Visualizzazione post con etichetta Rally. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Rally. Mostra tutti i post

sabato 2 marzo 2024

14° Historic Rally delle Vallate Aretine: Angelo Lombardo è il primo leader

 



giemmepress) - E’ la Porsche Carrera RS di Angelo Lombardo – esemplare di 2° Raggruppamento - a salire da protagonista sulla pedana d’arrivo della prima tappa dell’Historic Rally delle Vallate Aretine, apertura del Campionato Italiano Rally Auto Storiche organizzata da Scuderia Etruria Sport sulle strade della provincia di Arezzo. Il pilota cefaludese, affiancato da Roberto Consiglio, vanta – dopo due prove speciali - un margine di undici secondi sul primo inseguitore, il palermitano Pierluigi Fullone, in gara su BMW M3, vettura condivisa con il copilota Alessandro Failla. In terza posizione il senese Valter Pierangioli, rallentato da un avvio di gara che lo ha visto soffrire problemi al “posteriore” della sua Ford Sierra RS Cosworth, parte integrante di un confronto di vertice espresso su fondo bagnato, condizionato dalle precipitazioni che hanno interessato la giornata inaugurale di gara. In quarta piazza, al secondo posto nel 2° Raggruppamento, Lucio Da Zanche e Daniele De Luis, su Porsche Carrera RS. A chiudere la top-five, la Porsche Carrera RS del campione italiano in carica Matteo Musti, affiancato ancora da Simone Brachi dopo aver condiviso con il giovane copilota fiorentino la vittoria assoluta dello scorso anno. 

 

Sesti, a chiudere il podio provvisorio di 3° Raggruppamento, Matteo Luise e Melissa Ferro, su Fiat Ritmo 130 Abarth. Il primo giorno di gara ha visto concludere in settima posizione Beniamino Lo Presti e Agostino Benenti, su Porsche 911 SC. Da ottavi, partiranno per il secondo giorno di gara Riccardo Mariotti e Sandro Sanesi, su Ford Sierra Cosworth, seguiti da Giovanni Nuceri e Christian Soriani, in gara su Porsche Carrera RS. A chiudere la classifica dei primi dieci del venerdì, la Porsche Carrera RS di Sergio Galletti e Mirco Gabrielli, esemplare di 2° Raggruppamento. 

Nel confronto valido per il Trofeo A112 Abarth, al vertice c’è la Autobianchi A112 di Fabrizio Zanelli e Claudio Zanni, dodici secondi più veloce di quella interpretata dai locali Marcogino Dall’Avo e Manuel Piras. 

 

DOMANI, IN PROGRAMMA ALTRE SEI PROVE SPECIALI

 

Il sabato vedrà accendersi la sfida con la disputa dei sei rimanenti passaggi in programma, distribuiti sulle prove speciali Portole e Rassinata, ognuna ripetuta per tre volte. Previsti due riordini, a Palazzo del Pero e due sessioni di parco assistenza, a Castiglion Fiorentino. L’arrivo è in programma dalle ore 18:20 in Via Crispi, cuore della città.

 


Nella foto AMICORALLY: il leader, Angelo Lombardo,  in azione. 


mercoledì 31 gennaio 2024

MOVISPORT IN VERSIONE “ARTICA”: IN TRE AL VIA ALL’ARCTIC RALLY



Reggio Emilia, 31 gennaio 2024 – E’ decisamente un avvio stagionale di caratura internazionale, quello di Movisport in questo 2024. Dopo le soddisfazioni alla “Dakar” con Cesare Zacchetti, dopo anche le performance di Giovanni Trentin al recente Riihimäki Rally in Finlandia e il terzo posto di WRC-2 di Nikolay Gryazin a Monte Carlo, la griffe reggiana sarà della partita all'Arctic Lapland Rally, secondo round della massima serie nazionale finlandese, questo fine settimana. La gara partirà e arriverà a Rovaniemi nel cuore della Lapponia, nell'estremo nord della Finlandia e per tutti e tre gli equipaggi sarà il debutto in questa celebre gara.
Riflettori puntati su Nikolay Gryazin e Konstantin Aleksandrov, che dopo l’avvio in grande stile della serie iridata saranno al via della gara finnica in training per la seconda prova mondiale del Rally in Svezia dal 15 al 18 febbraio. Saranno al via con la Citroen C3 Rally2 ufficiale ed ovviamente oltre a puntare al successo assoluto il loro compito primario sarà quello di proseguire il lavoro di affinamento sulla vettura transalpina, l’arma con la quale puntano al titolo iridato WRC-2.

Giovanni Trentin, la giovane promessa sedicenne da Montebelluna, presentandosi da terza forza nella categoria SM3 dopo il positivo avvio, terzo di categoria al Riihimäki Rally. Affiancato da Danilo Fappani, il portacolori di Aci Team Italia sarà davanti ad un nuovo e grande esame al volante della Ford Fiesta Rally4 curata da Lorenzon Racing ed anche in questo caso, lottando con i “colleghi” locali si avranno certamente i riflettori puntati.

Terza forza in campo in Finlandia sarà il gentleman reggiano Zelindo Melegari, affiancato da Maurizio Barone, su una Subaru Impreza Sti Gruppo N. Una partecipazione stimolata dalla passione, quella di Melegari, che certamente vorrà trovare ispirazione dalla vettura giapponese del quale è rimasto uno dei pochi interpreti a livello internazionale.
Saranno due le giornate di gara previste con la prima frazione che si aprirà nella tarda mattinata di venerdì 2 Febbraio con un totale di poco più di settantacinque chilometri di prove.

Si partirà con la lunga "Aittajärvi" (22,47 km) per poi proseguire la tappa con i tratti cronometrati di "Mäntyvaara" (3,69 km), "Siikakämä Kivalo" (26,03 km) e di "Kaihuavaara" (19,62 km), concludendo con un secondo passaggio sulla corta "Mäntyvaara" nel tardo pomeriggio.

Oltre centoventiquattro i chilometri da affrontare sabato 3 Febbraio, iniziando dalla ripetizione della "Aittajärvi" e continuando con gli altri impegni previsti su "Siikakämä" (26,00 km), "Ounasvaara" (1,15 km), "Sarriojärvi" (32,65 km), "Patovaara" (7,26 km), "Kemijärvi" (2,27 km), prima di giocarsi il tutto per tutto con un altro giro sulla "Sarriojärvi".

Nella foto, Gryazin e Aleksandrov all’arrivo a Monte Carlo

lunedì 18 dicembre 2023

Vittoria di Andrea Nucita (Hyundai i20 Rally2) al 2° Bettega Tribute



Andrea Nucita (Hyundai i20 Rally2) ha vinto il 2° Bettega Tribute, disputato a Jesolo venerdì e sabato scorsi. Al termine di una serie di sfide di altissimo livello, il pilota siciliano è riuscito ad avere la meglio sullo sloveno Bostjan Avbelj (Skoda Fabia RS Rally2). Per batterlo ha dovuto affrontarlo in tre sfide, perché le prime due le avevano vinte una ciascuno. Fino alla finale il suo era stato un percorso netto: nella fase a gironi aveva battuto in tutte le sfide i suoi rivali, quali Alessandro Perico, Jacopo Facco e Tommaso Ciuffi. Ai quarti di finali ha poi eliminato Pontus Tidemand, campione del mondo junior nel 2013, mentre in semifinale aveva battuto in entrambe le manche Jacopo Facco: “Tenevo tantissimo a questa vittoria, la mia è stata una stagione sfortunata e ho provato con grandissima determinazione a vincere questo 2° Bettega Tribute. L’auto è stata perfetta, ringrazio il team Friulmotor. Sono sicuro che questa bellissima manifestazione non possa fare altro che crescere nel futuro”, diceva a fine gara il messinese. La lotta per il terzo posto ha visto prevalere Ilario Bondioni (Skoda Fabia RS Rally2), che ha superato il veneto Jacopo Facco (Skoda Fabia Rally2 evo).




Il 2° Bettega Tribute Historic ha visto la vittoria del trevigiano Denny Zardo (Porsche 911 SC), che ha avuto la meglio su Bernardino Marsura (Porsche 911 RSR) che era stato il vincitore l’anno scorso. Se nella prima manche Marsura aveva prevalso anche grazie a una penalità di 5” inflitta a Zardo per aver urtato una chicane, la seconda manche lo aveva visto prevalere: decisiva è stata la discriminante, un tempo di 2’59”80 più basso di quasi 4” rispetto al crono fatto segnare da Marsura. Al terzo posto ha terminato invece Adriano Lovisetto (Lancia Rally 037), che nella finale per il terzo e quarto posto ha piegato Andrea Smiderle (Porsche Carrera RS).

Jenni Sonzogni (Skoda Fabia Rally2 evo) è stata la prima vincitrice del Pink Trophy R5: in finale ha battuto l’ucraina Inessa Tushkanova (Skoda Fabia Rally2 evo), che ha anche pagato dazio per un piccolo errore in un’inversione. Al terzo posto ha terminato Elisabetta Franchina (Skoda Fabia Rally2 evo), che è stata eliminata dalla fase a gironi.

Tantissimo il pubblico che ha assistito alle finali: erano quasi in 5 mila assiepati sulle tribune e nelle zone per il pubblico a tifare i piloti impegnati in gara. La Fan Zone allestita lungo via Madre Teresa di Calcutta è stata invasa da tantissimi appassionati. E' stata anche esposta la Subaru Impreza S7 WRC ’01 con cui Petter Solberg e Phil Mills hanno corso il Rally di Nuova Zelanda 2001.

mercoledì 6 dicembre 2023

Rachele Somaschini conquista al Rally di Monza il (terzo) titolo di Campionessa Italiana Rally Femminile



Rachele Somaschini, pilota di rally affetta da fibrosi cistica e testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica, conclude al Rally di Monza una stagione da ricordare, conquistando per la terza volta la vittoria della Coppa Aci Sport Femminile, con la sua Citroen C3 Rally 2 gestita da FPF Sport.

Una gara dai connotati estremi quella appena conclusasi nel Tempio della Velocità, con il percorso disegnato al 44% su asfalto e al 56% su terra, in un continuo alternarsi del fondo. La pioggia battente - nel primo giorno di gara e in buona parte del secondo - ha reso superviscido l’asfalto, a tratti allagato da enormi pozzanghere, e improbe le condizioni dello sterrato, con profonde rotaie fangose, rendendo così la competizione una gara di sopravvivenza.

Somaschini, affiancata alle note dall’esperto Nicola Arena, nonostante qualche errore, ha saputo tenere a bada le difficili condizioni e, con un piazzamento in P17 assoluta e P1 femminile, concretizzare il risultato di Campionato.

Campionato Italiano che Rachele ha iniziato dal Rally di Alba, a causa delle concomitanze con gli impegni del programma di sei gare nel Campionato Europeo, mirato all’esperienza, che l’hanno obbligata a mancare al Rally del Ciocco, in debutto di stagione, e al Targa Florio, e puntare quindi sulle ultime restanti a coefficiente maggiorato per compensare le assenze iniziali.

“Fino all’ultimo metro di gara non c’era niente di scontato. - commenta Rachele Somaschini - La competizione era aperta e, con le condizioni create dal meteo, ogni imprevisto poteva accadere. Ovviamente ho investito in questo programma con l’obiettivo di Campionato - prosegue Rachele - ma sapevo che mancare due delle gare di cui ho più esperienza, non mi avrebbe concesso margine di manovra e il mio errore al Rally di San Marino ha rimandato a Monza la fine dei giochi. Qui ho cercato di tenere altissima la concentrazione e sono riuscita a raggiungere l’obiettivo. Sicuramente prezioso è stato il contributo di Nicola Arena alle note che, da grande professionista, per affiancarmi a Monza, non ha esitato a raggiungermi alle verifiche direttamente dall'Aeroporto, proveniente da un'altra gara nel Regno Unito. Il Team FPF Sport aggiunge così il primo titolo femminile al proprio palmarès, che include anche la vittoria nel Campionato Italiano Assoluto con il mio compagno di squadra Andrea Crugnola, e sono molto orgogliosa e grata di essere parte di questa grande famiglia”.

“Sono felicissima per questo risultato – aggiunge Somaschini – che ripaga di tanti sforzi, miei e di chi ha creduto in me. Ringrazio infinitamente tutti i miei sponsor e partner, il mio Team FPF Sport, la mia famiglia, i miei navigatori e la mia appassionata community per aver reso possibile tutto questo e per avermi aiutata, nonostante un anno molto complesso anche sul fronte della salute, a trovare la motivazione a non mollare mai.”

“Il progetto solidale CorrerePerUnRespiro destinato a raccogliere fondi per la ricerca sulla fibrosi cistica - conclude Rachele - beneficia di questo riconoscimento. Solo al Rally di Monza sono stati raccolti oltre 5.000 Euro di donazioni, e raggiunti in totale quasi 400.000 Euro di fondi, da destinare a nuovi progetti di ricerca, che sono alla base di tutto il mio impegno sportivo e non”.

Ora qualche giorno di riposo e poi si comincia a lavorare sul futuro.

Per chi desiderasse sostenere il progetto è possibile scegliere il libro autografato #CorrerePerUnRespiro, in confezione natalizia, e i gadget solidali su correreperunrespiro.it, o effettuare una donazione.

Foto: Rachele Somaschini e Nicola Arena al Rally di Monza (Credit Luca Riva)


sabato 2 dicembre 2023

A DI GIOVANNI-COLAPIETRO LA GR YARIS RALLY CUP 2023



Monza (MB), 02 dicembre 2023 – Un finale quanto rocambolesco quanto anche sofferto, per la terza stagione della GR Yaris Rally Cup, sulla scia delle complicate vicende che hanno condizionato l’intera ultima prova dei Campionati Italiani Rally “Assoluto” e “Terra” al Rally di Monza.

Gara atipica, per il contesto rallistico italiano, con il misto di asfalto e di sterrato che insieme alla pioggia si è rivelato una tregenda per tutti gli oltre cento concorrenti al via nel “tempio internazionale della velocità”, ha eletto vincitore della terza stagione della GR Yaris Rally Cup l’equipaggio romano formato da Simone di Giovanni e Andrea Colapietro, i quali alla loro prima stagione nel trofeo si sono aggiudicati pure la classifica “promotion”.

Finale anche rocambolesco, con la gara di chiusura stagionale andata invece nelle mani del toscano Alex Ciardi, il trofeista GR Yaris della prima ora (e vincitore della prima edizione del 2021), ancora in coppia con Alessio Natalini, davanti agli emiliani Matteo Lusoli-Fabrizio Carbognani che invece proprio a Monza erano al debutto nel trofeo.

Jacopo Facco, pur non accarezzando la bandiera a scacchi si è aggiudicato ugualmente la classifica Under 25 davanti a Mattia Scandola, mentre tra i team ha primeggiato la Emmeci Sport DGS. Paperini, infine, è risultato colui che ha vinto più prove speciali durante l’arco della stagione.

CLASSIFICHE FINALI DI TROFEO:

ASSOLUTA: 1. Di Giovanni 128 punti; 2. Facco 126; 3. Lo Cascio 121; 4. Ciardi 103; 5. Paleari 101; 5. Paperini, Andolfi 95; 7. Mattiauda 77; 8. Scandola 54; 9. Nicelli 36; 10. Ricciu 26; 12. Giovanella 18; 13. Tiramani 8; 14. Vallino 6.

UNDER: 1. Facco 125 punti; 2. Scandola 88; 3. Ricciu 60; 4. Tiramani 20; 5. Vallino 18.

PROMOTION: 1. Di Giovanni 122 punti; 2. Mattiauda 89; 3. Scandola 84; 4. Ricciu 52; 5. Giovanella 36; 6. Tiramani 18; 7. Vallino 14.

TEAM: 1. Emmeci Sport DGS 236 punti; 2. BluThunder Lion Racing 154; 3. Promoracing 151; 4. Fuji Auto Sportec 119; 5. Dlf Academy 60; 5. New Star 45.

VINCITORI PROVE SPECIALI: Paperini 16; Andolfi 9; Di Giovanni, Locascio 8; Paleari, Ciardi, Nicelli 3; Mattiauda 2 Facco 2; Scandola, Canzian 1.

Nella foto, Di Giovanni-Colapietro, vincitori della terza edizione della GR Yaris Rally Cup (foto Massimo Bettiol).

Rally di Monza, foto di Diego Onida

Autodromo Nazionale Monza, 1-2 Dicembre 2023
Rally di Monza

foto di Diego Onida
riproduzione riservata