Visualizzazione post con etichetta Smart e-cup. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Smart e-cup. Mostra tutti i post

sabato 17 settembre 2022

Il gran finale della smart e-cup sarà a Magione


Sarà l'autodromo di Magione ad ospitare l'ultimo e decisivo round della smart e-cup 2022. Il circuito perugino ospiterà nel weekend del 15-16 ottobre tre gare con punteggio raddoppiato, che potrebbero sconvolgere tutti gli schemi e i piani dei 23 elektro-gladiatori.
Le qualifiche sono previste nella mattinata di sabato, la prima delle tre manche andrà in scena sabato pomeriggio, mentre gara 2 e 3 sono in programma domenica. Tutte le sessioni saranno come di consueto trasmesse in live streaming su oltre 60 pagine Facebook.

Con 200 punti in palio, la lotta per il titolo di Campione Italiano smart e-cup tra l'Autotorino di Gabriele Torelli e la CityCar Bari di Francesco Savoia, distanziati da appena 13 punti dopo 9 gare, potrebbe aprirsi anche alla Crema Diesel di Leonardo Arduini (-31) e al terzetto composto dalla Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca, la Rstar Palermo di Giuseppe de Pasquale e la Barbuscia di Filippo Bencivenni, chiusi in un fazzoletto di 8 punti a poco più di 30 lunghezze dal terzo posto assoluto. Una lotta nella lotta, dove tutto può ancora succedere.

credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato

giovedì 8 settembre 2022

Due podi in venti minuti: Bencivenni da record a Imola in GT Sprint e smart e-cup


Due podi in meno di 20 minuti e con due auto diametralmente opposte. Se non è un record è sicuramente qualcosa per cui Filippo Bencivenni potrà andare molto fiero a lungo. Il giovane pilota bolognese aveva appena finito sul podio la seconda gara del Campionato Italiano GT quando è subito salito sulla sua smart e-cup, mettendo insieme una spettacolare rimonta chiusa ancora una volta al secondo posto.
Sicuramente quello di Imola non è stato un weekend facile per Bencivenni, che si è diviso tra la Mercedes-AMG GT4 del team Nova Race nel Campionato Italiano GT e la smart e-cup del team Barbuscia nel campionato full electric di casa Mercedes. Un totale di tre prove libere, tre qualifiche e quattro gare in tre giorni che non hanno spaventato il giovane talento bolognese, capace di artigliare la prima fila in qualifica tra le GT4 e un totale di tre secondi posti nelle quattro gare in programma. "Un fine settimana così è decisamente complicato! Soprattutto con due auto agli opposti su tutti i fronti: la smart ha 82 cavalli, è elettrica e devi essere molto preciso, mentre la AMG ha quasi 500 cv, è una biturbo benzina e scarica una valanga di coppia. Ricalibrare ogni volta i riferimenti è stata la parte più complicata, almeno sono entrambe a trazione posteriore!" scherza Bencivenni, che ad un round dal termine, è ancora in lizza per il titolo in entrambi i campionati. "Per quanto riguarda la Mercedes GT4 abbiamo avuto un ottimo weekend dove forse ci è mancato il guizzo finale. Però due secondi posti in gara sono un risultato molto soddisfacente, anche se chiudere entrambe le gare in scia al vincitore ti lascia un pizzico di amarezza. Ma era giusto non rischiare e tentare il tutto per tutto al Mugello."

"Con le smart e-cup abbiamo avuto un weekend in costante crescita." ha continuato Bencivenni. "Ho chiuso al terzo posto le prove libere, abbiamo sofferto un po' in qualifica e in Gara 1, ma nella seconda manche avevo un ritmo indiavolato. Ancora un giro e potevo giocarmi la vittoria! Sono sceso dalla AMG e salito direttamente sulla smart e-cup, senza neanche il tempo di respirare.. Non sono neanche potuto salire sul podio GT per i tempi cortissimi. Però dai, in 20 minuti ho conquistato due volte il podio. Che spettacolo!"

L'appuntamento decisivo del Campionato Italiano GT è in programma al Mugello a metà ottobre, ma prima ci sarà il gran finale smart e-cup, con ben tre gare e punteggio raddoppiato il 15 e 16 ottobre a Magione. Filippo è in lizza ancora per entrambi i titoli italiani, sarà un finale di stagione decisamente intenso!

Ph Maurizio Rigato




venerdì 2 settembre 2022

#ElectrifyImola, le smart e-cup tornano in pista!



Il tracciato di Imola ospita il quarto appuntamento della smart e-cup e la lotta al titolo tra Torelli e Savoia, dove saranno però in tanti a volersi e potersi intromettere. Due le gare in programma, entrambe trasmesse domenica in diretta streaming su oltre 60 portali internet, alle 8:30 e alle 16:10.


Dopo tre round e altrettante vittorie, Gabriele Torelli è al comando della classifica con la sua Autorino e ha scavato un solco di 15 punti che la CityCar Bari del Campione in carica Francesco Savoia, una vittoria nel 2022, dovrà recuperare prima dell'ultimo round con tre gare finali che regaleranno tonnellate di show grazie anche al punteggio raddoppiato.


Nella lotta al vertice potrebbe infilarsi il giovanissimo Leonardo Arduini, vincitore a sorpresa ma con merito a Vallelunga al volante della Crema Diesel, terzo in graduatoria generale e al comando sia nella classifica Junior che in quella Challenger. A soli sette punti dal 17enne milanese c'è la Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca, e un pensiero al podio della classifica generale potrebbe farlo anche Giuseppe De Pasquale, vincitore dell'ultimo round di Varano con Rstar Palermo.


Guai a sottovalutare poi la Barbuscia di Filippo Bencivenni, poleman a Vallelunga, e la Paradiso Group di Riccardo Longo, rispettivamente Campioni Junior 2021 e 2019. Tra coloro in cerca di riscatto c'è sicuramente il velocissimo Mattia Carlotto con la Trivellato Racing, mentre Tomas Denis Calvagni ha bisogno di punti per la sua ComerSud per risalire nella classifica Challenger e dovrà vedersela con il detentore del titolo in carica; Marco Mosconi con Bonera Group.


Matteo Ciccaglioni, al volante de l'Auto è un altro di quei piloti che potrebbero intromettersi nella lotta per la vittoria e sorprese potrebbero arrivare da Piergiorgio Capra, sempre più convincente con la sua Venus. Reduce da un ottimo risultato a Varano, il migliore della stagione, il 16enne Vittorio Milani vuole ripartire dalla Top10 di Varano per fare ancora meglio e portare ancora più in alto la sua Lodauto. Stesso discorso vale per Gianluca Mauriello, autentico giornalista volante che nell'ultima tappa è entrato in Top5 al volante della TP Auto. Christian Pigionanti (Scotti), Matteo Riccardi (Merbag), Giuseppe Marech (Safra Motor) e Andrea Campagna (F3 Motors) sono a caccia di punti importanti per la classifica Challenger, dove Igor Sicuro vuole ripetere il bel podio conquistato a Varano con la Autotorino.


Desideroso di rivincita, Lorenzo Longo vuole cancellare decisamente l'ultimo round con una bella prestazione e riportare la fida Novelli1934 nelle parti alte della classifica. Due saranno i volti nuovi in pista, grazie all'arrivo delle new entry Francesco Lombardo e Danny Santi, rispettivamente al volante di Delta Motors e Sirio.


Il weekend di Imola della smart e-cup è iniziato venerdi con le prove libere, antipasto delle qualifiche in programma sabato mattina alle 8:30. Le due gare, entrambe visibili in diretta streaming su oltre 60 pagine Facebook, sono previste domenica: Gara 1 alle 8:30, Gara 2 alle 16:10.


credits: Mercedes-Benz Italia


lunedì 11 luglio 2022

smart e-cup, Palermo e Delta Motors si spartiscono le vittorie a Varano de' Melegari


E' stato il weekend delle prime volte e dei ritorni quello di Varano de' Melegari, terzo atto della stagione 2022 della smart e-cup. Il tracciato parmense ha salutato il ritorno alla vittoria di Rstar Parlermo e Giuseppe de Pasquale, che dopo una straordinaria pole position, si sono imposti in Gara 1 nonostante i ripetuti assalti dell'Autotorino di Gabriele Torelli. La seconda corsa ha invece portato in trionfo Angelo Lombardo che ha regalato a Delta Motors il primo storico successo nella serie 100% elettrica, dopo un incandescente duello con Francesco Savoia e la CityCar Bari. Due volte terzo il 17enne Leonardo Arduini, al volante della Crema Diesel.

Buona la progressione di Pietro Manfrin, e-deb al volante della SportMediaset che racconterà al sua elektro esperienza sul canale youtube Techdrive, capace di portare a casa ben 8 punti in campionato e soprattutto un costante miglioramento dei tempi sessione dopo sessione.

GARA 1
La prima gara del weekend ha regalato uno spettacolo intenso che si è acceso nelle fasi finali con la lotta per la vittoria che ha visto il poleman Giuseppe de Pasquale scattare ala perfezione al via e poi gestire per tutta la gara la pressione di Gabriele Torelli, diventata intensa nelle fasi finali. Il pilota di Autotorino ha cercato il varco decisivo nelle fasi finali, senza però riuscire a scardinare l'arcigna difesa del collega della Rstar. La battaglia tra i due ha permesso a Leonardo Arduini di sognare il colpaccio, con il pilota Crema Diesel che si è avvicinato in modo significativo nelle fasi finali. Il terzetto è così giunto sul traguardo in questo ordine in un'emozionante fotofinish, che ha visto le tre smart e-cup distanziate di appena quattro decimi di secondo. Grazie all'arrivo sul podio, Arduini conquista la vittoria sia nella categoria Challenger che in quella Junior. Quarta posizione per un arcigno Filippo Bencivenni, che porta Barbuscia sul secondo gradino del podio Junior. Il pilota bolognese ha dimostrato velocità e tenacia per tutta la gara, grazie ad uno splendido duello con Angelo Lombardo, scivolato nelle retrovie a seguito di un contatto all'ultima curva. Ne ha approfittato Simone di Luca, quinto con la Mercedes-Benz Roma, mentre al sesto posto è giunto un emozionatissimo Igor Sicuro, che riscatta un inizio di stagione tribolato una stupenda seconda posizione in classifica Challenger. E' questo il miglior risultato in carriera per il pilota di Autotorino, proveniente dal mondo dei professionisti degli esports. Marco Mosconi completa il podio Challenger con la Bonera Group e precede la ComerSud di Tomas Denis Calvagni, ottavo. Nono, ma terzo tra gli Junior, Riccardo Longo con la Paradiso Group, mentre Matteo Ciccaglioni chiude la Top10 con L'auto.

GARA 2
Lo spettacolo della griglia invertita della seconda gara non ha mancato di regalare emozioni neanche sul tracciato di Varano, con una miriade di sorpassi e colpi di scena. Ad imporsi al termine di una emozionante corsa sono stati Angelo Lombardo e Delta Motors all'over time. Il pilota messinese è stato autore di un weekend vissuto sempre ad alti livelli e ha fieramente lottato per tutta la gara con la CityCar del Campione in carica Francesco Savoia, transitato per primo sotto la bandiera a scacchi ma retrocesso in seconda posizione dalla direzione gara per un taglio di chicane. Con la posizione d'onore, il duo barese mette così una pezza su un weekend che sembrava essersi messo di traverso dopo qualifiche e Gara 1 decisamente sfortunati. Si conferma terzo, questa volta dopo la miglior rimonta del weekend, Leonardo Arduini, che incassa così il bonus di tre punti dopo esser scattato dalla 20esima casella al via e la vittoria sia nel Trofeo Challenger che in quello Junior. Quarta posizione per Simone di Luca, deisamente costante con la sua Mercedes-Benz Roma, che ha preceduto un ottimo Gianluca Mauriello che ha regalato una straordinaria prima Top5 assoluta a TP Auto, oltre al secondo posto nel Trofeo Challenger. La rimonta di Torelli e De Pasquale dalle ultime due posizioni si è arrestata al sesto e settimo posto, appena davanti al 16enne Vittorio Milani, che si prende una P8 assoluta al suo terzo weekend di gare e sale sul secondo gradino del podio Junior e terzo del Trofeo Challenger con la sua Lodauto. Calvagni (Comer Sud) e Igor Sicuro (Autotorino) chiudono la Top10.

IL CAMPIONATO
Dopo tre appuntamenti è sempre la Autotorino di Gabriele Torelli a comandare la classifica di campionato, ma il gioco degli scarti riduce della metà il distacco della CityCar Bari di Savoia, che insegue così a 15 punti. Furiosa la lotta per la terza posizione, che vede Simone di Luca e la sua Mercedes-Benz Roma precedere prima degli scarti la Crema Diesel di Leonardo Arduini e la Delta Motors di Angelo Lombardo, tutti e tre in un fazzoletto di appena quattro punti. Il vincitore di Gara 1 De Pasquale guarda sornione la battaglia in alto e continua a recuperare il gap dal podio assoluto.
Nel Trofeo Challenger sono i giovani ad avere la meglio, con Leonardo Arduini e Crema Diesel a precedere Mattia Carlotto (Trivellato Racing) e Riccardo Longo (Paradiso Group), con i due protagonisti 2021 Marco Mosconi (Bonera Group) e Tomas Denis Calvagni (ComerSud) che inseguono un po' più distaccati.
Il Trofeo Junior vede ancora una volta Arduini svettare, con 7 lunghezze di vantaggio su Bencivenni (Barbuscia) e poco più in là Carlotto e Longo.

La smart e-cup va ora in vacanza ma torna subito dopo il break estivo, con il quarto appuntamento in programma sullo storico tracciato di Imola il 3 e 4 settembre prossimi.

credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato








credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato


lunedì 20 giugno 2022

smart e-cup / Autotorino e Torelli dominano Misano




Misano Adriatico - Gabriele Torelli e Autotorino hanno fanno bottino pieno al Misano World Circuit. Il secondo appuntamento stagionale della smart e-cup ha visto un unico dominatore ma tanti attori protagonisti, con la Citycar di Francesco Savoia che ha ridotto al minimo i danni in campionato e il piacevole ritorno in Top3 del Campione Junior 2019 Riccardo Longo, sul podio con Paradiso Group. Fanno capolino sul podio anche la Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca e la Comer Sud di Tomas Denis Calvagni.


GARA 1

La prima gara del weekend ha regalato uno spettacolo mozzafiato con il duello sul filo di lana tra la Autotorino di Gabriele Torelli e la CityCar Bari di Francesco Savoia. Solo una piccola sbavatura di quest'ultimo, nelle fasi finali di gara, ha dichiarato fine alle ostilità con l'Autotorino che va a cogliere la seconda vittoria stagionale davanti a Citycar Bari. Nella lotta per il terzo gradino del podio Simone di Luca fa valere tutta la sua esperienza nella volata finale e regala a Mercedes-Benz Roma la medaglia di bronzo, dopo un'ottima rimonta dalla nona piazza. Quarta posizione, ad appena un decimo dal podio, per il 17enne Mattia Carlotto, che dopo 6 giri di furiosa battaglia ha la meglio sul coetaneo Leonardo Arduini per appena 199 millesimi di secondo. Il pilota di Trivellato Racing porta a casa la vittoria nel Trofeo Junior e in quella Challenger proprio davanti al rivale schierato da Crema Diesel. Tomas Denis Calvagni chiude il pacchetto di vetture in volata per il podio finale in sesta piazza, ma si consola con la terza posizione nella classifica Challenger. Settima piazza per la Rstar di Giuseppe de Pasquale, davanti alla Delta Motors di Angelo Lombardo e la Barbuscia di Filippo Bencivenni, che completa il podio Junior. Matteo Ciccaglioni, decimo con L'auto, chiude la Top10.


GARA 2

Griglia invertita e tanto spettacolo hanno prevalso nella seconda gara del weekend. A scattare dal palo è stato Riccardo Longo, che ha massimizzato l'occasione e si è subito involato in testa cercando di guadagnare quanto più terreno possibile dal gruppone che ha visto lotte per qualsiasi posizione in pista. Il pilota di Paradiso Group è stato bravissimo a comandare ed allungare nella prima metà gara, cedendo all'assalto di un indiavolato Gabriele Torelli solo nelle fasi finali. Da parte sua, il pilta di Autotorino è stato semplicemente perfetto: scattato dalla 22esima posizione, Torelli ha rimontato posizione dopo posizione fino a raggiungere Longo nel corso del penultimo giro e trovando poi il varco giusto poco prima dell'ultima tornata. E' arrivata così la terza vittoria stagionale per Autotorino e Torelli, che si involano in pista al campionato e approfittano della sfortuna di Savoia, giunto al terzo posto sotto la bandiera a scacchi, ma retrocesso al quarto posto dalla direzione gara. Grazie allo straordinario secondo posto tutto grinta e testa, il neo 18enne Longo porta a casa anche la vtittoria nel Trofeo Junior e in quello Challenger, raddrizzando decisamente il weekend di Paradiso Group. Una speciale menzione la merita anche Tomas Denis Calvagni, che sale sul terzo gradino del podio - ed è anche secondo nella classifica Challenger - dopo una straordinaria rimonta dalla 18esima casella al via. Grazie alla sua quinta posizione, Leonardo Arduini completa il podio dei piloti Challenger e porta a casa il secondo posto tra gli Junior, precedendo Mattia Carlotto, settimo al traguardo con Trivellato Racing. Sesta posizione per Mercedes-Benz Roma e Simone di Luca, la Rstar di Giuseppe de Pasquale precede ancora una volta la Delta Motors di Angelo Lombardo. Prima Top10 stagionale per TP Auto e Gianluca Mauriello, mentre chiude in 15esima posizione Gian Luca Pellegrini. Il direttore di Quattroruote, alla sua prima esperienza in elettrico, è stato l'ospite d'onore della vettura ufficiale SportMediaset.


Il CAMPIONATO

Dopo i primi due appuntamenti, Gabriele Torelli e Autorino, grazie alle tre vittorie in cinque gare comandano la classifica con 16 punti di vantaggio su Savoia e CityCar Bari. Terza posizione per di Luca e Mercedes-Benz Roma, che scavalcano la Delta Motors di Angelo Lombardo. Quinta posizione a pari merito per Mattia Carlotto (Trivellato Racing) e Leonardo Arduini (Crema Diesel).


La classifica Challenger vede ancora il duello tra Trivellato Racing-Carlotto e Crema Diesel-Arduini, staccati di appena 6 punti, mentre riccardo Longo insegue a 8 punti con Paradiso Group.

Carlotto è in testa anche nella classifica Junior, con 2 punti di vantaggio su Filippo Bencivenni (Barbuscia) e Arduini, a meno 3 con Crema Diesel.


credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato







credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato



sabato 18 giugno 2022

La carica delle 23 smart e-cup pronta ad elettrizzare Misano



Reduce dalla prima edizione dell'ACI Sport e-academy green, la smart e-cup torna tra i cordoli e l'asfalto delle piste per il secondo round della stagione, in programma sul tracciato di Misano Adriatico. Appuntamento che si preannuncia decisamente interessante, dopo le tante sorprese e i tre vincitori diversi che l'apertura stagionale di Vallelunga ha regalato a tutti gli elektro-appassionati. Confermato il numero record di 23 smart full electric al via ricaricate dalle wallbox Free2move e-Solutions, con la gradita presenza di Gianluca Pellegrini, Direttore di Quattroruote, al volante della vettura SportMediaset.


Le prime tre gare del 2022 hanno registrato le conferme del campione in carica Francesco Savoia e di Gabriele Torelli, rispettivamente vincitori di Gara1 e Gara 2 al volante della CityCar Bari e della Autotorino. I due mattatori del 2021 occupano anche i primi due posti in classifica, staccati di una sola lunghezza, ma dovranno vedersela con una nutrita platea di agguerritissimi rivali.


A cominciare dalla sopresa di Vallelunga, il 17enne Leonardo Arduini che si imposto con mestiere in Gara 3 regalando la prima vittoria a Crema Diesel, e al rookie Angelo Lombardo, terzo in classifica con la Delta Motors al termoine del suo primo racing weekend elettrico. L'altra grande bella sorpresa della tappa romana è Filippo Bencivenni, Campione Junior in carica ma sopratutto primo poleman della nuova era Kumho al volante della Barbuscia. Il 21enne pilota bolognese occupa la quarta posizione in classifica generale ed è leader della classifica Junior.


Un occhio di riguardo lo merita sicuramente l'esperto Simone di Luca, già salito sul podio con la sua Mercedes-Benz Roma. Sorprese potrebbero venire anche dagli altri due terribili giovanissimi, Mattia Carlotto, che con la Trivellato Racing è capoclassifca del Trofeo Challenger, e Riccardo Longo al volante della fedele Paradiso Group. 


Deciso al riscatto dopo la sfortunata prima tappa romana è Giuseppe De Pasquale, ai comandi della Rstar Palermo, così come desiderosi di concretizzare l'alto potenziale mostrato Piergiorgio Capra (Venus), Marco Mosconi (Bonera Group) e Matteo Ciccaglioni (L'auto).


Pronti a recuperare terreno nella classifica Challenger sono Christian Pigionanti (Scotti), Roberto Agostini (Sirio by TurboBio) e Giuseppe Marech (Safra Motors). Tra coloro che vogliono dimenticare in fretta il primo weekend stagione c'è sicuramente il vicecampione in carica del Trofeo Challenger Tomas Denis Calvagni, pronto a riportare la sua Comer Sud nelle zone alte della classifica. Torna nella famiglia smart e-cup Arianna Casoli, che salirà sulla Novelli 1934.


Occhio però a non sottovalutare gli e-deb 2022, che potrebbero regalare sorprese durante la stagione come Matteo Riccardi (Merbag), Andrea Campagna (F3 Motors), Gianluca Mauriello (TP Auto), Vittorio Milani (Lodauto) e Igor Sicuro (Autotorino).


Il tracciato di Misano si apre completamente al pubblico per il secondo appuntamento della smart e-cup, con ingresso libero e gratuito per tutti. Le prove libere della serie 100% elettrica sono in programma venerdi sera alle 18:20, preludio delle qualifiche previste per sabato alle 10:35. Le due gare saranno trasmesse in diretta streaming come al solito su oltre 60 portali internet contemporaneamente: Gara 1 sabato alle 20:20. Gara 2 domenica alle 11:35.


credits: Mercedes-Benz Italia

martedì 3 maggio 2022

smart e-cup / Filippo Bencivenni protagonista a Vallelunga


E' iniziato in grande spolvero il 2022 di Filippo Bencivenni nella smart e-cup. Il campione in carica del Trofeo Junior ha regalato a Barbuscia, dealer pescarese Mercedes-Benz e smart, la prima pole position nel campionato 100% elettrico, ed è poi salito sul podio assoluto al termine di una esaltante gara 1. Ottime prove anche in Gara 2 e Gara 3, dove la griglia invertita gli ha permesso di regalare sorpassi e spettacolo con due esaltanti rimonte.

In qualifica Bencivenni ha portato la sua Barbuscia in prima posizione al termine di un giro praticamente perfetto, staccando il primo degli inseguitori oltre tre decimi: "Che inizio di stagione! La mia prima pole in smart e-cup è stata...elettrizzante e voglio dedicarla a tutto il team Barbuscia che mi ha dato questa incredibile opportunità! In Gara 1 abbiamo conquistato un ottimo secondo posto e potevamo ottenere anche di più se la safety car non avesse interrotto la gara a due giri dal termine. Poco male, abbiamo dimostrato di essere in forma e questo è quello che conta. In gara 2 abbiamo portato a casa un'ottima Top10 e l'abbiamo sfiorata anche in Gara 3. Con la griglia invertita è tanto divertente quanto dura rimontare posizioni in uno schieramento così competitivo. Usciamo da Vallelunga quarti in campionato e in testa al trofeo Junior, buona la prima, direi!" ha commentato Filippo, che grazie alle ottime prestazioni di Vallelunga ha conquistato anche due vittorie nel trofeo dedicati ai talenti under 23.

Il prossimo appuntamento della smart e-cup è in programma a Misano il 18 e 19 giugno ma Filippo sarà in pista già due settimane prima, sempre sul circuito intitolato a Marco Simoncelli, per il secondo appuntamento del Campionato Italiano GT Sprint dove ritroverà il volante della Mercedes-AMG GT GT4.

Credits: Maurizio Rigato

lunedì 2 maggio 2022

smart e-cup / Autotorino, CityCar Bari e Crema Diesel si impongono a Vallelunga


E' iniziata in grande stile la Season5 della smart e-cup che ha scelto l'arena di Vallelunga per l'esordio stagionale. Le 23 indiavolate smart e-cup in pista hanno restituito uno spettacolo incredibile, fatto di duelli, sorpassi ed emozioni forti che hanno visto Barbuscia, Autotorino, CityCar Bari e Crema Diesel imporsi nelle qualifiche e nelle tre gare rispettivamente. Alla pole di un ottimo Bencivenni si è aggiunta la prima vittoria stagione per Torelli, Savoia e Arduini. Dopo il primo appuntamento la CityCar Bari di Savoia precede di appena un punto l'Autotorino di Torelli nella classifica di campionato.

GARA 1
La prima pole position stagione è andata a Filippo Bencivenni, autore con la smart e-cup di Barbuscia di un giro eccezionale in qualifica. E' stata però l'Autotorino di un pimpante Gabriele Torelli a imporsi in Gara 1, dopo un serato duello proprio con il giovane bolognese che si rifatto con la vittoria tra gli Junior. Il duello per la vittoria si è concluso con due giri di anticipo a causa dell'ingresso in pista della safety car per un contatto a metà classifica. La neutralizzazione ha stoppato anche le rimonte di Francesco Savoia (CityCar Bari) e Simone di Luca (Mercedes-Benz Roma), che ha hanno preceduto un ottimo Angelo Lombardo, al debutto con Delta Motors e subito concreto in Top5. Sesta posizione per Giuseppe de Pasquale, al volante della Rstar Palermo, che ha precedeuto un Lorenzo Longo decisamente in palla con la Novelli 1934 e il vincitore della classifica Challenger Mattia Carlotto. Il pilota di Trivellato Racing ha conquistato anche il secondo posto tra gli Junior, precedendo in entrambe le classifiche Leonardo Arduini, al volante della Crema Diesel. Terza piazza tra i Challenger e Top10 assoluto per un ottimo Riccardo Longo, al volante della Paradiso Group. Poca fortuna per il pilota SportMediaset Federico Leo, che ha mostrato un buon passo passo per tutta la durata della gara ed è uscito dalla Top10 solo nelle fasi finali per un contatto.

GARA 2
L'inversione dell'ordine di arrivo di Gara 1 ha regalato colpi di scena e grande spettacolo come da tradizione. A vincere è stato Francesco Savoia, dopo una straordinaria rimonta dalla 17esima posizione conclusasi solo nell'ultimo giro quando ha avuto la meglio sulla Bonera di Mosconi e la SportMediaset di Federico Leo, che hanno completato il podio al termine di una gara vissuta tutta in lotta per la vittoria. Al pilota di Bonera va anche la vittoria del Trofeo Challenger. Un sempre più solito Lombardo ha portato la Delta Motors al quarto posto dopo una dura battaglia con De Pasquale (Rstar). Sesta posizione per Torelli (Autotorino), che ha preceduto Bencivenni (Barbuscia), che si porta a casa a così la seconda vittoria tra gli Junior davanti a Carlotto (Trivellato) e Longo (Paradiso Group) che completano sia il podio Junior che quello Challenger. Chiude la top10 un ottimo Piergiorgio Capra con la sua Venus.

GARA 3
Ancora un inversione e ancora un grande spettacolo per la smart e-cup, a partire in pole è questa volta il 17enne Leonardo Arduini, sfortunato protagonista di Gara 2. Il giovanissimo pilota di Crema Diesel non si è fatto intimorire e ha conquistato un'emozionte vittoria al termine di un duello incredibile, duro, vivace e corretto che ha tenuto tutti col fiato sospeso fino all'ultima curva con cinque smart e-cup in grado di portare a casa lo scettro di migliore dell'ultima gara della giornata. Uno spettacolo d'altri tempi con continui cambi di posizione, che ha visto il giovane Arduini indietreggiare fino al quinto posto e rimontare in un turbinio di sorpassi e scambi di posizione con l'Autotorino di Torelli e la Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca, giunti sul traguardo separati da appena 12 millesimi di secondo. Quarta posizione per Lombardo, ancora in Top5 con Delta Motors, che ha preceduto Savoia. Il pilota di CityCar Bari, scattato dalla 22esima poszione, si è portato a casa così anche i 3 punti supplementari per la miglior rimonta del weekend. Sesta piazza per un concreto Matteo Ciccaglioni, anche lui saldamente nel gruppo in lotta per la vittoria fino all'ultimo giro. Grazie alla vittoria di Gara 3, Arduini porta a Crema Diesel la vittoria anche nel Trofeo Challenger e in quello Junior, dove ha preceduto in entrambe le occasioni un solido Riccardo Longo (Paradiso Gruop) e Mattia Carlotto, che regala a Trivellato Racing il punto addizionale per il fan boost. Ottavo Lorenzo Longo, che nelle fasi iniziali è stato splendido protagonista dell'accesa lotta in testa, mentre un'ottima prestazione di Giuseppe Marech porta Safra Motor in Top10 assoluta al debutto nella smart e-cup.

LE CLASSIFICHE DI CAMPIONATO
Dopo le prime tre gare della stagione ritorna la lotta per il titolo tra Savoia e Torelli, con il pilota di CityCar che precede il rivale di Autotorino di appena un punto. Terza posizione per Delta Motors con Angelo Lombardo, che insigea 15 lunghezze e precede la Barbuscia di Bencivenni e la Mercedes-Benz Roma di Simone di Luca.

Nel Trofeo Challenger, Carlotto e Trivellato Racing tengono la leadership con 4 punti di vantaggio su Crema Diesel e Leonardo Arduini e 5 su Riccardo Longo con la Paradiso Group. Quarta piazza per il campione 2021 Marco Mosconi (Bonera Group) che precedere Christian Pigionanti con Scotti.

Nella classifica dedicata ai giovani talenti del Trofeo Junior, il vincitore della passata stagione Bencivenni riparte da dove ha lasciato e tiene salda la leadership per Barbuscia, con 5 punti sul duo Carlotto-Trivellato e 7 lunghezze su Arduini-Crema Diesel. Quarta piazza per la Paradiso Group di Riccardo Longo, che precede la F3 Motors del deb Andrea Campagna.

Qui il link alle classifiche complete.

Il prossimo round della smart e-cup è previsto nel weekend del 18-19 giugno sul tracciato di Misano.

credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato


venerdì 29 aprile 2022

Boom di iscritti per la quinta stagione smart e-cup, primo campionato al mondo turismo full electric


Milano – Ritorna questo fine settimana a Vallelunga tutto l'elettrizzante spettacolo della smart e-cup! Saranno ben 23 le smart full electric che si daranno battaglia nelle 12 gare in programma per lo scettro di campione della Season5, che si prospetta più avvincente che mai.

Si inizia con i fuochi d'artificio delle tre gare di Vallelunga, con la consueta griglia invertita - il primo parte ultimo, l'ultimo parte in pole e inversione così per tutto lo schieramento!- pronta a regalare spettacolo e colpi di scena in un arena ancora più livellata dal nuovo peso minimo per i piloti, portato per tutti a 85kg. La grande novità saranno i nuovi pneumatici Kumho di cui verranno dotate tutte le 23 smart e-cup in gara. Confermata come di consueto la pioggia di streaming con oltre 70 pagine Facebook pronte a trasmettere le gare, una visibilità portata a livelli ancora più alti dal rinnovato accordo con SportMediaset, che schiererà in pista una vettura in maniera ufficiale e porterà tutta le elettrizzanti info dai campi gare sul proprio sito www.sportmediaset.com.

Sarà Federico Leo a guidare la smart e-cup #1 firmata SportMediaset. Il pilota milanese da qualche anno è diventato anche youtuber di successo e dovrà vedersela con un'agguerrita platea di gladiatori decisi a riaprire le ostilità chiuse a novembre scorso. I Campioni in carica Francesco Savoia e CityCar Bari avranno vita dura nel difendersi dagli assalti di Gabriele Torelli, confermato da Autotorino, e Giuseppe De Pasquale, ormai totem di Rstar Palermo.

Mercedes-Benz Roma cala l'asso di Simone di Luca, al debutto in elettrico, così come una 'prima' sarà per Matteo Ciccaglioni, alfiere de L'auto. Attesi ad una stagione da protagonista ci sono i poi i 'senatori' Lorenzo Longo, fedelissimo di Novelli 1934, e Piergiorgio Capra, anima di Venus.

Un posto al sole lo cercherà il pilota di Barbuscia Filippo Bencivenni, Campione in carica di un Trofeo Junior in grande spolvero, con ben 6 giovanissimi talenti pronti a darsi battaglia. Ai confermati Riccardo Longo (Paradiso Group) e Mattia Carlotto (Trivellato Racing) si aggiungono in pianta stabile una pattuglia di giovanissimi piloti formata da Leonardo Arduini, scelto da Crema Diesel, Vittorio Milani, che con i suoi 16 anni sarà il più giovane in pista e porterà al debutto Lodauto, e il messinese Andrea Campagna, che riporta nella smart e-cup le insegne di F3 Motors.

Agguerrito il gruppone che punta al Trofeo Challenger, ben divisio tra riconferme e nuovi arrivi. Presente in pista il Campione in carica Marco Mosconi, al volante della Bonera, e il suo acerrimo rivale Tomas Denis Calvagni, pronto a...riaccendere la sua vulcanica Comer Sud. Tra le conferme troviamo anche Giuseppe Marech, che guiderà il debutto di Safra Motor, e Roberto Agostini, confermatissimo nella Cascioli Corse con la Sirio dotata del suo #TurboBio, mentre è un rientro quello di Christian Pigionanti, che porterà in pista per la prima volta il gruppo Scotti. Dopo averla assaggiata se ne sono innamorati e così il giornalista Gianluca Mauriello disputerà l'intera stagione sotto le insegne di TP Auto, mentre il vincitore dell'e-motorshow di Messina 2021 Angelo Lombardo debutterà, dopo un'ottima carriera in kart, sotto le effigi della new entry Delta Motors by Overlap.

Professionista del sim racing e al rientro come pilota reale, Igor Sicuro è deciso a far bene con la seconda vettura di Autotorino, così come il giovane Matteo Riccardi, che difendera i colori di Merbag.

La quinta stagione della smart e-cup scatterà questa settimana da Vallelunga, primo dei cinque round che compongono la stagione 2022. L’autodromo romano ospiterà i primi tre round dei 12 in programma e, come di consueto, le acrobazie degli elektro-gladiatori saranno trasmesse da una pioggia di dirette streaming, con oltre 70 portali internet collegati.

credits: Mercedes-Benz Italia

giovedì 28 aprile 2022

SportMediaset in pista con Federico Leo sulla smart e-cup



Milano, 28 Aprile 2022 – Continua anche per la stagione 2022 la stretta partnership tra la smart e-cup e SportMediaset, confermato per il terzo anno consecutivo media partner della serie. Il sito sportivo di casa Mediaset schiererà in via ufficiale ad ogni appuntamento un ospite speciale. A Vallelunga sarà Federico Leo a guidare la smart e-cup #1 con i colori SportMediaseti. Milanese, Leo vanta una notevole esperienza grazie a tre titoli GT e una scintillante carriera che l'ha portato fino in GP2. Da qualche anno "Fede" è di diventato anche un YouTuber di successo e nel 2021 ha ha fatto il suo debutto nelle competizioni elettriche proprio sul circuito capitolino.


Pilota di ottimo valore, Federico Leo ha scalato tutti i gradini della carriera in monoposto per arrivare in F1, riuscendo a ben figurare nell'attuale F2 nella gara di Abu Dhabi. Nel 2011 Leo decide per il passaggio tra le Gran Turismo, dove lascia subito il segno grazie al titolo di Campione europeo FIA GT3 2011, ripetendosi poi l'anno successivo nell'International GT Open. Il titolo italiano arriva invece nel 2016. Da qualche anno, Federico ha intrapreso anche la carriera di YouTuber, raccontando in modo sempre originale alle migliaia di follower che lo seguono tutti i segreti del mondo delle corse.


 "Sono molto felice di ritornare in pista con la smart e-cup dopo l'esperienza dell'anno scorso a Vallelunga, quando abbiamo usato la pista "Club". Sono contento di provare anche la versione lunga di Vallelunga, che conosco molto bene avendoci corso diverse volte nei test di varie categorie, dalla Formula Renault, alla Formula 3 fino alle GT. Devo dire che mi è piaciuto molto il format di questa categoria, perché sì, la macchina non sarà forse una GP2, ma devo dire che è molto divertente, c'è molta bagarre e in gara mi sono divertito come un bambino. Non vedo l'ora di ritornare a battagliare contro gli altri piloti, anche importanti e veloci, che già conoscevo per avere corso contro di loro in altre categorie", ha dichiarato un elettrizzato Federico Leo.  


La quinta stagione della smart e-cup scatterà questa settimana da Vallelunga, primo dei cinque round che compongono la stagione 2022. L'autodromo romano ospiterà i primi tre round dei 12 in programma e, come di consueto, le acrobazie degli elektro-gladiatori saranno trasmesse da una pioggia di dirette La quinta stagione della smart e-cup scatterà questa settimana da Vallelunga, primo dei cinque round che compongono la stagione 2022. L'autodromo romano ospiterà i primi tre round dei 12 in programma e, come di consueto, le acrobazie degli elektro-gladiatori saranno trasmesse da una pioggia di dirette streaming, con oltre 60 portali internet collegati.


credits: smart e-cup \ Maurizio Rigato

lunedì 7 febbraio 2022

Ice Challenge / Vittoria di Leonardo Arduini a Pragelato nella prima assoluta della smart e-cup sulla neve



Pragelato (TO) – Leonardo Arduini entra di diritto nella storia della smart e-cup e dell'Ice Challenge come primo pilota a vincere una gara su neve con una vettura full electric nel Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio. Il giovanissimo milanese, appena 16 anni, ha ottenuto la miglior prestazione in tutte le manche in programma, precedendo l'esperto Massimo Arduini e la star di YouTube Jakidale. Promossa a pieni voti, la smart e-cup si prepara a lanciare uno speciale trofeo neve&ghiaccio nella prossima stagione 2022-2023.


Per Leonardo Arduini si è trattato del debutto perfetto sulle nevi di Pragelato, dove è stato abile a trovare subito il limite e il feeling con la sua smart e-cup, risultando imprendibile per tutti sin dalla prima sessione di prove libere. "Sono felicissimo, davvero non me l'aspettavo. Sono arrivato qui, alla mia prima gara su ghiaccio, con l'idea di dover imparare tutto e procedere step by step." ha commentato il più piccolo degli Arduini da corsa. "Invece mi sono trovato bene fin da subito, ho migliorato i tempi sessione dopo sessione e sono riuscito a portare a casa la vittoria in tutte e tre le manche. Sono contentissimo. Devo ancora imparare tanto su questo fondo, ma essere stato il più veloce a interpretare le smart e-cup sul ghiaccio è stata una gran bella soffisfazione." ha concluso Leonardo, uno dei piloti più giovane al via del Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.


Posizione d'onore per Massimo Arduini, al via nella triplice veste di Team Owner, pilota e coach. Per il funambolico pentacampione italiano la soddisfazione è immensa: "Poche volte sono stati così soddisfatto in vita mia. Ringrazio l'Ice Challenge per lo splendido benvenuto nella loro famiglia e, davvero, noi tutti della smart e-cup speriamo di tornare al più presto ad elettrizzare i traversi. Sono decisamente orgoglioso di ciò che abbiamo mostrato in pista. Dai tempi sul giro, in linea con le divisioni meno estreme, a ciò che Leonardo e Jakidale hanno dimostrato in gara. Bravi, veloci e concreti entrambi nonostante la diversissima estrazione sportiva e la poca esperienza."


La smart e-cup ha infatti portato in pista tre piloti completamente agli antipodi: se Massimo Arduini vanta alle spalle oltre 30 anni di carriera di competizioni in pista e nei rally, il giovane Leonardo ha debuttato nel motorsport solo lo scorso anno e ha alle spalle appena due apparizioni nella smart e-cup. Quella di Pragelato è stata la terza gara in carriera per il più piccolo degli Arduini, che sogna in grande. Stesso...currriculum per Jakidale, youtuber di professione con una grande passione per le auto ma a totale digiuno di esperienza sportiva, tolte le due gare di Imola e Vallelunga dello scorso anno. "Tre piloti completamente diversi per esperienza, età e background. A testimonianza di quanto la smart e-cup permetta a chiunque di correre e divertirsi. Sono convinto che torneremo presto nell'Ice Challenge con tanti amci delle competizioni 100% elettriche." ha concluso Arduini.


Terza piazza per Jakidale, catapultato nel mondo delle competizioni proprio dalla smart e-cup e alla sua primissima presa di contatto con il ghiaccio. "E' incredibile! Fantastico! Ho guidato per la prima volta in vita mia sul ghiaccio la sera prima della gara, quando Massimo ci ha portato a fare alcuni giri con i kart per farci prendere un po' dimestichezza con questa tipologia di guida. Un consiglio e un aiuto preziosissimo!" ha commentato Jakidale, solido e concreto in ogni sessione. "Non ho fatto danni e ho chiuso tutte le manches, obiettivo raggiunto! E che gusto guidare di traverso..."


Con la partecipazione all'Ice Challenge, la smart e-cup dimostra ancora una volta la sua grande poliedricità: dopo aver riscosso un incredibile successo in pista, aver regelato spettacolo nelle speciali sarde del Mondiale Rally ed aver impressionato nelle corse in salita, arriva ora un convincente debutto nel Campionato Italiano Velocità su Ghiaccio.


credits: Rolling Fast Ph









martedì 30 novembre 2021

smart e-cup/ Filippo Bencivenni è il Campione Junior 2021


Grazie ad uno strepitoso debutto nella smart e-cup, Filippo Bencivenni e StarEmilia by Penske Italia hanno conquistato il titolo di Campioni Italiani Junior 2021. La straordinaria stagione d'esordio del bolognese è testimoniata anche dal terzo posto conquistato nella classifica del Trofeo Challenger.


Lo score di Bencivenni è stato impressionante, il pilota di StarEmilia è stato capace di portare a casa almeno una vittoria nello speciale trofeo dedicato ai giovani talenti in ogni appuntamento, collezionando così 12 arrivi a podio nelle 12 gare in programma. Risultati di rilievo questi impreziositi ulteriormente dalla Top5 assoluta conquistata a Cervesina. 

Sono stati invece 8 i podi conquistati nella classifica del Trofeo Challenger, un ruolino di marcia che ha permesso al pilota bolognese di portare a casa il terzo posto nella speciale classifica. "E' stato un anno straordinario, una scommessa vinta da me e StarEmilia! Poter portare ad un gruppo conosciuto in tutto il mondo come Penske un titolo è una cosa che mi riempie d'orgoglio. Insieme abbiamo fatto un lavoro straordinario e i risultati hanno pagato. Spero di poter far parte di questa meravigliosa famiglia anche nelle stagioni prossime."


"La cena con i Campioni" celebrerà il trionfo di Filippo. Nelle prossime settimane verrà organizzata una serata di gala che vedrà premiati tutti i campioni della smart e-cup 2021.


Foto Maurizio Rigato 

smart e-cup, Francesco Savoia e CityCar Bari sono i campioni 2021



Francesco Savoia e CityCar Bari sono i 

Campioni Italiani smart e-cup 2021. Lo storico successo è arrivato al termine di un'esaltante duello durato tutta la stagione con la Special Car di Riccardo Azzoli, che con 2 vittorie e 7 podi sono i nuovi ViceCampioni Italiani. Colpo di reni di Gabriele Torelli e AutoTorino, che nell'ultimo weekend di Vallelunga si assicurano il terzo posto in Campionato. Grande successo di pubblico, con migliaia di appassionati a seguire le gesta dei gladiatori elettrici in live streaming sugli oltre 60 portali internet collegati.


Si conferma Campione Challenger Marco Mosconi con Bonera Group, mentre Filippo Bencivenni regala a StarEmilia by Penske Italia il titolo tricolore tra gli Junior. Miglior rookie della stagione è risultato Mattia Carlotto, 16enne talento al debutto con Trivellato Racing.




Gara 1

La prima gara del weekend ha visto il duello tra il poleman Torelli e Savoia nelle fasi iniziali della corsa, fino a quando il pilota di AutoTorino non è incappato in un testacoda che gli ha fatto perdere terreno. La CityCar Bari si è così involata al comando senza rivali, transitando sotto la bandiera a scacchi con quasi 10 secondi di vantaggio sugli inseguitori e portando il distacco dal leader ad appena sette lunghezze quando a mancare c'era una sola gara dal termine. Dietro Savoia, una spettacolare guerra senza quartiere eleggeva Azzoli sul secondo gradino del podio, mentre è stata una incredibile volata con tre auto racchiuse in appena 5 centesimi di secondo a decidere il terzo posto: alla fine ha prevalso la Rstar di Giuseppe de Pasquale su L'Auto di Lugi Ferrara e l'AutoTorino del rimontate Torelli. Sesta posizione per Vittorio Ghirelli con Mercedes-Benz Roma, rallentato da un guasto a metà gara, mentre grazie all'ottimo settimo posto in gara ma primo tra i piloti Challenger, Marco Mosconi è balzato in testa alla speciale classifica di categoria con la Bonera Group. Ottima prestazione anche per Filippo Bencivenni, ottavo sul traguardo e secondo tra i Challenger. Il pilota di StarEmilia by Penske Italia ha conquistato anche la vittoria tra gli Junior, creandosi così un margine di sicurezza in ottica campionato su Carlotto, decimo assoluto e terzo tra i giovani talenti. Al ritorno in pista, Leonardo Arduini ha colto subito la nona posizione assoluta e il doppio podio sia nel Trofeo Challenger che in quello Junior. 




Gara 2

La griglia invertita dell'ultima corsa della stagione ha salutato tutti gli appassionati con i due sfidanti al titolo affiancati in 16esima e 17esima posizione. Carboni con la E-Gino ha comandato le fasi iniziali di gara controllando la Novelli 1934 di Lorenzo Longo e la MERBAG Milano di Alberto Naska, scattato dalla prima fila. A metà schieramento, Savoia è partito con il coltello tra i dentri con un primo giro al cardiopalma e 12 posizioni recuperate con la determinazione del Campione. Più cauto ma altrettando efficace Azzoli, che è riuscito a rimanere sempre in scia al rivale al titolo. Il duo ha poi raggiunto il nuovo race leader Torelli, che aveva nel mirino la terza posizione in campionato. E' nata una nuova spettacolare battaglia che ha visto primeggiare Savoia che, grazie ai punti della vittoria, del giro veloce e della miglior rimonta, ha potuto mettere le mani sulla corona tricolore, mentre Torelli e Azzoli si sono battuti fino all'ultimo metro per la seconda posizione, terminando in questo ordine sotto la bandiera a scacchi ma a posizioni invertite nella classifica finale di campionato. Quarta posizione per un ottimo Carboni, che ha preceduto Ghirelli e De Pasquale. Ha chiuso settimo dopo una bella rimonta e la sfortuna di Gara 1 Fulvio Ferri, appena davanti al compagno di squadra in casa MERBAG Milano Alberto Naska, che ha così messo le mani sulla vittoria di tappa nella classifica Challenger. Ferrara e la Venus di Capra hanno chiuso la Top10. Duello al fotofinish per il titolo Challenger, andato a Mosconi che ha preceduto sul traguardo la ComerSud di Calvagni per appena tre decimi di secondo, andando così a completare il podio di categoria. E' stato invece Arduini a imporsi tra gli Junior, davanti a Carlotto e al neocampione 2021 Bencivenni.


Le classifiche di campionato


Assoluta

Francesco Savoia & CityCar Bari  

Riccardo Azzoli & Special Car 

Gabriele Torelli & AutoTorino 


Trofeo Challenger

Marco Mosconi & Bonera Group 

Tomas Denis Calvagni & Comer Sud 

Filippo Bencivenni & StarEmilia by Penske Italia 


Trofeo Junior

Filippo Bencivenni & StarEmilia by Penske Italia 

Mattia Carlotto & Trivellato Racing 

Riccardo Longo & Paradiso Group


Trofeo Rookie

Mattia Carlotto & Trivellato Racing 

Alberto Naska & MERBAG Milano

Leonardo Arduini & Arduini Corse


Crediti foto: Maurizio Rigato