Visualizzazione post con etichetta FIA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta FIA. Mostra tutti i post

venerdì 15 aprile 2022

Gian Carlo Minardi eletto Presidente della Commissione Monoposto FIA



Gian Carlo Minardi è stato eletto Presidente della Commissione Monoposto della Federazione Internazionale dell'Automobile. L'importante nomina è stata decretata dai membri del Consiglio Mondiale per lo Sport Automobilistico della FIA. Minardi dirigerà quindi i lavori della Commissione rivelatasi determinante nel ridisegnare il programma delle competizioni junior della Federazione Internazionale, introducendo negli ultimi anni tecnologie innovative e misure di sicurezza più efficaci.


Il Presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile, Mohammed Ben Sulayem, ha dichiarato: "Accolgo con favore l'elezione di Gian Carlo Minardi a Presidente della Commissione Monoposto FIA. La sua è una figura di spicco nell'ambito dello sport automobilistico. Per questo, guardo con entusiasmo alla possibilità di lavorare con lui e contribuire all'ulteriore sviluppo della piramide delle monoposto in tutto il mondo".


Dopo gli inizi da pilota di corse in salita e di rally alla fine degli anni '60, Gian Carlo Minardi decide di dedicarsi alla gestione di scuderie nella Formula Italia. Nel 1985, in seguito ai brillanti successi ottenuti in Formula 2, la Minardi Team fa il suo debutto in Formula 1, cui seguirà un partenariato con Ferrari per la fornitura di motori.


La Minardi Team partecipa ai Campionati di Formula 1 fino al 2001, quando la maggioranza azionaria passa all'australiano Paul Stoddart. Successivamente diventa Scuderia Toro Rosso, dal 2020 poi denominata Alpha Tauri,  che tuttora opera a Faenza, in Italia, dalla base logistica che fu della Minardi Team.


Nella sua esperienza nel Minardi Team, Gian Carlo Minardi ha plasmato le carriere di diversi piloti di Formula 1, tra cui Gian Carlo Fisichella, Jarno Trulli, Mark Webber e Fernando Alonso, attualmente pilota della BWT Alpine F1 Team.


Dal 2004 è Presidente della Commissione Velocità dell'Automobile Club d'Italia. Nel 2020 Minardi viene eletto Presidente dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari, il celebre Autodromo di Imola, dove il prossimo 24 aprile avrà luogo il Gran Premio di Formula 1 del Made in Italy e dell'Emilia-Romagna.


Foto Davide Stori

domenica 6 febbraio 2022

Le due nomine in FIA di Giuseppe Redaelli e di Monica Mailander sottolineano il prestigio internazionale di ACI


Giuseppe Redaelli (Presidente AC Varese e SIAS) e Monica Mailander (Presidente Fondazione Gino Macaluso) sono stati nominati, rispettivamente, Presidente della “CHI” (International Historic Commission), la Commissione mondiale di FIA (Fédération Internationale de l'Automobile) che si occupa di Auto Storiche, e componente del Senato FIA.
Due personalità di prestigio, le cui nomine ai vertici FIA sottolineano, ancora una volta, il rilievo internazionale dell’Automobile Club d’Italia in materia di motorismo storico, sin dal 1934, quando l’ACI fu tra i soci fondatori e sostenitori del Museo dell’Auto di Torino.

Composta da 30 membri, in rappresentanza di tutti i Club storici affiliati alla FIA, la CHI - Commissione Storica Internazionale promuove conservazione e godimento dei veicoli storici, i cui esemplari più antichi sono importanti testimoni sia della seconda rivoluzione industriale che del boom economico.
La CHI – che lavora in stretta collaborazione con la FIVA (Fédération Internationale de Véhicules Anciens) - studia legislazione e problematiche relative ai veicoli storici, confrontandosi a livello mondiale con i Club nazionali, per assicurare che i legislatori sostengano legislazioni compatibili con la manutenzione e l'uso responsabile dei veicoli storici. Particolare attenzione viene posta a registrazione, tassazione, manutenzione, sicurezza stradale, inquinamento e zone a basse emissioni, oltre al ruolo delle auto storiche nel patrimonio culturale collettivo.

In quanto organo superiore della FIA, il Senato – composto da 16 membri - dibatte questioni relative alla gestione e alla politica generale FIA che non possono essere trattate da uno dei Consigli mondiali. Le sue principali responsabilità sono, quindi, finanziarie.
Sotto il consiglio del Comitato di Controllo, il Senato chiude i conti, prepara i bilanci del Consiglio Mondiale e gestisce il bilancio consolidato. Nell'ambito di questo mandato, esso è anche responsabile delle questioni commerciali che possono venire all'attenzione della FIA.

giovedì 6 maggio 2021

VELOCITA' SALITA / DAL PORTOGALLO DEGASPERI A CACCIA DELL'EUROPEO












Trento, 06 Maggio 2021 – È iniziato ufficialmente il conto alla rovescia che separa Diego Degasperi dall'apertura della propria stagione 2021, con i riflettori che si accenderanno, dal 7 al 9 di Maggio, sul FIA European Hill Climb Championship, massima espressione continentale per la velocità in salita dove il pilota di Trento punterà ad essere protagonista di primo livello.
Il portacolori della scuderia Vimotorsport sarà quindi della partita all'imminente Rampa de Boticas, in programma per il prossimo weekend in Portogallo, a bordo di una rinnovata Osella FA 30/GEA, messa a disposizione dal Team Faggioli, deciso a puntare al podio assoluto.

“Siamo al via della prima di campionato europeo” – racconta Degasperi – “e non vediamo l'ora di iniziare. Rispetto alla scorso anno abbiamo montato un propulsore decisamente più aggiornato, prodotto dalla GAS39, e credo mi aiuterà moltissimo per ridurre il gap dalla vetta. Puntiamo a fare bene e le aspettative sono di occupare uno dei tre gradini del podio assoluto. In questi ultimi anni il livello si è alzato moltissimo. Da sempre noi italiani siamo mattatori in campo europeo ma i nostri rivali francesi, spagnoli e della Repubblica Ceca sono davvero molto forti. Sono certo che con il supporto del Team Faggioli avremo tutte le carte in regola.”


La campagna europea dell'alfiere della scuderia di Vittorio Veneto proseguirà in Spagna con la Subida Internacional al Fito (14-16 Maggio), in Repubblica Ceca con la Ecce Homo Sternberk (28-30 Maggio), in Germania con la Glasbachrennen (11-13 Giugno), in Italia con la Coppa Paolino Teodori (25-27 Giugno), in Slovenia con la Dobšinský Kopec (16-18 Luglio), in Polonia con la Limanowa (23-25 Luglio), in Svizzera con la St Ursanne - Les Rangiers (13-15 Agosto), di nuovo in Slovenia con la GHD Ilirska Bistrica (27-29 Agosto) per chiudere in Croazia con la Buzetski Dani (17-19 Settembre) al termine di dieci eventi di alto spessore tecnico e sportivo.


L'appuntamento portoghese si presenterà come autentico livellatore dei valori in campo, andando a sostituire la blasonata Rampa de Falperra che, quest'anno, si disputerà nel mese di Ottobre quale unica prova europea con validità per il Master Hillclimber.


“Per la prima volta andremo a correre a Boticas” – aggiunge Degasperi – “su un percorso molto particolare. Si divide in tre fasi, partendo da un tratto iniziale molto veloce che attraversa una zona industriale, messa in sicurezza da numerosi new jersey in cemento. Nella parte centrale la salita diventa molto ripida e guidata per poi passare al tratto finale dove si raggiungeranno velocità altissime, attorno ai duecentoquaranta, duecentocinquanta chilometri orari. Gli ultimi cinquecento metri, prima dell'arrivo, sono caratterizzati da due dossi e da una parte in discesa, situazione decisamente anomala trattandosi di una gara in salita. La nuova versione dell'Osella 2021 dovrebbe adattarsi molto bene su questa tipologia di percorso quindi sono fiducioso. Sarà una trasferta complicata, con poco tempo a disposizione per prepararla a causa delle restrizioni. Ringrazio il mio carissimo amico Danilo Gottardini che sarà il mio angelo custode.”

lunedì 7 dicembre 2020

L’ABARTH 124 RALLY SI AGGIUDICA PER LA TERZA VOLTA LA COPPA FIA R-GT CON IL GIOVANE PILOTA ITALIANO ANDREA MABELLINI, SECONDO ALL'ACI RALLY MONZA


Torino, 7 dicembre 2020 - L’Abarth 124 rally si conferma regina delle Gran Turismo nei rally, conquistando per il terzo anno consecutivo la Coppa FIA RGT, questa volta grazie al giovanissimo italiano Andrea Mabellini, in coppia con Virginia Lenzi sulla vettura del team Bernini Rally. Mabellini ha ottenuto il titolo 2020 grazie al successo al Rally di Roma Capitale nel luglio scorso, e al secondo posto nel difficilissimo ACI Rally Monza, ultima prova del Campionato Mondiale WRC. Nel 2018 era stato il francese Raphaël Astier a conquistare questo prestigioso titolo, nel 2019 l’italiano Enrico Brazzoli.

Nella Coppa FIA R-GT 2020 Mabellini precede il pilota della Repubblica Ceca Petr Nešetřil (Porsche 997 GT3) e il belga Luc Caprasse (Abarth 124 rally), terzo a pari merito con il francese Pierre Ragues (Alpine A110S). Al quinto posto un altro pilota su Abarth 124 rally, l’italiano Roberto Gobbin che, in coppia con Alessandro Cervi, ha concluso l’ACI Rally Monza al 5° posto di categoria.



Un titolo ampiamente meritato, ottenuto con un ottimo risultato nel difficilissimo ACI Rally di Monza, disputato in condizioni critiche, con neve, ghiaccio e molto fango che hanno esaltato le doti dell’Abarth 124 rally, permettendo a Mabellini di puntare al successo assoluto anche in questa gara. Il giovane pilota italiano ha corso con l’obiettivo di dover assolutamente concludere la corsa per conquistare il campionato, sfiorando comunque il successo. Mabellini corona una stagione molto positiva, che lo ha visto conquistare l’Abarth Rally Cup nell’ambito del Campionato Europeo FIA ERC.

Andrea Mabellini (Bernini Rally): “È stata la gara più difficile della mia carriera: condizioni difficilissime e l’obbligo di arrivare in fondo. L’Abarth 124 rally ha però dimostrato di essere molto robusta e incredibilmente efficace sui fondi più duri e sulla neve, dove ho potuto trovare il miglior setup grazie alla possibilità di regolare in prova l’erogazione della potenza e la trazione”.

Classifica della Coppa FIA RGT: 1. Andrea Mabellini (ITA, Abarth 124 rally) 43 punti; 3. Petr Nešetřil (CZE, Porsche 997 GT3) 33; 3. Luc Caprasse (BEL, Abarth 124 rally) e Pierre Ragues (Alpine A110S) 25; 5. Roberto Gobbin (ITA, Abarth 124 rally) 25.





sabato 5 dicembre 2020

ACI Rally Monza è FIA 1 Star


Monza (MB), sabato 5 dicembre 2020 - La Federazione Internazionale dell’Automobile ha attribuito la 1 Star all’ACI Rally Monza. Il riconoscimento è arrivato dalla FIA dopo l’audit degli ispettori, alla vigilia della gara italiana, round conclusivo del FIA World Rally Championship.
La 1 Star è il primo riconoscimento attribuito all’organizzazione del rally italiano, “costruito” in soli 50 giorni, per l’impegno verso l’ambiente, sulla linea delle direttive del FIA Environmental Accreditation Programme, volte a rendere minime le conseguenze ambientali derivate da eventi del motorsport con efficaci azioni mirate e programmate.
L’ACI Rally Monza si svolge in un contesto paesaggistico ed ambientale tra i più prestigiosi, dall’area dell’Autodromo Nazionale Monza alle montagne della provincia bergamasca, per questo motivo il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, l’Automobile Club d’Italia e la Regione Lombardia hanno lavorato insieme per la riduzione dell’impatto ambientale della gara.

CREDITS: ACI RALLY MONZA, FOTODIEGO ONIDA

giovedì 31 ottobre 2019

RATON RACING CON I COLORI SVIZZERI E LENZ-NIEDERHAUSER NEI FIA MOTORSPORT GAMES


31 Ottobre 2019 - Il team Raton Racing è presente con una vettura nell’edizione inaugurale dei FIA Motorsport Games, in programma questo weekend sulla pista di Vallelunga. La squadra di Roberto Tanca rappresenterà in questa occasione i colori della Svizzera, schierando nella categoria GT Cup una Lamborghini Huracán GT3 per i due elvetici Christoph Lenz e Patric Niederhauser.

Il primo ha preso parte alle ultime due stagioni del GT Open proprio con il team Raton Racing, assieme al quale ha disputato quest’anno anche la 24 Ore di Spa conquistando il podio della classe Am in cui ha messo a segno un terzo piazzamento con l’equipaggio completato da Stefano Costantini, Alberto Di Folco e Antonio Forné. Sempre con Raton Racing lo svizzero nel 2019 ha disputato il campionato Blancpain GT Series Endurance, che ha concluso brillantemente centrando il successo nel conclusivo round di Barcellona (ancora con Costantini e Forné) e fiendo terzo nella classifica finale di campionato. 
Per Niederhauser si tratterà invece di un ritorno al volante di una Lamborghini, dopo che si è laureato quest’anno campione dell’ADAC GT Masters con la Audi. Ma sarà anche un rientro a tutti gli effetti tra le fila del team Raton Racing, con cui ha già preso parte nel 2015 al Lamborghini Super Trofeo Europa. 

Sono 22 le nazioni rappresentate a Vallelunga, ovvero quanto il numero delle vetture in griglia, con il programma che inizierà venerdì con le prove libere per poi entrare nel vivo sabato mattina con la doppia sessione di qualifica (due turni di 20 minuti ciascuno) a partire dalle 9.45. Sempre sabato si disputerà la prima delle due gare, ognuna della durata di un’ora, con il semaforo verde alle 14.25. Gara 2, infine, prenderà il via domenica alle 9.30.

lunedì 1 luglio 2019

Riconfermato l’accordo FIA-FIVA per il motorismo storico

Il 26 giugno, a Parigi, Jean Todt e Patrick Rollet, presidenti di FIA e FIVA, hanno rinnovato l'accordo di collaborazione tra le due federazioni internazionali per lo sviluppo del motorismo storico, con particolare attenzione all'uso sempre più consapevole e responsabile dei veicoli d'epoca. Un documento d'intesa (formalizzato per la prima volta nel 1974 e riconfermato nel 1999) che sottolinea la cooperazione degli enti nella difesa e nella promozione della libertà di utilizzo dei veicoli storici, con particolare attenzione sugli aspetti legati alla cultura e alla sicurezza. Riconfermata anche l'attività della commissione composta da sei membri (tre di FIA e tre di FIVA) con l'obiettivo primario di rilevare eventuali problematiche del comparto e suggerire relative soluzioni.

Infine, viene ribadita la competenza della FIA in ambito sportivo e demandata alla FIVA la supervisione delle manifestazioni non competitive. Gli eventi di regolarità (con velocità medie che non devono superare i 50 km/h su strade aperte al traffico) non vengono considerate attività sportive e potranno essere gestite da entrambe le federazioni (e le rispettive associazioni nazionali).

"Questo accordo è molto importante – ha commentato Alberto Scuro, presidente dell'Automotoclub Storico Italiano, ente nazionale aderente alla FIVA – perché apre un nuovo capitolo di collaborazione tra le due più importanti federazioni internazionali che governano il settore automobilistico. Un accordo che ha l'obiettivo di tutelare e promuovere sempre di più il motorismo storico, ma con la consapevolezza di dover considerare anche le problematiche legate alla sicurezza e alla responsabilità".

> Credits: Ufficio Stampa ASI

FIA F2/ Luca Ghiotto ancora secondo in Austria



Nella Sprint Race disputata dal FIA Formula 2 Championship sul circuito austriaco del Red Bull Ring, sede del sesto atto stagionale della serie, il ventunenne driver brasiliano del team DAMS Sergio Sette Camara ha colto il secondo successo nella categoria, il primo nel corso di questa stagione. Il pilota di Belo Horizonte non saliva sul gradino del podio dalla corsa di Spa Francorchamps del campionato 2017. Alle spalle del vincitore ha chiuso in volata il portacolori di ACI Sport Luca Ghiotto, che ha confermato la piazza d’onore colta nella Feature Race di ieri. Il pilota di Arzignano, scattato dalla settima posizione sullo schieramento di partenza, si è reso protagonista di un ottimo recupero che sul finale gli ha consentito di mettere nel proprio mirino il leader della corsa, senza però riuscire nell’attacco decisivo per il successo. Terza posizione per il leader di graduatoria Nyck de Vries, che allunga al vertice della classifica di campionato sul più diretto inseguitore Nicholas Latifi, soltanto sesto nella corsa odierna. Sono trentacinque le lunghezze che separano i due capoclassifica, mentre Luca Ghiotto risale al quarto posto distante soltanto diciotto lunghezze da Latifi. La direzione corsa ha dovuto far intervenire la safety-car a causa di uno spettacolare, ma incruento, incidente occorso allo svizzero Deletraz, rimasto senza freni alla prima curva quando occupava la seconda posizione. Ottima la rimonta del portacolori della Prema Racing Mick Schumacher, risalito fino ai piedi del podio. Giuliano Alesi, schierato dal Team Trident, è stato costretto al ritiro da una foratura. 
Il prossimo appuntamento stagionale sarà di scena sulla tradizionale pista di Silverstone, la casa del motorsport britannico, il fine settimana centrale del mese di luglio.

- credits: Acisport.it

giovedì 6 giugno 2019

Velocità Salita/ Simone Faggioli secondo assoluto alla Ecce Homo (Europeo Montagna FIA)


Simone Faggioli, alfiere Best Lap, continua la corsa al campionato e nonostante la non ancora perfetta sintonia con la vettura in versione 2019 si classificato lo scorso week end secondo assoluto in Repubblica Ceca, alla Ecce Homo, quinta tappa del Campionato Europeo Montagna FIA.
I lavori ed i test sulla Norma M20 FC Pirelli Zytek di Faggioli, spinta dalla benzina Magigas, proseguono ed il risultato del la Ecce Homo mantiene il pluricampione toscano in testa alla classifica del campionato. 
Prevista quindi per Faggioli e la sua squadra la partecipazione nelle prossime settimane ad altre gare per continuare le verifiche e i collaudi, con l’obiettivo di migliorare i risultati e sfruttare le potenzialità della evoluzione 2019 che è elaborata da Nova Proto.

Foto Aldo Raveggi

domenica 20 gennaio 2019

I piloti italiani primi nei campionati FIA

La rivista AUTO, magazine internazionale della FIA, ha pubblicato una speciale classifica che mette in mostra il successo dei piloti delle diverse nazioni nei campionati FIA. La prima posizione assoluta è dell’Italia, con 46 punti, davanti a Repubblica Ceca, staccata di 10 punti, e Germania, terza con 32 punti. Seguono Gran Bretagna e Svezia, sempre a 32 punti ma con meno primi posti, e Francia, sesta a 29.

La classifica si basa su un calcolo che prende in esame tutti i campionati FIA dal kart alla F1 e assegna tre punti ogni prima posizione finale di campionato, due punti per le seconde posizioni, e un punto per il terzo classificato assoluto.

Marc Cutler, redattore del servizio, va poi oltre nell’analisi e scrive: “Dietro ad ogni pilota e campione c’è una Federazione Nazionale, la quale non solo fornisce la licenza a quel determinato pilota per permettergli di competere, ma fornisce anche supporto durante la sua carriera”. Ciò sottolinea il lavoro costante di ACI Sport, la società di ACI che assicura, tra l’altro, la formazione e l'avviamento dei giovani piloti all'attività agonistica, per esempio attraverso la propria Scuola Federale di Pilotaggio.

- Credits: Aci Sport

sabato 13 ottobre 2018

Salita - A Gubbio tutto pronto per il FIA Hill Climb Masters. I piloti italiani protagonisti delle prove con miglior crono di Merli su Osella


- 13 ottobre 2018 - A Gubbio si sono completate le manche di ricognizione per i 169 concorrenti che partecipano al FIA Hill Climb Masters, la sfida tra i migliori piloti di Velocità Montagna d’Europa. Domani, domenica 14, sui 3.310 metri di tracciato che dalla Gola del Bottaccione portano fino al Passo di Madonna della Cima, le tre manche di gara a partire dalle 9. La classifica a Squadre della Nations Cup e quella individuale per le 4 Medaglie d’Oro delle 4 Categorie, si delineerà al meglio delle tre manche per ciascun concorrente. Dalle 8.45 l’evento può essere seguito anche in diretta streaming su www.acisport.it

In prova il quartetto di piloti italiani in corsa per la Nations Cup si è messo in evidenza con i driver tricolori autori dei primi 3 e del 5° crono della giornata. L’ideale pole position è stata per il Campione Europeo ed Italiano 2018 Christian Merli su Osella FA 30 Zytek ufficiale e dotata di pneumatici Avon in gara per la Categoria 2, che ha ottenuto il miglior riscontro cronometrico in 1’18”69 nella seconda salita di ricognizione. Il trentino dopo la prima manche ha lavorato con il Team Blue City sui rapporti del cambio e sull’assetto per favorire al massimo il lavoro degli pneumatici. -“Saranno fondamentali le scelte di mescola nelle tre gare di domani, la nostra prototipo monoposto ha risposto bene, ma occorre rivedere qualcosa sull’assetto. La concorrenza è tutta molto agguerrita ed in gara sarà molto difficile”- il commento di Merli alla fine delle prove.


Ha chiuso le ricognizioni con un gap provvisorio di 2”12 il Campione in carica del Masters Simone Faggioli sulla Norma M20 FC Zytek ufficiale, il fiorentino, reduce dall’impresa alla Pikes Peak, che punta tutto su una adeguata scelta di mescola di pneumatici Pirelli per il sintetico quanto impegnativo e tecnico tracciato umbro. -“Stiamo lavorando sull’assetto per favorire il miglior lavoro delle gomme, di cui stiamo valutando diverse mescole”- ha spiegato Faggioli. 
Su un ipotetico podio delle ricognizioni anche Domenico Scola, il calabrese Campione italiano 2017 che ha immediatamente trovato buon feeling con l’Osella PA 2000 del Team Dalmazia -“Abbiamo dei riferimenti buoni avendo corso a Gubbio lo scorso agosto - ha spiegato Scola - la biposto ha subito risposto bene come rapporti al cambio, dobbiamo ottimizzare l’efficacia dell’assetto”-. 
Prove molto proficue per Domenico Cubeda su Osella FA 30, il siciliano che ha cambiato le pastiglie freno sulla prototipo monoposto, ma ha apprezzato già il lavoro dell’assetto. -“La nostra Osella si è subito rivelata molto sincera - ha dichiarato Cubeda - ho apprezzato il lavoro delle gomme, anche se dobbiamo ancora perfezionare l’assetto”-. 
Finalmente gratificato dalla risposta dell’Osella FA 30 Zytek l’umbro Michele Fattorini che in gara spera di attaccare le posizioni di vertice. Anche per il trentino Diego Degasperi le ricognizioni sono servite a valutare il set up dell’Osella FA 30, che preferirebbe più incisivo soprattutto in condizioni di umido della prima mattinata. Dopo le proficue prove sarà una partenza lanciata in gara per le Osella spinte da motore motociclistico BMW da 1000 cc, la PA 21 del pugliese Ivan Pezzolla e la versione Jrb del lucano Achille Lombardi. 
Per le biposto CN il neo Campione italiano Rosario Iaquinta anche in prova si è avvalso della lunga esperienza al volante della Osella PA 21 EVO Honda, con cui il calabrese ha prenotato certamente un ruolo primario, anche se il veneto Francesco Turatello su Osella PA 21 EVO potrebbe diventare insidioso in gara. Sempre in Categoria 2, il bolognese Campione Italiano di gruppo E2SH Manuel Dondi è stato immediatamente concreto realizzando il secondo riscontro e promettendo battaglia al tedesco Joerg Weidinger sulla leggendaria BMW 320 con motore V8 Judd appartenuta al grande Georg Plasa e anche alla Mercedes SLK 340 Judd dello svizzero Meisel. Altra ideale pole in Categoria 1 è quella colta dal neo Campione in carica di Gruppo GT Lucio Peruggini sulla Ferrari 458 GT3, dopo una prima salita eccessivamente impegnativa sul fondo umido della mattina. In gara certamente un attacco arriverà dal romano Marco Iacoangeli su BMW Z4, impegnato a trovare il miglior assetto. 
Per il gruppo A migliore è stato Luca Zuurbier su Honda Civic Type-R, che ha esordito efficacemente al Masters, apprezzando molto il tracciato. Per le vetture di gruppo N italiani sulle Mitsubishi Lancer in primo piano con il trentino di Sorrento Antonino Migliuolo che è stato il migliore in prova, ma il toscano Lorenzo Mercati è stato anche lui molto incisivo. La neo Campionessa Italiana Gabriella Pedroni ha opportunamente preso le misure alla inusuale versione del tracciato e punta ai vertici anche del femminile, dove è stata protagonista assoluta in prova l’inglese Nicola Menzies sulla monoposto Gould GR55B Cosworth. Ha affilato le armi in prova il pesarese Marco Sbrollini ed in gara punterà ai vertici della Categoria 3 al volante della Lancia Delta EVO. Nella stessa categoria ma tra le GT Cup Roberto Ragazzi su Ferrari 458 prepara l’attacco in gara. Sarà molto impegnativa per i protagonisti della Racing Start italiana dove si è ben messo in evidenza il Campione Italiano RS+ Gianni Loffredo su MINI John Cooper Works, come ha fatto Teo Furleo su Peugeot 106 per la Racing Start. In Categoria 4, dove non figurano italiani, si è messo in evidenza il vice campione britannico Will Hall su monoposto Force W H Xtec.

lunedì 15 gennaio 2018

Formula E, Antonio Giovinazzi e Joel Eriksson scoprono la DSV-03 di DS Virgin Racing


> 15 gennaio 2018 - Antonio Giovinazzi e Joel Eriksson con la monoposto 100% elettrica DSV-03 di DS Virgin Racing hanno partecipato al primo rookie test di Marrakech. Nella sessione di prove sul Circuit International Automobile Moulay El Hassan, Giovinazzi e Eriksson hanno scoperto la DSV-03 compiendo 103 giri del tracciato. 

Giovinazzi (1:20.876) si è posizionato al settimo posto ed Eriksson (1:20.971) al nono, a pochi decimi dalla pole position dell’ePrix di Marrakech disputato ieri.

Antonio Giovinazzi: «Oggi mi sono molto divertito. Questa monoposto è molto diversa da tutto quello che ho provato finora, con meno deportanza e più potenza frenante. Mi è piaciuto davvero molto».

Joel Eriksson: «È una monoposto molto divertente da guidare ma anche molto diversa da tutto il resto, con una coppia istantanea e un ambiente sonoro che non ha niente a che vedere con le altre auto. Ho imparato molto stando con il team. La Formula E dà davvero tanto».

Il Campionato di Formula E FIA sarà di nuovo in pista il 3 febbraio a Santiago, in Cile. 

sabato 9 dicembre 2017

FIA: Angelo Sticchi Damiani nominato Vice Presidente Mondiale Sport


> 8 dicembre 2017 - L’Assemblea generale della FIA, riunita oggi a Parigi, ha nominato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, vice presidente mondiale sport della FIA, Federazione Internazionale dell’Automobile, per i prossimi 4 anni. 

"L'Italia - ha dichiarato Sticchi Damiani - esce ancora una volta rafforzata, in quanto oggi dispone di una vicepresidenza, di un posto nel Senato FIA - Maria Angela Zappia – ed è presente in due nuove Commissioni particolarmente prestigiose. Una rappresentanza che consentirà al nostro Paese di esercitare un ruolo sempre più significativo nella definizione di politiche fondamentali per tutti i cittadini: una mobilità sempre più sicura, efficiente, pulita e uno sport automobilistico sempre più spettacolare ed emozionante, ma anche laboratorio di ricerca e tecnologie, modello di importanti valori culturali e sociali".

Grazie alla rappresentanza ACI, il nostro Paese consolida il proprio peso anche nel Consiglio Mondiale Mobilità Automobile e Turismo, l’organo di governo dell’altro grande settore di attività della FIA.

martedì 31 ottobre 2017

FIA WEC | Dalle Finali Mondiali Ferrari alla 6 Ore di Shanghai: Rigon vola in Cina


Sono giorni ricchi di passione e appuntamenti per Davide Rigon che questo fine settimana volerà in Cina per prendere parte alla 6 Ore di Shanghai, ottavo e penultimo round del Campionato del Mondo Endurance.

Di ritorno dalla quattro giorni sul tracciato toscano del Mugello in occasione delle Finali Mondiali Ferrari, Rigon è stato tra i grandi protagonisti dello show che ha scaldato il cuore dei tifosi mettendosi al volante della Ferrari F1 e della sua Ferrari 488 GTE protagonista nel World Endurance Championship, che proprio in Cina potrebbe conquistare il titolo Costruttori.

“E’ stato un fine settimana emozionante con cui la Ferrari ha festeggiato insieme a tutti i tifosi accorsi al Mugello il suo settantesimo anniversario nella coreografia delle Finali Mondiali. E’ stata una grandissima emozione tornare al volante della Ferrari F1 ed esser protagonista di questo fantastico evento insieme a due grandi amici come Giancarlo Fisichella e Andrea Bartolini, davanti al Presidente Marchionne” commenta soddisfatto il driver veneto, in partenza per Shanghai dove proverà a cancellare l’epilogo amaro del Fuji, la cui gara era stata interrotta anticipatamente a causa del maltempo

“A Shanghai proveremo a conquistare il titolo costruttori per la Ferrari con una gara di anticipo, confermando il successo della passata stagione, senza perdere d’occhio il campionato piloti dove purtroppo pesa in negativo il quinto posto in Giappone, causato dall’interruzione della gara per maltempo quando mancava oltre un’ora e mezza alla bandiera a scacchi. I giochi però sono aperti visto che ci sono in palio ancora cinquantadue punti” conclude Davide Rigon

mercoledì 7 dicembre 2016

FIA PRIZE GIVING 2016, A VIENNA PREMIATA LA TARGA FLORIO






La Targa Florio è stata protagonista del FIA Prize Giving 2016, 
l'evento annuale che riunisce i vincitori dei campionati FIA e che quest'anno si è tenuto a Vienna.
Alla presenza di Jean Todt e di tutte le più alte cariche dell’automobilismo mondiale la Targa Florio è stata premiata con la “FIA Founding members’ Club Heritage Cup”.
Il premio, assegnato dai tredici Club fondatori della FIA, è stato ritirato da Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’Automobile Club d’Italia.

martedì 21 giugno 2016

Al via a Torino la FIA Sport Conference: "Passione e innovazione: passato, presente e futuro del motorsport"


E' cominciata al Lingotto di Torino la quarta edizione della FIA Sport Conference, momento di confronto mondiale sui temi dello sport automobilistico, in programma fino al 23 giugno. L'evento è organizzato dalla Federazione Internazionale dall'Automobile e dall'Automobile Club d'Italia, in collaborazione con FCA - Fiat Chrysler Automobiles e altri importanti player del settore. I lavori riuniscono oltre 400 delegati provenienti da tutto il mondo - in rappresentanza di 100 Automobile Club e delle Federazioni sportive di 140 Paesi - sul tema "Passione e innovazione: passato, presente e futuro del motorsport". 

L'evento si è aperto con la presentazione alla stampa a cura del Presidente della FIA, Jean Todt, e del Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani. Nella Sala 500 del Lingotto si è svolta poi la sessione inaugurale intitolata "Passione per la Velocità - Come la storia può incidere sul futuro del motorsport". 

"Per la FIA è importante garantire l'accesso al motorsport in ogni parte del mondo - ha dichiarato Jean Todt - e sarebbe bello avere un GP di F1 ovunque, ma dobbiamo tener presente che ci sono tante parti del mondo dove della Formula 1 non hanno mai sentito neppure parlare: per questo bisogna cominciare dalla base. Vorrei citare come esempio quello che la FIA sta facendo su questo fronte con la Formula 4: un campionato che oggi è presente in dodici Paesi e che ha avuto il suo debutto assoluto proprio qui in Italia, sotto l'impulso dell'ACI".

"E' una grande emozione essere riusciti ad ospitare un appuntamento così importante per lo sport nella capitale italiana dell'auto - ha affermato Angelo Sticchi Damiani - e fa piacere constatare l'entusiasmo con cui il presidente della FIA, Jean Todt, ha accolto la nostra proposta con la candidatura torinese. La grande attenzione mediatica all'evento e l'alto profilo dei relatori misurano la storia e la tradizione automobilistica dell'Italia nel settore dello sport e dell'automotive, a sottolineare il ruolo da protagonista che il nostro Paese ricopre nello scenario mondiale anche in questo comparto".

Domani alle 9:30 la seconda sessione dedicata alla "Passione per l'Eccellenza - Innovazione e design: passato, presente e futuro". Interverranno, tra gli altri: Marco Tronchetti Provera, Vice Presidente e AD Pirelli; James Allison, Direttore Tecnico F1 Ferrari; Paolo Cantarella, Presidente FIA Historic Commission; Giampaolo Dallara, Presidente Dallara Automobili; Giorgetto Giugiaro, Presidente Giugiaro Architettura; Paolo Pininfarina, Presidente Pininfarina Spa; Piero Toselli di Pirelli; Riccardo Cesarini di Brembo. La giornata proseguirà alle 11.30 con la sessione interattiva dal titolo "Sviluppo della sostenibilità economica ed ambientale delle strutture del motorsport", alla quale seguiranno alle 14:30 i lavori centrati su "Abbattimento delle barriere - Accessibilità e Responsabilità sociale", dove interverranno anche Alain Prost, Campione del Mondo F1, e Graham Stoker, Presidente Delegato FIA per lo Sport.

Giovedì 23 alle 9.30 si svolgerà la sessione interattiva dedicata al "Programma FIA Sport Grant - Come incrementare le capacità di promozione economica delle Federazioni sportive", mentre alle 14:30 cominceranno i lavori su "Catturare la Passione - Quale futuro per il motorsport", con l'intervento anche di James Barclay, Team Director Jaguar FormulaE. Alle ore 16:00 la Conferenza si chiude con la sessione finale, alla quale parteciperanno Jean Todt, Presidente FIA, Jean Todt; Graham Stoker, Presidente Delegato FIA per lo Sport; Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI.

In parallelo ai lavori della FIA Sport Conference si svolge FIA Sport MotorEx, l'esposizione che accende i riflettori sui prodotti e i servizi innovativi di 34 grandi aziende internazionali per il motorsport.

venerdì 10 giugno 2016

DAL 21 AL 23 GIUGNO A TORINO LA FIA SPORT CONFERENCE

Si svolgerà al Lingotto di Torino dal 21 al 23 giugno la terza edizione della FIA Sport Conference, il più importante momento di confronto internazionale per il motorsport. Tre giorni di lavori per 400 delegati provenienti da tutto il mondo - in rappresentanza di 100 Automobile Club e delle Federazioni sportive di 140 Paesi - che si confronteranno sul tema: "Passione e innovazione: passato, presente e futuro del motorsport".


L'evento si aprirà martedì 21, alle ore 11.30, con la conferenza stampa di presentazione alla quale parteciperanno il Presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile, Jean Todt, e il Presidente dell'ACI, Angelo Sticchi Damiani.

In parallelo alla FIA Sport Conference si svolgerà FIA Sport MotorEx, l'esposizione - allestita all'interno del Lingotto - che accende i riflettori su prodotti e servizi innovativi per il motorsport.

"La scelta di svolgere la FIA Sport Conference nel nostro Paese e in particolare a Torino è stata fortemente voluta da Jean Todt - dichiara il Presidente dell'Automobile Club d'Italia, Angelo Sticchi Damiani - a sottolineare l'importanza del capoluogo piemontese, tanto nella storia quanto nel futuro dell'automobilismo e a conferma del fatto che l'Italia rappresenta un punto di riferimento strategico per il mercato mondiale".

venerdì 3 luglio 2015

“Viaggiare in sicurezza”: BMW Roma per la sicurezza stradale


  Un nuovo appuntamento delle Serate Romane per scoprire 
la BMW Serie 2 Gran Tourer 
e le 10 regole d’oro della campagna promossa da FIA e ACI

Partire per un viaggio con tutta la famiglia, provando il piacere di guidare in comodità e sicurezza. Che si tratti di un week end fuori porta o di un viaggio on the road, l’importante è farlo con responsabilità, rispettando le 10 regole d’oro per la sicurezza stradale, campagna promossa da FIA - Federazione Internazionale dell’Automobile in collaborazione con ACI - Automobile Club d’Italia.

“Viaggiare in sicurezza”, in programma per il 7 luglio, è il nuovo appuntamento organizzato da BMW Roma nell’ambito dell’iniziativa Serate BMW Romane, il ciclo di eventi che promuove il dialogo tra il mondo della cultura, della stampa, dell’imprenditoria e dello spettacolo. Presso lo showroom di Via Barberini 94 - in una serata solo su invito - dalle 19:30 alle 22:30 giornalisti, VIP, istituzioni e imprenditori saranno invitati a sottoscrivere il proprio impegno nella lotta all’incidentalità, appello lanciato on-line da FIA all’interno della campagna mondiale per la sicurezza stradale “Action For Road Safety”, tema che sarà anche oggetto a novembre 2015 in Brasile della prossima conferenza globale interministeriale organizzata dall’ONU. 

Per migliorare il proprio stile di guida è importante seguire una serie di consigli da mettere in pratica, le 10 “regole”, e ricordare sempre le proprie responsabilità quando si è al volante: nei confronti di se stessi, dei passeggeri a bordo e degli altri utenti della strada. 

In una serata pensata per la sicurezza di tutta la famiglia in viaggio, BMW Roma presenta la nuova BMW Serie 2 Gran Tourer, un concetto rivoluzionario di monovolume sportiva in grado di ospitare fino a sette passeggeri: aspetto dinamico, grande spazio interno e abitabilità, piacere di guida e sportività rendono la nuovissima vettura estremamente funzionale ed elegante. 

Oltre all'ampio bagagliaio, l’attenzione alle famiglie del nuovo modello BMW è evidenziata dall’abitacolo di alta qualità che offre diverse soluzioni per la gestione dei sedili e il trasporto degli oggetti. Flessibilità e versatilità, funzionalità e comfort, dinamismo, eleganza e qualità premium: tutte caratteristiche che contraddistinguono la nuova BMW Serie 2 Gran Tourer, una vettura che invita a viaggiare, in tutta sicurezza. 

Numerose tecnologie innovative facilitano inoltre la guida, assicurando il massimo comfort e il piacere di guidare senza pensieri. L’equipaggiamento Driving Assistant Plus comprende l’indicatore di pericolo di tamponamento e presenza pedoni con funzione di frenata City e avvisatore di cambio accidentale della corsia di marcia, l’High-Beam Assistant, l’indicatore del limite di velocità, l’Active Cruise Control con funzione Stop&Go basato su telecamere e l’Assistente di guida in colonna.

“Le Serate BMW Romane - sottolinea Massimiliano Di Silvestre, Amministratore Delegato di BMW Roma - sono non solo l’occasione per sostenere iniziative culturali e promuovere il lancio di nuovi prodotti, ma anche un momento di condivisione che vede il brand BMW da sempre al fianco di progetti di responsabilità sociale”.

Le dieci regole d’oro per la sicurezza stradale 

FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile), con il supporto dell’ACI e di tutti gli altri Automobile Club internazionali, ha lanciato un nuovo appello on-line nell’ambito della campagna mondiale per la sicurezza stradale “Action For Road Safety”, per invitare gli automobilisti ad assumere in prima persona un ruolo attivo nella lotta all’incidentalità, impegnandosi a sostenere e rispettare le 10 Regole d’Oro della sicurezza stradale.

ALLACCIARE LE CINTURE DI SICUREZZA
Ho la responsabilità di tutti i passeggeri 

RISPETTARE IL CODICE DELLA STRADA 
Le regole esistono a tutela di noi tutti 

RISPETTARE I LIMITI DI VELOCITA’ 
La mia auto è di metallo, i pedoni e i bambini no 

CONTROLLARE GLI PNEUMATICI 
Sia l’usura che la pressione, anche della ruota di scorta 

GUIDARE SOLO SE SONO LUCIDO 
Se ho bevuto o ho fatto uso di droghe, rappresento un pericolo sulla strada 

PROTEGGERE I BAMBINI A BORDO 
Utilizzo i seggiolini e gli altri sistemi di ritenuta 

NON DISTRARMI 
Se telefono e invio messaggi sono un pericolo 

FERMARMI QUANDO SONO STANCO 
Meglio arrivare tardi che non arrivare affatto 

INDOSSARE IL CASCO 
I motorini e le biciclette non mi proteggono la testa 

ESSERE CORTESE E RISPETTOSO 
Ho rispetto per gli altri conducenti

domenica 11 gennaio 2015

Formula E: Da Costa vince il GP di Buenos Aires

Antonio Felix Da Costa (Amlin Aguri), partito dall'ottava posizione dello schieramento, ha vinto il Gran Premio di Buenos Aires di Formula E, quarto appuntamento della stagione, precedendo Nicolas Prost (E.Dams-Renault) e Nelson Piquet Jr (China Racing). Nick Heidfeld (Venturi), che aveva concluso il GP in prima posizione, è stato retrocesso per eccesso di velocità ai box.
Gara sfortunata per il poleman Sébastien Buemi costretto al ritiro al 24° giro per un problema tecnico.
Non classificati Michela Cerruti e Jarno Trulli, che verrà retrocesso di 10 posizioni sullo schieramento del prossimo GP per aver sostituito il cambio. Non classificato anche Lucas di Grassi (Audi Sport ABT) che conserva comunque il primo posto della classifica del FIA Formula E Championship.

GP de Buenos Aires:
1. Antonio Felix Da Costa (POR/Amlin Aguri)
2. Nicolas Prost (FRA/E.Dams-Renault)
3. Nelson Piquet (BRE/China Racing)
4. Jaime Alguersuari (ESP/Virgin Racing)
5. Bruno Senna (BRE/Mahindra Racing)

Il Campionato dopo 4 Gran Premi:
1. Lucas di Grassi (BRE/Audi Sport ABT) 58 punti
2. Sam Bird (GBR/Virgin Racing) 48
3. Sebastien Buemi (SUI/E.Dams-Renault) 43
4. Nicolas Prost (FRA/E.Dams-Renault) 42
5. Nelson Piquet (BRE/China Racing) 37

sabato 4 ottobre 2014

Angelo Sticchi Damiani eletto presidente del Club dei Fondatori FIA



Il presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, è stato eletto a Mulhouse in Francia presidente del Club dei Fondatori della Federazione Internazionale dell’Automobile per il prossimo biennio.
Il Club riunisce i 14 membri che hanno dato vita nel 1904 alla FIA, in rappresentanza di 12 Paesi europei oltre gli Stati Uniti, con il compito di preservare la storia e il patrimonio della Federazione Internazionale dell’Automobile.
Il Club dei Fondatori assegna ogni anno il premio “Founding Members’ Club Heritage Cup”, assegnato a persone ed organizzazioni che si sono distinte nella promozione e nella salvaguardia dell’automobilismo storico. Nel 2012 la leggendaria Mille Miglia si è aggiudicata il premio su candidatura dell’ACI.

“Arriva oggi un nuovo riconoscimento della continua e proficua attività dell’Automobile Club d’Italia nel campo dello sport e della mobilità – dichiara il presidente Sticchi Damiani, già vice presidente FIA per lo Sport e membro del Senato e dell’Euroboard della Federazione Internazionale dell’Automobile – e si rafforza enormemente il ruolo del nostro Paese a livello mondiale”.