venerdì 30 settembre 2022

Tutto pronto per La Marca Classica 2022 con oltre 70 equipaggi. In gara anche la Scuderia Castellotti.


Treviso, 29 settembre 2022 – Scorre veloce il conto alla rovescia verso il primo fine settimana di ottobre quando a Treviso si svolgerà la quinta edizione de La Marca Classica, gara di regolarità classica titolata per il Campionato Italiano della specialità con abbinata quella nella formula turistica. Organizzata dall’Automobile Club Treviso, con il patrocinio della Regione Veneto e della Provincia di Treviso, per il terzo anno la “classica” vedrà al via i protagonisti del Tricolore impegnati nel terz’ultimo appuntamento, il primo dei tre conclusivi valorizzati dal coefficiente 1,5. 
Numerose le novità assieme a conferme quali il quartier generale al BHR Treviso Hotel, sede anche della partenza e arrivo della gara. A catalizzare l’attenzione sarà anche la Power Stage del sabato pomeriggio: un primo breve impegno che porterà la carovana dei concorrenti a cimentarsi in una sfida seguita e documentata anche dalle telecamere di ACI Sport.

Dopo la cena di gala del sabato sera sempre presso il BHR Hotel, la gara riprenderà domenica mattina alle 9 puntando verso Castelfranco Veneto per salire poi a nord in direzione Asolo e successivamente virando per Cavaso del Tomba e Pederobba transitati poi per la famosa prova speciale “Ca’ Mostaccin”, gli equipaggi saranno ospitati presso Villa Razzolini Loredan ad Asolo per la pausa pranzo. L’ultimo settore, presenta un’altra delle novità con la disputa di una serie di prove cronometrate presso lo Zadra Ring di Bigolino di Valdobbiadene, un circuito privato che più volte ha ospitato la prova spettacolo del Rally della Marca, prima di fare rientro a Treviso alle 15.30 superata la sessantacinquesima delle prove in programma. Al seguito della gara titolata, la regolarità turistica per auto storiche e moderne che, come da regolamento, seguirà un percorso ridotto e con meno prove cronometrate.

La Marca Classica vedrà impegnati cinque equipaggi della Scuderia Eugenio Castellotti, quattro nella regolarità classica ed uno nella turistica. Con il #15 sulla loro BMW 2002 Ti saranno in gara Mauro Argenti e Roberta Amorosa; con il #33 sulle fiancate della Autobianchi Primula 65C parteciperanno alla prova tricolore Maurizio Senna e Giacomo Gnocchi, mentre Aldo Buttafava e Patrizia Parenti (nella foto di Acisport.it) saranno sulla #36 Fiat 124 Spider. Il poker lodigiano della regolarità classica è completato da Massimo Pavesi e Raffaella Sozzi sulla #55 Porsche 356C. 
Sarà, infine, impegnato nella regolarità turistica il quinto equipaggio della Scuderia Castellotti con Elio Caccialanza e Rita Stevani su #121 Toyota Celica.

foto di ACI Sport

Il calendario provvisorio 2023 della MotoGP fissa al 10 settembre il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini.



Riders’ Land, 30 settembre 2022 – Il calendario provvisorio 2023 della MotoGP fissa la data del 10 settembre per la prossima edizione del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini.

Sarà il quattordicesimo appuntamento dei ventuno al momento previsti nella prossima stagione. Si partirà da Portimao il 26 marzo, per chiudere a Valencia il 26 novembre, con l’atteso ingresso del Kazakistan il 9 luglio e la novità odierna della MotoGP in India, nella tappa successiva a quella nella Riders’ Land.
Il weekend a Misano World Circuit seguirà di una settimana le gare di Barcellona e sarà l’ultimo in Europa prima di sette gran premi consecutivi extraeuropei e della chiusura a Valencia.

“È giunto al risultato auspicato il dialogo con Dorna – dicono i promotori – con la richiesta di posticipare la data di inizio settembre fissata quest’anno e che sapevamo provvisoria. Grazie a Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sport, per la consueta attenzione riservataci. Torniamo quindi alla tradizionale seconda settimana di settembre come auspicavano i comuni della costa, facendosi tramite delle richieste degli operatori turistici. Una data, domenica 10, più in sintonia con il desiderio di allungare la stagione turistica per proporre uno dei più importanti eventi del calendario sportivo mondiale in una settimana favorevole”.

Già al termine della stagione 2022, a novembre, sarà avviata la prevendita che premierà con gli acquirenti con una scontistica importante.

“Dal 2007 e ininterrottamente – concludono i promotori - con addirittura due appuntamenti nel 2020 e 2021, la MotoGP ha posizionato il territorio sotto i riflettori di tutto il mondo ed ha generato un indotto economico rilevante in una porzione strategica della stagione turistica. C’è ampio margine di miglioramento se in questi mesi tutte le realtà implicate con l’industria dell’accoglienza, col supporto delle Amministrazioni e di MWC, sapranno lavorare insieme per mettere a punto pacchetti turistici legati all’evento ed incrementare così il rilievo economico complessivo”.

credits: Bonoragency Photosport

Varano Vintage, un track day per auto e moto storiche al circuito Riccardo Paletti



Un tuffo nel passato, ma ad alta velocità. Domenica 2 ottobre, l'evento marchiato Varano Vintage vedrà auto e moto storiche protagoniste fra le curve del circuito "Riccardo Paletti" per una serie di turni di prove libere. Saranno ammessi modelli stradali e da competizione, ad un patto: essere stati costruiti fino agli anni Novanta.


Presso il tracciato di Varano de' Melegari il semaforo diventerà verde dalle 9:40, con la prima frazione da 20 minuti riservata alle due ruote, anche da gara, a cui faranno seguito le sessioni per vetture monoposto e sport in abbinamento, e poi per Turismo e stradali. La sequenza proseguirà secondo questo scherma fino alle 18, quando verrà sventolata la bandiera a scacchi, con in mezzo la pausa pranzo prevista fra le 12:40 e le 14:40.


Il Varano Vintage sarà comunque più di un semplice track day: si tratterà di vero e proprio raduno, grazie alla presenza di club e squadre pronte ad accendere i motori per deliziare anche gli spettatori, visto che la manifestazione sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito.


Per la parte motociclistica, sarà in azione il Club RD Series, dedicato alla celebre Yamaha RD che fra il 1973 e 1988, in varie serie e cilindrate (da 125cc fino a 500cc), fu prodotta dalla casa giapponese per portare "su strada" la filosofia dei Gran Premi del Motomondiale. Ed è già prevista la presenza di altre moto storiche che potranno catturare l'attenzione degli appassionati.


Lato auto, si segnala la partecipazione del Team HARS (acronimo di "Historic Auto Ruote Scoperte") con le sue Formula 3 d'epoca di Lola e Dallara, queste ultime realizzate nel territorio della Motor Valley, a breve distanza dall'autodromo. Dalla provincia di Alessandria arriverà la scuderia Grassano Racing, specializzata nel marchio Abarth, che schiererà le monoposto della celebre Formula Fiat Abarth, fucina di numerosi talenti italiani negli anni Ottanta. Fra loro anche Emanuele Pirro e Alessandro Nannini, vincitori del titolo e poi approdati ai vertici dell'automobilismo, Formula 1 compresa. Addirittura da oltreconfine, dalla Svizzera, il Varano Vintage è stato scelto dai membri dell'ASAT, che da oltre tre lustri sceglie l'impianto nel cuore della Motor Valley come meta per i suoi raduni.


Ulteriore informazione al sito autodromovarano.it


(Ufficio Stampa Autodromo Varano)




Alfa Revival Cup a Varano: Alfa Delta batte il “cinque”


30 settembre 2022 - In occasione del quarto dei cinque round stagionali dell'Alfa Revival Cup, in programma oggi e domani sul circuito di Varano de’ Melegari (PR), Alfa Delta schiera cinque vetture, di cui due con equipaggi inediti.

Puntano al bersaglio grosso i due rodati equipaggi sulle GTAm della scuderia varesina. Entrambi, inoltre, vogliono riscattare la gara di Vallelunga che non è andata secondo le aspettative: dopo l’ottimo terzo tempo in prova, che li aveva indicati come sicuri protagonisti per la lotta al vertice, Matteo Panini e Raffaele Raimondi sulla vettura #111 si sono dovuti accontentare di un quinto posto in gara che non rende giustizia al potenziale espresso, mentre è andata ancora peggio a Peter Bachofen e Roberto Restelli, anche loro tra i protagonisti in gara ma costretti allo stop per la rottura di un attacco della sospensione sulla vettura #85.

Emilio Petrone e Giacomo Barri, a bordo della Giulia Sprint GT Veloce 1600, puntano a riconfermare il primato di categoria con un occhio anche alla classifica assoluta dove occupano la piazza d’onore a sole otto lunghezze dai leader.

Alla vigilia della gara parmense Fabrizio Zamuner e Mathias Korber hanno composto un inedito equipaggio al volante della GTA 1600 Gr. 4, mentre per Roberto Brandoli e Carlo Barbolini sarà l’esordio assoluto in gara, per l’occasione al volante della Giulia Nuova Super 1600 di Alfa Delta, con la quale hanno avuto modo di familiarizzare la scorsa settimana durante un test sul circuito di Cremona.

Come consuetudine, il format prevede prove libere e qualifiche nella giornata di venerdì, mentre il sabato pomeriggio, con partenza alle 16.30, si svolgerà la gara sulla tradizionale distanza di 60 minuti.




giovedì 29 settembre 2022

Affollati test Kateyama a Monza


Monza, 29 settembre 2022 - Prima sessione autunnale di test Kateyama all'Autodromo Nazionale Monza con quasi 50 monoposto in pista tra F. Regional e F. 4. Tra le scuderie impegnate in queste prove, in evidenza Prema Racing che ha portato nel paddock del circuito monzese ben sei monoposto. Tra i piloti della formazione italiana, il sedicenne Andrea Kimi Antonelli, attuale leader dell'Italian F. 4 Championship e dell'ADAC F.4 Germany. 
Tra gli altri, sono scesi in pista all'Autodromo Nazionale i "figli d'arte" Emmo Fittipaldi, Brando Badoer e Charlie Wurz.
Domani giornata conclusiva dei Test Kateyama a Monza con le monoposto in pista dalle ore 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Foto Claudio Pezzoli-New Reporter Press





International GT Open a Monza, foto di Davide Stori

Autodromo Nazionale Monza, 24-25 settembre 2022
International GT Open
foto di Davide Stori
riproduzione riservata