Visualizzazione post con etichetta MINI Challenge. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta MINI Challenge. Mostra tutti i post

martedì 20 settembre 2022

MINI Challenge 2022 / A Vallelunga Gentili firma la prima, Silvestrini risponde con il quarto successo stagionale.


A Vallelunga arriva la prima vittoria in stagione per Roberto Gentili, mentre Paolo Maria Silvestrini ottiene la sua terza vittoria su 4 gare disputate.

In gara 1, al termine di una delle gare più avvincenti che la serie targata MINI abbia mai mostrato in 11 anni di competizioni, è Roberto Gentili (Ceccato Motors by CZ Bassano) ad imporsi dopo una battaglia che ha visto protagonisti Paolo Maria Silvestrini (BY my Car by Progetto E20 Motorsport), Ugo Federico Bagnasco (M.Car by AC Racing Technology), Andrea Palazzo (Fimauto by AC Racing Technology) e lo stesso vincitore di gara 1. Sul podio, al termine dei 25 minuti di gara, oltre a Gentili, salgono Silvestrini e Alberto Cioffi (Car Point by AC Racing Technology) che approfitta anche delle sfortune altrui. Quarto è “Micio”, penalizzato di 25 secondi dopo un contatto che ha messo fuori dai giochi Giuseppe Montalbano (Turbosport by AC Racing Technology). Quinto, e primo tra le MINI JCW Challenge Pro è Stefano Bianconi (Pro. Motorsport) che precede sul podio Pietro Agoglia (Black Cars) e Matteo Marulla (Progetto E20 Motorsport). Alle loro spalle il vincitore della MINI Challenge Academy Mattia Raffetti precede Matteo Luvisi con Matteo Bacci decimo con la vettura pro che si mette alle spalle Erika Lavazza, terza sul podio dell’academy.

In gara due torna subito alla vittoria Paolo Maria Silvestrini che domina dallo start sino alla bandiera a scacchi, ma sempre insidiato da Ugo Federico Bagnasco. Il pilota di BY my Car by Progetto E20 Motorsport è due volte costretto a ricostruire il vantaggio su Bagnasco a causa della safety car che interviene dopo le uscite di Pietro Agoglia e, successivamente di “Micio”. Sul terzo gradino del podio sale il vincitore di gara 1, Roberto Gentili, mentre in quarta piazza chiude Giuseppe Montalbano con Alberto Cioffi che chiude la top 5. Alle loro spalle il podio della classe Pro con Fulvio Ferri che si impone davanti a Stefano Bianconi e Francesco Miotto, mentre Mattia Raffetti, Edoardo Maccari e Tommaso Roveda salgono sul podio della Academy chiudendo in nona, decima e undicesima posizione, sempre più protagonisti tra gli assoluti.

A Monza, nel fine settimana del 7 – 9 ottobre andrà in scena il penultimo round stagionale.

domenica 4 settembre 2022

Progetto E20 Motorsport protagonista a Imola del Mini Challenge e della BMW M2 CS Racing Cup




Il team Progetto E20 Motorsport inizia a "tutto gas" il fine settimana di Imola, dove sta prendendo parte sia alla BMW M2 CS Racing Cup Italy sia al MINI Challenge Italia. In quest'ultima categoria, la compagine guidata da Andrea Corinaldesi, questo pomeriggio ha celebrato la terza vittoria stagionale di Paolo Maria Silvestrini, sempre più leader del raggruppamento Evo. Nel monomarca riservato alle M2, Gustavo Sandrucci al termine di un bel duello è riuscito a conquistare il terzo piazzamento.


Silvestrini crea il vuoto nella prima gara romagnola

Continua la scia di successi di Paolo Maria Silvestrini nel MINI Challenge Italia, che dopo la doppietta centrata sul tracciato di Vallelunga e i due secondi posti del Mugello, oggi ha festeggiato la sua terza vittoria stagionale in occasione della prima gara che si è disputata sul tracciato intitolato ad Enzo e Dino Ferrari. Il portacolori della BYmyCAR, dopo essere partito dalla pole, è rimasto in testa dall'inizio alla fine, anche dopo l'ingresso in pista della safety car per l'uscita di Adam Sascha rimasto fermo in sabbia. Bene anche Fulvio Ferri, che sempre al volante di una MINI del team Progetto E20 Motorsport è salito sul terzo gradino del podio del raggruppamento Pro, mentre Matteo Marulla ha terminato le ostilità quinto nello stesso raggruppamento. Domani appuntamento con Gara 2 alle ore 9.15 su ACI Sport TV (canale 228 di SKY).


Sandrucci sul podio dopo un duello senza esclusione di colpi

Il campione in carica del team Progetto E20 Motorsport by BMW Roma, nella prima gara che si è disputata sulle sponde del Santerno, ha battagliato dal primo all'ultimo giro per conquistare il podio.

Nelle battute iniziale della corsa "Gus" è scivolato quarto alle spalle di Stefano Stefanelli, ma durante il terzo giro si è riportato terzo con un bel sorpasso alla curva del Tamburello. Da quel momento ha preso vita un acceso duello per il gradino più basso del podio con Marco Zanasi, ma alla fine ad avere la meglio è stato proprio Sandrucci. La serie dell'elica tornerà in pista domani alle ore 10.10 per la manche conclusiva del weekend, che sarà trasmessa in diretta da Sky Sport Action.



martedì 5 luglio 2022

La doppietta di Silvestrini inaugura l’undicesima stagione del MINI Challenge con le nuove MINI JCW Challenge Evo.


Paolo Maria Silvestrini (BY my Car by Progetto E20) è il primo vincitore del 2022 del MINI Challenge Italia. Sul circuito di Vallelunga il pilota brindisino conquista una fantastica doppietta dopo aver ottenuto entrambe le pole position e suggellando il fine settimana perfetto con i due giri più veloci in gara, mentre sul secondo e terzo gradino del podio salgono sempre Roberto Gentili (Ceccato Motors by CZ Bassano R.T.) e Ugo Federico Bagnasco (M.Car by AC Racing Technology). Ottime prestazioni per la “neonata” MINI John Cooper Works Challenge Evo che ha dimostrato di essere già al vertice nelle prestazioni alla sua prima uscita ufficiale in pista. Tra i piloti dell’Academy vittorie per Tommaso Roveda ed Edoardo Maccari.

In gara 1 è subito testa a testa tra Silvestrini e Gentili con il campione in carica Ugo Federico Bagnasco che attende alle spalle dei primi due. Dopo i primi giri si ferma Palazzo ed entra la safety car consentendo ai marshall di Vallelunga di ripulire il tracciato dalla ghiaia. A un giro dal termine “Micio” (Turbosport) prova a passare Bagnasco per la terza piazza, ma entra in contatto con il campione in carica. Dalla battaglia ne approfittano Niccolò Mercatali (Promodrive) e Alberto Cioffi (Stile by AC Racing Technology), ma Mercatali è costretto a parcheggiare la sua MINI JCW challenge Evo a pochi metri dal termine. Silvestrini vince davanti a Gentili e Bagnasco con Alberto Cioffi quarto davanti a “Micio”. In classe Pro, sesto assoluto, il vincitore è Stefano Bianconi (Pro Motorsport) che chiude davanti a Pietro Agoglia (Black Cars), Francesco Miotto (Progetto E20 Motorsport) e Matteo Bacci (AC Racing Technology) nono assoluto davanti al vincitore dell’Academy Tommaso Roveda, accompagnato sul podio da Mattia Raffetti e Matteo Luvisi.

In gara 2 è ancora Silvestrini a scattare davanti a tutti con Gentili e Bagnasco che restano incollati al primo vincitore del 2022. Le posizioni di testa non cambiano e, ancora una volta, è Palazzo ad interrompere la sua gara nella sabbia della Campagnano costringendo la Safety Car ad entrare in pista. Alla ripartenza le posizioni restano invariate e, ancora una volta, sono i giri finali a rendere la gara incandescente più delle temperature del tracciato romano. Gentili si avvicina a Silvestrini, ma è ancora il pugliese a trionfare, mentre alle loro spalle la lotta per il podio vede una battaglia spettacolare tra Bagnasco, “Micio”, Mercatali e Cioffi. Bagnasco riesce ad avere la meglio e sale sul podio anche in gara 2 davanti a “Micio”, Mercatali e Cioffi. Bianconi si aggiudica anche la seconda gara tra le MINI JCW Challenge Pro davanti a Matteo Bacci e Matteo Marulla che condivide la vettura di Progetto E20 Motorsport con Francesco Miotto. A chiudere la top 10, primo tra i piloti dell’Academy, è Edoardo Maccari che ha la meglio sul vincitore di gara 1 Tommaso Roveda e su Mattia Raffetti.

Tra due settimane, sul circuito del Mugello, sarà nuovamente tempo di tornare in pista per il MINI Challenge.

sabato 2 luglio 2022

MINI CHALLENGE ITALIA: IL TEAM PROGETTO E20 MOTORSPORT INAUGURA LA STAGIONE CON LA DOPPIA POLE DI SILVESTRINI



Campagnano di Roma, 02 luglio 2022 - Il team Progetto E20 Motorsport inizia nel migliore dei modi il fine settimana di Vallelunga, teatro del primo dei sei doppi appuntamenti del MINI Challenge Italia 2022, grazie alla doppia pole position messa a segno da Paolo Maria Silvestrini.


Un passo imprendibile quello dell'alfiere della compagine guidata da Andrea Corinaldesi, che ha dimostrato di avere una marcia in più a partire dalle prove libere del venerdì, in cui ha fatto segnare il miglior tempo della giornata nella seconda sessione cronometrata.


Sulla scia dell'entusiasmo Silvestrini si è ripetuto nella prima qualifica, con il miglior tempo di 1'47"331, mentre nella seconda si è ulteriormente migliorato fermando le lancette sul tempo di 1'47"243. Due performance di rilievo che hanno garantito la partenza dal palo in entrambe le manche al portacolori della BYmyCAR Milano.


I due turni di qualifica hanno regalato emozioni e suspense fino alla fine, vedendo tra i protagonisti anche gli altri alfieri della squadra capitolina, come "Micio" (MINI Turbo Sport) che al volante di un'altra John Cooper Works EVO ha ottenuto due sesti piazzamenti.


Bene anche Fulvio Ferri e Francesco Miotto, che ha ottenuto rispettivamente il nono e l'undicesimo piazzamento nella prima sessione ufficiale, mentre i loro compagni di squadra Roberto Macina e Matteo Marulla sono rimasti attardati nel secondo turno.

lunedì 11 ottobre 2021

MINI Challenge/ Ugo Federico Bagnasco è il campione 2021 con una gara d’anticipo.


La decima edizione del MINI Challenge incorona Ugo Federico Bagnasco al termine di gara 1 sul tracciato del Mugello. Il sanmarinese di M.Car by A.C. Racing Technology, grazie alla seconda posizione alle spalle di Attianese, conquista i punti necessari a chiudere i conti con una gara d’anticipo.
La stupenda gara di Luca Maria Attianese (L’Automobile by Progetto E20) non è sufficiente a tenere i giochi aperti e, anche il vincitore di gara 1, si congratula con Bagnasco sul podio del Mugello. Proprio Attianese, scattato dalla quarta piazza, era stato bravo a guadagnare due posizioni in partenza prima di approfittare dell’errore di Bagnasco che, finito in sabbia, riesce a riprendere la pista in terza posizione alle spalle di Roberto Gentili (Ceccato Motors by C.Z. Bassano RT). Il sanmarinese, però, riesce ad infilare Gentili e chiude la gara alle spalle di Attianese. Ai piedi del podio si piazza William Mezzetti (Sarma by Progetto E20) seguito da Stefano Bianconi (Auto Ikaro by Pro. Motorsport) e Andrea Palazzo (Tullo Pezzo by Squadra Corse Angelo Caffi). La prima gara del Mugello ha visto una lotta serrata per la top 10 con Andrea Tronconi (Motorauto F.lli Nardoni by AC Racing Technology), Ermes Della Pia (Ambrosi by D.P. Reparto Corse), Alberto Cioffi (AC Racing Technology) e Marco Santamaria (MINI Roma by CAAL Racing) che hanno combattuto per buona parte della gara regalando spettacolo.

In gara 2, all’imbrunire, è lo spettacolo il protagonista assoluto con diversi contatti e sorpassi al limite. Attianese, Palazzo e Tronconi inscenano una lotta senza esclusione di colpi per la vittoria. A spuntarla è ancora Luca Maria Attianese che firma la sua personale doppietta, dopo una spettacolare gara, e ha la meglio su Andrea Palazzo e Andrea Tronconi. Quarto è Marco Santamaria che precede il campione 2021 Ugo Federico Bagnasco, Roberto Gentili e Charlie Cooper che, anche nel 2021, non ha voluto mancare all’ultimo appuntamento del MINI Challenge.

Tra le MINI John Cooper Works Challenge Lite dell’Academy, assente il campione Federico Casoli, doppietta per Edoardo Maccari. Podio identico per gara 1 e gara 2 con Enrico Pillon due volte secondo e Tommaso Roveda due volte terzo. Due quarti posti, invece, per Selina Prantl.

L’ultimo round della decima stagione del MINI Challenge è stato l’occasione per vedere da vicino la neonata MINI John Cooper Works Challenge Evo che sarà protagonista dalla stagione 2022.

Stefano Ronzoni, Direttore di MINI Italia ha dichiarato: “Siamo giunti all’ultimo weekend di gara del MINI Challenge 2021 e, finalmente, torniamo ad avere il pubblico sugli spalti: è ancora più emozionante! Così come lo è stato il Campionato, con i piloti che hanno lottato sul filo dei secondi e che si sono giocati la vittoria della categoria Pro qui al Mugello. Altra sicura fonte di emozione, qui nel weekend toscano, è la MINI John Cooper Works Challenge EVO, la nuova macchina presentata in anteprima da Promodrive e che sarà la protagonista indiscussa del prossimo campionato”.

Ha poi aggiunto: “Siamo felici di aver ospitato anche quest’anno come ospite d’onore il nipote di John Cooper, che è sceso in pista con la vettura MINI Italia numero 60 per celebrare i 60 anni di collaborazione tra MINI e la famiglia Cooper. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno contribuito a rendere il MINI Challenge un’esperienza incredibile, non vediamo l’ora di riaccendere i motori e di viverci a pieno l’energia della pista insieme a tutti voi. Ci vediamo nel 2022!”.

sabato 17 aprile 2021

AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DEL MINI CHALLENGE


Il MINI Challenge 2021 scalda i motori in vista della decima edizione. Nonostante le difficoltà dovute al protrarsi dell’emergenza sanitaria che ha colpito duramente il settore automotive e dello sport, MINI Italia rinnova il suo impegno nell’organizzare una delle più avvincenti competizioni del panorama italiano. MINI Italia ha inoltre annunciato che il MINI Challenge proseguirà per ulteriori tre stagioni, segnale della popolarità e degli ottimi risultati raggiunti dal monomarca e del coinvolgimento del marchio premium britannico nel Motorsport in quanto massima esaltazione del suo DNA sportivo.

Tutto è pronto per la stagione 2021 che sicuramente si riconfermerà ricca di emozioni, adrenalina e divertimento. I team, alcuni già protagonisti delle stagioni passate e altri provenienti da prestigiosi campionati, si sfideranno nell’ambito di 6 appuntamenti, a fronte dei 5 del 2020, all’interno della programmazione ACI Sport, gareggiando a bordo delle MINI John Cooper Works Challenge Pro e le MINI John Cooper Works Challenge Lite sulle piste dei più celebri circuiti nazionali: Autodromo Nazionale di Monza; Misano World Circuit Marco Simoncelli; Autodromo Internazionale del Mugello; Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola; Autodromo Vallelunga Pietro Taruffi.

Entrambe le vetture, sviluppate grazie al prezioso supporto di Promodrive, sono basate sul modello della MINI John Cooper Works 3 porte. Estremamente prestazionali, la Pro con 265 CV e la Lite con 231 CV, le due versioni sono dotate di un allestimento racing specifico, che promette intense emozioni, grazie ad un Safety Kit e un Aerodynamic Kit che ne esaltano le performance, aumentando sicurezza e garantendo un puro divertimento di guida all’insegna del go-kart feeling tipico di MINI.

Per garantire le misure di sicurezza sanitarie, il Campionato monomarca MINI Challenge si svolgerà anche quest’anno a porte chiuse fino a luglio, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalla Federazione Sportiva Automobilistica. Successivamente si valuterà in base all’evolversi della situazione pandemica.

Il MINI Challenge 2021 verrà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook di MINI Italia e su ACI Sport TV.

Il calendario
  • 01-02 maggio 2021 – Autodromo Nazionale Monza
  • 05-06 giugno 2021 – Misano World Circuit Marco Simoncelli
  • 03-04 luglio 2021 – Autodromo internazionale del Mugello
  • 04-05 settembre 2021 – Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola
  • 18-19 settembre 2021 – Autodromo Piero Taruffi, Vallelunga
  • 09-10 ottobre 2021 – Autodromo internazionale del Mugello

mercoledì 30 dicembre 2020

Mini Challenge 2021: al via la decima edizione



Il Challenge monomarca riservato alle Mini John Cooper Works Challenge Pro e Mini John Cooper Works Challenge Lite torneranno in pista nel 2021. In calendario 6 appuntamenti a fronte dei 5 del 2020. 

MINI ha infatti confermato lo stesso format che ha decretato il successo delle precedenti edizioni: sei racing weekend all'interno della programmazione ACI Sport, che vedranno le MINI gareggiare sulle piste dei più celebri circuiti nazionali. Ogni week-end di gara prevederà due turni di prove libere da 25 minuti l'uno, una sessione di qualifiche di 30 minuti e due gare da 25 minuti + 1 giro ciascuna. Per questa decima stagione consecutiva, al termine di un anno complesso come lo è stato il 2020, 

MINI Italia rinnova il suo impegno nell'organizzare una delle più avvincenti competizioni del panorama italiano, annunciando inoltre che il MINI Challenge proseguirà per ulteriori tre stagioni, segnale della popolarità e degli ottimi risultati raggiunti dal monomarca. 


Confermata anche la seconda edizione della MINI Challenge Academy, dedicata ai piloti under 25 partecipanti nella categoria con vetture MINI John Cooper Works Challenge Lite. Dopo il grande successo del 2020, il progetto proseguirà, in collaborazione con Promodrive, offrendo ai giovani piloti l'opportunità di vivere un'esperienza formativa completa per tutto l'arco della stagione. Attraverso lezioni introduttive e sessioni di formazione su tematiche specifiche, ad esempio su come affrontare il momento delicato della partenza, o su come migliorare le prestazioni di guida, i promettenti piloti affineranno il proprio talento per affrontare al meglio la stagione 2021 e acquisiranno le competenze necessarie per poter gareggiare anche in categorie superiori nelle stagioni future.


Credits: Press Mini Challenge 

lunedì 21 settembre 2020

MINI CHALLENGE ITALIA /A VALLELUNGA E' POKER DI TITOLI PER SANDRUCCI (MELATINI RACING)



A Vallelunga, sulla pista di casa, Gustavo Sandrucci fa poker di vittorie e titoli. Il terzo consecutivo, quello che il viterbese ha conquistato con Melatini Racing nel MINI Challenge Italia. Il quarto, considerando quello ottenuto nel 2017 nella Clio Cup Italia, anche in quella occasione con la squadra marchigiana.

Sandrucci è in assoluto il "re" del monomarca riservato alle John Cooper Works. Matematicamente campione con un appuntamento d'anticipo. Straordinario interprete di una vettura ormai da lui domata alla perfezione. Sabato aveva iniziato centrando l'ennesimo podio, concludendo secondo e facendo anche segnare il giro più veloce. Oggi ha fatto ancora meglio, andando a prendersi un successo meritato dopo essersi avviato dalla quarta fila per effetto della parziale inversione sulla griglia del precedente ordine d'arrivo, risalendo subito quarto e poi terzo e poi ancora secondo nel corso della quarta tornata, per balzare davanti a tutti al nono dei 15 giri completati.
Una vittoria (anche questa impreziosita dal giro più veloce) nel giorno più bello del suo compagno Andrea Tronconi, scattato dalla prima fila e al traguardo secondo: prima doppietta della stagione per il team Melatini Racing e migliore risultato in assoluto ottenuto dal veloce driver milanese, che in Gara 1 aveva concluso settimo.
Peccato per Filippo Bencivenni, alla fine ottavo con la terza vettura del team di Potenza Picena, che ha compromesso la convergenza colpendo probabilmente su un dissuasore. Sabato viceversa a chiudere terzo proprio alle spalle di Sandrucci, era stato Paolo Maria Silvestrini (che quest'anno si alterna al volante proprio con l'emiliano) autore del secondo miglior tempo in qualifica.

"Ho messo in bacheca il terzo titolo di questa categoria ed il quarto consecutivo. Sono felice ed emozionato - ha commentato Sandrucci - Dietro a questo successo ci sta tanto lavoro, tanta passione e tantissima voglia di non lasciare mai nulla al caso".

E adesso la passerella finale, quella del 17 e 18 ottobre a Monza, che ospiterà il quinto e conclusivo round del calendario.


lunedì 31 agosto 2020

MINI CHALLENGE ITALIA: A IMOLA UN ALTRO PODIO PER SANDRUCCI CHE CONSOLIDA LA LEADERSHIP NEL CAMPIONATO


Il team Melatini Racing esce dal weekend di Imola, terzo degli appuntamenti del MINI Challenge Italia, con un bel bottino, grazie alla vittoria e al secondo posto ottenuti dal campione in carica Gustavo Sandrucci. Oltre all’ottima performance dell’asso viterbese, che allunga così il passo nella classifica del campionato, degna di nota è la determinazione di Andrea Tronconi, autore di una quinta ed una quarta posizione nelle due manche del monomarca riservato alle John Cooper Works.
Gara-2 ha visto Sandrucci partire dall’ottava casella dello schieramento a seguito dell’inversione in griglia dell’arrivo di Gara-1, mentre Tronconi è scattato dalla seconda fila. Un avvio caotico ha visto scivolare quest’ultimo dalla quarta all’ottava piazza, mentre il compagno di squadra è riuscito a salire settimo. Al termine della prima tornata i due si sono ritrovati rispettivamente quinto e sesto. In occasione della terza tornata Sandrucci ha guadagnato un’ulteriore posizione e si è portato quarto, mentre l’altra vettura tutta blu della squadra marchigiana è scivolata sesta. 

Con il sopravanzare del tempo, è stato necessario l’ingresso in pista della safety car a seguito dell’uscita di pista della vettura di Filippo Maria Zanin, ferma in una posizione pericolosa. Allo sventolare della bandiera verde Sandrucci viene sfilato da Luca Rangoni, ma quest’ultimo viene penalizzato con un drive through. A sette minuti dalla fine i due alfieri Melatini sono risaliti terzo e quarto, con Tronconi nel mirino di Andrea Gagliardini, che è riuscito a sopravanzarlo. Colpo di scena nel finale, con la penalità di 25” assegnata al leader della corsa Ivan Tramontozzi, che ha aperto le porte per il piazzamento d’onore a Sandrucci e alla quarta posizione di Tronconi.
Rammarico per Paolo Maria Silvestrini e Filippo Bencivenni, costretti a rimanere ai box per i danni riportati sulla loro vettura a seguito di un’uscita di pista durante le prove ufficiali. 
Il prossimo appuntamento con il MINI Challenge Italia è tra tre settimane (19-20 settembre) sul circuito di Vallelunga.


sabato 29 agosto 2020

MINI CHALLENGE ITALIA: A IMOLA GUSTAVO SANDRUCCI CALA IL TRIS E ALLUNGA IN CAMPIONATO


Imola, 29 agosto 2020. Ancora un grande Gustavo Sandrucci, quello che si è visto oggi a Imola, in occasione della prima gara del terzo doppio appuntamento del MINI Challenge Italia. Il pilota viterbese del team Melatini Racing ha celebrato sul circuito del Santerno la sua terza affermazione grazie ad una spettacolare manovra nelle fasi conclusive. Una vittoria che gli consente inoltre di consolidare decisamente la propria leadership nella classifica del campionato.
In terra d'Emilia a fare bene è stato anche il suo compagno di squadra Andrea Tronconi, che ha agguantato uno straordinario quinto posto, frutto di una condotta tutta in attacco.
Peccato invece per Paolo Maria Silvestrini e Filippo Bencivenni, terzi nella sessione di prove ufficiali, ma impossibilitati a prendere il via per i danni riportati dalla loro vettura in un'uscita di pista di cui è stato protagonista il secondo dei due proprio nella sessione cronometrata.
Autore del secondo miglior tempo nelle qualifiche di questa mattina, Sandrucci ha mantenuto la posizione al via, mentre Tronconi si è posizionato decimo. Ma l'uscita di pista di cui è stato protagonista nel corso del primo giro Diego Di Fabio, ha subito chiamato in causa la safety car.
Dopo due giri di neutralizzazione la ripartenza, che ha visto Sandrucci riconfermarsi secondo. Tronconi da parte sua è risalito prima nono e dopo altre tre tornate si è portato settimo.
A dieci minuti dallo scadere del tempo un'ulteriore safety car, questa volta a causa della vettura di Ugo Federico Bagnasco ferma lungo il tracciato. A un minuto e 36" dalla fine il nuovo start e Sandrucci autore di un sorpasso da manuale sul leader Ivan Tramontozzi all'uscita della variante del Tamburello, che lo ha portato al comando. Contemporaneamente Tronconi ha guadagnato un'altra posizione risalendo sesto. 
Quindi un ultimo giro thrilling, con Sandrucci che è riuscito a tenere a bada Filippo Zanini andandosi a prendere il suo terzo successo ed il quarto podio su un totale di cinque gare fino ad ora disputate.
A regalare emozioni sul finire è stato anche Tronconi, che al traguardo è transitato quinto al termine di una forsennata rimonta.

Domani l'appuntamento con Gara 2, sempre della durata di 25 minuti più un giro da completare, è alle 13.15. Live streaming sulle pagine Facebook di MINI e MINIChallengeItalia, e diretta su MS Motor.TV, visibile anche sul canale 228 di Sky.


martedì 25 agosto 2020

MINI CHALLENGE ITALIA A IMOLA CON MELATINI RACING E GUSTAVO SANDRUCCI DAVANTI A TUTTI


25 Agosto 2020 - Il team Melatini Racing si appresta ad affrontare il terzo dei cinque doppi round del MINI Challenge Italia. La serie monomarca riservata alle John Cooper Works approda questo fine settimana a Imola per quella che è a tutti gli effetti la fase centrale di una stagione molto compressa. E sul circuito del Santerno la squadra marchigiana ci arriverà ancora una volta con Gustavo Sandrucci davanti a tutti in campionato ed un vantaggio di otto lunghezze nei confronti di Tobia Zarpellon, il primo degli inseguitori.
Il viterbese è certamente intenzionato a riscattarsi dopo la penalità che nell'ultima gara di Misano lo ha privato del secondo posto. Anche se indiscutibilmente è stato il dominatore dei primi due appuntamenti: due pole su due, due vittorie (una nell'apertura del Mugello e l'altra appunto a Misano in Gara 1) e ancora un secondo posto, costituiscono un bottino formidabile per il campione 2018 e 2019.
Ma attenzione anche a Filippo Bencivenni e Paolo Maria Silvestrini (quinti nella classifica generale), i quali si alternano su una seconda vettura del team guidato da Simone Melatini, autori di un quarto piazzamento a testa sul tracciato romagnolo, con il primo che in Toscana era riuscito a cogliere anche un miglior sesto posto.
All'appello sarà presente Andrea Tronconi, reduce da un weekend dolce e amaro a Misano, che lo ha visto ritirarsi in Gara 1 per un problema tecnico e poi ottenere un brillante sesto piazzamento che fa pari col settimo conquistato al Mugello.
A Imola, due sessioni di prove libere sono in programma nella giornata di venerdì, con la mezz'ora di qualifiche di sabato mattina a partire dalle ore 11.20. Sempre sabato, alle 17.45, prenderà il via la prima delle due gare della durata di 25 minuti più un giro. Gara 2 scatterà domenica alle 13.15.

Le gare verranno trasmesse in live streaming sulle pagine Facebook di MINI e MINIChallengeItalia, ed in diretta su MS Motor.TV, visibile anche sul canale 228 di Sky.

lunedì 20 luglio 2020

MINI Challenge gara-2 al Mugello: Tobia Zarpellon al comando in classe Pro. Doppietta per il giovanissimo Giorgio Amati in classe Lite


Il circuito del Mugello ieri, domenica 19 luglio, ha ospitato il secondo round del MINI Challenge: grande spettacolo e colpi di scena fino all’ultimo metro sia fra le John Cooper Works Pro sia nella classe Lite, dove quest’anno si sfidano i giovanissimi allievi della MINI Challenge Academy, sotto l’occhio vigile del pilota di F1 Gianni Morbidelli

La griglia di partenza di gara 2 che inverte le prime otto posizioni rispetto all’ordine di arrivo di gara 1 ha offerto come sempre uno start concitato e movimentato. Scattato dalla prima fila, Cioffi (Fimauto by AC Racing Technology) vanifica però subito il suo vantaggio con un testacoda nelle prime curve e concluderà a ridosso della top ten. Una partenza fulminea invece spinge Gustavo Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) dalla quarta fila alla prima posizione: il due volte vincitore del MINI Challenge va subito al comando, ma non riesce a prendere un margine di sicurezza nei confronti dei suoi inseguitori, capitanati da Andrea Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport), intenzionato a riscattare la penalità rimediata in gara 1 per un contatto. In terza posizione s’installa Roberto Gentili (M.Car by AC Racing Technology), ieri terzo al traguardo, che precede Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T) e Lorenzo Nicoli (Motorauto F.lli Nardoni by Progetto E20 Motorsport). Non riesce invece a partire bene Ivan Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport), che rimane un po’ invischiato nelle prime fasi, e anche Diego Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology), campione in carica della classe Lite e ieri quarto al traguardo, perde terreno nella partenza concitata.

Gentili (M.Car by AC Racing Technology), mentre era in terza posizione, ha un problema ad uno pneumatico a dieci minuti dal traguardo, e poco dopo la stessa sorte toccherà a Ivan Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport), che era riuscito a recuperare fino alla quinta posizione. Ritiro anche per Eduino Menapace (Auto Ikaro by Duell Race).

sabato 18 luglio 2020

Finalmente in pista: Gustavo Sandrucci si aggiudica la prima gara della nona edizione del Campionato MINI Challenge in classe “Pro”


La nona edizione del MINI Challenge è scattata oggi dal circuito del Mugello con tanti volti nuovi in griglia di partenza e una grande novità: la MINI Academy, nata per seguire i giovani nello sviluppo della carriera di pilota, e che si avvale di un tutor d’eccezione nella figura di Gianni Morbidelli. Poter avere i consigli di un pilota che ha corso in Formula1 è un vantaggio fondamentale per i giovani talenti, che nel loro primo anno di gare si cimentano nella classe Lite, da quest’anno contraddistinta da una nuova livrea.

L’obiettivo di MINI Italia, infatti, è quello di creare un vivaio di piloti, da traghettare poi nella classe PRO del MINI Challenge, come avviene già da qualche edizione del Challenge. Non a caso, il campione in carica della classe Lite, Diego Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology), milita quest’anno sulle MINI John Cooper Works più prestazionali e alla sua prima gara si è qualificato sesto e ha concluso quarto al traguardo.

In qualifica Gustavo Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) si è confermato il pilota da battere: il vincitore delle ultime due edizioni del MINI Challenge ha strappato la pole position con 7 decimi di vantaggio su Ivan Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport), suo grande antagonista anche nelle stagioni passate, e anche lui già vincitore del Challenge. Terzo tempo per Paolo Silvestrini (Emmeauto by Melatini Racing) davanti a Lorenzo Nicoli (Motorauto F.lli Nardoni by Progetto E20 Motorsport). Nella classe Lite, la pole position è stata siglata daGiorgio Amati (MINI Roma/Milano by Promodrive), allievo della nuova Academy.

Al via di gara 1, Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) è scattato subito al comando, tallonato da Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport) e Silvestrini (Emmeauto by Melatini Racing), mentre Nicoli (Motorauto F.lli Nardoni by Progetto E20 Motorsport) è rientrato in pitlane dando forfait prima del via delle ostilità. Ottimo spunto in partenza anche per Andrea Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport) e il diciassettenne Diego Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology), mentre Silvestrini (Emmeauto by Melatini Racing) è nel gruppo di testa, un finisce in testacoda per un contatto ed è costretto ad un recupero che lo porterà a chiudere nono.

Gustavo Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) s’invola al comando guadagnando un vantaggio sempre più consistente su Ivan Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport), mentre dietro va in scena un corpo a corpo incandescente fra Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport), Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology) e Roberto Gentili (M.Car by AC Racing Technology). I tre si misurano fino alla bandiera a scacchi. Il vincitore Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) inanella giri veloci fino al traguardo, chiudendo davanti ad un coriaceo Tramontozzi (Sarma by Progetto E20 Motorsport).

Alle loro spalle, dopo 25’ minuti più un giro di gara, si piazzano Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport), Gentili (M.Car by AC Racing Technology) e Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology), ma Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport) subisce una penalità di 25 secondi che lo relega in decima posizione, mentre Gentili (M.Car by AC Racing Technology) eredita il podio. Bel quarto posto per Di Fabio (Ambrosi by AC Racing Technology) davanti a Tobia Zarpellon (Ceccato Motors by C.Z. Bassano R.T). Sesta posizione per Eduino Menapace (Auto Ikaro by Duell Race), che vince il duello ravvicinato con Alessio Alcidi (MINI Roma by CAAL Racing). Alberto Cioffi (Fimauto by AC Racing Technology) conclude in settima piazza davanti a Daniele Pasquali (A.D. Motor by CAAL Racing) mentre Silvestrini (Emmeauto by Melatini Racing) e Gagliardini (L'Automobile by Progetto E20 Motorsport) completano la top ten.

Nella classe Lite, vittoria per Giorgio Amati (MINI Roma/Milano by Promodrive), bravo a imporsi su Giacomo Parisotto (MINI Roma/Milano by Promodrive) e sul macedone Adan Sascha (MINI Roma/Milano by Promodrive): i tre sono stati protagonisti di un confronto ravvicinato dopo aver condiviso le direttive di Gianni Morbidelli nella nuova MINI Academy.

sabato 19 ottobre 2019

MINI CHALLENGE ITALIA: A MONZA SANDRUCCI VINCE ANCORA, SILVESTRINI (PRO) E TRONCONI (LITE) VICECAMPIONI


Monza, 19 ottobre 2019. Non poteva congedarsi in modo migliore Gustavo Sandrucci, che dopo essersi matematicamente laureato campione del MINI Challenge Italia per il secondo anno di fila in occasione della penultima tappa di Vallelunga, si è reso autore a Monza di un weekend superlativo, portando a sette il numero di vittorie ottenute quest’anno, le ultime cinque consecutivamente,

Il viterbese, al via con colori di Maldarizzi Automotive Group, ha cominciato venerdì facendo segnare la pole e poi, sotto la pioggia, ha dominato questa mattina la prima delle due gare avviandosi al comando e rimanendoci per tutti gli 11 giri in programma. In Gara 2, con la partenza data in regime di safety car a causa della pioggia battente, a causa della parziale inversione della griglia Sandrucci si è avviato dalla quarta fila risalendo subito quinto ed iniziando a lottare proprio con il suo compagno di squadra Paolo Maria Silvestrini, agguantando il quarto piazzamento. A quattro minuti dal termine Sandrucci ha quindi passato sia Andrea Gagliardini che Filippo Maria Zanin, balzando così secondo ed attacando con successo anche il leader Federico Alberti (poi penalizzato di cinque secondi), andando a concedere il “bis” e facendo segnare il giro più veloce.

Ancora una prestazione maiuscola per Silvestrini, con la vettura Emmeauto schierata sempre dal team Melatini Racing autore del terzo responso nella sessione cronometrata di ieri, anche se in Gara 1 penalizzato di cinque secondi per un taglio di variante mentre era in lotta con Gagliardini e retrocesso sesto. Il pugliese ha in ogni caso confermato tutto il suo potenziale, facendo anche segnare il giro più veloce. Al via della seconda gara Silvestrini ha mantenuto la terza posizione, ma dopo essere arrivato lungo alla prima staccata, nel corso del terzo giro è scivolato quarto. Poi ancora un lungo lo ha fatto retrocedere dietro a Sandrucci e alla fine ha concluso ancora quarto. Un piazzamento che gli ha consentito di laurearsi meritatamente vicecampione 2019 della classe PRO.

Scattato terzo nella sua classe, Andrea Tronconi (in pista sempre con il supporto di Cascioli by Melatini Racing) ha conquistato un altro podio, centrando nella prima gara il terzo posto della LITE grazie a una condotta intelligente. In Gara 2 il milanese si è subito portato secondo alle spalle del leader Angelo Rogari, completando una corsa eccellente e superando proprio nel corso del giro conclusivo il suo rivale, andando così a conquistare una più che meritata affermazione.

Si chiude così un’altra annata straordinaria per il team Melatini Racing, in attesa di un 2020 all’insegna di un’ormai lunga tradizione vincente.


venerdì 18 ottobre 2019

MINI CHALLENGE ITALIA A MONZA: È DI SANDRUCCI L’ULTIMA POLE 2019

Monza, 18 ottobre 2019. Ultimo acuto in qualifica per Gustavo Sandrucci, autore a Monza del miglior tempo assoluto che gli consentirà di partire in pole nel conclusivo appuntamento del MINI Challenge Italia. Il viterbese del team Melatini Racing, al via con la John Cooper Works nei colori di Maldarizzi Automotive Group, arriva sul circuito brianzolo nelle vesti di campione, dopo avere matematicamente conquistato (per il secondo anno di fila) il titolo del monomarca tricolore in occasione del precedente round di Vallelunga.
Sandrucci, nel turno utile cronometrato, è stato l’unico ad infrangere la barriera di 2’07”, precedendo di 89 millesimi Alessio Alcidi. In terza posizione ha invece concluso Paolo Maria Silvestrini, con la vettura Emmeauto schierata sempre dalla squadra marchigiana intenzionato a difendere la seconda posizione in campionato da Ivan Tramontozzi e Maurizio Losi (i quali nei suoi confronti pagano al momento tre punti), con il primo dei due che ha concluso immediatamente alle sue spalle.
Silvestrini partirà pertanto in Gara 1 dalla seconda fila, e lo stesso farà nella classe LITE il suo compagno di squadra Andrea Tronconi, in pista con il supporto di Cascioli by Melatini Racing, autore appunto del terzo tempo di categoria.

Domani la prima delle due gare di 25 minuti più un giro prenderà il via alle ore 11.55, con Gara 2 in programma alle 15.15, sempre con il “live streaming” sul sito internet MINI.it.

lunedì 22 luglio 2019

Mini Challenge Italia/ Melatini Racing: Sandrucci vince ancora, Silvestrini e Tronconi sul podio



Finale di weekend con vittoria per il team Melatini Racing, nel quarto dei sei appuntamenti del MINI Challenge Italia che si è disputato sul circuito del Mugello. Ad andare a segno sui saliscendi toscani è stato Gustavo Sandrucci, autore nelle qualifiche di sabato del secondo miglior tempo e nella prima gara subito ancora secondo.
Il pilota viterbese, al via con il supporto di Maldarizzi Automotive Group, si è imposto in Gara 2 cogliendo il suo terzo successo della stagione (dopo quelli di Monza e Misano) e consolidando la leadership nella classifica Pro, in cui adesso ha ben 50 punti di vantaggio nei confronti del duo Tramontozzi-Losi.

Partito per l'inversione della griglia dalla terza fila, Sandrucci ha recuperato un paio di posizioni già nel corso della tornata iniziale, quando è rimasto volutamente piuttosto cauto. Poi ha superato Roberto Gentili all'Arrabbiata e quindi è balzato al comando, avendo avuto ragione anche di Gabriele Giorgi. Quest'ultimo ha provato a ripassare Sandrucci, quando negli ultimi giri quest'ultimo si è ritrovato in crisi con le gomme. Ma il driver laziale non ha fatto complimenti e alla fine gli ha chiuso tutte le porte, andandosi a prendere un successo sicuramente meritato.

A fare bene è stato anche il suo compagno di squadra Paolo Maria Silvestrini. Il pugliese, in pista con i colori della Emmeauto, terzo in qualifica proprio alle spalle di Sandrucci, in Gara 1 ha conquistato un altro podio chiudendo ancora terzo. Un risultato che è arrivato dopo la vittoria e la pole di Imola, il secondo e quarto posto ottenuti a Monza ed il sesto di Misano. Peccato che nella seconda gara del Mugello un contatto iniziale lo abbia fatto scivolare decimo, posizione da cui ha iniziato una rimonta che lo ha portato a concludere sesto. In campionato Silvestrini è sempre terzo.

Nella classe LITE Andrea Tronconi (Cascioli by Melatini Racing), è ritornato sul podio. Vittorioso sul circuito del Santerno, il milanese ha iniziato con il secondo responso ottenuto nelle qualifiche di sabato. In Gara 1 ha però concluso in quarta posizione, mentre nella seconda gara si è subito portato in testa, scivolando poi quinto e rimontando ancora fino ad agguantare la terza posizione finale.

Il prossimo appuntamento del MINI Challenge Italia si disputerà sulla pista laziale di Vallelunga nel fine settimana del 14 e 15 settembre. (Melatini Racing Press)

sabato 20 luglio 2019

Intenso weekend di gare in auto e in moto per la Squadra Corse Angelo Caffi


Weekend decisamente impegnativo quello che sta per iniziare per la Squadra Corse Angelo Caffi, impegnata su più fronti in uno dei fine settimana più intensi dell'intera stagione 2019.

Appuntamento particolarmente sentito quello del 49° Trofeo Vallecamonica, round valido per il Trofeo Italiano Velocità Montagna 2019 e per il FIA International Hill Climb Cup 2019 dove la Squadra Corse si presenta al via con ben sei equipaggi, quattro nella gara riservata alle vetture moderne e due tra le vetture storiche.
A fare da caposquadra di questa trasferta proprio Alex Caffi, l'ex pilota F1 che tenterà in questa edizione della Malegno-Ossimo-Borno una vera e propria impresa. Dopo aver corso e vinto con le vetture Formula, le Sport Prototipo e le Gran Turismo, Caffi tenterà sulle rampe dell'evento considerato di casa uno storico poker, cercando di conquistare anche la vittoria tra le Turismo, con una Peugeot 308 RS Plus. Al suo fianco, line-up completata da Matteo Pedrali (Mini Cooper JCW), Luciano Moscardi (Renault Clio) e Giovanni Ghidini (Renault New Clio). Fra le vetture storiche saranno al via Tiziano Romano (Bogani) e Marco Superti (Porsche Carrera RS).

Da seguire anche il weekend di Silvia Simoni, che al Mugello affronterà il quarto round stagionale del Mini John Cooper Works Challenge Lite dopo la buona prestazione registrata a Imola un mese fa. Silvia si confronterà con una delle piste più tecniche e complete del panorama nazionale, in una sfida che dopo le libere del venerdì e le qualifiche del sabato vedrà le due gare entrare nel vivo domenica alle 10:40 e alle 17:50.


Infine, il forlivese Alessio Salaroli affronterà a Franciacorta il quarto round del Challenge Kawasaki Ninja 400, inserito all'interno del calendario Wheelup MES Motoestate e penultimo stagionale. Per Salaroli la possibilità di confrontarsi nel monomarca targato Kawasaki che mette in palio, quale premio finale, la possibilità di debuttare nel mondiale WorldSSP300, partecipando all'ultimo round sotto l'egida del Team GO Eleven, quest'anno impegnato anche in WorldSBK con l'eroico Eugene Laverty. (-Agenzia ErregiMedia-)

lunedì 24 giugno 2019

Mini Challenge Italia/ Melatini Racing protagonista anche a Imola


Ancora un weekend positivo per Melatini Racing. A Imola, nel terzo appuntamento del MINI Challenge Italia, la squadra marchigiana ha festeggiato tre volte. Dopo avere conquistato sabato la pole, Paolo Maria Silvestrini si è confermato come uno dei principali protagonisti del monomarca riservato alle John Cooper Works. Il pugliese, che corre con i colori della Emmeauto, al via di Gara 1 ha resistito agli attacchi di Gabriele Torelli sfilando primo alla variante del Tamburello e poi prendendo un leggero margine di vantaggio. Poi Silvestrini è stato bravo a conservare la posizione di testa, anche quando nelle fasi conclusive lo stesso Torelli gli si è incollato al paraurti provando a superarlo. In Gara 2 il brindisino (che aveva già messo a segno a Monza un secondo ed un quarto posto, finendo sesto nel successivo round di Misano) è stato nelle fasi iniziali ancora autore di un'eccellente prestazione, avviandosi per la parziale inversione della griglia dall'ottavo posto e risalendo fino al quarto. Ma a 12 minuti dallo scadere del tempo, un contatto con Alessio Alcidi lo ha portato ad uscire violentemente alla seconda curva della Rivazza. 

Bene anche Gustavo Sandrucci, che si è confermato in testa al campionato conquistando altri punti importanti e salendo due volte sul podio. Il viterbese, in pista con il supporto di Maldarizzi Automotive Group, quinto alla conclusione di una sessione di prove ufficiali condizionata dalla pioggia, al primo via ha immediatamente recuperato una posizione, superando Federico Alberti e risalendo quarto per poi passare anche Gabriele Giorgi e chiudere la prima tornata in terza posizione. Da quel momento il viterbese ha cominciato a spingere, facendo anche segnare il giro più veloce, ma senza riuscire a riagganciare il duo di testa a causa di un problema ad un sensore dell'abs. Scattato in Gara 2 ancora dalla terza fila, Sandrucci ha concluso a ridosso del leader Roberto Gentili, ma è rimasto penalizzato dalla safety car intervenuta nelle fasi conclusive proprio per l'uscita di Silvestrini. Suo alla fine il secondo posto.

Grande prova di Andrea Tronconi (Cascioli by Melatini Racing), quarto nella categoria LITE al termine delle qualifiche e terzo in Gara 1. Poi, nella seconda gara, il milanese ha fatto ancora meglio andandosi a prendere il suo primo successo di questa stagione che lo vede ancora perfettamente in lizza nella lotta per il titolo.

MINI Challenge Italia proseguirà nel weekend del 20 e 21 luglio con la quarta tappa del Mugello.

martedì 21 maggio 2019

Mini Challenge, a Misano la replica dei risultati di Monza


Dopo l’esordio stagionale del Mini Challenge a Monza con Tramontozzi vincitore in gara 1 e Sandrucci a rispondere in gara due, si ripropone il copione al Misano World Circuit – Marco Simoncelli. In gara 1 è Ivan Tramontozzi, ad imporre il proprio ritmo, sin dai primi metri di gara. Il driver di Priverno allunga fino quasi a 10 secondi prima che la safety car annulli completamente il suo vantaggio a poche tornate dal termine. Ma alla ripartenza Tramontozzi è comunque bravo a riguadagnare spazio e a concludere con un vantaggio di 1’’ su Gustavo Sandrucci. Sul terzo gradino del podio sale Gabriele Torelli che tiene alle proprie spalle un agguerrito Filippo Maria Zanin. Nelle prime fasi di gara sembrava poter essere della partita anche Gabriele Giorgi che, però, ha via via perso terreno chiudendo in decima posizione, dietro a Federico Alberti, Tobia Zarpellon (Ceccato Motors By C.Z. Bassano R.T.), Alessio Alcidi (MINI Roma By CAAL Racing), “Micio” (Sarma By Progetto E20) e Paolo Maria Silvestrini (Emmeauto By Melatini Racing), penalizzato di 5’’ dai commissari sportivi. 

In gara 2 è arrivata la pronta risposta di Gustavo Sandrucci. Il pilota laziale è riuscito ad avere la meglio al termine di una gara molto complicata, piena di contatti e con le condizioni della pista tutt’altro che ideali, con il tracciato romagnolo bagnato, a tratti, dalla pioggia. Proprio nelle prime fasi di gara un testacoda di Silvestrini coinvolge Zarpellon e Giorgi. Il driver toscano procede, ma dopo pochi metri è fuori dai giochi. Stessa sorte per Alessio Alcidi che accusa qualche problema tecnico sulla sua MINI John Cooper Works Challenge Pro preparata da MINI Roma by CAAL Racing. 
La classifica si delinea con Sandrucci che va a vincere davanti a Gabriele Torelli e Filippo Maria Zanin, ma non prima di uno spaventoso incidente di Daniele Pasquali che si ribalta nel corso dell’ultimo giro, senza, però, alcuna conseguenza fisica. In top 5 entrano anche Roberto Gentili e Federico Alberti. Mentre alle loro spalle chiudono Silvestrini, Zarpellon, Losi, Cioffi e Petriccione. 
Tra le MINI John Cooper Works Challenge Lite non riesce il 4 su 4 a Filippo Bencivenni che, dopo aver conquistato gara 1 davanti a Suerzi Stefanin e Di Fabio si deve accontentare della terza piazza in gara due dopo un contatto con Tronconi. Il podio di gara 1 è, quindi, ribaltato in gara 2 con il giovane Diego Di Fabio che vince la sua prima gara davanti ad Alessandro Suerzi Stefanin e al leader di campionato Bencivenni. 

Classifica Piloti Cat. PRO 
1. Gustavo Sandrucci (Maldarizzi Automotive by Melatini Racing) punti 64; 2. Gabriele Torelli (MINI Milano by Progetto E20) p. 54; 3. Ivan Tramontozzi / Maurizio Losi (Turbosport & Autoclub by AC Racing Technology) p. 44; 4. Paolo Maria Silvestrini (Emmeauto By Melatini Racing) p. 36; 5. Filippo Maria Zanin (L'Automobile By Progetto E20) p. 33; 6. Roberto Gentili (M.Car By AC Racing Technology) p. 24; 7. Tobia Zarpellon (Ceccato Motors By C.Z. Bassano R.T.) p. 20; 8. Federico Alberti (Progetto E20) p. 20; 9. Alessio Alcidi (MINI Roma By CAAL Racing) p. 19; 10. Gabriele Giorgi (Autoeur Brandini By Progetto E20) p. 5

Classifica Piloti Cat. LITE 
1. Filippo Bencivenni (AD Motor By CAAL Racing) punti 40; 2. Diego Di Fabio (Car Point By AC Racing Technology) p. 25; 3. Alessandro Suerzi Stefanin (Autostar Group By Team Suerzi) p. 24; 4. Andrea Tronconi (Cascioli By Melatini Racing) p. 12; 5. Angelo Rogari / Marco Giorgi (Reggio Motori By Dinamic Motorsport) p. 11; 6. Nicola Gonnella / Nicola Di Marsilio (AC Racing Technology) p. 11; 7. Silvia Simoni (Scuderia Angelo Caffi By CAAL Racing) p. 4.

Prossimo appuntamento con il MINI Challenge il 22 e 23 giugno a Imola.

Credits: Ufficio stampa Mini Challenge

lunedì 8 aprile 2019

Mini Challenge Italia / Bilancio ok per Melatini Racing a Monza


Due gare, pieno di podi con tutti e tre i suoi piloti e una vittoria a Monza per il team Melatini Racing, nel primo dei sei doppi appuntamenti del MINI Challenge Italia. La stagione ha preso il via decisamente in modo positivo per la squadra marchigiana, che ha fatto subito il "colpaccio".
A conquistare la vittoria in Gara 2 è stato infatti Gustavo Sandrucci, campione PRO 2018 del monomarca riservato alle John Cooper Works. Una vittoria costruita dal via, quando il veloce viterbese supportato da Maldarizzi Automotive Group è scattato dalla seconda fila presentandosi in testa al gruppo alla staccata della prima variante. Da quel momento in poi non ce n'è stato per nessuno, perché Sandrucci ha preso immediatamente quel leggero margine che gli ha consentito in seguito di amministrare la posizione di testa fino all'ultimo dei 13 giri in programma.

Una vittoria che a Sandrucci era sfuggita in Gara 1, quando era partito ancora davanti grazie al migliore spunto dalla prima fila, finendo largo tuttavia alla prima curva di Lesmo, sotto la pioggia. In quell'occasione a fare meglio è stato il suo compagno Paolo Maria Silvestrini, autore del terzo responso nelle prove ufficiali e poi secondo al traguardo.
Un ottimo inizio per il pilota in pista con i colori della Emmeauto, nuovo arrivo in casa Melatini Racing, tra l'altro autore del giro più veloce. E ancora podio sfiorato e quarto posto finale sempre per Silvestrini in Gara 2, quando una volta di più è stato il più veloce in assoluto.
È stato proprio nella seconda gara, svoltasi in condizioni di asciutto, che Andrea Tronconi (Cascioli by Melatini Racing) è andato a raccogliere il terzo piazzamento della classe LITE, dopo che in Gara 1 era rimasto coinvolto in un contatto. 

Il team Melatini Racing lascia il circuito brianzolo con Sandrucci nelle vesti di leader. Sotto, seppur di un solo punto, c'è Silvestrini, il quale divide la seconda posizione con Gabriele Torelli. Il prossimo appuntamento della serie tricolore è adesso in programma a Misano, nel fine settimana del 18 e 19 maggio.