Visualizzazione post con etichetta Trofeo Super Cup. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Trofeo Super Cup. Mostra tutti i post

giovedì 15 aprile 2021

MODIFICATO IL CALENDARIO 2021 DEL TROFEO SUPER CUP


Il Trofeo Super Cup promette di regalare una nuova annata all'insegna dei grandi numeri e delle emozioni in pista. Il primo appuntamento stagionale, andato in scena a Magione il 28-29 Marzo, ha rappresentato da questo punto di vista un grande successo: con tre categorie in pista e migliaia di appassionati collegati in diretta TV e in live streaming, la serie promossa da Giordano Giovannini ha confermato di aver iniziato con il piede giusto anche la propria edizione 2021.

A tal proposito, ASD Italia Corse comunica alcune piccole variazioni in merito al calendario originariamente previsto, derivanti da situazioni indipendenti dalla volontà dell'organizzatore. La prima di esse riguarda lo spostamento del 'Grand Prix Truck' 2021, l'evento inizialmente previsto per il 22-23 Maggio sul circuito di Misano e che da svariate stagioni vede il Trofeo Super Cup nel prestigioso ruolo di Support Race. La volontà di garantire la consueta cornice di pubblico (oltre 30mila spettatori) che ha accompagnato l'evento sino al 2019, ha spinto i promotori a posticiparne la data al week-end del 16-17 Ottobre.

Di conseguenza, anche la prova del campionato Super Cup Endurance slitterà nel mese di Ottobre, ma con una gustosa novità: in pista ci saranno infatti anche i protagonisti della RS Challenge, la serie riservata alle Clio che già nel round inaugurale in terra umbra ha entusiasmato pubblico e addetti ai lavoro con due gare ricche di emozioni. Questo appuntamento andrà quindi a precedere (per entrambe le categorie) la tappa finale della stagione, la quale si svolgerà il 20-21 Novembre in un prestigioso tracciato in fase di definizione.

La versione "sprint" del Trofeo Super Cup e la stessa RS Challenge andranno inoltre ad unirsi alla SuperProto Cup nell'evento in programma l'11 e 12 Settembre sull'autodromo 'Riccardo Paletti' di Varano de' Melegari, nel frizzante contesto agonistico FX Racing Weekend. Infine, la tappa prevista per tutte le categorie a Magione il 31 Luglio-1° Agosto subisce uno slittamento di una settimana, andando in scena il 7-8 dello stesso mese.

Per tutte le categorie rimangono inalterati il numero degli appuntamenti complessivi: sette per RS Challenge, Super Cup Touring Cars e SuperProto Cup, mentre continueranno ad essere sei i round previsti per il Super Cup Endurance. Di seguito il quadro riepilogativo dei calendari 2021:

RS CHALLENGE
27/28 Marzo - Magione
15/16 Maggio - Modena
11/12 Giugno - Vallelunga
17/18 Luglio - Imola
7/8 Agosto - Magione
16/17 Ottobre - Misano (FIA Truck)
20-21 Novembre - TBD

SUPERCUP e SUPERPROTO CUP
15/16 Maggio - Modena
11/12 Giugno - Vallelunga
17/18 Luglio - Imola
7/8 Agosto - Magione
11/12 Settembre - Varano
16/17 Ottobre - Adria
20-21 Novembre - TBD

ENDURANCE
27/28 Marzo - Magione
11/12 Giugno - Vallelunga
17/18 Luglio - Imola
7/8 Agosto - Magione
16/17 Ottobre - Misano (FIA Truck)
20-21 Novembre - TBD


mercoledì 31 marzo 2021

TROFEO SUPER CUP / PRIMO SUCCESSO STAGIONALE PER IL TEAM SIX ENGINEERS


Primo week-end stagionale e prime grandi soddisfazioni per il team Six Engineers, impegnato nel Trofeo Super Cup nella nuova categoria Endurance. Sul circuito umbro di Magione, la scuderia diretta da Gabriele Camisa ha aperto nel migliore dei modi la propria annata agonistica, conquistando un bel successo di classe nella prima manche con il duo formato da Alessandro Berton e Federico Dolci. Il positivo risultato di squadra è stato impreziosito anche dal terzo gradino del podio colto da Andrea Tronconi, al proprio debutto in gara al volante della Seat Leon DSG.
Qualche noia tecnica e un pizzico di sfortuna hanno poi condizionato il risultato finale di gara-2, con entrambe le vetture che si sono piazzate ai piedi del podio. Il bilancio complessivo del fine settimana è da considerarsi ampiamente positivo, grazie alle eccellente performance mostrate in pista e alla coesione del gruppo di lavoro manifestata nell’arco delle varie sessioni.

Il week-end di Magione rappresentava la ‘prima’ assoluta della Super Cup Endurance, la nuova categoria organizzata nell’ambito della serie promossa da Giordano Giovannini e caratterizzata da un format che prevede lo svolgimento di due manche da 50’ cadauna, con sosta ai box obbligatoria e possibilità di effettuare il cambio pilota.

Il team Six Engineers si è calato subito al meglio nella parte, evidenziando una reciproca collaborazione tra piloti, ingegneri e meccanici che ha portato ad un primo, eccellente risultato in qualifica. Nella prima sessione, Tronconi ha realizzato un eccellente terzo tempo assoluto in 1:15.163, precedendo per pochi decimi il compagno di colori Federico Dolci. Il rookie di casa Six Engineers si è poi ripetuto anche nella sessione valevole per determinare la griglia di gara-2, piazzandosi a pochi millesimi dalla prima fila; Berton, salito in vettura al posto di Dolci, ha realizzato a sua volta un positivo quinto tempo mettendosi alle spalle la Porsche Cayman GT di Boga.

Il via di gara-1 ha visto Tronconi e Dolci piazzarsi immediatamente alle spalle della Maserati Granturismo di D’Angelo, riuscendo a tenere a bada i veementi attacchi della Leon di Bolzoni. La situazione è rimasta immutata sino a poco prima della Pit Window, quando Tronconi ha commesso un piccolo errore in curva 1 finendo per cedere il passo al compagno di squadra e subito dopo anche a Bolzoni. Nel valzer dei pit stop, il team Six Engineers ha compiuto il lavoro in maniera egregia, consentendo al subentrato Berton di ritrovarsi in pista addirittura davanti alla Maserati. Nonostante uno strenuo tentativo di difesa, il pilota lombardo è stato poi costretto a cedere il passo alla più performante vettura bolognese, riuscendo però a tenere agevolmente a bada la vettura gemella di Marchesini. Alla fine, per il team è arrivato un meritato successo di classe, con il podio che ha visto come protagonisti tutti e tre i piloti della scuderia.

Come avviene talvolta nel mondo delle corse, le cose non sono andate altrettanto bene nella seconda manche, nonostante gli sforzi profusi dai piloti e dai membri dello staff. Lo start ha visto subito uno scatenato Berton guadagnare una posizione ai danni di Trentin e portarsi immediatamente a ridosso del compagno Tronconi. Le posizioni sono rimaste immutate sino alla sosta obbligatoria ai box, quando Dolci ha preso il posto di Berton. Sfortunatamente, poco dopo essere rientrato in pista il giovane pilota genovese ha accusato un problema alla sospensione che lo ha costretto a rientrare ai box, perdendo molti giri. Ciò nonostante, la caparbietà e la tenacia degli uomini Six Engineers ha avuto la meglio: dopo una riparazione effettuata a tempo di record, Dolci è stato rispedito in pista nei minuti finali, riuscendo a transitare sotto la bandiera a scacchi seppur ormai fuori classifica. Complice un innocuo testacoda nel punto più difficile del circuito, Andrea Tronconi non è invece riuscito a bissare il podio del giorno precedente, chiudendo con la quarta posizione di classe.

lunedì 29 marzo 2021

A MAGIONE LA ‘PRIMA’ STAGIONALE DEL TROFEO SUPER CUP


Il primo appuntamento stagionale del Trofeo Super Cup è andato in scena all’Autodromo dell’Umbria di Magione. La serie promossa da Giordano Giovannini ha aperto la propria annata 2021 con le gare riservate alle categorie RS Challenge e alla nuova mini endurance, riservando sfide avvincenti e ricche di colpi di scena.

Tra le spettacolari Clio ad imporsi sono stati Alex Lancellotti (Faro Racing) in gara-1 e Pierluigi Sturla (Marvic Motorsport) nella seconda manche, con Massimo Massaro e Giovanni Grasso al top per quanto riguarda le vetture aspirate. Nell’inedita Super Cup Endurance i successi assoluti sono invece andati al duo Boga-Gioga su Porsche Cayman GT nella prima prova, mentre ad aggiudicarsi la seconda sfida è stata la Maserati Granturismo affidata ad Andrea D’Angelo. Tra le vetture della classe Turismo 1, trionfo per il team Six Engineers con Dolci-Berton in gara-1, con il duo Bolzoni-Marchesini che ha invece regalato la vittoria al team Bolza Corsa nella manche conclusiva.

La nuova edizione del Trofeo Super Cup, caratterizzata da grandi novità quali il regime di monogomma Michelin e l’abolizione della tassa d’iscrizione al campionato, ha inoltre consentito al pubblico da casa di non perdersi un solo minuto di quanto andato in scena sul tracciato umbro. La diretta streaming (diffusa sui canali Social del campionato) e quella televisiva (andata in onda su MS Motor TV) ha intrattenuto e coinvolto un gran numero di appassionati, i quali hanno così avuto l’opportunità di godersi lo spettacolo per entrambe le giornate di gara.

RS CHALLENGE. Le emozioni non sono di certo mancate nel corso del week-end umbro, grazie ad un ricco schieramento di partenza e a due gare come sempre equilibrate e coinvolgenti. Dopo una sessione di qualifica tiratissima, al termine della quale a spuntarla è stato Alex Lancellotti con il crono di 1:19.800, la sfida si è accesa sin dalle battute iniziali di gara-1. Un contatto al via tra Alunni e Jeram ha subito innescato l’intervento della Safety Car, con Sturla costretto a rimontare dal fondo dopo essere finito in testacoda. Al restart, Lancellotti è stato abile a mantenere il comando delle operazioni, mentre alle sue spalle è andato in scena un bel duello per la seconda posizione tra Primozic, Rosini e Lilli. Il pilota sloveno è riuscito a respingere gli attacchi degli avversari sino alla bandiera a scacchi, centrando la piazza d’onore alle spalle di un Alex Lancellotti in grado di regalare una bella soddisfazione al team Faro Racing di Fabrizio Tablò. Il pilota umbro Walter Lilli si è dovuto accontentare di un piazzamento ai piedi del podio, chiudendo a ridosso dell’aretino Rosini e davanti a Crea, Mramor, Sturla, Flavi e Bonifazi. Il veterano Massimo Massaro ha chiuso al top tra le vetture aspirate, precedendo Ciani e Beltrami.

La seconda manche ha riservato il primo colpo di scena a pochi minuti dal via, quando il poleman Mattia Lancellotti (pronto a ereditare il sedile dal cugino Alex) ha dovuto rinunciare a schierarsi per un inconveniente tecnico. Pierluigi Sturla ha quindi potuto sin da subito prendere il comando delle operazioni, rispondendo ad un attacco iniziale da parte di Walter Lilli e involandosi indisturbato verso il successo. Alle sue spalle, Davide Rosini ha regolato in volata lo stesso pilota perugino, mentre Lorenzo Flavi (Team Cipierre) si è distinto con un ottimo quarto posto davanti a Di Tommaso e Bonifazi. Ad avere la meglio tra le aspirate è stato Giovanni Grasso (Vueffe Corse), il quale ha preceduto Massaro e Alunni.

SUPERCUP ENDURANCE. La grande novità 2021 del Trofeo Super Cup ha visto per la prima volta all’opera il nuovo format del week-end, caratterizzato da due sessioni di prove libere, qualifica da 15’ + 5’ + 15’ e due manche di gara della durata di 50’ ciascuna, con sosta obbligatoria.

La prima manche ha registrato la netta supremazia da parte della Porsche Cayman GT4 del duo Boga-Gioga, capace di confermare la propria leadership sin dalle battute iniziali e conquistare con un buon margine il successo. Alle sue spalle il confronto in pista si è rivelato molto serrato, con la Maserati Granturismo di D’Angelo chiamata a tenere a bada le vetture DSG: tra di esse, a svettare sotto la bandiera a scacchi è stata la Leon di Federico Dolci e Alessandro Berton (Six Engineers), la quale ha chiuso con 1” di vantaggio nei confronti di Bolzoni-Marchesini, mentre il rookie Andrea Tronconi ha conquistato una positiva terza piazza di classe.

Nella seconda manche, un guaio all’impianto frenante ha impedito alla Cayman vincitrice di gara-1 di schierarsi al via: ad approfittarne è stato Andrea D’Angelo che, dopo aver ottenuto la pole position, non ha avuto eccessive difficoltà a regolare sotto la bandiera a scacchi le tre Seat Leon DSG del team Bolza Corse. In questo caso, l’equipaggio composto da Silvano Bolzoni e Andrea Marchesini ha preceduto le vetture gemelle di Stefan-Trentin e Moretti-Pennisi, mentre i portacolori del Six Engineers sono stati rallentati da una penalità inflitta a Tronconi e da un guaio tecnico che ha costretto ad una lunga sosta ai box la vettura di Berton-Dolci.

Giordano Giovannini (Promoter Trofeo Super Cup): “E’ stato un fine settimana molto emozionante, nel corso della quale abbiamo riassaporato il gusto della pista dopo la pausa invernale! Le gare sono state davvero avvincenti: i piloti della RS Challenge ci hanno regalato un grande spettacolo grazie anche ad una griglia molto ricca, mentre il bilancio è positivo per quanto riguarda il nuovo esperimento legato al Super Cup Endurance: da questo punto di vista, abbiamo già ricevuto numerose richieste di adesione in vista del prossimo appuntamento che si svolgerà nel week-end del 22-23 Maggio a Misano in concomitanza con il FIA Truck European Championship. Desidero inoltre ringraziare le tantissime persone che ci hanno seguito in TV e sui Social, nella speranza di poter tornare presto a riabbracciare anche il pubblico negli autodromi!”

Il prossimo appuntamento in pista del Trofeo Super Cup avrà luogo il prossimo 10-11 Aprile a Varano de’ Melegari, per il round di apertura della categoria Touring Cars nell’ambito del FX Master Racing Weekend.

Ulteriore informazione su www.trofeosupercup.it

Credits: LiveGP Communication,

giovedì 25 marzo 2021

SCATTA DA MAGIONE LA NUOVA EDIZIONE DEL TROFEO SUPER CUP


Tutto è pronto sul circuito di Magione per accogliere i protagonisti del Trofeo Super Cup, in vista dell’appuntamento che andrà ad inaugurare la settima edizione del campionato promosso da Giordano Giovannini. Il prossimo fine settimana vedrà infatti due tra le categorie della serie organizzata da Asd Italia Corse prendere il via sull’autodromo umbro, in un’annata ricca di novità e che promette di regalare grande spettacolo.

Lungo i 2507 metri del tracciato perugino, a sfidarsi saranno i protagonisti dell’attesissima RS Challenge, la categoria riservata alle divertenti e performanti Renault Clio, insieme alla nuova Super Cup Endurance che vedrà in pista le vetture Turismo delle classi 1-2-3, insieme a tutte le 1.6 e 1.8 turbo. Quest’ultima categoria vedrà lo svolgimento di due sessioni di prove libere, una qualifica da 15’ + 5’ + 15’ e due manche di gara della durata di 50’ ciascuna, con sosta obbligatoria e possibilità di effettuare cambio pilota e rifornimento.

Tra le novità che andranno a caratterizzare l’edizione 2021 vi è il regime di monogomma Michelin, l’abolizione della tassa d’iscrizione al campionato e soprattutto la diretta televisiva di tutte le gare: già da questo week-end, infatti, le quattro gare in programma verranno trasmesse live su MS Motor TV (canale 813 SKY), unendosi alla già prevista diretta streaming sui canali Social. Inoltre, gran parte degli appuntamenti previsti in stagione saranno inseriti nel prestigioso contesto agonistico FX Master Racing Weekend, che andrà in scena sui più importanti autodromi nazionali.

RS CHALLENGE. Spettacolo garantito con le divertenti Renault Clio, in pista con RS Cup e vetture dalla seconda alla quarta serie. Confermato il fortunato format previsto per il fine settimana di gara, con la Superpole che promette di animare la sfida per la pole position.
La corposa entry list di Magione promette di regalare scintille tra le vetture 1.6 Turbo: tra i protagonisti al via non mancherà l’orvietano Andrea Bonifazi, già vincitore lo scorso anno a Varano e da quest’anno tra le fila della scuderia Seven Hills Motorsport. Tris d’assi per il team Faro Racing di Fabrizio Tablò, che punta sul padrone di casa Walter Lilli e sul pugliese Onofrio Mariella, insieme al duo formato dai cugini Alex e Mattia Lancellotti. Il toscano Lorenzo Flavi tenterà di confermare le ottime performance messe in mostra la scorsa stagione a bordo della vettura schierata dal Team Cipierre, mentre l’esordiente compagine slovena Lema Racing si affiderà a Sandi Jeram, Miha Primozic e Mark Mramor. A completare il gruppo delle poderose RS 1.6 anche il veloce Pierluigi Sturla (Marvic Motorsport), la coppia formata da Saverio Crea e Francesco Di Tommaso (Black Cars) e il ritorno del pilota aretino Davide Rosini, presente con una vettura del team RSE Italia.

La sfida tra le ‘classiche’ vetture aspirate si rinnova grazie alla presenza del veterano Massimo Massaro, per la settima volta al via del campionato. Oltre all’esperto pilota ternano, saranno della partita anche il lombardo Mario Beltrami (PC Motorsport) e il rientrante Massimo Alunni (One Management), insieme al duo composto da Giovanni Grasso e Claudio Ciani, con la Clio del Vueffe Corse.

Quello di Magione sarà il primo dei sette appuntamenti che caratterizzeranno il calendario 2021 RS Challenge: dopo la tappa umbra vi sarà infatti la new-entry dell’autodromo di Modena (15-16 Maggio), prima degli attesissimi round a Vallelunga (12-13 Giugno) e Imola (17-18 Luglio). Dopo il ritorno a Magione (31 Luglio-1° Agosto) e la visita ad Adria (16-17 Ottobre), la riviera romagnola ospiterà il gran finale il 13-14 Novembre sul circuito di Misano.

SUPERCUP ENDURANCE. La grande novità 2021 vedrà ai nastri di partenza le vetture Turismo delle classi 1-2-3, insieme a tutte le 1.6 e 1.8 turbo. Particolarmente interessante il format del week-end: due sessioni di prove libere, qualifica da 15’ + 5’ + 15’ e due manche di gara della durata di 50’ ciascuna, con sosta obbligatoria e possibilità di effettuare rifornimento.
Ai nastri di partenza il tris schierato dalla scuderia Bolza Corse: il team veneto si affiderà al duo vincitore del campionato FX ATCC 2020, composto da Silvano Bolzoni e Andrea Marchesini, insieme alle altre due Seat Leon Cupra DSG con gli equipaggi formati da Stefan-Trentin e Moretti-Pennisi. La compagine rodigina dovrà però fare i conti con l’offensiva del team Six Engineers, reduce da un’annata impreziosita dai successi colti a Binetto e Magione: la scuderia diretta da Gabriele Camisa si affiderà al veloce duo composto da Federico Dolci e Alessandro Berton, mentre il rookie Andrea Tronconi sarà a bordo della seconda vettura. A completare lo schieramento la Maserati Granturismo di Bruno D’Angelo (AB Corse), mentre il team Bell Speed sarà presente con la Cayman affidata al duo Boga-Gioga. 

Dopo l’appuntamento di Magione, il calendario del Super Cup Endurance prevede la tappa di Misano il 21-23 Maggio nell’ambito del prestigioso fine settimana del FIA Track European Championship. Ripartenza da Vallelunga il 12-13 Giugno, per poi approdare a Imola il 17-18 Luglio e quindi affrontare le due sfide finali a Magione (31 Luglio-1° Agosto) e Adria (16-17 Ottobre).

Giordano Giovannini (Promoter Trofeo Super Cup): “Siamo davvero molto contenti di poter tornare in pista per questa settima edizione del nostro campionato! Abbiamo messo a punto diverse novità mantenendo inalterata la filosofia low-cost che ci ha sempre contraddistinto. Avere uno schieramento di quasi venti Clio al via, in questi tempi certamente non facili, rappresenta un bel risultato, mentre crediamo molto nel progetto mini endurance che a Magione sarà per la prima volta protagonista. Pensiamo che questa potrà essere la stagione più spettacolare di sempre, anche perché metteremo a disposizione una copertura mediatica senza precedenti, arricchita rispetto al passato anche dalla diretta televisiva delle gare che andrà in onda su MS Motor TV. Buona parte dei nostri eventi saranno inseriti nel seguitissimo contesto agonistico FX Master Racing Weekend, mentre in altre occasioni saremo al via accompagnati dalle nostre serie partner, ovvero Smart EQ fortwo e-cup, Challenge Ford MPM e Trofeo Asso Minicar”.

Il programma del fine settimana, dopo lo svolgimento delle sessioni di prove libere, entrerà nel vivo Sabato 27 Marzo con le qualifiche RS Challenge (alle ore 12:00) e Super Cup Endurance (alle 12:55). La prima manche scatterà quindi alle 16:00 per la RS Challenge e alle 16:45 per la categoria mini endurance. L’indomani mattina andranno quindi in scena le due gare conclusive, in programma alle ore 9:30 e 10:15. Il week-end umbro vedrà anche in pista il Trofeo Italia Storico, il Trofeo Italia Classic, la Formula 850 e l’Individual Races Attack.

La diretta televisiva delle gare sarà disponibile su MS Motor TV (canale 813 SKY), Sabato a partire dalle 15:45 e Domenica dalle 9:15. Anche sui canali Social del campionato (Facebook e YouTube) sarà inoltre disponibile il live streaming dell’evento, con il commento affidato a Marco Privitera e Nico Patrizi.

Ulteriori informazioni su www.trofeosupercup.it.

martedì 8 dicembre 2020

TROFEO SUPERCUP/ PARROTTA, UN DEBUTTO PER CHIUDERE LA STAGIONE



In un anno indubbiamente complicato, nel quale è stato impossibile programmare, in uno slalom continuo tra impegni di lavoro e agonistici, ogni possibilità di scendere in pista, anche per mantenere quella giusta misura tra interesse, passione e divertimento, deve essere colta al volo. Così Domenico Parrotta non si lascia sfuggire l'occasione di chiudere questo problematico 2020 debuttando in uno dei campionati più interessanti del panorama sportivo italiano, il Trofeo Supercup. La competizione chiude a Magione la sua stagione e il circuito umbro vede quindi schierata la BMW 318 RS curata dalla BRD di Walter Colacino con l'ausilio del Team Racing Terni. Prove e gara sono bagnate dalla pioggia insistente, l'imperativo è quello di portare l'auto al traguardo. 




Il pilota calabro-emiliano non concede confidenza a vettura e circuito, svolge egregiamente il compito e solo un problema di carburazione, troppi giri dietro la safety car, gli precludono proprio l'ultimo giro di gara 2. Poco male, in entrambe le occasioni sale sul podio per la coppa di categoria.  Nella joint venture sportiva che coinvolge Melegnano Motori, la SCAM ed Ele Morez Onlus, l'associazione dedicata ad Eleonora Moretti, non manca la presenza di Roby Robi (Roberta Paccagna) che, con le sue immagini, scrive nella memoria del team l'atto finale di un anno che tutti sperano irripetibile. (Luciano Passoni)

IL TROFEO SUPER CUP CHIUDE IN BELLEZZA A MAGIONE E ASSEGNA I TITOLI 2020


Una giornata ricca di pioggia e spettacolo ha caratterizzato il round conclusivo della stagione 2020 del Trofeo Super Cup, andato in scena sull’Autodromo dell’Umbria di Magione. Il campionato organizzato da Giordano Giovannini, presentatosi all’appuntamento finale con oltre cinquanta iscritti, ha dato vita ad una sequenza di gare entusiasmanti andate in onda in diretta streaming, incoronando al termine del week-end i trionfatori della sesta edizione.

A conquistare i titoli assoluti sono stati Sabatino Di Mare (Seat Leon Cup) nella Prima Divisione, con la certezza matematica del trionfo arrivata dopo il successo conquistato in gara-1 davanti ad Alessandro Berton, a sua volta trionfatore nella seconda manche. Giampiero Paparusso è riuscito nell’impresa di cogliere il trionfo nella Seconda Divisione, precedendo per un soffio nella classifica finale Tonino Scocco e Luca Rossetti, quest’ultimo grande protagonista sul circuito di casa. La lotta per il titolo nella RS Challenge si è risolta in favore del pilota umbro Walter Lilli, con le due manche dominate da Silvano Bolzoni, mentre per quanto riguarda la Superproto Cup i successi sono andati a Claudio Francisci e “Gioga”.

PRIMA DIVISIONE. La bagarre non è certo mancata nelle due gare andate in scena sul tracciato di Magione. A svettare nella caccia per la pole position è stato Sabatino Di Mare, il quale ha preceduto per meno di tre decimi il diretto antagonista nella lotta per il titolo Federico Dolci, nel corso di qualifiche svoltesi su asfalto asciutto. La situazione climatica è poi mutata radicalmente l’indomani, con la pioggia a recitare un ruolo da protagonista e una partenza data alle spalle della Safety Car. Il portacolori della Scuderia Vesuvio è riuscito ad aggiudicarsi gara e titolo nella prima manche, precedendo per un soffio la Seat Leon Cup Racer di un mai domo Alessandro Berton, con Mauro Trentin (Bolza Corse) a completare il podio dell’assoluta. Berton si è poi rifatto ampiamente in gara-2, rendendosi protagonista di una perentoria rimonta nelle fasi iniziali e regalando il secondo successo stagionale al team Six Engineers. Con Di Mare subito nella ghiaia, a completare il podio ci hanno pensato Trentin e Andrea Bacci, al debutto nel Trofeo Super Cup con l’Alfa Romeo Giulietta. Per quanto riguarda le singole classi, Nazareno Compagnoni (Sesa Racing) si è imposto nella 2.0 Special su Alfa 147, mentre il successo nel campionato è andato al compagno di colori Arturo Pucciarelli per un solo punto. La veloce Luli Del Castello ha celebrato al meglio il proprio esordio sulla Bmw 125 Diesel, cogliendo il successo di classe e un’ottima settima piazza assoluta in gara-2. Nella classe riservata alle Porsche Cayman, Claudio Cappelli ha prevalso nella sfida interna al team Tecnosport, precedendo dapprima Riccardo Bellotti e poi Carmine Alfano.

SECONDA DIVISIONE. Un successo sofferto ma meritato, quello colto da Giampiero Paparusso e la sua Mitjet nella graduatoria della Seconda Divisione. Il pilota della Scuderia Costa Ovest ha prevalso nella classifica finale con un solo punto di vantaggio nei confronti di Tonino Scocco (Peugeot 106) e cinque su Luca Rossetti e Francesco Malvestiti. A svettare nel round di Magione è stata la Mini Cooper del driver perugino, il quale sotto l’acqua ha avuto la meglio nei confronti di Scocco e Calzuola nella prima manche, mentre in gara-2 a conquistare la terza piazza assoluta è stata l’altra Citroen Saxo di Marco De Dominicis. Il gradino più alto del podio ha registrato nelle singole classi anche la presenza di Domenico Gaudenzi (Alfa 147 JTD) e di Domenico Parrotta (Bmw 318 RS), oltre che di Calzuola e De Dominicis nella Turismo 5. Nella classifica finale di campionato a trionfare sono stati gli stessi Rossetti, Scocco e Paparusso, al top rispettivamente in Turismo 3, Turismo 7 e Mitjet.

RS CHALLENGE. Una stagione assai equilibrata e combattuta ha visto il proprio degno epilogo nell’appuntamento in terra umbra, con Silvano Bolzoni assoluto dominatore sul bagnato. Dopo la perentoria pole position conquistata al sabato da Andrea Bonifazi, il pilota del team Bolza Corse si è involato subito dopo il via con un passo inavvicinabile per tutti gli avversari. Ad affiancarlo sul podio in gara-1 sono stati Saverio Crea (Black Cars) e lo stesso Bonifazi (Cipierre), mentre ad imporsi tra le vetture aspirate è stato Walter Lilli davanti a Fabrizio Tablò e Massimo Massaro. Gara-2 ha riproposto il medesimo copione della precedente, con Bolzoni subito in fuga e gli avversari impegnati a darsi battaglia alle sue spalle. A conquistare il secondo posto è stato Paolo Tartabini, il quale ha preceduto l’esordiente Lorenzo Flavi, con Tablò che ha invece svettato su Lilli e Massaro tra le vetture 2.0. La classifica assoluta ha quindi incoronato Walter Lilli, capace di conquistare il primo titolo della RS Challenge davanti a Paolo Tartabini e Samuele Fornara.

SUPERPROTO CUP – SUPERCARS SERIES. Bella e interessante anche la sfida riservata ai prototipi e vetture GT. Dopo aver conquistato la pole position, Claudio Francisci si è imposto in gara-1 al volante della Lucchini P09, precedendo “Boga” (Porsche Cayman) e la Lucchini Honda di Ranieri Randaccio. Nella seconda manche, un testacoda di Francisci ha spianato la strada alla Cayman di “Gioga”, con Randaccio e lo stesso Francisci a completare il podio davanti alle Wolf GB-08 di Capecchi e dello statunitense Jeffrey Nelson.

Giordano Giovannini (Promoter Trofeo Super Cup): “Siamo orgogliosi di aver portato a termine con un week-end spettacolare anche la sesta edizione del nostro campionato. E’ stato sicuramente un anno complicato per le note vicissitudini legate alla pandemia, ma nonostante ciò moltissimi team e piloti hanno rinnovato la fiducia nei nostri confronti, premiando il nostro impegno e la nostra passione. Adesso siamo già al lavoro per il 2021: abbiamo in serbo numerose novità, tra cui anche il lancio di una nuova categoria Mini Endurance riservata alle vetture Turismo e altri accorgimenti per migliorare il nostro prodotto. Guardiamo avanti con la stessa fiducia e l’entusiasmo che ci hanno accompagnato nel corso di questi anni. Nel frattempo, desidero ringraziare lo staff di ASD Italia Corse per l’eccellente lavoro svolto e i nostri sponsor, complimentandomi al tempo stesso con i vincitori dell’edizione 2020!”

Ulteriori informazioni su www.trofeosupercup.it

Credits: LiveGP Communication






giovedì 5 novembre 2020

TROFEO SUPER CUP | DOPPIO PODIO PER IL TEAM SIX ENGINEERS A VARANO





Ancora una conferma di grande competitività per il team Six Engineers, ottimo protagonista anche nel terzo round stagionale del Trofeo Super Cup svoltosi sul circuito di Varano de' Melegari. La compagine diretta da Gabriele Camisa ha infatti colto un doppio piazzamento sul podio della classifica assoluta, confermando il trend positivo già emerso in occasione delle prime due uscite stagionali.


Dopo lo splendido successo colto a Binetto, il giovane Federico Dolci ha confermato le proprie qualità conquistando il terzo posto finale in gara-1, precedendo sotto la bandiera a scacchi il compagno di squadra Elia Bossalini. E' toccato poi a quest'ultimo salire sul terzo gradino del podio nella seconda manche, precedendo un ottimo Alessandro Berton e lo stesso Dolci.


I risultati colti nel corso del week-end evidenziano la grande crescita complessiva del team parmense, capace di centrare un risultato di prestigio anche sul circuito di casa e soprattutto di posizionare costantemente le tre Seat Leon Cup Racer nella posizioni di vertice della Prima Divisione.


Già dalle qualifiche, infatti, il team Six Engineers si era messo in mostra con un'ottima performance di squadra, con Bossalini, Dolci e Berton capaci di monopolizzare le posizioni alle spalle della prima fila. I tre hanno chiuso la sessione alle spalle dell'imprendibile Super Mitjet di Max Pigoli e della Leon Cup di Sabatino Di Mare, racchiusi tra loro nello spazio di soli tre decimi.


La prima manche ha riservato bagarre ed emozioni sin dal via. Federico Dolci è stato abile ad approfittare di un'escursione sull'erba di Sabatino Di Mare nel corso del primo giro per portarsi in seconda posizione, mentre Berton che tentava a sua volta di approfittarne è stato costretto ad un salto sul cordolo per evitare l'avversario. La vettura del pilota lombardo ha di conseguenza accusato un temporaneo problema al cambio che lo ha visto scivolare in ultima posizione. Nulla ha potuto Dolci per contenere il ritorno di Di Mare, mentre Bossalini (nonostante una breve escursione sulla ghiaia) ha mantenuto comodamente la quarta piazza. Berton si è reso protagonista di una strepitosa rimonta fino alla settima posizione finale, con la bandiera a scacchi che ha regalato il terzo posto a Dolci davanti al compagno Bossalini.


Dopo l'ottima prestazione di gara-1, il terzetto del Six Engineers è partito con il coltello tra i denti per la seconda manche, voglioso di confermarsi nella parte alta della classifica. Bossalini si è reso autore di una grande prova sulla pista di casa, scavalcando Dolci nelle battute iniziali e andando a conquistare un meritato terzo gradino del podio. Alle sue spalle si è piazzato un combattivo Alessandro Berton, mentre Dolci si è accontentato della quinta posizione incamerando altri punti preziosi per la classifica.




Gabriele Camisa (Team Principal Six Engineers): "E' stato un week-end molto positivo, nel quale ci siamo confermati come seconda forza assoluta del campionato. Abbiamo colto due importanti piazzamenti sul podio, dimostrando di poter essere competitivi con tutte e tre le vetture. Un applauso ai nostri piloti va anche per la disponibilità al gioco di squadra, in piena sintonia con lo spirito del team che va affermandosi di gara in gara con sempre maggiore forza. Grazie anche ai nostri sponsor e a tutti i tifosi che ci hanno sostenuto in questo appuntamento sulla pista di casa!"


Federico Dolci (Pilota Six Engineers): "Pur non avendo svolto test al Venerdì, mi sono trovato subito a mio agio su questa pista con la mia vettura. Ho trovato immediatamente un ottimo feeling in staccata che mi ha permesso di strappare un bel quarto posto in qualifica. In gara 1 abbiamo concretizzato la velocità dimostrata con un ottimo podio assoluto ed il secondo di categoria, arrivando molto vicini alla prima posizione. Purtroppo in gara 2 non ho trovato il feeling durante tutta la manche, per poi terminare con problematiche ai freni in quinta posizione. Di sicuro analizzeremo i dati per capire questa défaillance mia e della vettura: devo ancora crescere molto visto che sono al mio primo anno con una vettura Turismo. Abbiamo comunque fatto passi da gigante in questa stagione e per questo devo ringraziare tutto il team che mi permette di sfruttare al meglio il potenziale della Seat e lottare ogni volta per il podio: in particolare il mio ingegnere di pista Alessandro Manzoni, che mi sopporta sempre durante la gara e mi motiva a spingere al 100%! Siamo secondi in campionato e si punta al gran finale per le ultime due tappe, pronti a dare spettacolo. Un doveroso ringraziamento va alla mia famiglia e al mio sponsor Re d'Italia Art che mi permettono di realizzare il mio sogno."


Alessandro Berton (Pilota Six Engineers): "Il bilancio del week-end è abbastanza positivo, soprattutto in gara-2 dove ho conquistato il terzo gradino del podio della Turismo 1 dopo una lotta serrata con i miei compagni di squadra. Purtroppo nella prima manche ho accusato un guaio tecnico al cambio nelle prime fasi, causato da un salto su un cordolo mentre stavo cercando di superare Dolci e Di Mare. Questo mi ha fatto perdere tantissime posizioni costringendomi a ripartire dal fondo ed a recuperare fino alla settima posizione. Desidero ringraziare il team per l'ottimo lavoro svolto: stiamo crescendo ad ogni gara. Un ringraziamento particolare va inoltre ad Alessandro, il mio ingegnere, che ha una pazienza davvero infinita!

 

Elia Bossalini (Pilota Six Engineers): "E' stato un fine settimana in crescendo, chiuso con un bel terzo posto che ci ripaga di tutti gli sforzi profusi. Il team ha confermato la propria crescita e non possiamo fare altro che continuare su questa strada per il futuro!"


A complimentarsi per il risultato colto dal team sul circuito di casa anche Giovanni Marani, responsabile settore Sitting Volley e responsabile progetto Inclusitting Gioco Parma: "Parlare di Sport in questo momento è difficile, suona quasi stonato, eppure è esattamente quello che occorre fare. Da sempre la metafora sportiva narra di difficoltà, di duro lavoro ed impegno per raggiungere un successo, un riscatto personale o l'affermazione di un gruppo. Il legame tra la Giocoparma A.S.D. e il team Six Engineers nasce intorno al progetto #inclusitting, per la promozione del Sitting Volley come sport inclusivo per eccellenza. Raccontare di una disciplina praticabile contemporaneamente da uomini, donne, persone con disabilità motoria o amputate e normodotati, facilmente avvicinabile in tutte le età, sembra parlare di Sport, si sta invece sussurrando all'orecchio della nostra comunità. Trovarsi a terra seduti e vedere come, in quel contesto, il disabile possa in qualche modo essere più a suo agio, consente di sperimentare quanto nello sport di squadra come nella vita conti il gruppo, non il singolo, e come possano dimostrarsi "vincenti" le competenze e le attitudini dei soggetti ritenuti nella quotidianità "deboli" o "svantaggiati". Concetti sposati immediatamente dai "6ix" che ne sono subito divenuti portavoce, anche sulle piste. Cosa c'entra il Sitting Volley con l'automobilismo, quindi? Probabilmente nulla! C'entra invece riunire il maggior numero di persone intorno all'idea di un mondo migliore, inclusivo, in cui si venga giudicati per ciò che si è e si è capaci di fare, non per quello che ci manca. Tifiamo per il team Six Engineers convinti, come sta accadendo, che solo poggiati su solide basi morali possano crescere con il tempo entusiasmanti successi".

lunedì 2 novembre 2020

Grande spettacolo nel fine settimana del Trofeo Super Cup all’Autodromo Varano de’ Melegari



Il contenitore del Trofeo Super Cup ha fatto ritorno presso l’Autodromo di Varano de’ Melegari, offrendo un grande spettacolo in pista con ben 15 gare. Il campionato promosso da A.S.D Italia Corse, giunto al terzo appuntamento stagionale, è stato affiancato dall’innovativa serie elettrica smart EQ fortwo e-cup. 
Sul circuito “Riccardo Paletti” sono state protagoniste le vetture Turismo, iscritte in 1° e 2° Divisione. L’esperto Max Pigoli, al volante di una Mitjet 2.0 Turbo ha fatto sua gara 1 della 1° Divisione con oltre 25” di vantaggio nei confronti del secondo classificato Sabatino Di Mare (Seat Leon Cup), che in volata ha preceduto il duo del team Six Engineers composto da Federico Dolci ed Elia Bossalini, entrambi su Seat Leon Cup Racer. Quest’ultimo è riuscito a guadagnare una posizione in gara 2, centrando il podio alle spalle di Pigoli e Di Mare, che hanno confermato la prima e seconda posizione.

Anche nella 2° Divisione a farla da padrone sono state le Mitjet, con la bella doppietta di Francesco Malvestiti davanti a Vittorio Zadotti. Le vetture Silhouette hanno addirittura centrato la tripletta in gara 2, grazie al terzo posto di Giampiero Paparusso, che ha avuto la meglio su Luca Rossetti con Mini Cooper S R5, capace di salire sul podio nella prima corsa.

La Supercars Series, riservata alle vetture Gran Turismo, e la Superproto Cup, che vede al via i prototipi, sono scese in pista insieme. Jeffrey Nelson non è riuscito a confermare il successo ottenuto a Binetto con la Wolf GB08, chiudendo gara 1 alle spalle del vincitore Claudio Francisci su Lucchini P09 e Anthoine Bottiroli su Ferrari 488. Il pilota francese ha poi ceduto il volante della vettura di Maranello ad “Aramis”, già visto in azione in 2° Divisione su Fiat 500 Abarth. Il portacolori del team SR&R ha ottenuto la terza posizione, preceduto da Francisci e Nelson.

Nel trofeo RS Challenge, riservato alle Renault Clio, fine settimana difficile per Samuele Fornara, presentatosi da leader della classifica. Il pilota della DC Racing non è andato oltre la settima piazza in gara 1, finendo fuori gioco nella seconda corsa. Hanno così potuto approfittarne i suoi diretti inseguitori, Paolo Tarabini e Walter Lilli, con il primo capace di salire due volte sul podio, centrando la vittoria di gara 2 davanti al rivale del Team Mariotti. Nella prima corsa ad imporsi era invece stato Andrea Bonifazi.



Spazio anche alle vetture formula, con l’affollato e competitivo Formula Class Junior, che ha visto al via oltre venti monoposto. Grande la battaglia tra Nicolò Pavoni e Roberto Di Modugno, che si sono contesi le vittorie delle due manche in programma. Pavoni ha ottenuto il successo in gara 1, ma Di Modugno si è rifatto nella seconda corsa, spuntandola sul rivale per soli nove decimi di secondo. Massimo Galli e Massimiliano Vichi hanno conquistato il terzo posto.

Carlo Casillo è stato il grande protagonista del Ford Challenge MPM, imponendosi in gara 1 e poi salendo sul terzo gradino del podio nella seconda corsa. Simone Moriconi e Giuseppe Gulizia hanno chiuso alle sue spalle nella prima manche, mentre Pietro Casillo ha fatto sua la vittoria di gara 2 davanti a Riccardo Mandolese.



Grande spettacolo anche nell’innovativo monomarca riservato alle Smart EQ fortwo e-cup, che possono vantare la titolazione di Campionato Italiano Velocità Energie Alternative da parte di ACI Sport. A spuntarla al termine della prima corsa è stato Riccardo Azzoli, che ha preceduto il leader della classifica Fulvio Ferri e Giuseppe De Pasquale per meno di un secondo al termine dei dieci giri di gara. Francesco Savoia, il principale rivale al titolo di Ferri, si è rifatto cogliendo la vittoria in gara 2 davanti al giovane Gabriele Torelli e a Lorenzo Longo. Torelli ha confermato la seconda piazza anche nella terza corsa in programma, chiudendo alle spalle di De Pasquale ma davanti a Ferri. Due quarti e un quinto posto per Vittorio Ghirelli, vincitore del titolo AutoGp nel 2013 e campione in carica della categoria nella passata stagione.

Anche questo evento è stato svolto a porte chiuse nel cuore pulsante della MotorValley, in ottemperanza con gli ultimi decreti governativi. I lavoratori e i concorrenti ammessi in circuito hanno rispettato tutte le normative di sicurezza, indossando la mascherina e rispettando la distanza interpersonale.





(Ufficio Stampa Autodromo Varano)


martedì 28 luglio 2020

IL TROFEO SUPER CUP PARTE BENE A MAGIONE


Fine settimana positivo per il Trofeo Super Cup, protagonista all'Autodromo dell'Umbria di Magione del primo round stagionale. Ben 71 vetture si sono presentate al via nelle cinque categorie schierate dalla serie organizzata da Asd Italia Corse, per un totale di oltre 120 auto grazie alla contemporanea presenza dei campionati Smart EQ Fortwo E-cup, Challenge Ford MPM e Asso MiniCar.

Un grande successo in termini di presenze, capace di premiare il lavoro svolto dallo staff diretto da Giordano Giovannini ed evidenziato anche dalle decine di migliaia di visualizzazioni fatte registrare dalla diretta streaming dell'evento. Il tutto in un fine settimana svoltosi a porte chiuse per le restrizioni imposte dal protocollo sanitario, ma comunque in grado di coinvolgere gli appassionati di motorsport grazie a gare emozionanti e combattute.

Per quanto riguarda il lato prettamente sportivo, la Prima Divisione ha registrato il dominio di Sabatino Di Mare e della sua Seat Leon Cup Racer, mentre nella Seconda Divisione a svolgere un ruolo da protagonista ci ha pensato Francesco Malvestiti, al top in entrambe le manche con la Mitjet. Successi anche per Paolo Tartabini nella nuova RS Challenge, con Michele Marotta e Gianfranco Bronzini (Porsche 911 GT3) che invece si sono alternati sul gradino più alto del podio nella Supercars Series. Infine, la novità legata alla SuperProto Cup ha registrato il doppio successo di Franco Caruso (Osella PA21).

PRIMA DIVISIONE. I colpi di scena non sono mancati sin dalle qualifiche, con il poleman Sabatino Di Mare penalizzato di due posizioni in grigli per un sorpasso avvenuto in regime di bandiera gialla. Il portacolori della Scuderia Vesuvio non ha comunque perso tempo in gara-1, portandosi in testa già nel corso di un primo giro caratterizzato dai contatti tra Formenti e Flavi e tra Revello e Casillo. Di Mare ha imposto così agevolmente il proprio ritmo, precedendo sul traguardo il duo del Six Engineers formato da Federico Dolci e Alessandro Berton, mentre un contatto ha eliminato nelle fasi finali Massimo Arduini ed Elia Bossalini. Anche nella seconda manche Di Mare ha imposto la propria legge, precedendo sotto la bandiera a scacchi la Peugeot 308 di Bodega e la Leon Cup di Dolci. Per quanto riguarda le singole classi, successi di Luli Del Castello (BMW M3 E36) nella Turismo 1 e di Mauro Cesari (BlackM) nella E2 SH, mentre Pucciarelli e Compagnoni si sono spartiti il bottino nella 2.0 Special.

SECONDA DIVISIONE. Le Mitjet hanno recitato il ruolo di grandi protagoniste, con Francesco Malvestiti al top in entrambe le gare dopo aver conquistato la pole position. Il pilota del team The Club ha preceduto Cosimo Papi ed il campione in carica Luca Rossetti (Mini Cooper s r56) nella prima manche, mentre nella seconda ha avuto la meglio nei confronti del duo della Scuderia Costa Ovest, formato da Giampiero Paparusso e Leonardo Stefani. Non è comunque mancata la bagarre per il successo nelle singole classi: nella Turismo 3, Rossetti si è tolto la soddisfazione di primeggiare in entrambe le gare davanti a Lorenzo Flavi, mentre la sfida nella Turismo 4 ha visto prevalere Mario Beltrami (Peugeot 206 RC GTI) davanti alla Honda Civic di Michele Febbraro. Successi per Marco de Dominicis ed Eliseo Cruciani rispettivamente nella Turismo 5 e nella Turismo 6, mentre l'accesa battaglia tra le Peugeot 106 della Turismo 7 ha visto primeggiare Alessandro Malavolta. Infine, Roberto Sperati e Domenico Gaudenzi si sono imposti rispettivamente nella classe Bmw 325 e nella Super Diesel.

RS CHALLENGE. Scoppiettante inizio di campionato per il nuovo schieramento dedicato alle Clio. Al termine di due gare estremamente combattute, Paolo Tartabini (Seven Hills Motorsport) è riuscito a conquistare il gradino più alto del podio, portando a compimento un'eccellente doppietta dopo aver primeggiato nella Superpole del Sabato. In gara-1, Pierluigi Sturla si è dovuto accontentare della seconda posizione dopo un acceso duello con il leader, precedendo Alberto Rizzo e Andrea Bonifazi. Nella seconda manche, Tartabini si è imposto nuovamente, mentre alle sue spalle una serie di contatti hanno favorito la scalata al secondo posto di Andrea Bonifazi davanti a Saverio Crea. Nella classe riservata alle vetture 2.0 aspirate a dividersi i successi in palio sono stati il rookie Samuele Fornara e l'esperto Walter Lilli, con Massimo Massaro in entrambe le occasioni sul terzo gradino del podio.

SUPERCARS SERIES. Il primo round di Magione è stato monopolizzato dalle Porsche 911 GT3 del team Enrico Fulgenzi Racing, con Gianfranco Bronzini che ha preceduto Michele Marotta al termine di gara-1. Quest'ultimo si è poi imposto nella seconda prova, complice anche un tentativo di sorpasso non andato a buon fine da parte del proprio compagno di squadra alla staccata della curva Merzario. Al terzo posto, in entrambe le occasioni, si è piazzato il debuttante Gianluca Spata, davanti alla Lotus Exige di Michele Ghirardo.

SUPERPROTO CUP. Emozioni a go-go anche nelle due gare riservate ai Prototipi, per la prima volta presenti all'interno del Trofeo Super Cup. Il successo è andato in entrambe le occasioni a Franco Caruso, il quale con la sua Osella PA 21 ha preceduto Ranieri Randaccio (Norma M20 FC) e l'altra Osella di Claudio Gullo. Piazzamenti ai piedi del podio per Emiliano Pierantoni (Promec 208) e Davide Amaduzzi (Wolf GB 08). Spavento per un incidente occorso sul rettilineo box a Paolo Frullini, per fortuna uscito incolume dalla sua Ligier JS49. 

Giordano Giovannini (Promoter Trofeo Super Cup): “E' stato un week-end davvero intenso ma molto soddisfacente. Gli ottimi numeri che abbiamo fatto registrare confermano l'eccellente stato di salute del nostro campionato, nonostante il difficile periodo legato alla pandemia. Credo sia stato comunque molto importante tornare in pista, ripartire e pensare a ciò che amiamo fare di più. Desidero ringraziare i piloti e i team per la fiducia manifestata nei nostri confronti, gli organizzatori di tutte le serie partner presenti con noi in pista durante questo evento e le migliaia di persone che ci hanno seguito in diretta streaming. Tutto questo ci regala grande fiducia e voglia di guardare con rinnovato ottimismo verso il futuro". 

Il Trofeo Super Cup tornerà in pista per il secondo appuntamento stagionale il 26-27 Settembre, quando per la prima volta sarà in azione sul Circuito del Levante a Binetto (Puglia). Le classifiche sono disponibili sul sito magioneperugiatiming.com

martedì 3 settembre 2019

TROFEO SUPER CUP/ IMOLA STREGATA PER MONZA RACING



Lo scorso weekend è stato particolarmente stregato per la scuderia Monza Racing, impegnata sulla pista di Imola con tre vetture nel sesto round del Trofeo Super Cup. Che la sorte non fosse dalla parte della scuderia monzese lo si è intuito subito al venerdì con un grosso brivido per Eugenio Mosca, quando nel corso delle prove libere 2 ha subito l’apertura del cofano nel tratto più veloce e delicato del tracciato, la staccata della variante del Tamburello dove la pista piega verso sinistra, con conseguente oscuramento completo del campo visivo. Il pilota monzese è riuscito ad evitare un possibile impatto contro le barriere, ma i danni subiti dalla vettura per il forte colpo sono stati tali da non consentire una riparazione affidabile in loco, costringendo perciò Mosca a dare forfait a una gara dove avrebbe potuto ben figurare. 
La sfortuna è proseguita nelle giornate di sabato e domenica, dove la BMW M3 di Orlandini-Devuono, che scattava dalla pole position della Seconda Divisione, è stata rallentata in gara 1 da problemi di alimentazione e costretta al ritiro in gara 2 per la rottura di un ammortizzatore. A salvare la bandiera ci ha pensato Pierre Scarpellini, che al rientro dopo quasi un anno di inattività, ha conquistato due buoni sesti posti di categoria al volante della Renault Clio RS. 

Smaltita la delusione, Eugenio Mosca è già concentrato sul prossimo appuntamento in programma sul circuito di Varano de Melegari il 28 e 29 settembre, dove all’interno del “Festival Alfa Romeo” andrà in scena una gara “Alfa Young Timer” nella quale sarà al volante di una Alfa Romeo 75 turbo Gr. A. Si tratterà anche di una sorta di amarcord, perché il pilota monzese conquistò nel 1991 il suo primo trofeo proprio sulla pista di Varano nella gara di Campionato Italiano Velocità Turismo (CIVT) al volante di una Alfa Romeo 75 turbo Gr. N.

martedì 23 luglio 2019

TROFEO SUPER CUP/ LA SCUDERIA MONZA RACING A PIENI GIRI AL MUGELLO


Grandi soddisfazioni per la scuderia Monza Racing nella quinta prova del Trofeo Super Cup, disputato nel fine settimana sulla pista del Mugello, che ha visto la presenza costante dei portacolori del club brianzolo, al volante delle BMW M3 3.2 gestite dalla DC Racing, sul podio di entrambe le gare. 

In Divisione 1 Eugenio Mosca (BMW M3 3.2 E1) è salito in entrambe le gare sul terzo gradino del podio. In gara 2 avrebbe potuto essere una piazza d’onore senza l’ingresso della safety car al penultimo giro: infatti il pilota monzese destreggiandosi bene dalle convulse battute iniziali si era assicurato la sesta posizione generale e seconda di categoria, purtroppo l’ingresso della safety car ha consentito il ricompattamento del gruppo e nello scatto finale Mosca non ha potuto far nulla contro la maggiore potenza della vettura concorrente. 
Il bottino Monza Racing è stato completato dalle vittorie in entrambe le gare della seconda divisione di Massimo Orlandini e Armando Devuono (BMW M3 3.2 Gr.N). Buoni anche il quarto e quinto posto, con prestazioni in crescita, del rientrante Maurizio Strada (Renault Clio). Ora, in vista del prossimo appuntamento di Imola, il 1° settembre, il team DC Racing ha già programmato una sessione di test per provare alcune evoluzioni tecniche sulla BMW M3 3.2 Monza Racing.

giovedì 18 luglio 2019

TROFEO SUPER CUP/ MONZA RACING A TRE PUNTE AL MUGELLO


Attacco a tre punte per la scuderia Monza Racing nella quinta prova della Super Cup in programma nel fine settimana sulla pista toscana del Mugello. Oltre al ritorno in pista della BMW M3 3.2 Monza Racing pilotata da Eugenio Mosca, in Prima Divisione, nella seconda divisione saranno in gara la BMW M3 E36 di Orlandini-De Vuono e la Clio RS DC Racing dell’esperto Maurizio Strada, al debutto nella serie. 
Per preparare al meglio questo rientro, la settimana scorsa abbiamo portato in pista, a Franciacorta, la BMW M 3 3.2 Monza Racing per una giornata di test nel corso della quale avevamo diverse novità sulla vettura da provare. Tra queste il nuovo splitter anteriore, realizzato dai tecnici DC Racing, che oltre a maggiore carico aerodinamico aggiunge grinta alla coupè bavarese, una modifica all’impianto frenante per ottenere più feeling e modulabilità al pedale del freno oltre ad un nuovo tipo di pastiglie freno realizzate dalla Fri. Tech. Modifiche sulle quali c’è ancora da rifinire la messa a punto, ma che hanno dato i primi riscontri positivi. Messa a punto che sarà portata avanti nelle prove libere di domani mattina, mentre nel pomeriggio sarà già ora di concentrarsi per le qualifiche che definiranno lo schieramento di partenza delle due gare in programma sabato e domenica. 

lunedì 27 maggio 2019

Monza Racing due volte sul podio a Imola e a Misano



Grandi soddisfazioni nel fine settimana per i piloti Monza Racing impegnati su due fronti: Alfa Revival Cup a Imola e Super Cup a Misano. In entrambi i casi una piazza d’onore particolarmente apprezzata e goduta per come è maturata, dopo diversi problemi patiti in prova che non avevano permesso di preparare al meglio le gare. 

Un problema al motore dell’Alfa Romeo GTV 2000 #56, poi sostituito nella nottata, non aveva consentito a Eugenio Mosca e Giulio Bensi di effettuare gran parte delle prove libere del venerdì, dovendo “spendere” il poco tempo a disposizione in qualifica per fare la messa a punto del motore e il rodaggio delle gomme. 
Nonostante questo, l’inedito equipaggio monzese-fiorentino riusciva ad occupare la terza casella di categoria sulla griglia di partenza. Bensi con una partenza al fulmicotone agguantava subito la seconda posizione che manteneva fino al pit stop dove lasciava il testimone a Mosca. Il pit stop “non impeccabile” costava all’Alfa #56 due posizioni, poi recuperate sul finale dal pilota monzese grazie anche al parapiglia scatenatosi in pista. 

A Misano è stato un problema all’impianto frenante a disturbare le prove di Massimo Orlandini e Armando De Vuono, con quest’ultimo costretto a risalire dalla decima posizione in griglia fino alla piazza d’onore, grazie anche all’intervento dei tecnici DC Racing che hanno rimesso in condizione la BMW M3. 

Per Eugenio Mosca la stagione prosegue ora all’insegna delle auto storiche. Infatti il pilota monzese sarà impegnato domenica prossima nel Bergamo Historic Gran Prix al volante di una Alfa Romeo 1900 della Scuderia del Portello in versione “Carrera Panamericana”.

venerdì 24 maggio 2019

Per Monza Racing doppio impegno in Alfa Revival Cup e Super Cup



Sarà un weekend intenso per i piloti della scuderia Monza Racing, impegnati su due fronti sia con vetture storiche che moderne. Nel secondo round dell’Alfa Revival Cup, in programma a Imola, Eugenio Mosca sarà in pista con una Alfa Romeo GTV 2000 che dividerà con il forte toscano Giulio Bensi. Infatti, la gara del campionato riservato alle vetture del Biscione si disputa sulla distanza di un’ora, con sosta obbligatoria e cambio pilota. Il pilota monzese dovrà familiarizzare con la vettura nelle prove libere di oggi, poi sabato bisognerà sparare subito il massimo nelle qualifiche, in mattinata, e in gara al pomeriggio. 

Nella terza prova del Campionato Super Cup, a Misano, a difendere i colori Monza Racing ci saranno Massimo Orlandini e Armando De Vuono, al volante di una BMW M3 Gr. N con la quale hanno conquistato la vittoria di divisione nella precedente prova disputata a Franciacorta. Il format della Super Cup prevede invece due gare distinte da 25 minuti, dove ciascun pilota si gioca il tutto per tutto.

lunedì 29 ottobre 2018

Per la Scuderia Monza Racing soddisfazione a metà in Super Cup al Mugello



Soddisfazione a metà per la scuderia Monza Racing nella prova conclusiva della Super Cup disputata nel fine settimana sulla pista del Mugello. Infatti, dopo la bella prestazione che aveva consentito a Massimo Orlandini di conquistare la vittoria di categoria in gara 1 il sabato, nonostante la posizione piuttosto arretrata in griglia di partenza per una qualifica sfortunata, c’erano tutti presupposti per fare bene anche nella gara di domenica. Ed Eugenio Mosca pareva proprio avviato a ripetere l’impresa, perché nel primo giro di partenza dopo la neutralizzazione della gara per un violento scroscio di pioggia il pilota monzese aveva già infilato quattro avversari, poi per non rischiare il contatto con un altro avversario è invece stato tradito dalla scivolosità della pista all’uscita di una esse finendo nella sabbia. 
Un vero peccato, perché il team DC Racing aveva azzeccato la perfetta messa a punto della BMW M3 3.2 Monza Racing, grazie anche al prezioso supporto degli pneumatici Pirelli che hanno garantito un’ottima resa sia in condizioni di pista asciutta sia con l’asfalto bagnato. A parziale consolazione per il pilota monzese rimane l’entusiasmante primo giro (video onboard sulla pagina facebook Monza Racing e motorstyletv) ed i tempi sul giro al top ottenuti una volta ripartito, conditi da numerosi sorpassi. Soddisfazioni che tuttavia non bastano a cancellare l’amarezza per il risultato sfumato che avrebbe chiuso al meglio una stagione comunque decisamente positiva.

giovedì 25 ottobre 2018

Super Cup: Monza Racing pronta per il Mugello


Con lo shakedown effettuato al Cremona Circuit, dove sulla BMW M3 3.2 Monza Racing sono stati testati il nuovo serbatoio e nuovo materiale frenante appositamente realizzato dalla Fri. Tech., Eugenio Mosca e il team DC Racing hanno preparato la trasferta sul circuito del Mugello dove nel fine settimana si disputerà l’ultima prova del trofeo Super Cup. Ad affiancare il pilota monzese sulla coupè bavarese ci sarà ancora Massimo Orlandini, che correrà sulla pista di casa. 
Ulteriore novità relativa alla trasferta toscana riguarda l’equipaggiamento degli pneumatici Pirelli, un abbinamento decisamente gradito e importante date le previsioni piuttosto variabili del meteo. 
Il programma prevede due turni di prove libere e le qualifiche nella giornata di venerdì, quindi gara 1 il sabato e gara 2 la domenica.

lunedì 9 ottobre 2017

Trofeo Supercup, stagione positiva per Zerocinque Motorsport con Alberto e Riccardo Fumagalli


Secondi assoluti della prima Divisione nella classifica del campionato: questo il verdetto emesso dall'ultimo appuntamento di Adria del Trofeo Supercup, che ha confermato al vertice con i colori della Zerocinque Motorsport l'equipaggio padre-figlio formato da Alberto e Riccardo Fumagalli.
Una stagione straordinaria quella dei due piloti lombardi, che sul tracciato rodigino hanno saputo ancora una volta interpretare al meglio il loro ruolo di "attori protagonisti" di una serie caratterizzata fin dal primo dei sette doppi round del calendario, da uno schieramento sempre affollato e di alto livello, in grado di offrire grande spettacolo.

Ad Adria l'ultimo acuto di questo 2017 è stato di Riccardo, in qualifica già autore del secondo crono di classe e in Gara 1 ancora secondo di classe con la sua BMW M3, ma alle spalle di un pilota esperto come Luigi Moccia, al quale è praticamente giunto attaccato. Un risultato che ha fatto da eco all'ottimo terzo piazzamento assoluto e all'ennesima affermazione di classe che, appena una settimana prima, era riuscito a mettere a segno nel penultimo round di Monza.

Un po' di "amaro" invece per Fumagalli "senior", in Gara 2 coinvolto senza colpe in un incidente alla curva 3 dopo essersi avviato dalla sesta posizione. Un fuori programma che lo ha poi costretto a compiere una rimonta dal fondo, che gli ha comunque consentito di chiudere sesto assoluto e ancora secondo di classe.
Riccardo, lo scorso luglio, era riuscito a mettere a segno sulla pista di Magione la sua prima affermazione assoluta di questa stagione. Una vittoria emblematica per un'annata comunque assolutamente positiva ed entusiasmante sotto tutti i punti di vista.

Con la tappa di Adria va in archivio un 2017 ricco di soddisfazioni per la Zerocinque Motorsport, che in più di un'occasione è andata a segno anche con Stefano Valli e Andrea Formenton, in questa circostanza costretti a dare forfait.

martedì 27 giugno 2017

WEEKEND STRAORDINARIO PER LA ZEROCINQUE MOTORSPORT A VALLELUNGA NEL TERZO ROUND DEL TROFEO SUPER CUP


Il terzo dei sette appuntamenti del Trofeo Super Cup che si è disputato nel weekend appena concluso a Vallelunga, ha visto ancora una volta protagonisti gli equipaggi della Zerocinque Motorsport. Sui saliscendi del tracciato capitolino a fare bene sono stati nuovamente Alberto e Riccardo Fumagalli, che erano reduci dalle due vittorie di classe ottenute con la BMW M3 E92 3.2 della squadra sammarinese nel precedente round di Misano.
A Vallelunga subito in evidenza Riccardo, nelle qualifiche autore del secondo miglior tempo assoluto e poi protagonista di Gara 1, quando si è confermato secondo mettendo dietro anche diverse vetture Gt e chiudendo primo nella sua classe. Un risultato che ha consentito a lui e a suo padre di incrementare il proprio vantaggio nella classifica della Turismo 1.
Un vantaggio che Alberto ha ulteriormente rafforzato rendendosi protagonista a sua volta di un'ottima Gara 2, quando ha concluso quarto assoluto e secondo di classe avviandosi sempre dalla prima fila dello schieramento.


Nello stesso contesto Andrea Formenton ha confermato la propria leadership nella classifica 2 litri, ottenendo due vittorie di classe sempre con i colori del team sammarinese, oltre ad un sesto ed un settimo piazzamento assoluto al volante della BMW Superturismo.

"Torniamo a casa con un ottimo doppio risultato - ha commentato Paolo Casadei, team manager della Zerocinque Motorsport - I piloti hanno fatto un eccellente lavoro, riuscendo a mettersi in evidenza su uno schieramento di 43 vetture. Un numero impressionante, che conferma l'ottimo lavoro svolto dagli organizzatori di questo campionato sempre più in ascesa".

Assente, in questa occasione, era invece Stefano Valli, a causa di un concomitante impegno di lavoro. Il prossimo appuntamento del Trofeo Super Cup si svolgerà sul circuito umbro di Magione nel fine settimana del 29 e 30 luglio.

mercoledì 22 febbraio 2017

NUOVA SFIDA PER ALBERTO E RICCARDO FUMAGALLI CON ZEROCINQUE MOTORSPORT NEL TROFEO SUPER CUP



Protagonisti due anni fa nel Campionato Italiano Turismo Endurance, in cui sono andati vicino al titolo nella Seconda Divisione, e nel 2016 ancora vicecampioni nella Coppa Italia Turismo, Alberto e Riccardo Fumagalli si apprestano ad affrontare un'inedita sfida sempre con i colori della Zerocinque Motorsport.
Stessa vettura, la BMW M3 E92 3.2 litri della squadra sammarinese, ma scenario differente per i due lombardi, padre e figlio, che debutteranno nel Trofeo Super Cup, il campionato tricolore riservato alle vetture Turismo che si disputa con un calendario quasi interamente abbinato ai Racing Weekend di Aci Sport.

Alberto e Riccardo Fumagalli correranno ancora una volta in equipaggio, alternandosi pertanto al volante e puntando ad inserirsi immediatamente nelle posizioni di vertice della classifica, in un contesto che si preannuncia con schieramenti "affollati" ed un livello molto interessante.

L'esperienza acquisita in queste ultime stagioni, farà di loro due nomi di riferimento nella serie nazionale che si articolerà su sette doppi appuntamenti, con il via da Adria il 7 maggio, per proseguire con i successivi round di Misano (28/5), Vallelunga (24/6), Magione (30/7), Imola (10/9), Monza (1/10) e Magione (15/10).
Alberto e Riccardo Fumagalli ricominceranno pertanto da dove avevano concluso lo scorso anno, ovvero sul tracciato rodigino che li aveva visti agguantare il secondo posto nella Coppa Italia Turismo al culmine di una stagione condita da una sequenza di podi e vittorie di classe.

Per la Zerocinque Motorsport, quello di Alberto e Riccardo Fumagalli è il secondo equipaggio confermato nel Trofeo Super Cup per il 2017, dopo che la scorsa settimana era già stato annunciato l'arrivo di Andrea Formenton, atteso in pista fin dal round inaugurale con la BMW Superturismo ex Alex Zanardi.


- Foto Actualfoto