Visualizzazione post con etichetta MotoCorse. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta MotoCorse. Mostra tutti i post

sabato 25 maggio 2024

MotoCorse/CIV, Pirro vince di forza a Vallelunga

lunedì 15 aprile 2024

Ténéré Challenge e Ténéré Experience: l’off-road e l’avventura secondo Yamaha




La passione di Yamaha per l’avventura off-road e lo sportivissimo Spirito Ténéré trovano nuova linfa grazie alla conferma, anche per il 2024, dei due grandi eventi organizzati dalla Casa di Iwata: la Ténéré Challenge, giunta alla quarta edizione, e la Ténéré Experience Discovery, che ritorna per la sua terza edizione. Questi due appuntamenti adrenalinici rappresentano un'opportunità unica per tutti gli appassionati di motociclismo fuoristrada che vogliono mettere alla prova le proprie abilità a bordo della bicilindrica dei tre diapason, affrontando tracciati vari e stimolanti che riflettono la diversità e l'entusiasmo della comunità off-road.
"La passione per la terra fa parte del nostro DNA sin dalla nostra prima motocicletta, la Yamaha YA-1 Dragon Fly, che partecipò alla Asama Volcano Race” commenta Andrea Colombi, Country Manager Yamaha Motor Europe NV, filiale Italia, che aggiunge: “La Ténéré è la sintesi di come intendiamo vivere la moto, una compagna di tutti i giorni che durante il weekend può portarci sia a scoprire il territorio, ad esempio attraverso la Ténéré Discovery, sia a gareggiare seriamente attraverso la TénéréChallenge e il Campionato Italiano Motorally. Offriamo un’ampia scelta di attività, di vari livelli, così che tutti gli appassionati possano usare la propria Ténéré nel suo ambiente naturale”.

Ténéré Challenge
La Ténéré Challenge è un trofeo riservato a chi partecipa con una Ténéré 700 al Campionato Italiano Motorally, patrocinato dalla Federazione Motociclistica Italiana (FMI). Il calendario della manifestazione si sviluppa su quattro tappe, da marzo a ottobre, e raggiunge varie località d'Italia. La Challenge si aprirà il 19 aprile a Riotorto (LI); il 29 e il 30 giugno sarà il turno di Foligno (PG) a cui seguirà, il 21 e 22 settembre, la tappa di Rapino (CH). Infine, tra il 18 e il 20 ottobre, si trasferirà a Olbia (SS) per chiudere la stagione.
Alla competizione, per la classe G1000, parteciperanno il Team Ufficiale Yamaha CF Racing, che schiera due piloti del calibro di Alessandro Botturi e Matteo Drusiani. Il Team VMOTO schiererà i talentuosi Angelo Tazzari e Iarno D’Orsogna. Il Team VMOTO supporterà inoltre il progetto Girl Full Power con Janina Souza per la classe GPX con Ténéré 700, mentre Alessia Pozzo, affiancata da un’ospite diversa per ogni tappa, gareggerà con WR250F. Per la categoria GPX, ci sarà infine il Team TwinsBike con il pilota Niccolò Pietribiasi.
La Ténéré Challenge offrirà un mix equilibrato di divertimento e competizione attraverso due categorie di gara: la TC-GPX, con l'utilizzo di navigatorie la TC-PRO, con il più tradizionale e impegnativo road book cartaceo.

Ténéré Experience Discovery
Con il ritorno della Ténéré Experience Discovery, l’opportunità di cimentarsi off-road con la Ténéré 700 è a portata di mano anche per i piloti meno esperti che desiderano avvicinarsi a questo avventuroso mondo in modo sicuro e divertente. Ciò è possibile grazie a un itinerario appositamente studiato, che include strade sterrate e tratti accessibili anche a chi non ha una forte esperienza di guida fuoristrada, e all'assistenza di istruttori esperti che forniranno consigli pratici lungo il percorso.
Grande novità di quest’anno è la modalità di iscrizione, che consente la partecipazione sia con la propria Ténéré 700, sia con una Ténéré 700 fornita direttamente dagli organizzatori, in base alla disponibilità dei mezzi al momento della registrazione. Per prendere parte all’experience, tutti i partecipanti sono invitati a dotarsi dell'abbigliamento tecnico necessario e a godersi l'avventura off-road in tutta sicurezza, senza necessità di alcuna licenza.

Yamaha si prepara a vivere una stagione off-road 2024 ricca di emozioni e successi, e invita tutti gli appassionati di motociclismo a partecipare alle avventure del Ténéré Challenge e del Ténéré Experience Discovery.
Le iscrizioni sono aperte a tutti, direttamente sul sito Yamaha

domenica 7 aprile 2024

MotoCorse / Round 1 CIV a Misano - Foto Bonoragency Photosport


Superbike – Michele Pirro (Ducati Barni Spark) ha iniziato nel migliore dei modi il 2024 al Dunlop CIV con una doppietta, andando a conquistare il successo anche in gara2 nel round Arrow. Il tutto partendo da un doppio sorpasso nel primo giro, a seguito del quale il tester Ducati è andato in testa senza mai più mollare la prima posizione. Secondo posto, a due secondi di distanza, per Alessandro Delbianco. L’alfiere Yamaha DMR ci ha provato a stare vicino a Pirro, riuscendoci per buona parte della gara, salvo poi doversi arrendere nel finale. Terza posizione, distante sette secondi dal vertice, per Luca Bernardi. Il pilota Aprilia Nuova M2, non al meglio fisicamente dopo la caduta di ieri, ha limitato i danni con questo podio. Il best lap è stato firmato da Alessandro Delbianco in 1’35.875, migliore quindi di circa sette decimi rispetto a quello della scorsa stagione (1’36.521, realizzato da Michele Pirro). Riguardo al tempo di gara, quello odierno è stato di 25’45.052, 13 secondi minore rispetto a quello del 2023 (25’58.863), dove non c’era il pneumatico Val-35, che ha sostituito lo 0+. In classifica generale Pirro è leader con 50 p. davanti a Cavalieri (Aprilia Nuova M2, 4° in gara) con 33 p. e Delbianco con 29 p.

Supersport 600 NG – Trionfo Ducati in Supersport 600 NG, con un podio tutto “rosso”. A vincere è stato Andrea Mantovani (Mesaroli Racing). Primo successo stagionale per il “Manto”, che ha chiuso con 5 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Dietro di lui, seconda posizione per Andrea Giombini (Broncos), primo piazzamento nella categoria per lui. A chiudere il podio è stato Davide Stirpe. L’alfiere del Garage51 ha dovuto stringere i denti, non al meglio fisicamente a causa della caduta rimediata nel warm up mattutino. Sfortuna per Luca Ottaviani. Il pilota MV Agusta Extreme è stato costretto al ritiro per un inconveniente legato ad un repentino calo di pressione degli pneumatici. Sui quali seguiranno verifiche. Weekend da dimenticare per Lorenzo Dalla Porta, out anche oggi, per un guasto tecnico. Un doppio zero pesante in ottica campionato per il pilota Yamaha AltoGo. In classifica generale Mantovani è leader con 41 p. davanti a Stirpe con 36 p. e Giombini con 33 p.

Moto3 – Adrenalina a non finire in Moto3. In pista è stata bagarre fino alle ultime curve tra Marcos Ruda ed Elia Bartolini, che hanno dato vita ad un duello d’altri tempi. La vittoria è andata al pilota 2WheelsPolito GP Project, doppietta quindi per lo spagnolo qui a Misano nel round Arrow. Seconda posizione per Elia Bartolini (Lucky Racing), che aveva tagliato il traguardo per primo salvo poi essere penalizzato per track limit. La terza posizione, distante 14 secondi dal vertice, è andata a Cristian Lolli (BeOn Cecchini). In classifica generale Ruda è leader con 50 p. davanti a Bartolini con 40 p. e Lolli con 32 p.

Premoto3 – Vittoria di David Gonzalez Perez. Lo spagnolo dell’AC Racing ha trionfato in pista, andando a conquistare il successo con oltre 11 secondi di vantaggio sugli inseguitori. Dietro di lui è stata bagarre per le restanti posizioni di vertice, una battaglia conclusasi solo al fotofinish. Ad arrivare secondo è stato Martin Alberto Galiuto (Altogo), con il pilota Pata Talento Azzurro Edoardo Savino (Leopard Academy by Roc ‘n Dea) a chiudere il podio. Primo piazzamento per lui, esordiente nella categoria. A seguire, vicinissimi ai primi, hanno chiuso Luca Agostinelli (Pasini), Gionata Barbagallo (Pasini) e Lorenzo Pritelli (BucciMoto). In classifica generale Agostinelli è primo con 38 p. davanti a Barbagallo con 31 p. e Pritelli con 26 p.

Supersport 300 – In Supersport 300 si è deciso tutto all’ultimo giro. A lottare per la vittoria erano in quattro: Kevin Sabatucci, Alfonso Coppola, Oscar Nunez Roldan ed il poleman Emanuele Cazzaniga. Proprio quest’ultimo, nelle tornate finali, è incappato in una scivolata che gli ha precluso l’infuocata bagarre per la vittoria. Doppio zero pesante nel round Arrow per il pilota Yamaha Racestar. Senza Cazzaniga, a conquistare la vittoria, grazie ad un grandissimo sorprasso all’ultima curva, è stato Kevin Sabatucci (Kawasaki MCR Squadra Corse Prodina Junior). Che ha festeggiato quindi con una doppietta il suo compleanno. Dietro di lui sono arrivati Alfonso Coppola (Kawasaki Box Pedercini Corse) e Oscar Nunez Roldan (Kawasaki Guerreri Racing Team), quest’ultimo non al meglio fisicamente. In classifica generale Sabatucci è a punteggio pieno con 50 p. davanti a Coppola con 40 p. e Nunez Roldano con 32 p.

CIV Femminile – Emozioni in pista, con le protagoniste di Women’s European Championship e Femminile che, come è noto, corrono nella stessa gara ma hanno classifiche separate a fine manche. A transitare per prima sotto la bandiera a scacchi è stata Natalia Rivera Resel (Yamaha), vincitrice dell’Europeo, ma a chiudere dietro di lei è stata Josephine Bruno. L’alfiere Kawasaki Gradaracorse, pilota Pata Talento Azzurro, è stata quindi seconda nel WEC ma vincitrice del CIV Femminile. A lei la prima gara dell’anno della competizione, con Monica Robotta (Kawasaki) al secondo posto e Arianna Barale (Kawasaki MRT Corse) al terzo posto. A completare il podio del WEC è stata Patricia Sowa su Kawasaki.

(credit www.civ.tv)


FOTO BONORAGENCY PHOTOSPORT
RIPRODUZIONE RISERVATA 






























FOTO BONORAGENCY PHOTOSPORT
RIPRODUZIONE RISERVATA 

mercoledì 20 marzo 2024

A Mantova il debutto della Ducati Desmo450 MX nel Campionato Italiano Motocross (Foto di Davide Stori)


Al debutto in gara nel Campionato Italiano Motocross Pro-Prestige MX1, la Ducati Desmo450 MX guidata da Alessandro Lupino ha conquistato la pole position e la vittoria nella prima manche, chiudendo al secondo posto assoluto il primo round del 2024. Nella prima prova del Campionato Italiano MX1, disputata sul Circuito Internazionale di Mantova, l’otto volte Campione Italiano, dopo aver siglato il miglior crono sia nelle prove libere sia nelle qualifiche, ha condotto al comando dal primo all’ultimo giro la manche di apertura del campionato. Nella seconda manche, Lupino ha concluso al settimo posto in rimonta, aggiudicandosi la seconda posizione assoluta di giornata.

Claudio Domenicali, CEO di Ducati Motor Holding: “Questo weekend a Mantova abbiamo scritto un altro capitolo della storia della Ducati. Alessandro Lupino e la nostra squadra ci hanno fatto davvero divertire e, nonostante fosse la prima gara di motocross della nostra storia recente, fin da subito abbiamo dimostrato delle performance di grande rilievo. Miglior tempo nelle prove libere, pole e vittoria della prima manche sono davvero un debutto all’altezza delle aspettative: abbiamo raccolto moltissime informazioni che saranno fondamentali per sviluppare al meglio la moto che sarà a disposizione di tutti gli appassionati il prossimo anno. Congratulazioni ad Alessandro e a tutta la nostra squadra off-road, un bellissimo inizio di una nuova storia di sport e passione. ”

Alessandro Lupino, pilota ufficiale del Ducati Corse R&D - Factory MX Team: “Sono state due giornate molto emozionanti, il mio debutto con la Ducati è stato veramente un sogno: me l’avevano detto, ma oggi l’ho provato! Sentirsi Ducatista è una sensazione davvero speciale. Complimenti a tutti i ragazzi che hanno lavorato a questo progetto, perché in pochissimo tempo hanno realizzato una moto spettacolare, con tantissimo potenziale, facendo un lavoro incredibile. Insieme abbiamo scritto una pagina di storia: prima pole e prima vittoria di manche per la Ducati Desmo450 MX. Purtroppo, la seconda manche non è andata come avrei voluto: ho sbagliato la partenza e non sono riuscito a recuperare. Ma va bene, ora gli ingegneri hanno i dati per analizzare due situazioni completamente diverse!”

Le due manche di domenica hanno consentito agli ingegneri Ducati di raccogliere i primi importanti dati per continuare lo sviluppo della Desmo450 MX che, al debutto, ha confermato la validità della base tecnica del prototipo. Il focus del progetto off-road targato Ducati è una combinazione di ricerca della leggerezza spinta all’estremo, componentistica al top e motori caratterizzati da una curva di erogazione molto ampia. Quest’ultima è ottenuta grazie all’utilizzo del sistema Desmodromico, impiegato su tutte le moto sportive della Casa di Borgo Panigale a partire dalle MotoGP. Ducati è infatti l’unica Azienda al mondo che utilizza sulle proprie moto di produzione più performanti lo stesso sistema di richiamo delle valvole che impiega sui prototipi da corsa.

La prossima gara del Campionato Italiano Motocross è in programma il 27 e 28 aprile sulla pista di Cingoli (MC). Nel frattempo, proseguiranno i test della Desmo450 MX con Alessandro Lupino e Tony Cairoli, presente a Mantova per supportare l’otto volte Campione Italiano di Motocross e salutare tutti i suoi tifosi.

Credits: Ducati.com; foto Davide Stori

































































































FOTO DAVIDE STORI - RIPRODUZIONE RISERVATA