Visualizzazione post con etichetta Riccardo Agostini. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Riccardo Agostini. Mostra tutti i post

giovedì 1 settembre 2022

RICCARDO AGOSTINI DI NUOVO IN PISTA A IMOLA NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO SPRINT


Dopo tre mesi di stop, il Campionato Italiano Gran Turismo Sprint riparte questo fine settimana (2/4 settembre). Sarà la pista di Imola ad ospitare il terzo dei quattro appuntamenti della serie tricolore, che vedrà al via campione 2021 Riccardo Agostini, pronto ad alternarsi nuovamente al volante della Ferrari 488 GT3 del team Easy Race con il giovane svedese Daniel Vebster.

Su un tracciato tecnico come quello del Santerno, dove la differenza potrebbe farla l'esperienza del pilota padovano, l'obiettivo sarà quello di portare a casa un risultato di rilievo. Anche in considerazione dei progressi che il suo compagno di squadra (20 anni compiuti solamente da pochi giorni) ha dimostrato di avere compiuto in occasione del precedente round di Misano; una crescita in cui Agostini lo ha accompagnato quest'anno passo dopo passo e che fino ad ora ha dato come frutto i due quinti posti messi a segno proprio sul circuito romagnolo.
Proprio a Misano, Agostini si era reso autore di un'ottima qualifica, ottenendo nella sua sessione il secondo miglior tempo assoluto ad un passo dalla pole. E l'obiettivo adesso è quanto meno di puntare al primo podio di questa stagione. Inoltre va considerato che l'equipaggio del team Easy Race anche in questa occasione non avrà alcun handicap in tempo da scontare.

Appuntamento dunque a Imola da venerdì, con i due turni di prove libere di 40 minuti ciascuno, a partire dalle 12.20 e dalle 16.40. Le qualifiche (due sessioni da un quarto d'ora) scatteranno sabato mattina alle 11, con il via della prima delle due gare di 50 minuti più un giro alle 18.20. Gara 2 è in programma infine domenica, con il semaforo verde alle 15.

martedì 31 maggio 2022

TRICOLORE GT SPRINT | RICCARDO AGOSTINI A MISANO CON ZERO HANDICAP E L'OBIETTIVO DI FAR BENE



Padova, 30 maggio 2022. Se il primo appuntamento di Monza si è concluso con due noni posti assoluti, a Misano, il prossimo fine settimana (4-5 giugno), Riccardo Agostini ci arriverà con l'obiettivo di tornare ad inserirsi tra i protagonisti del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint che giunge appunto al suo secondo dei quattro round del calendario 2022.


Sul circuito brianzolo va detto che il suo compagno di squadra Daniel Vebster, 19 anni e al proprio debutto in GT3, doveva ancora prendere le misure e questo ha certamente influito sull'andamento del weekend. Ma in Romagna si dovrebbe voltar pagina.


Proprio a Misano, all'inizio della scorsa settimana, Agostini e Vebster hanno infatti concluso una proficua sessione di test con la Ferrari 488 GT3 Evo del team Easy Race che si ritroveranno a condividere; test in cui entrambi sono andati molto bene. In più a Misano ci giungeranno con zero handicap tempo e quindi un poco più avvantaggiati rispetto a chi a Monza è finito davanti.


Proprio a Misano, esattamente un anno fa, Agostini vi ottenne con la Audi una seconda fila e due quinti piazzamenti: punti importanti nell'ottica di un campionato che a fine stagione lo laureò campione, consegnandogli uno dei quattro titoli tricolori conquistati nelle ultime tre stagioni.


Il programma di questo weekend inizierà come sempre il venerdì con i due turni di prove libere di 50 minuti a partire dalle 10.35 e dalle 15.30. Sabato le qualifiche prenderanno il via alle 10.20, mentre la prima delle due gare (anche esse di 50 minuti più un giro da completare) scatterà alle 18.50. Domenica alle 15.20 il via di Gara 2. Entrambe le gare verranno trasmesse in live streaming sui canali social YouTube e Facebook del Campionato Italiano Gran Turismo, oltre che su ACI Sport Tv (Sky 228). Da definire il palinsesto di Rai Sport.

lunedì 16 maggio 2022

UNA PERGUSA A CHILOMETRI ZERO PER RICCARDO AGOSTINI NELL’APERTURA DEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO ENDURANCE






Padova, 16 maggio 2022. Un weekend cocente, quello di Pergusa per Riccardo Agostini. Ma questa volta non a causa del caldo siciliano, bensì per la delusione di non avere potuto completare un solo giro tra qualifiche e gara.
Sulla pista dove lo scorso anno raccolse una vittoria che lo portò poi a conquistare (assieme all'altro successo messo a segno a Monza) il titolo della serie Endurance del Campionato Italiano Gran Turismo, il fine settimana del pilota padovano si è concluso ancora prima di iniziare.
Un problema di natura meccanica non risolvibile, evidenziatosi nel primo turno di prove ufficiali sulla Ferrari 488 GT3 Evo del team Easy Race, mentre al volante si trovava Lorenzo Patrese, ha decretato infatti lo stop definitivo.
Peccato, perché nel primo turno di prove libere per lui, Patrese e Vito Postiglione era arrivato il terzo miglior tempo. E invece questa volta ad Agostini è toccato vivere tutta la gara dal muretto dei box.
Di certo lo zero di Pergusa potrà essere scartato (come prevede il regolamento) e quindi ancora è tutta da vedersi. Ma certamente non era questo il modo con il quale il pilota veneto ed i suoi compagni di squadra avrebbero voluto iniziare la stagione.
Adesso il prossimo impegno sarà quello di Misano, il primo fine settimana di giugno, in occasione del secondo round della serie Sprint. Il campionato di durata proseguirà invece al Mugello a metà luglio.

mercoledì 11 maggio 2022

IMPEGNO ENDURANCE A PERGUSA PER RICCARDO AGOSTINI NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO


Padova, 11 maggio 2022. Pergusa un anno dopo. Sul velocissimo "anello" siciliano, nel 2021 Riccardo Agostini raccolse con la Audi il suo primo successo della stagione. Una stagione che lo vide poi conquistare entrambi i titoli Endurance e Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo, ottenendo così la sua terza e la quarta corona nella serie tricolore dal 2019.

Dodici mesi dopo il pilota padovano ritorna sui 4.950 metri di asfalto che si svolgono tutto intorno all'omonimo lago, con l'obiettivo di puntare ancora al massimo risultato. Ma questa volta lo fa con la Ferrari 488 GT3 Evo del team Easy Race, la stessa su cui ha esordito a fine aprile a Monza, nella serie Sprint.
A Pergusa, primo dei quattro appuntamenti del campionato di durata, Agostini dividerà questa volta il volante con un pilota esperto come Vito Postiglione ed il figlio d'arte Lorenzo Patrese. Assieme a loro formerà un equipaggio sicuramente di primo piano, in grado di potere ambire alle posizioni di vertice.
Se l'impegno di Agostini nello Sprint con il giovane svedese Daniel Vebster è fondamentalmente finalizzato a mettere a disposizione della squadra e del suo compagno la propria esperienza, nell'Endurance il ventottenne pilota veneto cercherà infatti di difendere il primato conquistato nel corso della passata stagione.

Una sfida che comincerà venerdì con le prove libere in programma dalle 14 alle 18. Prove libere che proseguiranno sabato con due ulteriori turni da un'ora ciascuno a partire dalle 9 e dalle 12, mentre le qualifiche avranno inizio alle 15.50. Domenica la gara, della durata di due ore, scatterà infine alle 13, sempre con il live streaming sui canali social YouTube e Facebook del Campionato Italiano Gran Turismo e la diretta su ACI Sport Tv (Sky 228). La stessa verrà trasmessa in differita anche su Rai Sport.

mercoledì 20 aprile 2022

RIPARTE DA MONZA LA SFIDA DI RICCARDO AGOSTINI NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO


    

Riparte dall'Autodromo Nazionale Monza la sfida di Riccardo Agostini nel Campionato Italiano Gran Turismo. Sullo stesso tracciato dove neppure sei mesi fa il pilota padovano ottenne la vittoria che gli diede il titolo Endurance 2021, prende il via questo fine settimana (23 e 24 aprile) la serie tricolore Sprint.

Sul circuito brianzolo Agostini volta pagina. Dopo avere vinto quattro titoli tricolori GT negli ultimi tre anni, il 27enne pilota veneto sarà per la prima volta al volante di una Ferrari 488 GT3 Evo, quella del team Easy Race che dividerà con il giovane svedese Daniel Vebster.

 

Lo scorso anno Agostini proprio a Monza ottenne nella serie Sprint un miglior secondo posto al volante della Audi; il primo dei tre podi (inclusa la vittoria di Imola) che lo portarono a laurearsi campione della categoria per la terza volta di fila, dopo esserci riuscito nel 2019 con la Mercedes e ancora nel 2020 sempre con la Audi.

Agostini ci riprova dunque con un terzo differente brand, puntando a tenere alti i colori del Cavallino nella serie nazionale. Un impegno importante, oltre che un'ulteriore scommessa con sé stesso.

 

Il weekend monzese entrerà dunque nel vivo venerdì con le due sessioni di prove libere da un'ora ciascuna in programma a partire dalle 11.55 e dalle 17. Sabato le qualifiche (due turni di 15 minuti) scatteranno alle 10.55 e alle 11.45, con il via della prima delle due gare di 50 minuti più un giro alle 18.05. Domenica alle 15.15 il semaforo verde di Gara 2.

 

Entrambe le gare saranno visibili in live streaming sui canali social YouTube e Facebook del Campionato Italiano Gran Turismo, oltre che su ACI Sport Tv (Sky 228). Anche Rai Sport trasmetterà l'evento, con un palinsesto di orari ancora da definire.

venerdì 15 aprile 2022

RICCARDO AGOSTINI CON LA FERRARI DI EASY RACE NEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO ENDURANCE E SPRINT



Padova, 14 aprile 2022. Otto titoli in dieci anni in quattro differenti campionati. Quattro quelli che ha messo a segno nelle ultime tre stagioni dell'Italiano Gran Turismo: quello della serie Sprint con la Mercedes nel 2019 e poi con la Audi nel 2020 e 2021 e sempre con una vettura della Casa dei quattro anelli nella serie Endurance lo scorso anno. Un primato assoluto per Riccardo Agostini, che nel 2022 difenderà la corona tricolore prendendo parte a tutti gli appuntamenti del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance e Sprint con la Ferrari 488 GT3 Evo del team Easy Race.


Il padovano (28 anni da compiere tra una settimana), si alternerà in tutti i quattro appuntamenti della Sprint con il diciannovenne svedese Daniel Vebster. Un ritorno al futuro quello di Agostini sulla Ferrari, che in realtà non ha mai guidato nella sua carriera GT. Anche se c'è un precedente illustre ed è quello di dieci anni fa, quando fu l'ultimo a scrivere il proprio nome nel glorioso albo d'oro del Campionato Italiano di F.3 e come premio fu chiamato a svolgere una giornata di test sul circuito di Vallelunga al volante della Ferrari di Formula 1. Era il 9 novembre del 2012 quando il veneto (all'epoca neopatentato ed appena diciottenne) guidò la F60 ex Kimi Raikkonen.


"Tornare a guidare una Ferrari nel GT italiano evoca dei ricordi bellissimi - ha commentato Agostini - Oggi Ferrari non è solo vincente in Formula 1, ma rappresenta anche una garanzia nel mondo delle Gran Turismo in vista del suo storico ritorno nel Mondiale Endurance del prossimo anno. Spero che questa nuova esperienza possa aprire a delle opportunità importanti per la mia carriera. Per questo voglio ringraziare Easy Race e Ferdinando Geri, che hanno riposto in me la loro fiducia".


Nell'ambito del GT, Agostini ha già dimostrato tutto quello che doveva (al suo attivo anche un titolo nella Porsche Carrera Cup Italia datato 2015 e quello del Lamborghini Super Trofeo North America conquistato due anni dopo, quando si impose anche nella Finale Mondiale di Imola). Ma la sfida in Ferrari rappresenta per lui un ulteriore stimolo.


Il campionato Italiano Gran Turismo Sprint prenderà il via tra meno di due settimane da Monza (21/24 aprile), prima delle successive trasferte di Misano (2/5 giugno), Imola (1/4 settembre) e Mugello (20/23 ottobre). La serie Endurance scatterà invece a Pergusa (12/15 maggio) per approdare poi al Mugello (14/17 luglio), a Vallelunga (15/18 settembre) e Monza (6/9 ottobre).

mercoledì 6 ottobre 2021

Campionato Italiano Gran Turismo/ Al Mugello caccia al terzo titolo 'Sprint' per Riccardo Agostini (Audi R8 LMS)


Padova, 6 ottobre 2021. Ultima fermata Mugello. La serie Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo giunge questo fine settimana al quarto e conclusivo appuntamento. E sul circuito toscano Riccardo Agostini ci arriva da leader. Il padovano, in equipaggio con Lorenzo Ferrari sulla R8 LMS GT3 di Audi Sport Italia, sarà chiamato a consolidare il vantaggio di 17 punti che al momento può vantare nei confronti di Alex Frassineti (Lamborghini) e di 19 sul duo della Ferrari formato da Fabrizio Crestani e Matteo Greco.
Reduce dalla seconda vittoria ottenuta quest'anno nella serie Endurance a Vallelunga appena tre settimane fa, dopo essersi imposto anche nella 3 ore di Pergusa, Agostini nel campionato Sprint vanta a sua volta un altro successo: quello ottenuto nel più recente round di Imola a inizio settembre.
Arrivare in testa alla classifica sarà importante, anche se tanti sono i fattori in gioco. L'handicap tempo di 25 secondi da scontare nel corso delle soste della prima gara, ma anche i risultati da scartare dal momento che su otto se ne potranno prendere in considerazione soltanto sei.
Agostini, che attualmente assieme a Ferrari e a Mattia Drudi occupa anche il primo posto nel campionato di durata, ce la metterà tutta per conquistare la sua terza corona di fila, dopo avere vinto il titolo della serie Sprint lo scorso anno sempre con Audi e due anni fa con Mercedes.
Al Mugello una bella novità sarà anche quella del pubblico, che per la prima volta dall'inizio della pandemia tornerà ad essere ammesso nella tribuna. Venerdì si inizierà con i due turni di prove libere, ciascuno di 50 minuti in programma dalle 11.45 e dalle 15.30. Sabato le due sessioni di qualifica da 15 minuti scatteranno alle 9.55 e alle 10.30 e precederanno la prima delle due gare di 50 minuti più un giro in programma alle 15.50. Gara 2 prenderà il via domenica alle 12.40, sempre con la diretta streaming sui canali Facebook e YouTube del campionato.

La classifica (top 5): 1. Agostini/Ferrari (Audi) 69; 2. Frassineti (Lamborghini) 52; 3. Crestani/Greco (Ferrari) 50; 4. Di Amato (Ferrari) e De Luca/Guidetti (Honda) 35.


martedì 27 luglio 2021

GT OPEN: A IMOLA UNA GARA 2 ROCAMBOLESCA NON PREMIA RICCARDO AGOSTINI E AUDI


Non si è certamente concluso come era iniziato il fine settimana di Imola per Riccardo Agostini. Il padovano, al suo rientro nell'International GT Open per un impegno extra con la R8 LMS GT3 di Audi Sport Italia divisa con il suo compagno di squadra Lorenzo Ferrari, dopo avere dominato entrambe le sessioni di prove libere del venerdì ha potuto raccogliere un miglior quarto posto nella prima delle due gare del weekend, quando è stato estromesso dal podio per un problema a una pistola e ad un dado ruota nel corso del pit-stop che si è tradotto in una perdita di tempo preziosa.

Domenica, nella seconda sessione di qualifica, il pilota veneto si è presentato con il secondo responso assoluto, chiudendo a meno di un decimo dalla pole della Lamborghini del leader del campionato Frederik Schandorff. Nei primi giri di gara Agostini, sfilato terzo al via, è stato però coinvolto senza colpe in un contatto alla curva della Tosa con la Mercedes di Loris Spinelli (quest'ultimo per tale ragione in seguito penalizzato di cinque secondi), finendo in testacoda e ripartendo dopo aver perso alcune posizioni.

Come se non bastasse il padovano, lanciatosi in una rimonta che lo aveva portato a risalire quinto, ha dovuto successivamente anticipare la sosta ai box a causa di una foratura. Quando è salito in macchina Ferrari, il giovane piacentino ha pagato a propria volta una doppia foratura. Inconveniente che ha definitivamente compromesso un risultato di rilievo per l'equipaggio della Casa dei quattro anelli, che alla fine ha concluso nono.

Il prossimo impegno per Riccardo Agostini sarà nuovamente nel Campionato Italiano Gran Turismo, in cui punta sia al titolo Endurance che a quello della serie Sprint che riaccenderà i motori dopo la pausa estiva, ad inizio settembre, proprio sulla pista di Imola.

lunedì 19 luglio 2021

RICCARDO AGOSTINI CON AUDI NELL'INTERNATIONAL GT OPEN DI IMOLA


Padova, 19 luglio 2021. Impegno fuori programma per Riccardo Agostini, che il prossimo fine settimana (24 e 25 luglio) scenderà in pista a Imola per la tappa dell'International GT Open, a cui sarà presente con una R8 LMS GT3 schierata da Audi Sport Italia.
In equipaggio, assieme al padovano, ci sarà il giovane Lorenzo Ferrari, col quale quest'anno Agostini ha già centrato una vittoria nella 3 Ore di Pergusa, primo round del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance ed un secondo posto a Monza nella Sprint.

Prevalentemente concentrato nelle due serie tricolori, il veneto farà pertanto un'apparizione spot nel campionato continentale, facendovi di fatto il suo rientro dopo due anni di assenza. Un'occasione per preparare anche il prossimo round del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint in programma ad inizio settembre proprio sul circuito del Santerno, anche se in questa occasione la sua Audi calzerà pneumatici Michelin (in luogo delle Pirelli utilizzate nel Tricolore GT) ed avrà un peso minimo più accomodante di 20 kg rispetto al più recente round del Mugello.

Nel 2019, Agostini prese parte con la Mercedes alla tappa dell'International GT Open di Monza, centrando un bel secondo posto. Nello stesso campionato il padovano era stato protagonista anche l'anno precedente, con la Lamborghini, ottenendo anche una vittoria nella conclusiva gara di Barcellona.

Venerdì il via al weekend con le due sessioni di prove libere da un'ora ciascuna in programma a partire dalle 9.35 e dalle 13.40. Sabato il primo turno di qualifica di 30 minuti scatterà alle 9 e sarà utile a definire lo schieramento della prima delle due gare (quella della durata di 70 minuti) in programma nel pomeriggio alle 14.20. Domenica, sempre a partire dalle 9, si svolgerà il secondo turno di prove ufficiali. Gara 2 (60 minuti) inizierà alle 14.50. Entrambe le gare verranno trasmesse in live streaming su www.youtube.com/user/GTOPENseries.

A Imola, Audi Sport Italia all'esordio nell'International GT Open. Riccardo Agostini festeggia in pista il titolo piloti GT Sprint 2020. Al suo fianco Lorenzo Ferrari sulla R8 LMS GT3


Di fatto la si potrà considerare una occasione per celebrare in pista, piuttosto che in un ristorante, il titolo italiano conduttori GT Sprint 2020 garantito a Riccardo Agostini lo scorso 12 luglio dal giudizio del Collegio di Garanzia dello Sport a Sezioni Unite. Il Team Principal Ferdinando Geri, determinante nel portare alla squadra dei quattro anelli il padovano, ha deciso che non ci fosse modo migliore per festeggiare: portandolo a misurarsi con una serie internazionale di alto livello e facendo fare esperienza preziosa al giovane Lorenzo Ferrari che, come Agostini, è arrivato sulla R8 LMS GT3 grazie al manager romano. Così, a due anni di distanza da una parentesi nella serie sprint SRO conclusa senza troppa fortuna a Misano Adriatico, Audi Sport Italia sabato e domenica all'autodromo Enzo e Dino Ferrari aggiungerà ai calendari tricolori 2021 una tappa internazionale e con l'intenzione di ben figurare. E anche di preparare la ripresa della stagione nazionale, il cui "girone di ritorno" partirà sullo stesso tracciato il primo fine settimana di settembre. Peraltro tra International GT Open e GT Sprint tricolore ci saranno alcune differenze sostanziali: a cominciare dalla fornitura di pneumatici (Michelin per la serie organizzata e promossa da GT Sport) e dalla scheda tecnica dell'Audi GT3, col Balance of Performance che prevederà un peso minimo inferiore di 20 chili per la vettura di Ingolstadt rispetto a quanto portato sulle bilance nell'ultima trasferta italiana al Mugello. Insomma: l'esperienza dell'esordio nell'Open si può anche interpretare come un vero e appassionante appuntamento one-off da vivere senza bizantinismi e che Agostini, Ferrari e team potranno godersi minuto per minuto.

(Audi Sport Italia - Ufficio Stampa)

giovedì 15 luglio 2021

Accolto il ricorso Audi Sport Italia: a Riccardo Agostini il titolo Piloti GT Sprint 2020



Il 12 luglio 2021 è diventato una data indimenticabile per Audi Sport Italia e per Riccardo Agostini, il suo apprezzato alfiere e pilota della R8 LMS GT3: è il giorno in cui il Collegio di Garanzia del C.O.N.I. a Sezioni Unite ha accolto il ricorso della squadra dei quattro anelli. Attraverso il legale Prof. Avv. Marco Baroncini, la squadra aveva chiesto di annullare l'applicazione della sanzione irrogata dalla Corte Sportiva di Appello di ACI Sport lo scorso 9 aprile (che triplicava da 5" a 15" la penalità alla vettura di Agostini e Mattia Drudi nella terza corsa del GT Sprint 2020) e di confermare l'originaria classifica di gara che aveva visto padovano e romagnolo primi al traguardo al Mugello.


L'accoglimento del ricorso significa di fatto che dopo ben 282 giorni dallo svolgimento della gara il risultato sotto la bandiera a scacchi si può considerare definitivo, ma soprattutto che a 218 giorni dalla chiusura dell'ultima corsa 2020 a Vallelunga, anche la classifica generale GT Sprint andrà ricompilata: assegnando ad Agostini i 20 punti che lo trasformeranno in campione conduttori della passata stagione.


Il fatto contestato ad ottobre dello scorso anno era che lo staff del team dei quattro anelli aveva posizionato gli pneumatici in un punto diverso della pit-lane da quello indicato dagli Ufficiali di Gara durante il briefing. Il legale (e pluri-campione italiano CIVT) milanese aveva già sostenuto con successo in udienza al precedente Collegio di Garanzia dello Sport del C.O.N.I. riunitosi il 10 marzo scorso, che la penalità in secondi (prevista dal regolamento per chi durante il pit-stop lavora direttamente sulla vettura in fasi non consentite) non poteva essere traslata su altra fattispecie, in ossequio al principio giuridico che "nulla poena sine praevia lege": non si può irrogare una sanzione riguardante una norma che la legge non prevede.


Una volta rinviato il caso alla Corte Sportiva di Appello ACI Sport, questa aveva però insistito applicando una sanzione diversa da quella prevista dalle norme di riferimento per l'asserita infrazione e così violando in modo duplice il principio di legalità. Nella giurisprudenza in senso lato il giudice di rinvio deve uniformarsi in modo assoluto e inderogabile alla corte di ultima istanza, ad esempio alla Cassazione; questo si applica parimenti, nel caso specifico, a chi (Collegio di Garanzia dello Sport) tutela il principio generale dell'ordinamento sportivo.


Questo ha fatto sì che l'esame del ricorso Audi Sport Italia stavolta non sia stato considerato ordinaria amministrazione, ma abbia portato a una rara udienza a Sezioni Unite, che prevede la presenza di tutti i Presidenti delle cinque Sezioni del Collegio di Garanzia dello Sport e presieduta dal numero uno dell'organo giuridico: il Prof. Franco Frattini. La firma dell'ex-ministro degli Esteri sul dispositivo è pertanto la conferma che c'è stato il massimo di autorevolezza giuridica sportiva a valutare il ricorso di Audi Sport Italia ed a spianare la strada verso il titolo conduttori GT Sprint 2020 di Riccardo Agostini.


(Audi Sport Italia-Ufficio Stampa)

sabato 17 aprile 2021

TRICOLORE GT / RICCARDO AGOSTINI RINNOVA CON AUDI SPORT ITALIA


Squadra vincente non si cambia. Dopo un 2020 straordinario in cui ha messo a segno tre vittorie, due secondi e due terzi posti nel Campionato Italiano Gran Turismo e culminato con il successo conquistato nella 6 Ore di Roma, Riccardo Agostini anche quest'anno proseguirà il proprio impegno con Audi Sport Italia.

Il pilota padovano, che compie 27 anni tra pochissimi giorni, prenderà parte a tutta la serie del GT tricolore sia nella Sprint, in cui verrà affiancato dal giovane piacentino Lorenzo Ferrari, che nella Endurance, con Mattia Drudi a completare l'equipaggio sulla R8 LMS GT3 della Casa dei quattro anelli.

Lo scorso anno in lotta fino all'ultimo per il titolo della GT3 Sprint (un titolo che ufficialmente non è stato ancora assegnato), Agostini è al suo settimo anno nelle ruote coperte dopo essersi laureato nel 2015 campione della Carrera Cup Italia e avere vinto due anni dopo il Lamborghini Super Trofeo Nord America e la World Final riservata alle vetture della Casa di Sant'Agata Bolognese. Ma nel suo ormai ricco palmares va inserito anche il titolo della F3 tricolore conquistato nel 2012.

"Sono felice di rimanere con Audi Sport Italia. Voglio ringraziare Ferdinando Geri ed Emilio Radaelli per avermi rinnovato la fiducia. Inutile dire che sarà ancora al via del GT italiano con un solo obiettivo: puntare al titolo nello Sprint e nell'Endurance", ha commentato Agostini.

Il Campionato Italiano Gran Turismo Sprint prenderà il via da Monza (2 maggio), per approdare in seguito a Misano (6 giugno), Imola (5 settembre) e Mugello (10 ottobre). La serie Endurance scatterà invece sul rinnovato circuito siciliano di Pergusa (23 maggio) e affronterà a seguire le tappe del Mugello (4 luglio), Vallelunga (19 settembre) e Monza (31 ottobre).

lunedì 14 dicembre 2020

RICCARDO AGOSTINI È RE DI ROMA CON LA AUDI



Finale di stagione super per Riccardo Agostini, che in occasione del suo debutto nella 6 Ore di Roma ha conquistato un successo meritato due volte: prima per la rimonta che lui e i suoi compagni di squadra Sean Hudspeth e Lorenzo Ferrari sono riusciti a completare (dopo una divagazione iniziale del singaporiano), nonostante una penalità di 10 secondi per un'irregolarità durante l'ultimo cambio. Quindi per il fatto di avere resistito nei conclusivi 40 minuti del suo stint agli attacchi della Lamborghini guidata da Raffaele Giammaria.

Quello che ha compiuto il padovano è stato un autentico capolavoro, chiudendo tutte le porte al pilota laziale e mettendo in campo uno sbarramento totale, riportando così al successo i colori di Audi Sport Italia che mancava all'appuntamento con la vittoria nella classica endurance capitolina dall'ultima apparizione fatta esattamente sei anni fa, quando però aveva centrato una vittoria di classe e adesso alla sua prima affermazione assoluta.

Una bella prova di forza per Agostini e un'ulteriore gratificazione, al termine di una stagione entusiasmante, che lo ha visto protagonista sempre con Audi nel Campionato Italiano Gran Turismo, in cui ha concluso la serie Sprint con il maggior numero di punti, ottenendo due vittorie a Misano e Mugello, pur dovendo ancora attendere l'esito del ricorso della sua squadra in merito al risultato della gara toscana.


Adesso lo sguardo è rivolto al 2021, in cui Riccardo Agostini punterà sempre più in alto.


Foto Speedy

sabato 3 ottobre 2020

CAMPIONATO ITALIANO GT SPRINT > AL MUGELLO RICCARDO AGOSTINI, CON MATTIA DRUDI, PORTA ANCORA AL SUCCESSO L'AUDI E ALLUNGA IN CLASSIFICA



Scarperia, 3 ottobre 2020. Due vittorie su tre e ancora leadership della classifica per Riccardo Agostini, nel Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. Il padovano, che arrivava al circuito Mugello reduce dalla vittoria e dal terzo posto ottenuti nell'apertura di Misano dello scorso agosto, assieme al suo compagno Mattia Drudi ha monopolizzato con la R8 LMS GT3 di Audi Sport Italia le due sessioni di prove libere del venerdì. Poi in qualifica Agostini ha ottenuto il terzo tempo, con Drudi quarto nella seconda sessione. Ed è dalla seconda fila che Agostini ha preso il via, in condizioni di pista bagnata che tendeva tuttavia ad asciugarsi. Una situazione anomala, che aggiunta all'handicap tempo di 20 secondi da scontare nel corso delle soste ai box sulla carta avrebbe dovuto penalizzare l'equipaggio Audi.
Invece Drudi sul finire, con le gomme slick e dopo un intervento della safety car che successivamente ai pit-stop ha ricompattato il gruppo, si è ritrovato a risalire gradualmente secondo, riuscendo proprio nelle fasi conclusive a superare anche la Lamborghini del battistrada Tuomas Tujula, andando così a raccogliere una vittoria. Vittoria che tuttavia è stata tolta ad Agostini-Drudi da una penalità di 5" per una presunta irregolarità nella procedura del cambio gomme e contro cui il team si è appellato, congelando pertanto la classifica che rimane sub iudice.

La seconda gara di domani prenderà il via alle 14.20: diretta su MS Motor TV (Sky 228) e live streaming sul sito ufficiale del campionato www.acisport.it/it/CIGT/home.



lunedì 3 agosto 2020

VITTORIA, UN PODIO E LEADERSHIP DI CAMPIONATO PER RICCARDO AGOSTINI NEL TRICOLORE GT SPRINT


Padova, 3 agosto 2020. Dopo avere inaugurato a Misano il Campionato Italiano Gran Turismo Sprint con la vittoria ottenuta sabato, nella seconda gara di domenica Riccardo Agostini ha portato la R8 LMS GT3 del team Audi Sport Italia al terzo posto, salendo ancora una volta sul podio assieme al suo compagno Daniel Mancinelli e confermandosi in testa alla classifica assoluta.
Il fine settimana romagnolo è stato praticamente perfetto per il pilota padovano, che appena due settimane prima, assieme a Mattia Drudi e allo stesso Mancinelli, aveva dominato nel weekend d'apertura della serie Endurance.
Dal successo arrivato in Gara 1, era anche scaturito l'handicap in tempo di 15" che Agostini e Mancinelli hanno dovuto scontare ieri nel corso dei pit-stop. Ma andando per ordine, a prendere il via dalla seconda fila è stato proprio il pilota veneto, che è immediatamente risalito terzo e ha mantenuto poi un ottimo ritmo che gli ha permesso di rimanere a stretto contatto con il gruppo di testa. Poi, nella sosta per il cambio pilota, Mancinelli è rientrato alcune posizioni dietro, proprio a causa del tempo aggiuntivo di permanenza ai box che per regolamento viene assegnato ai primi tre classificati della gara precedente. Il marchigiano però non si è perso d'animo, risalendo velocemente fino al quarto posto nonostante una safety-car. Quindi, la penalità inflitta per un contatto alla Lamborghini di Galbiati-Venturini che aveva tagliato per prima il traguardo, ha consegnato appunto il terzo piazzamento all'equipaggio Audi.
Agostini è adesso leader sia nella classifica Sprint che in quella Endurance, il cui prossimo appuntamento è fissato per il 29 e 30 agosto sulla pista di Imola.

Classifica Endurance
1. Agostini/Drudi/Mancinelli (Audi) 20;
2. Comandini/Sims/Zug (BMW) 15;
3. Galbiati/Postiglione/Venturini (Lamborghini) 12.

Classifica Sprint
1. Agostini/Mancinelli (Audi) 32;
2. Comandini/Zug (BMW) e Roda/Rovera (Ferrari) 22.

domenica 19 luglio 2020

CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO/ DEBUTTO IN AUDI CON VITTORIA PER RICCARDO AGOSTINI.


Scarperia, 19 luglio 2020. Dominio Audi al Mugello, nel primo dei quattro appuntamenti del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance. Un esordio con la vettura della Casa di Ingolstadt straordinario per Riccardo Agostini, che, insieme ai compagni di squadra Mattia Drudi e Daniel Mancinelli ha conquistato sabato la prima pole della stagione, con tutti e tre piloti più veloci nei rispettivi turni di qualifica.
Una supremazia che è proseguita anche oggi, con Agostini autore del primo stint e inizialmente secondo. Almeno fino al 38° minuto, quando è riuscito a infilare la BMW del leader Stefano Comandini. Da quel momento in poi il padovano è rimasto sempre al comando, prima di cedere allo scadere della prima ora il volante a Mancinelli con una decina di secondi di vantaggio. Quest'ultimo, dopo la sosta, è tornato in pista sempre davanti a tutti. 

Ma le emozioni non sono finite. Proprio negli ultimi dieci minuti la BMW su cui è salito Alexander Sims si fa sempre più minacciosa nei confronti della R8 LMS GT3 in quel momento guidata da Drudi, penalizzata dalla perdita di una bandella dell'ala posteriore. Il romagnolo ha però risposto egregiamente ed in un paio di occasioni i due si sono anche scambiati la posizione. Un finale pertanto al fotofinish, con Drudi alla fine davanti e al traguardo in vantaggio di appena 26 millesimi.

Per Agostini, campione 2019 della serie Sprint, questa nuova stagione inizia pertanto sotto il segno giusto. E il prossimo impegno sarà proprio nel Campionato Italiano Gran Turismo Sprint, con il round inaugurale in programma sulla pista di Misano l'1 e 2 agosto.

sabato 14 dicembre 2019

RICCARDO AGOSTINI (PREMIATO DA AUTOSPRINT E ACI) IN PISTA ALLA 24 ORE DI ADRIA

> 14 dicembre 2019 - Dalla serata di gala di Milano dei Caschi d’Oro di Autosprint e dei Volanti ACI, nel cui contesto è stato premiato per il titolo conquistato quest’anno nella serie Sprint del Campionato Italiano Gran Turismo, all’impegno in pista di questo fine settimana. Riccardo Agostini torna in azione, per disputare la 24 Ore di Adria. Il padovano, che proprio ieri ha ricevuto l’ambito riconoscimento da parte del più famoso settimanale “a quattro ruote” e della Federazione, toglie giacca e cravatta per indossare (una volta di più) casco e tuta.
Sul circuito veneto, il padovano affronta per la prima volta la endurance rodigina e lo fa al volante della Seat Cupra nei colori del team Kaspersky, che per l’occasione divide con i suoi compagni di squadra 2019 Alessio Rovera e Alexander Moiseev, oltre che con l’esperto Marco Cioci, Vicky Piria, Timur Boguslavskiy, Andrey Efremov e Sergey Zorin.
E il weekend di Adria per Agostini è subito iniziato al meglio, con il secondo crono assoluto fatto segnare al termine della Super Pole.
Di tutto rispetto lo schieramento, con tanti nomi importanti al via. Tra questi gli ex F.1 Riccardo Patrese, Giorgio Pantano e Luca Badoer, il mitico Arturo Merzario e Thomas Biagi.
La 24 Ore di Adria si concluderà domani alle ore 15.

domenica 20 ottobre 2019

AGOSTINI, ROVERA E IL TEAM ANTONELLI MOTORSPORT CONQUISTANO IL TITOLO 2019 DEL CAMPIONATO ITALIANO GRAN TURISMO SPRINT


Monza, 20 ottobre 2019 - Riccardo Agostini è il campione italiano Gran Turismo Sprint 2019. Il 25enne pilota padovano, in coppia con Alessio Rovera, ha conquistato nell’ultima gara del conclusivo appuntamento della stagione il titolo della serie tricolore.

Un titolo su cui Agostini e Rovera sono riusciti a mettere le mani centrando a Monza il terzo successo di quest’anno, grazie alla strategia perfetta del team Antonelli Motorsport, che ha subito richiamato ai box Rovera per mettere le gomme “rain”, quando dopo i pit-stop è iniziato a piovere. Ciò ha consentito al pilota varesino di risalire velocemente dal sesto al secondo posto, superando nelle fasi finali anche la Lamborghini di Vito Postiglione, che in quel momento era ancora virtualmente campione assieme all’olandese Jeroen Mul.

Al termine della prima gara di sabato, conclusa con un quarto posto, Agostini e Rovera giungevano alla resa dei conti finale a pari punti con i loro avversari e cinque secondi in più da scontare domenica durante le soste. Per diventare campioni c’era dunque una sola possibilità: concludere davanti a Mul-Postiglione. E alla fine Agostini e Rovera, entrambi davanti a tutti nelle due sessioni di qualifica, ci sono riusciti.

Dopo essersi laureato nel 2012 campione italiano di F.3, avere conquistato il successo nel 2015 (proprio con il team Antonelli Motorsport) nella Carrera Cup Italia ed avere trionfato due anni fa nel Lamborghini Super Trofeo Nord America e nella World Final riservata alle vetture della Casa di Sant’Agata Bolognese, per Agostini quello messo a segno oggi è il quinto titolo della sua carriera.

sabato 19 ottobre 2019

CAMPIONATO ITALIANO GT SPRINT: DOPPIA POLE E UN QUARTO POSTO A MONZA IN GARA 1 PER RICCARDO AGOSTINI E ALESSIO ROVERA


> 19 ottobre 2019. Sarà l’ultima gara del conclusivo appuntamento di Monza ad assegnare domani il titolo assoluto del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint. 
Il quarto posto ottenuto in Gara 1, consentirà a Riccardo Agostini e al suo compagno di squadra Alessio Rovera di giungere alla resa dei conti finale ancora in testa alla classifica, a pari punti (considerando il gioco degli scarti) con l’equipaggio della Lamborghini formato da Jeroen Mul e Vito Postiglione, quinti al traguardo.
Un piazzamento, quello di oggi, ottenuto al termine di una “gara folle”, condizionata dalla pista bagnata e soprattutto dai continui interventi della safety car ed in cui sia Rovera che Agostini (salito in macchina per completare il secondo “stint” di guida) sono stati perfetti.

Il fine settimana brianzolo si è aperto subito con una doppia pole. A fare il passo nel primo turno di qualifica è stato infatti Rovera, autore con la Mercedes-AMG GT3 del responso di 2’04”124. Poi, nella seconda sessione utile, Agostini è riuscito a “stampare” il miglior tempo in assoluto di 2’02”639. Questo a dimostrazione dell’ottimo potenziale del binomio del team Antonelli Motorsport.

Domani, vincerà il titolo chi riuscirà a stare davanti. Una sfida tutta da gustare, con il via alle ore 14, sempre con la diretta su Rai Sport e live streaming su http://www.acisport.it/it/CIGT/.

sabato 21 settembre 2019

RICCARDO AGOSTINI SECONDO A BARCELLONA AL RIENTRO NEL GT OPEN

21 settembre 2019 - Rientro e podio nell'International GT Open per Riccardo Agostini, che a Barcellona, assieme a Loris Spinelli, ha conquistato con la Mercedes-AMG GT3 del team Antonelli Motorsport il secondo posto nella prima delle due gare del weekend.

Una Gara 1 che per la verità Agostini e Spinelli avevano concluso davanti a tutti, andando a raccogliere al traguardo una vittoria sicuramente meritata, frutto di una rimonta iniziata nel primo stint di guida da Agostini (scattato 12° e risalito fino alla settima posizione) e poi completata da Spinelli. Quest'ultimo è riuscito a superare la McLaren di Andrés Saravia proprio nell'ultimo giro, andando così a conquistare il successo. 

Ma in realtà, alcune ore dopo l'arrivo, i commissari hanno deciso di penalizzare proprio il sorpasso operato da Spinelli, infliggendo all'equipaggio del team Antonelli Motorsport 5" che lo hanno fatto scivolare al secondo posto. Al di là dell'amarezza, resta comunque il fatto evidente che Agostini e Spinelli hanno ampiamente dimostrato di essere i più veloci.

E domani, alle 9.30, la sfida riprenderà con seconda sessione di prove ufficiali che precederà Gara 2, in programma alle 14.20 con il live streaming (in doppia lingua italiano/inglese) sul canale YouTube del campionato raggiungibile all’indirizzo https://www.youtube.com/user/GTOPENseries.