Visualizzazione post con etichetta Oregon Team. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Oregon Team. Mostra tutti i post

venerdì 4 novembre 2022

OREGON TEAM FESTEGGIA UN ALTRO TITOLO NEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA CON CIGLIA E WILLIAMSON



Portimão, 4 novembre 2022. Due titoli in due anni nel Lamborghini Super Trofeo Europa per l'Oregon Team, che a Portimão ha conquistato la corona della classe Pro-Am con l'equipaggio formato da Massimo Ciglia e Lewis Williamson.
Dopo avere centrato nel 2021 il successo nella classe Pro con Kevin Gilardoni e Leonardo Pulcini, la squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa ha concesso il bis e lo ha fatto proprio in occasione del sesto e ultimo appuntamento della serie continentale che si è disputato sul circuito dell’Algarve.

In Portogallo, Ciglia e Williamson ci arrivavano da leader, con un margine di 20 punti nei confronti di Oscar Lee e Dan Wells. Un vantaggio di certo non indifferente, ma che bisognava sapientemente amministrare. Ed il binomio dell'Oregon Team è riuscito perfettamente nell'impresa, ottenendo la certezza matematica dopo la prima delle due gare, centrando un terzo posto assoluto e la quinta vittoria di classe della stagione.
Una vittoria costruita dopo che Williamson si era reso protagonista di un'eccellente qualifica, siglando il terzo miglior tempo su un totale di 42 vetture al via e prendendo poi momentaneamente la testa della gara, persa solamente dopo il pit-stop. Una gara peraltro resa molto difficile dalle condizioni della pista, con l'asfalto bagnato che tendeva ad asciugarsi.
In Gara 2 per Ciglia e Williamson è poi arrivato un secondo posto di classe e ancora un podio, il decimo di quest'anno su un totale di 12 gare disputate
.
E a proposito di podi, a Portimão a salirvi per la prima volta sono stati anche Alessandro Tarabini e Filippo Berto, entrambi alla loro prima stagione nella serie, che in Gara 1 hanno concluso terzi nella classe Pro. A prendere il via è stato Berto, rimasto costantemente a ridosso della top 10 assoluta prima di cedere il volante a Tarabini nel corso del pit-stop, con quest'ultimo che ha poi concluso appunto decimo. Peccato per Gara 2, finita praticamente prima di iniziare a causa di un problema meccanico che ha costretto Tarabini a rientrare definitivamente ai box.

Da domani l'Oregon Team tornerà ancora in pista per prendere parte alle Grand Finals Lamborghini 2022, a cui sarà presente ancora con due equipaggi. Su una vettura Pro ci saranno lo stesso Tarabini ed il giovane francese Pierre-Louis Chovet (20 anni), in arrivo dalle monoposto e quest'anno protagonista nella Formula Regional europea. L'altra vettura verrà invece divisa da Ciglia e Williamson, che formeranno sempre un binomio Pro-Am.

Nella foto Lamborghini: Massimo Ciglia / Lewis Williamson

giovedì 3 novembre 2022

L'OREGON TEAM A PORTIMÃO PER LA VOLATA FINALE DEL LAMBORGHINI SUPER TROFEO



Portimão, 03 novembre 2022. E' entrato nel vivo oggi il fine settimana più lungo della stagione. A Portimão ha preso il via il sesto ed ultimo doppio appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa, in vista delle Finali internazionali in programma sabato e domenica.

L'Oregon Team risponde presente e giunge sul circuito dell'Algarve schierando come sempre due equipaggi nel conclusivo round della serie continentale, dove il binomio formato da Massimo Ciglia e Lewis Williamson si presenta ancora una volta nelle vesti di leader della classe Pro-Am.

Con quattro successi (le tre vittorie consecutive di Misano e Spa e quella ottenuta in precedenza al Paul Ricard), oltre a tre secondi ed un terzo piazzamento, l'italiano ed il pilota inglese hanno attualmente 115 punti. Esattamente 20 in più rispetto a Oscar Lee e Dan Wells, che seguono secondi in campionato, e con un massimo bottino di 32 nella tappa portoghese.

Quella di Portimão rappresenta un po' per tutti una novità, essendo la prima volta che il tracciato portoghese ospita il monomarca della Casa di Sant'Agata Bolognese. Ed una novità lo è anche per Alessandro Tarabini e Filippo Berto (nella foto), entrambi alla loro prima stagione completa nella serie, che cercano il loro primo podio nella classe Pro. Quel podio a cui in passato sono andati più volte vicinissimi ma che ancora, per una serie di differenti circostanze, non sono riusciti ad agguantare.

La tappa della serie europea sarà un vero e proprio antipasto per la finale che vedrà al via anche i protagonisti del monomarca nordamericano e in cui l'Oregon Team svelerà a breve i propri equipaggi.
Il primo ciak oggi, con le prove libere e le due sessioni di qualifica. La prima delle gare della durata di 50 minuti più un giro scatterà domani alle 8.35, mentre il via di Gara 2 è in programma alle 13.25.

Live streaming, come sempre, sul canale YouTube di Lamborghini Squadra Corse e diretta tv su Sky Sport Uno, per quanto riguarda le due gare di venerdì.

domenica 16 ottobre 2022

GT OPEN / L'OREGON TEAM CONQUISTA A BARCELLONA CON HITES-PULCINI E LA LAMBORGHINI IL TITOLO PILOTI E TEAM



Montmeló, 16 ottobre 2022. L'Oregon Team prende tutto in Spagna con la Lamborghini. A Barcellona, nel settimo e ultimo appuntamento dell'International GT Open, la squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa ha conquistato il titolo Team e quello Piloti con l'equipaggio formato da Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, centrando l'ultima vittoria del 2022 con l'altro binomio composto da Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo.
Una stagione straordinaria per la squadra di Cremosano, condita da sette successi. Quattro quelli messi a segno da Hites e Pulcini (nel doppio round dell'Estoril e poi a Spa e al Red Bull Ring); tre invece con Gilardoni e van Berlo, che sul circuito di Montmeló si sono imposti nella seconda delle due gare del weekend.
Dopo avere conquistato lo scorso anno il titolo del Lamborghini Super Trofeo Europa proprio con Gilardoni e Pulcini, l'Oregon Team ha concesso quindi il bis nella serie continentale in cui era all'esordio assoluto e al debutto nella GT3.

"Abbiamo vinto il titolo nella nostra prima stagione in GT3, in un campionato di ottimo livello come il GT Open, lottando fino all'ultimo con entrambi i nostri equipaggi - ha commentato Jerry Canevisio - Alla fine abbiamo portato a casa sia il titolo Piloti che quello Team. Non potevamo chiedere di più”.

Sabato, in Gara 1, Gilardoni e van Berlo erano stati attardati nelle fasi iniziali da un problema che li ha fatti scivolare sul fondo, venendo poi penalizzati di cinque secondi per un contatto e concludendo noni, uscendo di fatto dalla lotta finale per il titolo. Viceversa, Pulcini e Hites avevano centrato un terzo posto, guadagnando qualche punto nei confronti dei rivali della McLaren, Joe Osborne e Nick Moss, estendendo il loro vantaggio a otto lunghezze.
In Gara 2, quella di domenica, van Berlo è scattato dalla seconda fila mantenendo la terza posizione nonostante una neutralizzazione iniziale. Hites da nono è scivolato 12° per poi recuperare progressivamente. Ma i dieci secondi di handicap tempo da scontare nel corso del pit-stop, hanno permesso alla McLaren di Osborne di rientrare in pista davanti a Pulcini. Il romano ha comunque mantenuto i nervi saldi e alla fine si è assicurato il quinto posto ed automaticamente anche il titolo. Un sorpasso di Gilardoni nei confronti della Porsche di Ralf Bohn a 19 minuti dal termine ha invece permesso a quest'ultimo di andarsi a prendere con van Berlo una meritata affermazione. 

Foto Claudio Pezzoli-New Reporter Press

mercoledì 5 ottobre 2022

LAMBORGHINI SUPER TROFEO: OREGON TEAM CHIUDE IL DIFFICILE WEEKEND DI BARCELLONA MANTENENDO LA LEADERSHIP PRO-AM



Cremosano, 5 ottobre 2022. Non è stato il fine settimana che ci si auspicava. Ma alla fine quello di Barcellona ha confermato a 360 gradi l'andamento positivo della stagione 2022. La trasferta spagnola, in occasione del quinto e penultimo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa, si è rivelata di certo quella meno redditizia per Massimo Ciglia e Lewis Williamson, che giungevano sul circuito di Montmeló con tre vittorie di fila, quattro successi, tre secondi ed un terzo piazzamento di classe che avevano raccolto nei primi quattro round di Imola, Paul Ricard, Misano e Spa.

A Barcellona, nel primo turno di qualifica, Williamson ha stabilito il secondo miglior tempo della Pro-Am ed il quarto assoluto, ottenendo il diritto di avviarsi dalla seconda fila nella prima delle due gare del weekend. Gara 1 che lo scozzese e Ciglia hanno concluso decimi e quinti di classe. Bene anche Ciglia nel secondo turno di prove ufficiali, quando ha stampato l'undicesimo responso ed il quarto di classe. Peccato che il problema a un semiasse abbia costretto dopo 12 dei 24 giri totali al definitivo stop la loro Huracán Super Trofeo EVO2. Per il binomio dell'Oregon Team è quindi arrivato il primo zero della stagione, anche se il loro vantaggio nella classifica rimane consistente, con un bottino di 20 punti nei confronti di Oscar Lee e Dan Wells.

Una bella prova quella dei due giovani Filippo Berto e Alessandro Tarabini, che si sono alternati sull'altra Lamborghini della squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa, portando a casa un miglior decimo piazzamento assoluto ed il sesto di classe nella seconda gara di domenica, bissando in pratica il risultato messo a segno in Belgio lo scorso luglio.

Da evidenziare anche l'ottimo nono responso cronometrico fatto segnare da Berto nel secondo turno di qualifica; un risultato su cui si è costruito il risultato finale. Difficile invece la prima gara di sabato, in cui Tarabini si era inizialmente prodigato in una buona rimonta, con Berto che però dopo le soste ha finito per insabbiarsi.

La prossima e ultima tappa del Lamborghini Super Trofeo Europa si svolgerà tra un mese sul circuito di Portimão, dove sono anche in programma le finali internazionali 2022.

Credits: Foto Speedy

lunedì 26 settembre 2022

GT OPEN / L'OREGON TEAM CENTRA UN SECONDO POSTO A MONZA CON HITES E PULCINI NUOVI LEADER DEL CAMPIONATO


Monza, 26 settembre 2022. Cambio di guarda in testa alla classifica dell'International GT Open, che nella gara di Monza ha visto l'Oregon Team mantenere la leadership del campionato. Anche se adesso davanti a tutti sono balzati Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, autori di un miglior secondo posto nella seconda gara del weekend brianzolo. A condizionare non poco il fine settimana è stato in primis l'handicap tempo che entrambi gli equipaggi della squadra di Cremosano si trovavano a scontare. Ben 15 i secondi da pagare nel corso della prima sosta per Hites e Pulcini, che in occasione del precedente round del Red Bull Ring avevano messo a segno la loro quarta vittoria della stagione.

Nel primo turno di qualifiche di sabato mattina, a fare bene è stato proprio il pilota romano, autore del secondo migliore responso a 189 millesimi dalla pole e il più veloce della classe Pro. Poco più indietro (ottavo) Kevin Gilardoni, che alla vigilia di questo sesto e penultimo appuntamento ci arrivava assieme al compagno Glenn van Berlo con un solo punto di vantaggio nei confronti degli stessi Hites e Pulcini.

Una qualifica difficile, disputatasi in condizioni di bagnato. E la pioggia è stata l'elemento che ha caratterizzato anche Gara 1. Se Pulcini ha infatti mantenuto al via la propria posizione, è stato invece Gilardoni a risalire quarto alla staccata della prima variante. Ma il pilota italosvizzero è stato subito tamponato da un'altra vettura, finendo in testacoda e ripartendo dal fondo iniziando una rimonta. Caotico pure il pit-stop, che ha coinciso con una seconda safety car. Dopo le soste, complici anche i secondi da scontare (10 quelli che doveva pagare van Berlo), l'olandese si è ritrovato settimo davanti a Hites. Posizioni che si sono scambiate, con van Berlo che è stato però speronato ancora da un'altra vettura. Quindi, a pochi minuti dalla fine, la bandiera rossa per un ulteriore incidente che ha congelato le posizioni al giro precedente, sancendo il settimo posto di Gilardoni-van Berlo e l'ottavo di Pulcini-Hites.

In Gara 2 Hites e van Berlo sono scattati dalla quarta fila, compiendo con il fondo della pista umido un primo stint regolare. Peccato poi che l'olandese sia stato costretto a fermarsi definitivamente ai box a causa di un problema meccanico, prima ancora di venire rilevato alla guida da Gilardoni. Inarrestabile invece la rimonta di Pulcini, che alla fine ha concluso secondo.

Nella classifica Hites e Pulcini sono tornati al comando con 113 punti contro i 109 di Nick Moss e Joe Osborne (McLaren), mentre Gilardoni e van Berlo seguono terzi con un gap di dieci lunghezze. Prossimo e ultimo round a Barcellona fra tre settimane.

Foto Speedy

giovedì 22 settembre 2022

GT Open, l'Oregon Team a Monza per la tappa di casa



Monza, 22 settembre 2022. Dopo la doppietta del Red Bull Ring di due settimane fa, l'Oregon Team affronta la tappa di casa dell'International GT Open che proprio questo weekend (23/25 settembre) approda a Monza per il penultimo appuntamento della stagione.

Sul circuito brianzolo la squadra di Cremosano ci arriverà con i suoi due equipaggi ancora in testa alla classifica, anche se separati di un solo punto. Davanti a tutti ci sono Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo, che sulla Lamborghini Huracán GT3 Evo numero 19 hanno conquistato due vittorie in Ungheria ed in Austria, collezionando fino ad ora anche due terzi ed un secondo piazzamento.
Subito dietro la coppia formata da Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, chiamati ad alternarsi sulla vettura numero 63 con cui proprio al Red Bull Ring hanno calato il poker di successi dopo essersi imposti in entrambe le gare dell'Estoril e poi a Spa, ottenendo anche due pole ed un secondo posto.
A Monza entrambi gli equipaggi dovranno fronteggiare l'handicap tempo previsto per i risultati ottenuti nel precedente round. Ben 15 i secondi che si troveranno a scontare Hites e Pulcini nel corso del pit-stop di Gara 1. Cinque in meno quelli di Gilardoni e van Berlo.

Il weekend di Monza inizierà domani con le due sessioni di prove libere di un'ora. Sabato alle 10.50 è in programma il primo turno di qualifica, mentre la prima gara di 70 minuti prenderà il via alle 15.30. La seconda sessione di prove cronometrate scatterà domenica alle 9.30 e precederà Gara 2 di 60 minuti, che vedrà il semaforo verde accendersi alle 14.15. Entrambe le gare verranno trasmesse in live streaming su www.youtube.com/user/GTOPENseries.

(Foto Speedy)

lunedì 12 settembre 2022

GT OPEN / L'OREGON TEAM PRENDE TUTTO AL RED BULL RING


Weekend trionfale sul circuito austriaco del Red Bull Ring per l'Oregon Team, che nel quinto dei sette appuntamenti dell'International GT Open ha dominato entrambe le gare, centrando sabato anche un uno-due e piazzando davanti a tutti le Lamborghini Huracán GT3 Evo.
Dopo il successo ottenuto ieri in Gara 1 da Glenn van Berlo e Kevin Gilardoni, che nonostante i dieci secondi di handicap tempo sono riusciti a risalire dalla sesta posizione iniziale andandosi a prendere la loro seconda affermazione consecutiva di questa stagione (dopo quella dell'Hungaroring) chiudendo davanti ai compagni di squadra Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, sono stati proprio questi ultimi a mettere tutti dietro oggi nella seconda gara.

Una vittoria costruita inizialmente da Pulcini, autore di un primo stint di guida straordinario che gli ha permesso di risalire dal sesto al quarto posto. Rimonta che è proseguita anche dopo i pit-stop (nonostante tre neutralizzazioni), con Hites che a soli tre minuti dal termine è riuscito a balzare in testa per poi transitare primo sotto la bandiera a scacchi.
Ottavi nella stessa circostanza Gilardoni e van Berlo, che questa volta si trovavano a pagare ben 20" di handicap tempo nel corso della sosta e i quali si avviavano dalla settima fila. A ciò va aggiunto che proprio nelle fasi conclusive van Berlo è rimasto incolpevolmente coinvolto in una carambola con altre tre vetture, finendo per girarsi e ripartire più attardato.

Quando all'appello mancano due doppi round, nella classifica del campionato Gilardoni e van Berlo guidano con 99 punti, uno in più rispetto ai compagni Hites-Pulcini.

Il prossimo appuntamento si disputerà tra due settimane (il 24 e 25 settembre) sulla pista di casa di Monza e precederà il conclusivo round di Barcellona in programma a metà ottobre.

ph. Speedy

domenica 31 luglio 2022

L'OREGON TEAM FA POKER A SPA. CIGLIA-WILLIAMSON LEADER INDISCUSSI DELLA PRO-AM


Francorchamps, 30 luglio 2022. L'Oregon Team fa poker a Spa con Massimo Ciglia e Lewis Williamson. Due vittorie su due e quarto successo della stagione per il binomio leader della Pro-Am. Il quarto appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa si è rivelato un weekend entusiasmante per la squadra di Cremosano, condito anche dal sesto posto della Pro conquistato in Gara 2 dall'altra Huracán Super Trofeo EVO2 divisa da Filippo Berto e Alessandro Tarabini, che equivale al loro migliore piazzamento di questa prima parte di stagione.

Il fine settimana belga era iniziato con una pole overall messa a segno da Williamson al termine della seconda sessione di qualifica. La prima in assoluto e la terza della propria classe per il pilota scozzese. Nel primo turno Ciglia aveva invece chiuso quarto. In Gara 1 il pilota lombardo nel suo stint iniziale è risalito terzo della Pro-Am, iniziando una rimonta che in seguito ha portato Williamson a conquistare dopo le soste il quarto posto ed il primo di classe. Quindi, nelle fasi conclusive, il pilota britannico ha provato anche ad attaccare Max Weering per il secondo posto e solamente all'ultimo ha desistito, preferendo non prendere eccessivi rischi e portare a casa dei punti importantissimi.

In Gara 2, Williamson si è avviato al comando e ci è rimasto per tutto il suo stint. Dopo i pit-stop Ciglia è rientrato ancora in testa, confermandosi davanti fino al quattordicesimo dei 19 giri completati, quando ha dovuto fare sfilare i due Pro Amaury Bonduel e Loris Spinelli. Adesso in campionato Ciglia e Williamson guidano la classifica della Pro-Am con 109 punti contri gli 85 di Oscar Lee e Dan Wells che seguono secondi.

Non facili le qualifiche per Berto e Tarabini, entrambi autori dell'ottavo tempo della Pro nelle rispettive sessioni, penalizzati anche dal fatto di avere completato pochi giri nei due turni di prove libere. Un fine settimana in costante crescita per loro, culminato con un ottavo piazzamento assoluto. E adesso l'obiettivo è fare ancora meglio nei prossimi due round.

Appuntamento a inizio ottobre a Barcellona per il quinto e penultimo atto del monomarca continentale che precederà le finali di novembre a Portimão. (Oregon Team Press)

Foto Speedy

martedì 26 luglio 2022

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA: OREGON TEAM A SPA CON DUE EQUIPAGGI PER IL "BIG ONE" DELLA STAGIONE


Cremosano, 26 luglio 2022. L'Oregon Team torna in pista nel Lamborghini Super Trofeo Europa, per affrontare il quarto degli appuntamenti della stagione prima della pausa estiva. La serie riservata alle Huracán Super Trofeo EVO2 approda su quella che è una delle piste in assoluto più iconiche e ricche di storia e giunge a Spa con l'equipaggio formato da Massimo Ciglia e Lewis Williamson in testa alla classifica della Pro-Am.
Per loro nel più recente round di Misano, a inizio luglio, è arrivata la seconda vittoria di classe dopo quella messa a segno a giugno al Paul Ricard. Sei podi su sei, considerando anche tre secondi ed un terzo piazzamento. Un passo sicuramente rilevante, che adesso gli consente di presentarsi in Belgio con 11 punti di vantaggio nei confronti dell'equipaggio formato da Oscar Lee e Dan Wells.

Un anno fa sugli oltre sette chilometri del circuito delle Ardenne, Ciglia aveva messo a segno (sempre con una vettura dell'Oregon Team e nella circostanza in coppia con lo spagnolo Guillem Pujeu) un secondo piazzamento di classe. Williamson, da parte sua, pur essendo alla sua prima stagione nel monomarca continentale, ha dimostrato di avere un ritmo straordinario ottenendo anche due pole position.
La squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa sarà presente a Spa anche con la seconda Lamborghini che, come sempre, affiderà a due piloti giovani come Alessandro Tarabini e Filippo Berto. Dopo un inizio sfortunato a Imola, per loro sono arrivati tre piazzamenti nella top 10. E adesso l'obiettivo è conquistare il loro primo podio.

Un fine settimana "anomalo" quello di Spa, con la seconda gara in programma sabato dato l'abbinamento nello stesso weekend con la 24 Ore riservata alle vetture GT. Il via a partire da giovedì con le prove libere della durata di un'ora ciascuna. Venerdì, semaforo verde alle 9 per le due sessioni di prove ufficiali (ognuna della durata di 20 minuti). Gara 1 inizierà invece alle 14.50. Sabato la seconda delle due gare di 50 minuti scatterà infine alle 12.40, sempre con il live streaming sul canale YouTube di Lamborghini Squadra Corse e la diretta su Sky.

lunedì 11 luglio 2022

OREGON TEAM CALA IL POKER DI VITTORIE NEL GT OPEN CON KEVIN GILARDONI E GLENN VAN BERLO


Nuovi protagonisti nel GT Open e quarta vittoria nei primi quattro round per l'Oregon Team, che sul circuito dell'Hungaroring ha festeggiato il primo successo della stagione della Lamborghini Huracán GT3 Evo numero 19 divisa da Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo.

Un successo che è arrivato al termine della seconda gara del weekend, grazie al lavoro perfetto di tutta la squadra e al ritmo impresso da entrambi i piloti, con van Berlo autore del settimo responso al termine della sessione di qualifica di oggi e poi di un'ottima partenza che gli ha permesso di risalire subito quinto; un primo stint eccellente, quello del giovane olandese, cui ha fatto seguito quello di Gilardoni, salito in macchina dopo i pit-stop e ritrovatosi secondo, balzando in testa a una ventina di minuti dal termine.
Dopo due terzi ed un secondo piazzamento ottenuti nei primi tre appuntamenti (Estoril, Paul Ricard e Spa), Gilardoni e van Berlo hanno così proseguito la loro serie positiva, portandosi anche in testa alla classifica del campionato con 81 punti, tre lunghezze di vantaggio sul duo della McLaren formato da Joe Osborne e Nick Moss e dieci sui loro compagni di squadra Benjamin Hites e Leonardo Pulcini, in Gara 2 particolarmente sfortunati a causa di un contatto iniziale con la BMW di Jesse Krohn che ha costretto immediatamente il cileno a effettuare una sosta extra ai box.
Questi ultimi arrivano sul tracciato magiaro nelle vesti di leader, a loro volta con dieci punti in più di Gilardoni e van Berlo e tre vittorie all'attivo. Pulcini a Budapest sabato ha quindi ottenuto la pole nel primo turno di qualifica e in Gara 1 è andato al comando seguito da Gilardoni, che da terzo si è subito portato secondo dopo essersi reso protagonista di un'eccellente partenza.

Lo stesso Pulcini è stato tuttavia penalizzato in seguito di dieci secondi per un'irregolarità al via. Gilardoni di fatto è andato così virtualmente al comando, tenendo dietro la Mercedes di Adam Christodoulou. Dopo 15 minuti è entra in pista la safety car a causa di olio in pista. A 38’ dalla fine la ripartenza. Pulcini è rimasto saldamente al comando, mentre Gilardoni ha imboccato subito la corsia box per effettuare la sosta lasciando il volante a van Berlo. Dopo i pit-stop Hites è stato ancora penalizzato di cinque secondi per un track limits e alla fine, successivamente a un'ulteriore neutralizzazione, si è classificato ottavo. Van Berlo invece ha concluso quarto.

Con la vittoria di Gilardoni e van Berlo in Gara 2 e i punti conquistati durante tutto il fine settimana, l'Oregon Team si riconferma anche al top nella classifica riservata alle squadre. Il prossimo appuntamento tra due mesi esatti, il 10 e 11 settembre, sul tracciato austriaco del Red Bull Ring.

Nella foto, Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo con Giorgio Testa (ph Speedy)

sabato 9 luglio 2022

GT Open, all'Hungaroring ancora punti per Gilardoni (Lamborghini) che si avvicina alla leadership del campionato


Budapest, 9 luglio 2022. Un inizio di stagione regolare, segnato comunque da un ritmo consistente. Kevin Gilardoni lo ha rifatto, centrando un quarto posto nella prima delle due gare dell'Hungaroring, quarto appuntamento del GT Open.
Per la sesta volta su sei, il pilota dell'Oregon Team ha concluso nella top-5 assoluta. A dispetto di un pit-stop complicato e di una safety car che hanno impedito a lui e al suo compagno di squadra Glenn van Berlo di giocare le proprie carte nella volata conclusiva, togliendogli di fatto la possibilità di lottare per la vittoria.
Sul tracciato magiaro ad iniziare è stato proprio Gilardoni, che nel primo turno di qualifica di questa mattina ha piazzato in seconda fila la Lamborghini Huracán GT3 Evo numero 19, ottenendo il terzo miglior tempo.

Come nel precedente round di Spa, al via Gilardoni si è quindi reso autore di un ottimo spunto iniziale, guadagnando una posizione e risalendo secondo. In seguito una penalizzazione di 10" inflitta alla vettura gemella di Leonardo Pulcini lo ha proiettato idealmente al comando. Dopo 18 minuti è entrata in pista la prima safety car a causa di alcune chiazze d'olio. A poco più di mezzora dalla fine la ripartenza, con Gilardoni (avviatosi con gomme usate) tra i primi a effettuare il pit-stop, lasciando così il volante della sua Lamborghini a van Berlo. Una sosta in cui però non tutto è filato liscio, essendosi persi alcuni secondi in più del previsto. A 23 minuti dal termine ancora una neutralizzazione, che ha definitivamente cancellato ogni speranza di potere lottare per il successo nelle fasi conclusive.

Per Gilardoni e van Berlo è così arrivato un quarto posto, ma anche altri punti importanti che gli hanno consentito di dimezzare il loro gap dalla leadership della classifica, portandosi a quota meno cinque lunghezze.

Domani la seconda sessione di prove ufficiali prenderà il via alle 9.15 per definire lo schieramento di Gara 2 (60 minuti), in programma a partire dalle 14.15. Diretta streaming sul canale YouTube del campionato, all'indirizzo www.youtube.com/user/GTOPENseries.

giovedì 7 luglio 2022

OREGON TEAM A BUDAPEST CON LE LAMBORGHINI PER CONFERMARE L'EGEMONIA NEL GT OPEN


Budapest, 7 luglio 2022. Quarto dei sette appuntamenti questo fine settimana (9/10 luglio) per il GT Open, che approda sul circuito dell'Hungaroring. E a Budapest l'Oregon Team si ripresenta davanti a tutti.
Con tre vittorie ottenute nel doppio round inaugurale dell'Estoril e successivamente a Spa, Benjamin Hites e Leonardo Pulcini arrivano sul tracciato magiaro nelle vesti di leader con 68 punti. Esattamente dieci in più rispetto ai loro compagni di squadra Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo, che puntano viceversa al loro primo successo di questa stagione con la Lamborghini Huracán GT3 Evo numero 19.

Per Hites e Pulcini un inizio straordinario in Portogallo. Quindi un weekend difficile al Paul Ricard, a causa del BoP e dell'handicap tempo da scontare, in cui hanno centrato un miglior sesto posto assoluto e due terzi piazzamenti nella classe Pro. Quindi la pole di Spa e la vittoria numero tre con la Lambo numero 63. Da parte loro Gilardoni e van Berlo cinque volte su cinque hanno concluso nella top-5, raccogliendo un terzo e un quarto posto all'Estoril, poi un quarto ed un secondo al Paul Ricard e ancora un terzo in Belgio.

L'Oregon Team attualmente guida anche la classifica riservata alle squadre con 60 punti ed un vantaggio di 24 lunghezze nei confronti dell'Optimum Team (McLaren).

Il tracciato dell'Hungaroring (4,3 chilometri), con i suoi saliscendi e i larghi tornanti, sulla carta dovrebbe essere favorevole alle vetture di Sant'Agata Bolognese. Anche se pure in questa occasione bisognerà fare i conti con gli handicap.
Domani sono in programma le due sessioni di prove libere da un'ora ciascuna. Sabato si inizierà quindi con il primo turno di qualifica che scatterà alle 9.45, con il via di Gara 1 (70 minuti) alle 14.55. Domenica il secondo turno di prove ufficiali inizierà alle 9.15, mentre Gara 2 (60 minuti) è in programma a partire dalle 14.15. Entrambe le gare verranno trasmesse in diretta web streaming sul canale YouTube del campionato.

(ph Speedy)

GT OPEN / A BUDAPEST KEVIN GILARDONI PUNTA SEMPRE PIÙ IN ALTO CON LA LAMBORGHINI DELL'OREGON TEAM


Budapest, 7 luglio 2022. Un terzo posto nel round inaugurale dell'Estoril, poi due quarti piazzamenti e altri due podi di fila al Paul Ricard e Spa, dove ha ottenuto rispettivamente un secondo e un terzo piazzamento. Cinque volte su cinque nella top-5 e secondo posto nella classifica overall del GT Open, a dieci punti esatti dalla leadership e con un massimo di 30 in palio questo fine settimana in Ungheria. Con questi numeri Kevin Gilardoni si appresta ad affrontare il quarto dei sette appuntamenti della serie, prima di una pausa estiva di due mesi esatti.
Sui 4,3 km del tracciato magiaro, questo weekend (9/10 luglio), il pilota italosvizzero punta ancora in alto e lo fa alternandosi come sempre al volante della Lamborghini Huracán GT3 Evo numero 19 con il giovane olandese Glenn van Berlo.

"Sono contento di tornare al volante meno di un mese dopo la gara di Spa, dove abbiamo ottenuto il nostro terzo podio della stagione - ha commentato Gilardoni - Abbiamo fame di vincere e sappiamo bene che quella dell'Hungaroring è una pista che si addice un po' di più alla nostra Lambo. L'ultima volta che ho corso a Budapest è stato nel 2013. Sono entusiasta di ritornarci”.

Alla sua prima stagione in GT3, dopo avere vinto lo scorso anno il titolo Pro del Lamborghini Super Trofeo Europa, Gilardoni si è nuovamente confermato protagonista e adesso insegue il suo primo centro di questa stagione. Una vittoria che gli manca dal 31 luglio dello scorso anno, quando conquistò il suo quarto successo della stagione nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant'Agata Bolognese; un successo che lo proiettò verso la conquista della serie continentale.

Adesso tutta l'attenzione va sull'imminente fine settimana, che verrà inaugurato dalle due sessioni di prove libere da un'ora del venerdì. Sabato, alle 9.45, semaforo verde per il primo turno di qualifica utile a stabilire lo schieramento di Gara 1, che prenderà il via alle 14.55 e si svolgerà sulla durata di 70 minuti. Domenica la Q2 scatterà alle 9.15, con lo start di Gara 2 (60 minuti) alle 14.15. Entrambe le gare verranno trasmesse live sul canale YouTube del campionato, all'indirizzo www.youtube.com/user/GTOPENseries

martedì 5 luglio 2022

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA: SECONDA VITTORIA E ANCORA LEADERHIP DELLA PRO-AM PER OREGON TEAM CON CIGLIA E WILLIAMSON


Cremosano, 5 luglio 2022 - Ancora un weekend top per l'Oregon Team, nel Lamborghini Super Trofeo Europa. A Misano, nel terzo dei sei doppi appuntamenti del monomarca continentale, a fare nuovamente bene è stato l'equipaggio formato da Massimo Ciglia e Lewis Williamson, che dopo avere ottenuto un mese prima la loro prima vittoria della stagione nel precedente round del Paul Ricard, hanno concesso il bis consolidando la propria leadership nella Pro-Am.

Sul circuito romagnolo Williamson e Ciglia vi giungevano con due punti di vantaggio su Dan Wells e Oscar Lee. Nel primo turno di qualifica è arrivato il secondo miglior tempo di classe ed il settimo responso assoluto. Poi, nella seconda sessione, un problema ha impedito alla vettura n.27 della squadra lombarda di completare anche un solo giro.

In Gara 1 Williamson e Ciglia sono stati perfetti, approfittando anche di alcuni incidenti che hanno movimentato la situazione e portandosi nella top-5. Ma una safety car finale ha rimescolato e carte, facendo sì che Ciglia, in quel momento primo della Pro-Am, venisse raggiunto e superato da Karol Basz chiudendo settimo assoluto e secondo di classe. In Gara 2 tutto è filato liscio e alla fine Ciglia e Williamson hanno centrato il sesto piazzamento assoluto e la loro seconda vittoria 2022, nonché ottenuto il sesto podio su sei estendendo a 11 le lunghezze di vantaggio sui loro più diretti inseguitori.

Regolare la prima delle due gare per l'altro equipaggio dell'Oregon Team composto da Alessandro Tarabini e Filippo Berto. Il primo, nella prima sessione di qualifica ha ottenuto il quattordicesimo tempo ed il diritto di partire dalla settima fila, andando poi a raccogliere assieme al suo compagno di squadra l'undicesimo posto assoluto ed il settimo della Pro.
Dodicesimo Berto nel secondo turno di qualifica, prima di una Gara 2 sfortunata che si è conclusa anzitempo per un problema meccanico.

Prossimo appuntamento per l'Oregon Team nel Lamborghini Super Trofeo Europa alla fine del mese, sul circuito di Spa-Francorchamps. Nel frattempo, questo fine settimana, la squadra di Cremosano affronterà il quarto round dell'International GT Open in programma sul tracciato dell'Hungaroring.

Foto Speedy

mercoledì 29 giugno 2022

LAMBORGHINI SUPER TROFEO EUROPA / L'OREGON TEAM A MISANO CON CIGLIA E WILLIAMSON LEADER DELLA PRO-AM


Misano, 29 giugno 2022. L'Oregon Team si appresta ad affrontare il terzo dei sei doppi appuntamenti del Lamborghini Super Trofeo Europa in programma questo fine settimana (1-3 luglio) sul circuito di Misano. Due le vetture schierate dalla squadra di Jerry Canevisio e Giorgio Testa, che arriva al giro di boa della stagione in testa alla Pro-Am.

Dopo avere rotto il ghiaccio, ottenendo nel precedente round del Paul Ricard il loro primo successo, Lewis Williamson e Massimo Ciglia puntano a confermarsi leader di classe. Punti importanti quelli conquistati da loro nella tappa d'oltralpe, dove in Gara 2 hanno sfiorato il podio assoluto chiudendo quarti. Al proprio attivo anche un terzo ed un secondo posto della Pro-Am messi a segno a Imola lo scorso aprile e ancora un secondo posto di classe ottenuto nella prima delle due gare che si sono disputate sullo stesso tracciato francese del Paul Ricard. A tutto ciò bisogna infine aggiungere le due pole conquistate dal pilota inglese.

A Misano cercano invece riscatto Alessandro Tarabini e Filippo Berto, praticamente assenti a Imola (un incidente nel primo turno di libere non gli aveva consentito di proseguire il loro weekend) e al Paul Ricard autori di un ottavo ed un settimo piazzamento di classe. Sia Berto che Tarabini, entrambi alla loro prima stagione completa nella serie continentale, conoscono il tracciato romagnolo, dove lo scorso anno il secondo dei due vi ha fatto tra l'altro il suo debutto nel Lamborghini Super Trofeo Europa.

Semaforo verde in corsia box a Misano fin da venerdì, quando sono in programma le due sessioni di prove libere. Sabato alle 12.20 via alle qualifiche, mentre la prima delle due gare di 50 minuti scatterà alle 20. Domenica Gara 2 prenderà il via infine alle 9.50. Entrambe le gare verranno trasmesse in live streaming sul canale YouTube di Lamborghini Squadra Corse ed in tv su Sky Sport Action.

lunedì 20 giugno 2022

GT OPEN: VITTORIA, DOPPIO PODIO E LEADERSHIP DI CAMPIONATO PER OREGON TEAM A SPA


L'Oregon Team riavvolge il nastro e riparte dalla leadership della classifica che è tornata nelle mani di Benjamin Hites e Leonardo Pulcini. Dopo la pole di sabato, l'equipaggio della squadra di Cremosano ha conquistato sul circuito di Spa la sua terza vittoria di questa stagione, che fa seguito al doppio successo messo a segno nel round inaugurale del GT Open a inizio maggio, sul tracciato dell’Estoril.

In Belgio podio anche per Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo, alla fine terzi sulla seconda Lamborghini Huracán GT3 Evo del team guidato da Jerry Canevisio e Giorgio Testa. In campionato Hites e Pulcini adesso guidano con 68 punti totali al loro attivo ed un vantaggio di dieci lunghezze proprio nei confronti di Gilardoni e van Berlo.

In gara, al via Hites e Gilardoni (autore di un'eccellente partenza) hanno subito occupato le prime due posizioni per poi scivolare rispettivamente terzo e quarto. Quindi la prima safety car, che ha ricompattato il gruppo ed i pit-stop che hanno visto van Berlo rilevare il volante della vettura numero 19, mentre Pulcini ha dato il cambio a Hites sulla 63. A ritrovarsi al comando è stato Pulcini, con van Berlo terzo e poi ancora secondo.

A un'ora dalla fine un'altra sosta, con Hites e Gilardoni saliti in macchina rientrando nell'ordine primo e secondo. Piazzamento che Pulcini e van Berlo hanno mantenuto in quest'ordine anche dopo l'ultimo stint, con un'ulteriore neutralizzazione a 40 minuti dallo scadere del tempo.

Peccato però che una penalità di dieci secondi per un track limits abbia alla fine retrocesso terzo lo stesso van Berlo e Gilardoni. Cinque secondi di penalità sono stati dati per la stessa ragione alla vettura di testa, ma in questo caso si sono rivelati ininfluenti sul risultato di Hites e Pulcini, che hanno così festeggiato sul gradino più alto del podio.

Prossimo round sul circuito dell'Hungaroring, che nel fine settimana del 9 e 10 luglio ospiterà il quarto dei sette round del calendario.

Credits: Foto Speedy

mercoledì 15 giugno 2022

INTERNATIONAL GT OPEN: KEVIN GILARDONI PUNTA IN ALTO A SPA


Soazza, 15 giugno 2022. Kevin Gilardoni è intenzionato a riprendere il discorso con la stessa carica di positività che lo ha portato ad agguantare alla fine di maggio un secondo piazzamento al Paul Ricard. Questo weekend (18/19 giugno) il pilota italosvizzero ritorna in pista con la Lamborghini Huracán GT3 Evo dell'Oregon Team divisa con l'olandese Glenn van Berlo, per affrontare il terzo dei sette appuntamenti dell'International GT Open. Un fine settimana "anomalo" quello che lo attende, perché in questa occasione non si disputeranno due gare ma solamente una, con il formato inedito della mini endurance di due ore e 20 minuti più un giro da completare, suddivisa in quattro differenti stint (due per pilota) e con tre pit-stop obbligatori.

In Belgio, lo scorso anno, Gilardoni vi ottenne una vittoria (la quarta della stagione) nel Lamborghini Super Trofeo Europa, conquistando punti importanti che lo avrebbero poi portato a fare suo il titolo Pro. In equipaggio singolo, sempre nel monomarca riservato alle vetture della Casa di Sant'Agata Bolognese, vi centrò anche un successo nel 2020.

"Sono contento di tornare su quella che è la mia pista preferita, che mi ha regalato grandi emozioni sia lo scorso anno che due anni fa nel Lamborghini Super Trofeo Europa - ha commentato Gilardoni - Per la prima volta quest'anno affronteremo nel weekend una gara unica di due ore e 20 minuti. Per me sarà una nuova esperienza e sono molto curioso di vedere come andrà a finire. Sia io che Glenn sappiamo di avere un buon passo e faremo di tutto per portare a casa quel gradino del podio che manca ancora all'appello, dopo avere ottenuto fino ad ora un terzo ed un secondo posto. Di certo siamo entrambi intenzionati a proseguire con lo stesso ritmo in crescendo del Paul Ricard".

In campionato Gilardoni e van Berlo, che hanno ottenuto anche due quarti piazzamenti assoluti e quattro podi di classe su quattro, occupano attualmente il secondo posto pagando 16 punti nei confronti dei leader Joe Osborne e Nick Moss (McLaren) e a Spa dovranno scontare un handicap tempo di cinque secondi per il terzo posto conquistato in Francia.
Venerdì si svolgeranno i due turni di prove libere da un'ora ciascuno. Due anche le sessioni di qualifica in programma sabato dalle 11.25 e 13.10, che stabiliranno lo schieramento prendendo in considerazione la media dei tempi fatti segnare dai due piloti. La gara scatterà domenica alle 12.30 e verrà trasmessa in live streaming sul canale YouTube del campionato, all'indirizzo www.youtube.com/user/GTOPENseries.
Ulteriori approfondimenti e foto sul canale Instagram la_giardela.

domenica 5 giugno 2022

AL PAUL RICARD L'OREGON TEAM FESTEGGIA LA PRIMA VITTORIA DELLA STAGIONE E LA LEADERSHIP IN PRO-AM


Le Castellet, 5 giugno 2022. L'Oregon Team torna al successo nel Lamborghini Super Trofeo Europa e lo fa nel secondo dei sei doppi appuntamenti del Paul Ricard. Un successo che la squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa ha conquistato con Lewis Williamson e Massimo Ciglia, già protagonisti nel round d'apertura di Imola, dove avevano conquistato un sesto ed un quinto posto assoluto ed un terzo e secondo di classe, che in Francia hanno ottenuto la loro prima vittoria 2022 nella Pro-Am.

Sul circuito di Le Castellet, nella seconda sessione di qualifica a fare bene era stato lo scozzese, autore del quarto tempo assoluto e della pole di classe. Poi, nella prima gara di sabato, per loro è arrivato il settimo posto ed il secondo della Pro-Am. Ma ancora meglio il binomio dell'Oregon Team ha fatto in Gara 2, con Williamson che ha guadagnato una posizione nel giro iniziale risalendo terzo e mantenendo la posizione per tutto il suo primo stint di guida. Posizione che anche Ciglia è riuscito a preservare agevolmente dopo il pit-stop. E solo una penalizzazione per un contatto iniziale avuto da Williamson con la vettura di Johan-Boris Scheier, alla fine ha privato entrambi del podio assoluto relegandoli quarti, pur senza togliergli appunto del successo di classe.

Punti importanti quelli conquistati al Paul Ricard, che adesso consolidano Ciglia e Williamson al comando della classifica di classe con tre punti in più rispetto all'equipaggio angloamericano formato da Dan Wells e Oscar Lee.

Dopo la falsa partenza di Imola (un incidente nel primo turno di libere gli aveva impedito loro di proseguire il weekend), Alessandro Tarabini e Filippo Berto, quest'ultimo al proprio esordio nel Lamborghini Super Trofeo Europa, si sono potuti finalmente presentare al via con l'altra Huracán Super Trofeo EVO2 dell'Oregon Team. In Gara 1, dopo un buon primo stint di Berto, un testacoda in cui è incappato il suo compagno di squadra, spinto fuori senza colpe da un'altra vettura, li ha relegati sul fondo. Meglio le cose sono andate in Gara 2, dove per loro è arrivato il diciottesimo posto assoluto ed il settimo della Pro.

Il prossimo appuntamento del Lamborghini Super Trofeo Europa è in programma nel fine settimana del 2/3 luglio a Misano.

lunedì 23 maggio 2022

GT Open / Per Oregon Team un weekend difficile al Paul Ricard


Le Castellet, 22.05.2022. Un fine settimana difficile quello del Paul Ricard per l'Oregon Team, che in Francia ha pagato un BoP non favorevole alle Lamborghini Huracán GT3 Evo, evidenziando un divario nei confronti della concorrenza. Dopo la doppia vittoria di Benjamín Hites e Leonardo Pulcini nel primo appuntamento dell'Estoril, vanno anche aggiunti i secondi di handicap regolamentare che questi ultimi si sono ritrovati a pagare in Gara 1. E alla fine per loro è arrivato un miglior sesto piazzamento, con i propri compagni di squadra Kevin Gilardoni e Glenn van Berlo autori di un secondo posto e del podio assoluto nella seconda gara di domenica.

Nel primo turno di qualifica di sabato mattina, van Berlo e Hites avevano inaugurato il weekend rispettivamente con il quinto e settimo responso assoluto. L'olandese è stato il più veloce nella classe Pro, con Hites appunto due posizioni dietro. Al via di Gara 1, van Berlo si è portato terzo e ancora meglio ha fatto Hites, che da settimo è subito risalito quarto. Dopo 20 minuti una safety car ha però ricompattato il gruppo. Perfetta la ripartenza, che ha visto prima van Berlo e poi anche Hites superare la Mercedes di Moritz Kranz, andando ad occupare nell'ordine il secondo e terzo posto. Subito dopo Hites ha effettuato il pit-stop lasciando il volante a Pulcini, che ha scontato l'handicap tempo regolamentare di 20" rientrando solamente 15°. A 31 minuti dal termine si è fermato anche van Berlo, rilevato da Gilardoni che si è portato immediatamente al comando superando la Ferrari di Roman Ziemian. Nel tentativo di recuperare, Pulcini è invece finito in testacoda, riuscendo a riprendere poi il ritmo e rimontando fino all'ottava posizione. A un quarto d'ora dalla fine Gilardoni è stato superato dalla McLaren di Joe Osborne e poi anche dalla Audi di Karol Basz, nei confronti dei quali non ha potuto niente, resistendo tuttavia agli attacchi dell'altra Ferrari di David Fumanelli con cui ha avuto sul finire un contatto. Contatto che è costato al pilota italosvizzero una penalità di cinque secondi che lo ha definitivamente retrocesso quarto.

Nel secondo turno di prove ufficiali di domenica mattina, Gilardoni e Pulcini non hanno potuto fare meglio dell'ottavo e decimo tempo. Al via di Gara 2 subito una posizione guadagnata per Gilardoni, con Pulcini che ne ha risalite due portandosi ottavo alle sue spalle. Poi entrambi hanno passato la Mercedes di Yannick Mettler, con Pulcini che immediatamente dopo ha superato Gilardoni portandosi quinto. Il romano ha proseguito la sua rimonta passando anche la Ferrari di Jamie Stanley e guadagnando il quarto posto. Dopo i pit-stop Hites è rientrato ottavo proprio davanti a van Berlo, che a 15' dal termine ha passato il compagno di squadra risalendo quinto. Poi l'olandese ha approfittato di un contatto tra altre due vetture per portarsi secondo, mentre Hites alla fine ha concluso sesto, penalizzato di 5" per un altro contatto che lo ha visto protagonista.

In campionato adesso Hites-Pulcini e Gilardoni-van Berlo occupano a pari punti il secondo posto assoluto, a sole 16 lunghezze dall'equipaggio della McLaren formato da Nick Moss e Joe Osborne.

Il prossimo appuntamento dell'International GT Open si svolgerà sul tracciato belga di Spa-Francorchamps nel weekend del 18 e 19 giugno. L'Oregon Team tornerà in pista però tra sole due settimane, quando sarà contemporaneamente impegnato sullo stesso circuito del Paul Ricard nel Lamborghini Super Trofeo Europa e a Misano nella Clio Cup Italia.

mercoledì 18 maggio 2022

GT OPEN / KEVIN GILARDONI AL PAUL RICARD CERCA LA REPLICA DEL 2021 CON LA LAMBORGHINI HURACÁN GT3 BY OREGON TEAM


Soazza, 18 maggio 2022. Vittoria in Gara 1 e il bis nella seconda gara. Un deja-vu per Kevin Gilardoni che affronta questo weekend al Paul Ricard il secondo dei sette appuntamenti dell'International GT Open con l'obiettivo di replicare il doppio successo ottenuto sullo stesso circuito lo scorso anno. Un uno-due che diede il giusto impulso alla stagione 2021 del pilota italosvizzero, lanciato con l'Oregon Team verso la conquista del titolo del Lamborghini Super Trofeo Europa.

A distanza di quasi un anno, Gilardoni ritorna sul tracciato di Le Castellet. Sempre con una Lamborghini della squadra di Jerry Canevisio e Giorgio Testa, ma questa volta al volante della Huracán GT3 Evo con cui ha fatto il proprio esordio ufficiale nella serie continentale all'Estoril il primo weekend di maggio, centrando in equipaggio con l'olandese Glenn van Berlo un terzo e quarto piazzamento assoluto e salendo due volte sul gradino più basso del podio della classe Pro.

"Andiamo al Paul Ricard, su un circuito che lo scorso anno ci è stato molto favorevole - ha commentato Gilardoni - Siamo determinati a fare bene. Il weekend dell'Estoril ha avuto un sapore agrodolce. Ma ora bisogna voltare pagina, cercando di portare a casa più punti possibili, confrontandoci con la solita grinta di sempre in un contesto di equipaggi molto agguerriti".

La tappa del Paul Ricard è la seconda delle sette del calendario dell'International GT Open e inizierà venerdì con i due turni di prove libere della durata di un'ora ciascuno. Sabato alle 11.22 prenderà il via la prima sessione di qualifica da mezzora utile a definire lo schieramento di Gara 1 (70') in programma alle 16.45. La seconda sessione di qualifica scatterà domenica alle 9 e stabilirà la griglia di Gara 2 (60'), la cui partenza lanciata è in programma alle 14.05.
Entrambe le gare verranno trasmesse in live streaming sul canale YouTube del campionato, all'indirizzo www.youtube.com/user/GTOPENseries.