Visualizzazione post con etichetta Alessio Rovera. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Alessio Rovera. Mostra tutti i post

sabato 12 novembre 2022

FIA WEC / Rovera iridato bis, il secondo titolo è in LMP2 Pro Am con la Oreca-Gibson di AF Corse


Sahkir (Bahrain), 12 Novembre 2022 -. Come nel 2021, il trionfo alla 8 Ore del Bahrain ha consentito ad Alessio Rovera di centrare l’obiettivo iridato per il secondo anno consecutivo, stavolta conquistando il titolo della classe LMP2 Pro-Am del Mondiale Endurance. Il 27enne pilota varesino ufficiale Ferrari ha vinto il secondo titolo alla sua prima stagione fra i prototipi, esordendo al volante della Oreca 07 motorizzata Gibson gestita dal team AF Corse insieme ai compagni di squadra François Perrodo e Nicklas Nielsen. Il trio aveva già condiviso l’iride 2021, in quel caso arrivata nella categoria GTE-AM con la 488 GTE del Cavallino Rampante. Il passaggio nella classe dei prototipi non ha cambiato il risultato finale e l’equipaggio di AF Corse è stato autore di una cavalcata straordinaria anche nel FIA World Endurance Championship 2022, in una stagione lunga e combattutissima inaugurata con pole e vittoria alla 1000 Miglia di Sebring.

Il successo ottenuto in marzo sullo storico circuito della Florida, in un esordio nell’esordio fra pista e vettura per Rovera, ha segnato il miglior avvio possibile della scalata mondiale in una categoria nuova per lui e di fatto anche per la squadra. Poi, sempre con la LMP2 numero 83 condivisa con il pilota francese e il giovane danese, Rovera ha siglato altri due trionfi: in maggio alla 6 Ore di Spa (con tanto di sua pole position) e a settembre alla 6 Ore del Fuji, alla prima presenza sul circuito giapponese. In mezzo è arrivato anche il podio casalingo alla 6 Ore di Monza. Sabato 12 novembre, infine, la quarta vittoria stagionale alla 8 Ore del Bahrain, dove proprio all’ultimo round tra giorno e notte sui 5412 metri del tracciato del Sahkir Alessio e compagni hanno matematicamente ottenuto la certezza del trionfo generale in campionato.

Rovera ha dichiarato alla conclusione del Mondiale Endurance 2022: “E’ stata una stagione durissima, anche in questo finale nel deserto, ma la squadra è stata straordinaria e abbiamo potuto coronare nella maniera più esaltante, sul primo gradino del podio, il successo in campionato. Abbiamo visto per la prima volta la Oreca solo un anno fa e nel giro di pochi mesi già a Sebring ci siamo presentati ai vertici. Poi ci siamo mantenuti lì davanti round dopo round, lottando metro su metro con rivali competitivi, grazie alla dedizione e alla determinazione che ognuno ha saputo mettere in questa impresa. Siamo davvero felici e personalmente sono felice che questo secondo titolo, seppure stavolta non su una Ferrari, sia arrivato alla prima stagione nei prototipi e da pilota ufficiale di Ferrari Competizioni GT. Era una nuova, emozionante sfida e i risultati ci hanno dato ragione”. (Agenzia ErregiMedia)


mercoledì 9 novembre 2022

FIA WEC / Rovera alla 8 Ore del Bahrain, ultimo round del Mondiale 2022


Varese, 9 novembre 2022 - Resa dei conti finale per Alessio Rovera nel Mondiale Endurance. Protagonista finora di una stagione iridata vincente, la sua prima fra i prototipi, forte di 3 successi (Sebring, Spa e Fuji) e un podio (in casa a Monza) su 5 gare, il pilota varesino ufficiale Ferrari è al comando della classifica LMP2 Pro-Am insieme ai compagni di squadra François Perrodo e Nicklas Nielsen. Il 10-12 novembre l’equipaggio del team AF Corse si schiera al via del sesto e ultimo appuntamento 2022 alla 8 Ore del Bahrain, tornando al volante della Oreca 07 motorizzato Gibson, prototipo LMP2 gestito dalla stessa squadra italiana. Trattandosi di un evento sulla distanza di 8 Ore, la gara che si disputa sui 5412 metri del tracciato del Sakhir assegna un punteggio maggiorato con coefficiente 1,5 e dunque in palio per i vincitori ci sono ancora ben 38 punti, quando il vantaggio in classifica di Alessio e compagni sugli immediati inseguitori è soltanto di 8 lunghezze.

Fra prototipi e GT sono 37 in totale le vetture iscritte alla 8 Ore del Bahrain, con 15 LMP2 in griglia. Il sesto e ultimo weekend del FIA World Endurance Championship 2022, negli orari italiani, accende i motori giovedì con due sessioni di prove libere alle 10.15 e alle 15.30. Venerdì FP3 alle 9.00 e qualifiche alle 14.50. Sabato 12 novembre la gara prende il via alle 12.00: in Italia è prevista la diretta TV integrale su Eurosport 2 e sul rispettivo player (www.eurosportplayer.com) a partire dalle ore 11.30 (fino alle 20.30). In diretta sul player anche le qualifiche sabato dalle 14.40.

Il commento di Rovera in vista del gran finale iridato: “Ci giochiamo il tutto per tutto perché di fatto per tornare in Italia con il titolo dobbiamo vincere, quindi ci proveremo in ogni modo e la determinazione sarà massima. I punti in palio sono tanti, sappiamo che cosa ci attende grazie all’esperienza maturata lo scorso anno, quando vincemmo il titolo in GTE Am con la Ferrari, ma ogni gara è a sé e dodici mesi dopo siamo coinvolti in una sfida diversa al volante di un prototipo. In generale sono fiducioso sul fatto che anche in Bahrain avremo a disposizione una buona macchina. La squadra ha lavorato molto bene nel corso della stagione e siamo stati veloci. Toccherà a me disputare la qualifica e cercherò di posizionarmi il più avanti possibile. E’ qualche gara che non riusciamo a ottenere una pole position assoluta di LMP2, anche se ci siamo andati molto vicini: sarebbe ideale in vista della 8 Ore decisiva concludere l'anno come lo abbiamo inaugurato a Sebring e Spa, cioè proprio con una pole”.

martedì 11 ottobre 2022

ELMS, Rovera pronto per la 4 Ore di Portimao


Varese, 11 ottobre 2022. L’atto finale dell’European Le Mans Series 2022 per Alessio Rovera e compagni è in programma in Portogallo il prossimo weekend. Dal 14 al 16 ottobre il pilota varesino ufficiale della Ferrari insieme a François Perrodo e Nicklas Nielsen andrà in cerca dell’acuto conclusivo in classe LMP2 Pro-Am, tornando in azione alla 4 Ore di Portimao al volante del prototipo Oreca 07 Gibson LMP2 del team AF Corse. Grazie al secondo posto ottenuto a inizio anno a Le Castellet e alle recenti prove disputate a Barcellona (vittoria) e Spa (altra piazza d’onore sul podio), l’equipaggio del team italiano si presenta all’ultimo round stagionale al secondo posto della classifica. Il distacco dalla vetta è di 22 punti, davvero tanti, anche se matematicamente il titolo non è ancora stato assegnato.

Con 41 vetture sulla griglia, la 4 Ore di Portimao prende il via con le prime prove libere nella mattinata di venerdì. Sabato le seconde libere e le qualifiche, che per i 16 prototipi LMP2 iscritti sono in programma nel pomeriggio alle 17.15 (le 18.15 in Italia). La gara scatta invece domenica 16 ottobre alle 13.00 (le 14.00 ora italiana) con live streaming su www.europeanlemansseries.com .

Rovera dichiara: “A Portimao arriviamo con maggior consapevolezza rispetto ad altri appuntamenti dopo la mattinata di test che abbiamo svolto un paio di settimane fa. Sappiamo quello che ci aspetta e potremo concentrarci immediatamente sulla performance, già nei test di giovedì. Poi cercheremo di fare il nostro nei turni ufficiali. Per il titolo è davvero difficile, però nelle corse non si sa mai che cosa possa succedere. L’importante è che noi piloti e tutta la squadra compiamo il nostro dovere puntando alla vittoria”.

Foto di AG Photo / Manganaro

domenica 25 settembre 2022

ELMS / Alessio Rovera (Oreca - AF Corse) al secondo posto della 4 Ore di Spa



Spa (Belgio), 25 settembre 2022. Alla 4 Ore di Spa-Francorchamps per Alessio Rovera è arrivato il terzo podio stagionale sulle cinque prove disputate nella European Le Mans Series. 

Dopo il secondo posto di Le Castellet e la vittoria di Barcellona, nel penultimo round stagionale disputato sul leggendario circuito belga il pilota varesino ufficiale della Ferrari ha conquistato un’altra piazza d’onore nella classe LMP2 Pro-Am (settima assoluta) insieme ai compagni di equipaggio François Perrodo e Nicklas Nielsen al volante del prototipo Oreca 07 Gibson LMP2 del team AF Corse. Per il trio del team italiano si tratta di un secondo posto ottenuto dopo una durissima battaglia con gli altri contendenti al titolo e un fotofinish che ha visto Alessio (al quale è toccato proprio l’ultimo stint di gara) e compagni concludere a soli 42 millesimi dalla vittoria.

Grazie a questa “medaglia d’argento” l’equipaggio di AF Corse è balzato al secondo posto anche in campionato con un distacco di 22 punti dalla vetta quando ne rimangono soltanto 25 in palio. L’appuntamento con il gran finale della serie continentale dell’ACO Le Mans è alla decisiva 4 Ore di Portimao, in programma sul circuito portoghese il 16 ottobre prossimo.

Rovera ha dichiarato dopo il round di Spa: “Sapevamo che sarebbe stato un fine settimana molto combattuto e anche complesso. La squadra ha fatto tutto il possibile e non ci siamo mai arresi. Abbiamo disputato una gara sempre con il coltello fra i denti, prima con l’obiettivo di recuperare qualche posizione e poi di attaccare il primo gradino del podio. Nel finale i nostri avversari hanno deciso di cambiare le gomme e ne avevano di più, peccato davvero per il fotofinish che per un soffio non ci ha regalato la gioia più grande. Diamo appuntamento alla prossima sfida per la rivincita”.

Foto AG Photo / Manganaro

mercoledì 21 settembre 2022

ELMS / Alessio Rovera (Oreca-AF Corse) al via della 4 Ore di Spa per una nuova impresa


Varese, 21 settembre 2022. Grazie alla brillante vittoria ottenuta a fine agosto a Barcellona, Alessio Rovera è tornato in corsa per il titolo LMP2 Pro-Am dell’European Le Mans Series 2022 insieme ai compagni di equipaggio François Perrodo e Nicklas Nielsen. Nel weekend del 25 settembre il 27enne pilota ufficiale della Ferrari si ripresenta al via della serie continentale alla 4 Ore di Spa, in Belgio, sede del quinto e cruciale penultimo appuntamento. Come nei precedenti round, Rovera e compagni si alterneranno al volante del prototipo Oreca 07 Gibson LMP2 del team AF Corse con il quale al momento occupano la terza posizione in classifica a 15 punti dalla vetta (la vittoria assegna 25 punti, il secondo posto 18 e il terzo 15).

Per le speranze di titolo, a Spa-Francorchamps Alessio ha dunque bisogno di una nuova impresa proprio su uno dei circuiti più favorevoli. Il driver varesino vanta un curriculum notevole sui 7004 metri del leggendario tracciato immerso nelle Ardenne: dopo aver già trionfato in precedenti occasioni, lo scorso anno vi coronò il suo esordio assoluto nel FIA WEC con la vittoria al volante della Ferrari 488 GTE sulla quale fu iridato GTE-Am a fine stagione. Quest’anno, alla prima annata fra i prototipi, si è ripetuto di nuovo nel Mondiale in maggio con la Oreca LMP2 e ha poi centrato il successo anche alla 24 Ore di Spa in luglio in quell’occasione tornando in GT con la Ferrari 488 GT3 Evo 2020.

Naturalmente ogni presenza è estremamente diversa dalle altre, a iniziare dai rivali con i quali confrontarsi. In totale alla 4 Ore di Spa sono iscritte 41 vetture. Ben 16 sono i prototipi LMP2, che si conferme la categoria più numerosa. Primo appuntamento in pista venerdì alle 11.38 per le prime prove libere. Sabato alle 10.25 la seconda sessione e le qualifiche delle LMP2 in programma alle 15.09. La gara prende il via domenica 25 settembre alle 11.30 con live streaming su www.europeanlemansseries.com .

Rovera dichiara: “Abbiamo solo un risultato per restare in corsa, cioè vincere. A Spa come successivamente a Portimao. E sperare magari in un po’ di fortuna. Quindi nessun calcolo. Sappiamo di avere la velocità per stare ai vertici dopo aver fatto bene in Belgio già nel Mondiale e questa pista è la più bella del calendario, mi sono sempre trovato a mio agio. Sono fiducioso e sicuro che la squadra farà tutto il possibile per sopravanzare la concorrenza e giocarsi tutto all’ultima gara”.



> Foto AG Photo / Manganaro

lunedì 29 agosto 2022

ELMS / Primo centro stagionale di Rovera (Oreca - AF Corse) a Barcellona


Alessio Rovera ha firmato la sua prima vittoria stagionale nella classe LMP2 Pro-Am dell’European Le Mans Series alla 4 Ore di Barcellona, quarto round della serie continentale dell’ACO Le Mans disputata nel weekend. Il driver varesino ufficiale Ferrari ha percorso lo stint finale della gara e ha tagliato il traguardo in prima posizione di classe e in top-5 assoluta condividendo il successo con François Perrodo, al quale era stata affidata la partenza, e Nicklas Nielsen, suoi compagni di equipaggio sulla Oreca 07 Gibson di classe LMP2 Pro-Am del team AF Corse.

La vittoria ottenuta in terra catalana al culmine di una condotta di gara concreta e sempre competitiva è particolarmente importante per il team italiano. 
Grazie al pieno di punti conquistato la squadra ha accorciato il distacco in classifica rispetto ai battistrada e soprattutto ora può guardare alle prossime, decisive tappe con accresciuti stimoli e ambizioni, dopo una stagione che in ELMS è stata condizionata dalle poco fortunate prove casalinghe a Imola (nonostante la pole position assoluta dello stesso Rovera) e Monza.

Rovera dichiara dopo il round di Barcellona: “Una bella gara e un'importante vittoria. Finalmente ce l’abbiamo fatta anche in ELMS quest'anno dopo esserci andati tante volte vicini. Questo weekend avevamo una macchina molto buona e sul passo gara siamo sempre stati veloci. Il campionato tutto sommato è riaperto. Prima di questo weekend non ero così ottimista, ma ora abbiamo l'obbligo di crederci, anche perché il prossimo impegno è Spa, dove in maggio abbiamo vinto nel Mondiale Endurance e quindi ci riproveremo". (Agenzia ErregiMedia)

mercoledì 24 agosto 2022

ELMS / Rovera (Oreca - AF Corse) riaccende i motori alla 4 Ore di Barcellona


Varese, 24 agosto 2022. Alessio Rovera riprende la sua prima stagione fra i prototipi in occasione della 4 Ore di Barcellona, quarto round dell’European Le Mans Series in programma nel weekend del 28 agosto. Il pilota varesino ufficiale della Ferrari torna al volante della Oreca 07 Gibson di classe LMP2 Pro-Am del team AF Corse condivisa in equipaggio con François Perrodo e Nicklas Nielsen dopo la brillante parentesi GT alla 24 Ore di Spa, dove a fine luglio ha conquistato la sua prima vittoria nella classica belga in classe Pro-Am in equipaggio con Bertolini-Costantini-Machiels al volante della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 sempre di AF Corse.

Con Perrodo e Nielsen, invece, Alessio a Barcellona proverà a centrare il primo successo stagionale nella ELMS in LMP2 Pro-Am, categoria dove il trio del team italiano si è già imposto nel Mondiale alla 1000 Miglia di Sebring e alla 6 Ore di Spa. In terra catalana il primo obiettivo sarà quello di tornare sul podio della serie europea dopo l’ottimo secondo posto conquistato in apertura a Le Castellet e le meno fortunate prove casalinghe a Imola (nonostante la pole position assoluta dello stesso Rovera) e Monza, concluse al quinto e quarto posto.

In tutto alla 4 Ore di Barcellona sono iscritte 41 vetture. Fra queste 16 sono i prototipi LMP2, la categoria più numerosa. L'evento prende il via venerdì alle 11.00 con le prime prove libere. Sabato alle 11.10 la seconda sessione e le qualifiche delle LMP2 alle 16.25. La gara scatta domenica 28 agosto alle 11.45 con live streaming su www.europeanlemansseries.com .

Il commento di Alessio Rovera: “Per il Montmelò dovremo cercare di mantenere la concentrazione ad alti livelli. Il campionato è difficile, ma dovremo dare il massimo. Sono certo che con la squadra ce la metteremo tutta per insidiare il vertice. Anche qui sarà importante far bene la qualifica e in generale dobbiamo un po’ cercare di replicare il weekend di Imola, dove la gara è stata poi condizionata da un contatto, ma eravamo a posto e sul prototipo avevamo la velocità ideale. Penso che Barcellona possa essere la pista giusta per riuscirci, sono fiducioso”.

martedì 2 agosto 2022

GT World Challenge - Vittoria e record per Rovera su Ferrari alla 24 Ore di Spa




Varese, 1° agosto 2022. Alessio Rovera ha firmato su Ferrari la sua prima vittoria alla 24 Ore di Spa. Dopo il secondo posto dello scorso anno, nella classicissima belga disputata sabato e domenica e valida per il GT World Challenge Europe il pilota ufficiale del Cavallino Rampante si è imposto nella classe Pro-Am al volante della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 del team AF Corse e ha celebrato il successo sul podio insieme ai compagni di equipaggio Andrea Bertolini, Stefano Costantini e il padrone di casa Louis Machiels, con i quali si è alternato alla guida durante le 24 ore di gara.

Il 27enne driver varesino ha impreziosito la vittoria segnando il giro più veloce della corsa in 2'17"480, tempo che rappresenta anche il nuovo record assoluto nell'era delle GT3. E' un crono che conferma pure il leggendario circuito di Spa-Francorchamps come tra i più esaltanti per Alessio, che sui 7004 metri immersi nelle Ardenne continua a collezionare trionfi: fra questi spiccano nel 2021 quello all'esordio assoluto nel FIA WEC con successo di classe al volante della Ferrari 488 GTE e lo scorso maggio, sempre nel Mondiale Endurance, la pole position assoluta di LMP2 e la vittoria di classe LMP2 Pro-Am con il prototipo Oreca 07.



Tornando alla 24 Ore dello scorso weekend, in qualifica Rovera e compagni avevano anche conquistato la pole position di classe Pro-Am, ma la strada verso la vittoria era iniziata in salita a causa di una noia idraulica che aveva costretto l'equipaggio di AF Corse a prendere il via dalla pit-lane, ritrovandosi a fondo gruppo sabato pomeriggio al termine del primo giro. Da quel momento è iniziata la rimonta, culminata fra tanti sorpassi con la vittoria in Pro-Am e la 20esima posizione assoluta (su 66 vetture al via).


Rovera ha dichiarato al termine della maratona belga: "Personalmente vincere a Spa ha un sapore ogni volta più dolce, ma abbiamo tanti motivi per gioire di questo successo, che dopo un inizio tutt'altro che agevole abbiamo cercato con grande impegno collettivo e alla fine ottenuto. Avevamo la pole di categoria e invece siamo dovuti partire dai box, ma con pazienza ci abbiamo sempre creduto. Quando ho segnato il giro più veloce, al sorgere del sole, c'erano le migliori condizioni, stavo cercando di spingere al massimo nella nostra rimonta e la Ferrari era perfetta. Qualche ora dopo siamo riusciti a completare la rincorsa e ad andare in testa alla classe, mantenuta fino alla bandiera a scacchi: davvero complimenti a tutti in squadra perché nessuno si è mai arreso". (Agenzia ErregìMedia)







mercoledì 27 luglio 2022

24 Ore di Spa, Rovera torna sulla Ferrari 488 GT3 di AF Corse


Varese, 27 luglio 2022. Alessio Rovera scende momentaneamente dai prototipi del Mondiale Endurance e si rituffa nel mondo delle GT partecipando per la seconda volta alla 24 Ore di Spa dopo il secondo posto di categoria ottenuto lo scorso anno. Nella classicissima belga del 30-31 luglio, valida per il GT World Challenge Europe, il pilota ufficiale della Ferrari tornerà al volante della 488 GT3 Evo 2020 per tentare di nuovo l’impresa in classe Pro-Am. Il 27enne driver varesino si accomoderà sulla Ferrari numero 52 del team AF Corse alternandosi in equipaggio con l’esperto Andrea Bertolini e i due piloti “bronze” Stefano Costantini e il belga Louis Machiels.
I veloci e variegati 7004 metri di Spa-Francorchamps sono tra i preferiti di Alessio, che sul leggendario circuito delle Ardenne ha già primeggiato diverse volte. Fra queste, spiccano nel 2021 il suo esordio assoluto nel FIA WEC con brillante successo di classe al volante della Ferrari 488 GTE e, sempre nel Mondiale Endurance, ma quest’anno, la pole position assoluta di LMP2 e la vittoria di classe LMP2 Pro-Am conquistate a maggio con il prototipo Oreca 07.

Sono 65 le vetture GT3 iscritte alla 24 Ore di Spa. Prime prove libere giovedì alle 10.50, seguite da pre-qualifiche alle 16.15, qualifiche alle 20.40 e libere notturne alle 22.20. Venerdì warm-up alle 18.20 e Super pole alle 19.00. Da sabato 30 luglio la gara con start alle 16.45: in Italia diretta tv su Sky Sport Arena e streaming su Now.

Rovera dichiara alla vigilia di Spa: “Arriviamo a questo fondamentale appuntamento dopo qualche giorno tra relax e allenamenti mirati. Spa resta una delle piste più emozionanti: tornare ad affrontarla con la Ferrari è esaltante e allo stesso tempo ci rende fiduciosi. Stiamo anche trovando temperature gradevoli, intorno ai 20 gradi. Nei test del mese scorso faceva più caldo, per me era importante riprendere immediatamente le 'misure' e gli automatismi. Abbiamo svolto un efficace lavoro sulla messa a punto e ora sappiamo dove poter ottimizzare il tutto in questi giorni di prove. Nella scorsa edizione abbiamo ottenuto un bel secondo posto in Pro-Am e so che di nuovo mi aspettano dei lunghi turni di guida, anche in notturna. Mi sento pronto e sono certo che saremo competitivi”. (Agenzia ErregiMedia)

domenica 10 luglio 2022

FIA WEC / Rovera sul podio della 6 Ore di Monza


Monza, 10 luglio 2022. Il ritmo è stato sempre da vertice ma sul traguardo del circuito di casa Alessio Rovera deve accontentarsi di un terzo posto in rimonta alla 6 Ore di Monza, quarto round del Mondiale Endurance. Conclusione con champagne sul podio di classe LMP2 Pro-Am, dunque, ma la gara dell’equipaggio della Oreca 07 motorizzata Gibson schierata da AF Corse e che il pilota ufficiale Ferrari condivide con François Perrodo e Nicklas Nielsen è stata condizionata da alcuni imprevisti nella prima parte della corsa. 

Il trio del team italiano aveva preso il comando della propria categoria poco dopo un’ora dal via. Poi un “timing” sfortunato che l’ha costretto a un pit-stop in più nell’occasione dell’ingresso di una safety car e due penalità hanno fatto precipitare l’equipaggio al penultimo posto di LMP2 staccato di quasi un giro dai battistrada della classe Pro-Am.

In quei frangenti Rovera non era alla guida della vettura. Il 27enne pilota varesino è infatti subentrato proprio all’inizio della seconda parte di gara e insieme a tutta la squadra ha avviato una bella rimonta, conclusa al nono posto di LMP2 e sul podio Pro-Am a tre secondi dai vincitori e a un soffio dal secondo posto. La terza piazza ottenuta nel Tempio della Velocità non permette di mantenere la testa della classifica, che resta però molto ravvicinata. Rovera, Perrodo e Nielsen occupano ora la seconda posizione a soli due punti dalla vetta, con ancora due gare da disputare. Il prossimo round del FIA World Endurance Championship è in programma dopo la pausa estiva nel weekend dell’11 settembre in Giappone alla 6 ore del Fuji.

Rovera ha dichiarato nel post Monza: “Ci tenevo molto a questo round mondiale di casa. Purtroppo alcune circostanze non ci hanno favorito e dobbiamo accontentarci del terzo posto. E’ pur sempre un podio e la lotta al titolo resta apertissima, ma ora non dobbiamo sbagliare nelle prossime gare. Peccato qui a Monza soprattutto perché il nostro prototipo andava molto bene e abbiamo mostrato un ritmo competitivo sia in prova sia in gara. Ringrazio tutti i tifosi e appassionati che sono venuti a trovarci all’Autodromo Nazionale, che è sempre un posto speciale e dove cercheremo di rifarci negli appuntamenti futuri”.

Foto AG Photo / Manganaro

martedì 5 luglio 2022

Dall'ELMS al WEC, Rovera cerca la rivincita iridata alla 6 Ore di Monza


Monza, 4 luglio 2022. Resta concentrato sul circuito di casa Alessio Rovera, che, dopo la prova dell’European Le Mans Series di domenica scorsa, il prossimo weekend sarà di nuovo protagonista nel Tempio della Velocità rispondendo presente alla 6 Ore di Monza, quarto round del Mondiale Endurance dall’8 al 10 luglio. Dalla serie continentale a quella iridata nel giro di pochi giorni per il pilota varesino ufficiale Ferrari, attuale leader della classifica in LMP2 Pro-Am insieme ai compagni di equipaggio François Perrodo e Nicklas Nielsen. 

Nella tappa italiana che avvia il giro di boa del FIA World Endurance Championship prima della volata finale, il trio del team AF Corse si schiera sempre al volante del prototipo Oreca 07 motorizzato Gibson alla ricerca di rivincite in un periodo segnato da qualche imprevisto dopo l’en plein di inizio stagione. Nel Mondiale, Rovera e i suoi compagni di squadra hanno infatti ottenuto pole position e vittoria sia nell’inaugurale 1000 Miglia di Sebring sia alla 6 Ore di Spa, mentre meno fortuna hanno avuto alla 24 Ore di Le Mans e, tornando alla European Le Mans Series, anche domenica scorsa alla 4 Ore di Monza, quando a pochi minuti dal termine, mentre erano in piena lotta per un nuovo successo, una noia elettronica li ha costretti a un reset della vettura con conseguente perdita di 90 secondi e gara conclusa con un quarto posto finale.

“Nella corsa dell’ELMS - ha dichiarato Rovera - abbiamo pagato un improvviso inconveniente all’acceleratore quando ormai mancava davvero poco al traguardo. Ho dovuto effettuare un reset e sono comunque riuscito a ripartire. Peccato perché oltre a poter vincere in Pro-Am avremmo anche potuto salire sul podio assoluto proprio nella gara di casa. Avevamo un buon passo, non possiamo rimproverarci nulla perché abbiamo fatto tutto ciò che potevamo, quindi si volta pagina. Tornare quasi subito in pista sempre a Monza ci rende fiduciosi. Diamo quindi appuntamento per la rivincita fra qualche giorno nel Mondiale Endurance, sperando di confermarci competitivi e poter vivere un fine settimana sereno”.

Fra prototipi e GT sono 38 le vetture iscritte alla 6 Ore di Monza per il FIA WEC, delle quali 14 in LMP2, ancora una volta la categoria più numerosa. Il weekend inizia venerdì con la prima sessione di prove libere alle 15.30. Sabato FP2 alle 9.00 ed FP3 alle 13.30, mentre le qualifiche si disputano a partire dalle 17.30. Domenica 10 luglio la gara con start alle 12.00 e diretta TV integrale su Eurosport 2 e sul rispettivo player (www.eurosportplayer.com) dalle 11.30 alle 18.30.

> Foto AG Photo

giovedì 30 giugno 2022

ELMS / Alessio Rovera pronto per il grande endurance di Monza



Reduce dalla 24 Ore di Le Mans (con il prototipo LMP2) e dai test per la 24 Ore di Spa (con la Ferrari), Alessio Rovera mette nell'obiettivo l'emozionante ma anche cruciale filotto di sfide consecutive che il grande endurance internazionale ha in programma a Monza nei weekend del 3 e del 10 luglio. Sulla pista di casa a lui tanto cara per i numerosi successi ottenuti in carriera, il prossimo fine settimana il pilota varesino ufficiale Ferrari affronterà la 4 Ore di Monza, valida come terza prova dell'European Le Mans Series (ELMS), mentre successivamente toccherà all'appuntamento iridato del Mondiale Endurance (FIA WEC) sulla distanza di 6 ore (la "vecchia" 1000 Chilometri).

Per l'appuntamento dell'1-3 luglio Rovera è pronto a tornare in equipaggio con François Perrodo e Nicklas Nielsen al volante della Oreca 07 motorizzata Gibson del team AF Corse e a cercare di ottenere punti pesanti per la categoria LMP2 Pro-Am in quello che si profila come un appuntamento delicato per la serie europea, segnandone anche il giro di boa. Il trio della squadra italiana, infatti, è all'inseguimento in classifica, chiamato ad avvicinare la vetta dal terzo posto attuale. Nei precedenti appuntamenti della ELMS 2022 l'equipaggio ha ottenuto una pole position assoluta (proprio con Rovera a Imola), un podio (secondo posto a Le Castellet) e una top-5.

Sono 42 le auto iscritte alla 4 Ore di Monza, delle quali 17 LMP2, la categoria più numerosa. Prime prove libere venerdì alle 11.40, seguite venerdì dalla FP2 alle 9.00 e dalle qualifiche, che per i prototipi LMP2 scattano alle 14.20. La gara si disputa domenica 3 luglio con start alle 11.30 e diretta streaming su www.europeanlemansseries.com .



Rovera dichiara in vista del primo weekend all'Autodromo Nazionale: "Dati i positivi trascorsi spero che il feeling con la pista di casa prosegua, anche se stavolta Monza sarà più da scoprire con questa LMP2, in quanto scenario nuovo per noi sul prototipo e con le caratteristiche uniche del Tempio della Velocità. Dopo una Le Mans con alcuni imprevisti, l'obiettivo è riprendere il filo che tra Spa e Imola ci aveva visto molto competitivi, così come a Sebring a inizio stagione mondiale. Per la classifica Pro-Am dobbiamo puntare a vincere per mantenere aperta la rincorsa al titolo e sarà una gara importante anche in vista di quella iridata del weekend successivo. Il Mondiale Endurance resta la priorità ma la squadra punta a entrambi i campionati, quindi modalità 'full attack' già da questo primo appuntamento nel quale spero anche di poter incontrare tanti tifosi e appassionati".


Foto AG Photo / Manganaro


lunedì 13 giugno 2022

24 Ore di Le Mans, Rovera sfiora il podio LMP2 Pro-Am dopo una gara di rimonte


Con quattro rimonte in un giorno intero di gara è stata davvero “movimentata” e sempre al limite la prima 24 Ore di Le Mans di Alessio Rovera al volante di un prototipo. Nel terzo round del Mondiale Endurance disputato con la Oreca 07 Gibson di AF Corse insieme ai compagni di equipaggio François Perrodo e Nicklas Nielsen, il pilota varesino ufficiale Ferrari ha ottenuto il quarto posto finale in classe LMP2 Pro-Am al termine di una sfida continua con tutti i rivali di categoria, caratterizzata dagli imprevisti più diversi, sempre affrontati con la dovuta determinazione e spirito di squadra.

La prima rimonta del trio AF Corse, dopo l’avvio di Nielsen e il secondo stint di Perrodo, è stata completata proprio da Rovera, con il prototipo numero 83 risalito dal settimo posto sulla griglia di partenza al comando della Pro-Am sabato pomeriggio nelle prime ore di gara. I tre stavano costruendo un vantaggio sugli inseguitori quando poco dopo la sesta ora la squadra è stata costretta ai box per un inconveniente piuttosto inusuale: la sostituzione dei pannelli dei numeri luminosi, che non funzionavano più.

I minuti persi sono costati il primo posto e il rientro in settima posizione a due giri dal primo per avviare una nuova rimonta, stavolta in piena notte. A quel punto sulla LMP2 è risalito Rovera, che ha condotto uno stint di oltre tre ore condito dai sorpassi che hanno riportato la #83 al quarto posto a un giro dal vertice, quando però un rientro nel box con frizione da sistemare ha di nuovo richiesto minuti preziosi.

Ripiombato settimo a circa 3 giri dal primo, Alessio si è lanciato nella terza rimonta e alle 1.30 di notte ha fatto segnare il giro più veloce della #83 in 3’32”949. Poco dopo è toccato a Nielsen, di seguito, nelle prime ore del mattino, a Perrodo e quindi di nuovo a Rovera: nel corso della 16esima ora il forcing dei tre li ha riportati in seconda posizione a un giro dai leader. Purtroppo, un paio di ore dopo, nel corso di un doppiaggio, Perrodo è incappato in un contatto con una vettura GT che in conseguenza è uscita di pista. Il pilota francese si è prontamente scusato con i rivali e all’equipaggio di AF Corse è stato comminato un pit-stop di 3 minuti da scontare ai box. La penalità l’ha fatti ricadere al sesto posto, distante dai primi. Nelle ultime sei ore di gara, Nielsen e Rovera hanno cercato di avvicinare il più possibile le posizioni da podio, arrivando a ridosso e il driver varesino ha tagliato il traguardo finale in quarta posizione di classe (ventiquattresima assoluta).

Durante la corsa sui 13,626 chilometri del Circuit de la Sarthe, dove nel 2021 i tre alfieri AF Corse si imposero in GTE Am con la Ferrari 488 GTE Evo, nell’edizione di quest’anno Rovera ha guidato la Oreca 07 LMP2 per 8 ore e 23 minuti e ha tagliato il traguardo alle 16.00 di domenica dopo 361 giri e 43 soste ai box. Dopo i successi iridati alla 1000 Miglia di Sebring e alla 6 Ore di Spa e ora il quarto posto di Le Mans, la squadra affronterà il quarto round del FIA World Endurance Championship nella prova casalinga in programma a Monza il 10 luglio.

Rovera dichiara dopo la 24 Ore: “In classe le cose si stavano mettendo bene, anche se in generale le altre squadre hanno molta più esperienza con questa macchina e su questa pista è un fattore che fa la differenza. Poi gli episodi non ci hanno favorito. Le gare sono anche questo, soprattutto in una corsa massacrante e imprevedibile come Le Mans. Noi non abbiamo mai mollato, neppure di notte. Il risultato finale non è quanto speravamo, ma nel complesso è stata un’esperienza che ci ha messo alla prova. Ogni Le Mans è importante quindi in futuro cercheremo di far fruttare quanto vissuto e appreso in queste lunghissime 24 ore”.

Foto AG Photo / Manganaro


venerdì 10 giugno 2022

24h Le Mans, Rovera verso la 24 Ore con la Oreca di AF Corse: “Pronti al recupero”


Le Mans, 10 giugno 2022. E’ ormai in vista la partenza della 24 Ore di Le Mans, che quest’anno marca la seconda partecipazione di Alessio Rovera, la sua prima fra i prototipi. Il pilota varesino ufficiale Ferrari giovedì ha ultimato in crescendo le prove in vista della leggendaria gara del Mondiale Endurance, che prende il via sabato 11 giugno alle 16.00 con diretta integrale su Eurosport. 

Rovera e i compagni di equipaggio François Perrodo e Nicklas Nielsen, che lo scorso anno si imposero in GTE Am con la Ferrari 488 GTE, nell’edizione 2022 della maratona francese sono iscritti nella categoria LMP2 Pro-Am al volante della Oreca 07 motorizzata Gibson numero 83 di AF Corse. Giunto al terzo round stagionale, nella classifica del FIA World Endurance Championship l’equipaggio del team italiano è al comando della propria classe e in stagione vanta i successi iridati celebrati alla 1000 Miglia di Sebring in marzo e alla 6 Ore di Spa il mese scorso. Due vittorie entrambe condite da altrettante pole position. A Le Mans, invece, sabato Rovera e i suoi compagni di squadra prenderanno il via della 90esima edizione della 24 Ore dalla settima posizione della griglia di partenza della Pro-Am, la 22esima di LMP2, che sui 13,626 chilometri dello storico Circuit de la Sarthe vedrà sfidarsi il record di 27 vetture, mentre in totale, fra Prototipi e GT, le auto in corsa sono 62.

Rovera dichiara nel venerdì di Le Mans, tradizionale giornata di riposo: “Dopo un avvio non semplice, gli ultimi due turni di libere di giovedì ci hanno fornito buone risposte e potremo giocarci le nostre carte. Nella Pro-Am possiamo recuperare, non ci spaventa partire un po’ indietro, anche lo scorso anno non avevamo disputato l’Hyperpole e siamo riusciti a rimontare. La squadra ha lavorato su ogni dettaglio, l’importante ora è farsi trovare pronti fin dal via dopo il riposo di oggi e non commettere errori. Con il prototipo mi sto divertendo molto in pista, bellissimi i tratti più veloci. Affineremo ulteriormente il feeling come ci è riuscito in GT con la Ferrari e non abbiamo sofferto particolari adattamenti nella guida di notte e con i doppiaggi, per i quali un pizzico di buona sorte nel trovarli nei punti più ideali non guasta mai. Siamo pronti per il nuovo esordio in questa affascinante sfida in uno schieramento di altissimo livello davanti a un pubblico pazzesco”. (Agenzia ErregiMedia)

> Foto AG Photo / Manganaro

mercoledì 8 giugno 2022

FIA WEC / Rovera pronto per la 24 Ore di Le Mans


Dopo i successi di Sebring e Spa, nel Mondiale Endurance arriva il momento della verità per Alessio Rovera e i suoi compagni di squadra François Perrodo e Nicklas Nielsen alla 24 Ore di Le Mans. Il pilota varesino ufficiale Ferrari, che lo scorso anno si impose all’esordio in GTE Am con la Ferrari 488 GTE, nell’edizione 2022 della leggendaria corsa francese è iscritto nella categoria LMP2 Pro-Am al volante della Oreca 07 motorizzata Gibson numero 83 di AF Corse. Domenica scorsa l’equipaggio del team italiano ha effettuato la giornata di test ufficiali lungo i 13,626 chilometri dello storico Circuit de la Sarthe, che Rovera affronta per la prima volta fra i prototipi e che lo rivedrà scendere di nuovo in pista da mercoledì a domenica. Le Mans è quest’anno il terzo round del FIA World Endurance Championship, nella cui classifica attualmente Alessio e compagni comandano la propria categoria consci del fatto che la 24 Ore organizzata dall’Automobile Club de l’Ouest assegna doppio punteggio (50 punti ai vincitori) e dunque rappresenta una prova cruciale in ottica iridata.

Fra prototipi e GT sono 62 le auto iscritte alla 90esima edizione della 24 Ore di Le Mans: ben 27 sono i prototipi LMP2. La prima sessione di prove libere apre l’evento mercoledì 8 giugno dalle 14.00 alle 17.00, seguita da una sessione di qualificazione dalle 19.00 alle 20.00 e dalle seconde libere notturne (22.00-mezzanotte). Giovedì dalle 15.00 alle 18.00 le libere 3, l’attesissima Hyperpole dalle 20.00 alle 20.30 e le ultime prove libere di nuovo dalle 22.00 a mezzanotte. Dopo il venerdì di pausa, sabato 11 giugno breve warm up dalle 10.30 alle 10.45 e la gara con partenza alle 16.00. L'evento sarà trasmesso in tutto il mondo attraverso network nazionali e internazionali sia in tv sia in streaming. In Italia l’intero programma della 24 Ore, gara compresa, è trasmesso in diretta integrale da Eurosport.

Rovera dichiara in vista del terzo round del FIA WEC 2022: “E’ il momento più bello dell’anno ritrovarsi a Le Mans. E’ la seconda volta dopo l’esordio da sogno dello scorso anno e già prima di entrare nella settimana decisiva ho visto davvero tanto pubblico. Nel test non vedevo l’ora di iniziare a provare con il prototipo! Già in GT con la Ferrari era una goduria e siamo andati forte, con l’aerodinamica di una LMP2 è emozionante re-interpretare il circuito, soprattutto l’ultimo settore con tutti quei curvoni veloci. La nostra filosofia di setup dovrebbe adattarsi alla Sarthe, nel test la macchina era bella da guidare e tutto ha funzionato, ci è mancata un po’ di velocità e cercheremo di mettere a punto il grip generale. Non è mai facile fare previsioni alla vigilia, figuriamoci per la gara più ambita e che vale una stagione. Siamo a Le Mans per fare bene, ma non dimentichiamo che anche quest’anno siamo comunque alla prima presenza su un prototipo e insieme alla squadra dobbiamo acquisire più esperienza possibile fin dalle prove”.

Foto AG Photo / Manganaro

sabato 14 maggio 2022

ELMS / Rovera (Oreca - AF Corse) in pole position a Imola


Imola (BO), 14 maggio 2022. Con il tempo di 1’32”269 settato oggi in qualifica, Alessio Rovera ha ottenuto la pole position per la 4 Ore di Imola, secondo round della European Le Mans Series al via domani (domenica) alle 11.30 con live streaming su www.europeanlemansseries.com. Dopo aver segnato la pole position anche la scorsa settimana alla 6 Ore di Spa nel Mondiale Endurance, il pilota varesino ufficiale della Ferrari si è ripetuto sul circuito del Santerno nella prima tappa casalinga della stagione, permettendo alla Oreca 07 di classe LMP2 Pro-Am gestita dal team AF Corse di posizionarsi davanti a tutti sulla griglia di partenza della gara. Durante le 4 ore previste, Rovera si alternerà al volante con i compagni di squadra François Perrodo e Nicklas Nielsen. Con il prototipo motorizzato Gibson, i tre compagni di squadra hanno inaugurato la stagione della serie europea con il secondo posto di categoria ottenuto alla 4 Ore di Le Castellet il mese scorso, risultato che ora cercheranno di migliorare a Imola, che è l’ultimo appuntamento targato ACO Le Mans prima della 24 Ore di Le Mans di metà giugno.

Rovera ha dichiarato dopo la pole position: “Sto provando delle sensazioni fantastiche, ottenere la pole position nella gara di casa è sempre qualcosa di speciale. A Imola, pista stupenda e allo stesso tempo molto tecnica, è davvero gratificante per qualsiasi pilota. La nostra Oreca era semplicemente perfetta, abbiamo lavorato sodo durante le prove libere ed è stata una goduria portarla in qualifica. Ho trovato due giri puliti e con il secondo set di gomme ho ulteriormente migliorato. E’ un risultato molto importante per tutta la squadra: qui c’era ancora più pressione perché ci sono gli amici e tanti tifosi a seguirci e soprattutto può trasformarsi in un fattore determinante perché non è mai semplice superare. In gara, oltre alla strategia, sarà cruciale gestire al meglio traffico e doppiaggi con oltre 40 vetture al via. L’obiettivo principale resta la classe Pro-Am, vedremo”.

martedì 10 maggio 2022

ELMS / Rovera si schiera nel round di casa a Imola con la Oreca di AF Corse


Varese, 10 maggio 2022. Reduce dal brillante weekend nel Mondiale Endurance con pole e vittoria a Spa domenica scorsa, Alessio Rovera torna immediatamente in pista per la 4 Ore di Imola, primo appuntamento casalingo della stagione e secondo round della European Le Mans Series 2022. Il pilota varesino ufficiale della Ferrari ritrova il volante della Oreca 07 di classe LMP2 Pro-Am gestita dal team AF Corse e condivisa in equipaggio con François Perrodo e Nicklas Nielsen. Con il prototipo motorizzato Gibson, i tre compagni di squadra hanno inaugurato la stagione della serie europea con il secondo posto di categoria ottenuto alla 4 Ore di Le Castellet il mese scorso e si apprestano a riaccendere i motori a fronte di una concorrenza competitiva e molto numerosa, oltre che davanti al pubblico e ai tifosi italiani. 
Al via della 4 Ore di Imola 42 vetture, fra le quali 17 prototipi LMP2. L'evento si apre venerdì alle 11.30 con le prime prove libere. Sabato alle 9.30 il secondo turno e le qualifiche delle LMP2 alle 14.40. La gara prende il via domenica 15 maggio alle 11.30 con live streaming su www.europeanlemansseries.com .

Rovera dichiara: “Imola sarà una pista molto interessante. Non ci corro dal 2020, quando con la Ferrari vincemmo dalla pole position la 3 Ore del Campionato Italiano GT. Con una LMP2 cambia tutto e per la messa a punto del prototipo sarà basilare già il test di giovedì. Poi per la conformazione del tracciato la qualifica sarà ancora più fondamentale, così come il traffico in gara sarà molto più complicato da gestire. A Imola il ritmo gioca un ruolo chiave e di fatto anche in rettilineo non vai mai veramente dritto! A livello di configurazione del circuito è il round più difficile della stagione. E’ la nostra gara di casa, ci sarà il pubblico e per noi significa qualcosa in più anche il fatto di ritrovarsi sull’autodromo intitolato a Enzo e Dino Ferrari. Veniamo da pole e vittoria nel Mondiale Endurance a Spa e nel precedente round di ELMS siamo saliti sul podio a Le Castellet: dovremo essere perfetti per confermarci ai livelli più alti”.

lunedì 9 maggio 2022

Alessio Rovera prima pole nel WEC


di Massimo Campi – foto Raul Zacchè/Actualfoto

Alessio Rovera, vincitore di classe alla 24 Ore di Le Mans dello scorso anno con la Ferrari 488 GTE Evo della AF Corse è uno dei nostri migliori piloti nel WEC. In questa stagione è impegnato con la Oreca 07 LMP2 gestita dal team di Amato Ferrari sempre in equipaggio con Nicklas Nielsen e François Perrodo sia nella serie mondiale sia nella ELMS. Alla 6 Ore di Spa, secondo round stagionale del WEC, Alessio Rovera è stato autore della Pole Position nella LMP2, l’equipaggio in gara è arrivato 15° assoluto, ma ha conquistato la vittoria nella Classe Pro/Am di categoria anche se attardato per una penalità di tre minuti dovuta a una sosta anticipata nel caos delle bandiere gialle e delle tante safety car uscite durante la pioggia.

Abbiamo incontrato Alessio Rovera, raggiante subito dopo la sua prima pole position nella serie mondiale.

“E’ stata una bellissima sensazione, è la mia prima qualifica nel WEC ed ottenere questo risultato è stato veramente speciale. Al primo tentativo ho commesso qualche piccolo errore, poi ho cambiato gomme e nel secondo set sono riuscito a dare il massimo. La macchina andava veramente bene e sono riuscito ad esprimermi al meglio. Durante le prove libere abbiamo provato vari set e siamo riusciti ad ottenere quello ideale per la qualifica. I primi test sono stati molto impegnativi, avviene tutto molto più rapidamente rispetto ad una vettura GT. Ci vuole una abitudine mentale a reazioni più immediate poi bisogna lavorare sulla vettura. La prima cosa da imparare è l’utilizzazione dell’aerodinamica con una vettura che ha molto carico ed un peso di soli 900 kg contro i 13 quintali di una GT. Il trasferimento di pesi è molto più rapido, poi bisogna adattarsi alle gomme che hanno una specifica di mescola abbastanza dura”.

C’è molto da lavorare per adattare la Oreca alle varie piste?

“A Sebring c’è stato il problema dell’asfalto, sconnesso con molti bump. A Castellet, prima gara ELMS, ci siamo trovati su una pista normale con alcuni problemi da risolvere che ci hanno premesso di avere una buona base per Spa dove abbiamo trovato la quadra per essere molto veloci in prova. Ovviamente cambiano le regolazioni su ogni pista, ma non sono cambiamenti radicali. In genere si interviene sulle altezze da terra, sull’incidenza delle ali e sulla parte ammortizzatori. Possiamo intervenire su due set per il controllo di trazione, in genere si cambiano dalla qualifica alla gara per preservare maggiormente le gomme. In gara bisogna anche sapere gestire il consumo di carburante con soli 65 litri a disposizione per ogni stint che ci consentono di effettuare circa 40 minuti di gara sul tracciato delle Ardenne. Le regolazioni a Spa sono sempre importanti per Le Mans, la pista Belga con i suoi lunghi rettilinei che ti consentono velocità elevate e sono molto utili per provare l’efficienza della vettura".


Per il futuro si parla delle Ferrari Hypercar ed Alessio ci risponde con un sorriso

“Il futuro è una grande incognita, un tabù. Non sappiamo nulla, per ora facciamo solo dei test con dei simulatori. L’unica cosa che sappiamo è che ci sarà la macchina, tutto il resto sarà da scoprire con il tempo!”