sabato 25 febbraio 2017

Regolarità Auto Storiche - Per Senna e Zaffani buon inizio del Trofeo Tre Regioni


> 25 Febbraio 2017 - Quarto posto assoluto e primo nel 6° Raggruppamento. E' il bilancio di Maurizio Senna e Lorena Zaffani al Revival "Città del Pane", che ha aperto l'edizione 2017 del Trofeo Tre Regioni di Regolarità per Auto Storiche. 

Un successo parziale e un podio sfiorato grazie alla prova caparbia dell'equipaggio della Volkwagen Golf Gti con i colori della Scuderia Palladio Historic che è stato buon protagonista delle prove disputate nel pomeriggio dopo il passo falso che che lo aveva fatto scivolare in settima posizione.

"E' stata una gara molto tirata con una decina di equipaggi che si sono battuti per un posto sul podio. Siamo tutto sommato soddisfatti del risultato che abbiamo ottenuto dopo un avvio difficile per il maltempo e il contrattempo di questa mattina che ci ha fatto perdere posizioni" il commento di Maurizio Senna dopo l'arrivo all'Adria International Circuit, che ha ospitato alcune prove ed è stato la base del Revival "Città del Pane" e del Rally Storico Città di Adria.

Il Revival ha visto il successo di un altro equipaggio della Scuderia Palladio Historic, quello con Mauro Argenti e Roberta Amorosa su Porsche 911, che dopo aver dominato le prime prove, sono ritornati in vetta nell'ultima prova precedendo Leonardo Fabbri e Sonia Cipriani su Volvo 144 e Giordano Mozzi e Elisa Moscato su Opel Kadett GTE.
Da sottolineare l'affermazione di Progetto M.I.T.E. che permette a persone non vedenti o ipovedenti di navigare nelle gare di regolarità e che ha piazzato ben sei equipaggi nei primi dieci classificati del Revival. Due di questi equipaggi erano sul secondo e terzo gradino del podio.


A Lovisetto-Cracco (Delta Integrale) il prologo del Rally Storico Città di Adria. Argenti-Amorosa (Porsche 911) al comando del Revival Città del Pane


Conclusa la prima giornata del 3° Rally Storico Città di Adria e del Revival Città del Pane dopo aver disputato tre delle dodici prove in programma. La prevista pioggia ha accolto gli equipaggi al passaggio sulla pedana in Piazza Garibaldi dopo aver lasciato l'autodromo alle 17e ha in parte condizionato anche lo svolgimento della prova di chiusura in autodromo.
Primo giro a “Rosapineta” con la firma di Adriano Lovisetto e Cristian Cracco che svettano con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A lasciando Giovanni Berton e Stefano Ferrarese a 2”2 con la Toyota Celica Gruppo A; terzi sono Matteo Luise e Fabrizio Handel che accusano oltre 20” a causa di problemi ai freni e per lo spegnimento del mezzo dopo un dritto. Rosapineta regala momenti di gloria anche a Luca Longhin e Omar Busatto che staccano il quinto assoluto con la Puegeot 205 Rallye Gruppo A, a Gianluigi Baghin e Martina Benetti sesti su Alfetta GTV Gruppo 2 e a Manuel Mettifogo e Mattia Franchin che stampano un notevole undicesimo assoluto con l'A112 Abarth. Buono anche l'inizio di Silvano Bolzoni e Alessio Bellan con la Peugeot 309 Gti primi tra le “2 litri” del 4° Raggruppamento. Si ripete la prova cittadina e Lovisetto replica lo scratch con Berton che lascia alcuni secondi per un dritto e conseguente retromarcia, ma mantiene la posizione con Luise che stacca il secondo tempo migliorando di mezzo minuto rispetto al giro precedente. Finotti e Doria viaggiano in quarta posizione con l'altra Delta Integrale mentre tocca a Mancin e Barison portare in alto la Peugeot 205 Rallye col quinto crono assoluto. Risalgono anche Rocca e Miari con la Opel Kadett GSI 16V dopo un inizio travagliato però è ancora Bolzoni a comandare la A-2000. Buono il 14° assoluto di Frigato e Roccato primi di 2-1150 con la Fiat 127 Sport. 
Pioggia e vento accolgono equipaggi e pubblico all'Adria International Raceway per la “Raceway”, prova di chiusura di giornata che vede lo scratch di Berton il quale ha la meglio su Lovisetto che chiude la prima frazione con 16” su Berton e 41”8 su Luise. Finotti è quarto nonostante un problema alla bobina e il veloce Mancin si conferma quinto assoluto con la 205 Rallye. Bolzon, sesto, comanda la classe su Rocca che risale in settima piazza davanti a Finati e Codotto su Fiat 124 Abarth, primi del 2° Raggruppamento. Longhin con la seconda 205 Rallye ha problemi con la frizione e scivola in nona posizione precedendo la Lancia Fulvia HF di Ferrari e Comellato che chiudono la top-ten. 
Disavventura per Baghin che si va ad impantanare sull'ultima curva della prova e scivola in classifica fino alla terzultima posizione. La vivace 2-1150 conferma la leadership di Mettifogo su A112 Abarth davanti a Frigato e Pantanella entrambi con le Fiat 127. Concludono la prima frazione ventotto delle trentatrè vetture partite.

Nel revival Città del Pane dopo le prime due prove di precisione è al comando la Porsche 911 di Mauro Argenti e Roberta Amorosa con tre penalità davanti a Paolo e Sergio Veronese su Alpine Renault staccati di altre tre e a Giordano Mozzi con Elisa Moscato che totalizzano sette penalità con l'Opel Kadett Gt/e.

venerdì 24 febbraio 2017

Retro Classic Stoccarda: ruote da sogno tricolori nella patria dell’automobile tedesca






> 24 FEB 2017 - Dopo il grande successo commerciale e di immagine conseguito al Rétromobile di Parigi, tutto è pronto al quartier generale di Ruote da Sogno per l’importantissimo appuntamento che si aprirà giovedì 2 marzo alle 11.00 a Stoccarda, con l’inaugurazione della 16esima edizione di Retro Classic. Si tratta del salone 
per le ruote classiche 
più importante della Germania, organizzato presso i quartieri fieristici della città considerata la patria dell’automobile tedesca, per la presenza di Mercedes-Benz, Porsche, Maybach-Motorenbau, Bosch e Mahle.

Per l’occasione Ruote da Sogno esporrà nella Hall C2, denominata “Passione Italiana” dedicata interamente ai motori e ai sapori italiani, grazie alla sapiente organizzazione dell’emiliano Mauro Battaglia. Allo stand 4, Ruote da Sogno proporrà 17 formidabili veicoli tutti italiani, prodotti tra il 1926 e il 2014, che rappresentano una sintesi di ciò che la nostra nazione ha saputo realizzare in campo meccanico.

Per le auto, nei 70 anni della Ferrari: una Dino 246 GT del 1970 e una FF del 2014, unica vettura del Cavallino rampante a trazione integrale. Le Alfa Romeo Montreal, Giulia Sprint GT Veloce del 1966 e Spider (Duetto) 1600cc del 1981. Tre Lancia che rappresentano il dominio della Casa di Torino nel Campionato del mondo Rally: la Delta HF 4WD del 1987, la Delta Integrale 8V del 1988 (soli 15.000 Km) e la Delta Integrale 16V del 1989 (10.000 Km di vita). Poi due Fiat, la Balilla Spider del 1936 e la Dino Spider 2400cc del 1970. Per finire un capolavoro come la Lamborghini Aventador Roadster del 2014.

Molto attese in Germania le moto italiane dell’atelier di Via Daniele da Torricella, primo operatore del settore in Europa. I visitatori potranno ammirare la Piaggio Vespa 98cc serie 0 telaio n.3, la più antica esistente al mondo, realizzata interamente a mano nel 1946 e perfettamente conservata. La Benelli 147 2 tempi del 1926, moto da competizione prodotta da Luigi Benelli in 5 esemplari. La Bianchi 500cc freccia azzurra del 1934 e due icone degli anni 70: MV Agusta 750 S del 1973, freno anteriore a tamburo e Laverda SFC del 1974 telaio grigio, velocità di punta 220 Km orari, prima moto veneta ad utilizzare il freno a disco anteriore.

Retro Classic aprirà giovedì 2 marzo dalle 11.00 alle 19.00. Dalle 18.30 alle 24.00 è in programma alla Hall 1 la Retro Night, serata talk show per stampa, Tv e appassionati con la presenza di personalità come Jochen Mass, Walter Rohrl, Ellen Lohr. Da venerdì 3 marzo a domenica 5 marzo i padiglioni rimarranno aperti dalle 9.00 alle 18.00.
In mostra 3.000 veicoli, attesi 90.000 visitatori e 800 giornalisti.

> Credits: Studio Bergonzini Comunicazione

AutoCorse - Rachele Somaschini, dopo i premi, pensa al 2017




Altri due trofei si aggiungono alla bacheca di Rachele Somaschini. La giovane campionessa milanese, dopo aver ricevuto dalle mani di Alex Zanardi il titolo conquistato nel MINI Challenge, ha ritirato a Bologna i trofei riservati ai campioni della “montagna”, proprio nel giorno del suo ventitreesimo compleanno. Le vittorie nel Campionato Italiano Velocità Montagna e nel Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord, in classe Racing Start Plus 1.6 Turbo sono state coronate dalla consegna delle coppe durante la cerimonia di premiazione organizzata da Aci Sport. Due riconoscimenti che chiudono un 2016 più che positivo per la pilota MINI che, però, è già focalizzata sulla stagione 2017.

Molte le novità per la nuova annata sportiva a partire dal team con il quale Rachele Somaschini scenderà in pista e sulle strade della montagna: RS Team. Una nuova struttura che potrà dare alla giovane campionessa meneghina tutto il sostegno, garantendo la massima professionalità. Anche nel 2017 #CorrerePerUnRespiro sarà l’hashtag che accompagnerà Rachele, testimonial della Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica in pista nel MINI Challenge, sulle salite del Campionato Italiano Velocità Montagna e sulle strade dei rally.

Rachele Somaschini: 
“Questo è sicuramente un bel regalo di compleanno. Un traguardo raggiunto che, però, mi sprona a fare ancora meglio. Nel 2016 sono riuscita a raggiungere i miei obiettivi, nonostante fosse il primo anno in pista. Ora l’asticella si alza e devo riuscire almeno a replicare i successi dello scorso anno. Sarà una stagione molto lunga che mi vedrà al via di due campionati e non vedo l’ora di ritornare al volante della mia MINI per essere competitiva sin dai primi chilometri. Anche nel 2017 avrò l’opportunità di far conoscere la Fibrosi Cistica e adottare un progetto grazie al sostegno dei tifosi e di tutti gli appassionati di motori che mi hanno conosciuto in pista, in salita e sulle strade dei rally”.

MOTORSPORT TECHNICAL SCHOOL: A SCUOLA DI RALLY E FOCUS DI APPROFONDIMENTO SUI MATERIALI COMPOSITI


Motorsport Technical School inaugura il suo ciclo di seminari e corsi di approfondimento per l’anno scolastico 2016/2017 dedicando un week end al mondo del rally, per una full immersion di formazione sul mondo delle vetture sportive da competizione, derivate da modelli stradali. 

Il seminario avrà luogo il 24 e 25 febbraio presso la sede della MTS, l’Autodromo Nazionale Monza.







Il programma prevede una sessione teorica con una panoramica sul mondo del rally e delle auto protagoniste di questa disciplina sportiva e approfondimenti sui team.
Come vuole la filosofia MTS, il seminario include una sessione pratica, durante la quale si lavorerà rigorosamente su vetture messe a disposizione da team nazionali e internazionali. 
Il seminario è rivolto a un massimo di 6 partecipanti. 

Un’occasione unica per i tanti appassionati che vogliono conoscere i segreti delle WRC e scoprire quello che c’è dietro il lavoro di un team.

MTS dedica inoltre un corso di approfondimento ai materiali composIti, una specializzazione particolarmente richiesta nell’ambito del motorport. 

Il seminario si terrà dal 3 al 7 aprile ed è rivolto ad un massimo di 6 allievi.

Gli argomenti trattati verteranno principalmente su:

TEORIA
  • Materiali, tipi di compositi,resine e relative caratteristiche chimico-fisiche
  • Utilizzo ed applicabilità al settore racing
  • Tecniche di impregnazione
  • Pre-peg, metodi di produzione in stampo chiuso ed aperto
  • Schiume e loro utilizzo/importanza
  • Parti riparabili nel box durante le fasi delle prove/gara (es,estrattori,sbeccature
  • parti aereodinamiche,splitter anteriori,fondo,ecc..)

PRATICA
  • Fasi di lavorazione
  • Uso delle differenti resine
  • Prove pratiche
  • Misurazioni e relativi metodi
  • Metodi di valutazione danni alle scocche
  • Metodi di assemblaggio
  • Disegno tecnico: alcune nozioni base e lettura
  • Metodi di diagnosi-diagnosi visiva-utilizzo ultrasuoni: prove ed esercitazioni pratiche
  • Riparabilità semplici componenti: esercitazioni simulando anche ciò che avviene nei box
  • Esercizio finale: dal disegno, ritagliare il tessuto e creare attraverso i vari passaggi un piccolo oggetto rifinito in materiale composito rinforzato in carbonio

Il seminario sarà tenuto in collaborazione con HP Composites leader nel settore dei compositi e avrà luogo presso la sede dell’azienda.

«Con l’inizio dell’anno scolastico - spiega Eugenia Capanna, fondatrice e direttrice della scuola – diamo il via anche aiseminari e corsi di approfondimento: in un settore in continua evoluzione come quello del motorsport, è necessario stare al passo con i tempi, attraverso aggiornamenti costanti per garantire ai ragazzi già iscritti alla scuola e a chi desidera specializzarsi su un particolare tema, una formazione completa e attuale”.

Paoli nell'Italian Spirit of Le Mans di Cetilar Villorba Corse



Dopo l'ammissione alla 24 Ore di Le Mans 2017 (17-18 giugno), Cetilar Villorba Corse aggiunge un ulteriore tassello dell'eccellenza italiana al proprio progetto sportivo "Italian Spirit of Le Mans" stringendo una partnership con Dino Paoli srl. La scuderia trevigiana che parteciperà alla corsa francese con Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi sul prototipo Dallara di classe LMP2 si è accordata con l'azienda emiliana leader mondiale delle attrezzature per i pit-stop e sarà l'unico team dell'endurance a vestire il ruolo di partner ufficiale. L'intesa fra la squadra diretta da Raimondo Amadio e Paoli srl unisce nomi e loghi di due eccellenze tecniche italiane e intende esaltarne il prestigio, l'alta tecnologia e l'italianità andando a consolidare quell'"Italian Spirit of Le Mans" che nel 2017 impegnerà Cetilar Villorba Corse sia alla 24 Ore sia in tutto il campionato European Le Mans Series.

Il team principal Amadio commenta: "Con grande orgoglio annunciamo questo accordo, ci sentiamo onorati di accogliere la Dino Paoli tra i nostri partner tecnici. L'azienda in se stessa e i suoi prodotti sono da sempre sinonimo di preminenza nel settore del motorsport e questo non può che impreziosire ulteriormente il nostro progetto tutto italiano verso Le Mans".

La Direzione Aziendale di Dino Paoli srl commenta: "Come azienda interamente italiana siamo entusiasti di mettere a disposizione la nostra pluriennale esperienza tecnica nel cambio gomme della 24 Ore di Le Mans per sostenere i risultati di questo importante progetto italiano di endurance".

Dal 1968 Dino Paoli Srl produce avvitatori pneumatici, pistole per le ruote e accessori. L'elevato standard qualitativo del prodotto offerto, la vocazione tecnologica innata e l'efficienza di un servizio impeccabile garantiscono la leadership nei settori motorsport, industria e automotive. L'azienda fornisce le categorie più prestigiose dell'automobilismo, dall'endurance (Le Mans, Mondiale Endurance, ELMS e serie americane) alla Formula 1, dalla IndyCar alla Nascar e a vari campionati GT.

La WinteRace festeggia il suo primo lustro

Nel 2017 la WinteRace spegne le sue prime cinque candeline e il bilancio di questi primi cinque anni è sicuramente in attivo. 
Gli equipaggi italiani, stranieri, femminili e "under40" sono in aumento. Sembra proprio che nessuno voglia perdersi una delle competizioni invernali più suggestive. 
Anche questa quinta edizione verrà ospitata da Cortina d'Ampezzo. La Super Classica ACI Sport, organizzata da Alte Sfere resta riservata a 80 vetture costruite entro il 1976 e si disputa dal 2 al 4 marzo.

Visto il successo dello scorso anno, è in programma anche quest'anno il “2nd Porsche WinteRace” dedicato ad un massimo di 30 vetture monomarca che verranno selezionate dall’organizzazione: le auto storiche (costruite dal 1977 al 1990) e quelle moderne (costruite dal 1991 ad oggi) partiranno in coda alla gara e avranno una loro classifica e premi dedicati.


Circa 400 chilometri tra tornanti, piste ghiacciate, paesini da fiaba e città glamour, questi i panorami, tutti italiani, che gli equipaggi attraverseranno nella due giorni di gara. La competizione, che si svolgerà in ore diurne, prevede 72 prove cronometrate suddivise in 60 con rilevamento a fotocellula e 4 prove di media al decimo di secondo con 12 rilevamenti. 
L’equipaggio che avrà ottenuto il miglior risultato sommando le penalità delle prove cronometrate e di media, verrà proclamato vincitore della WinteRace 2017 e riceverà un lingotto d’oro da 100 grammi dal valore di euro 3.500 messo in palio dal Main Sponsor della manifestazione: la private bank BSI.

Il nuovo sponsor, Girard-Perregaux, brand svizzero di Alta Orologeria, metterà in palio il prestigioso modello Competizione Stradale. 


La Manifestazione avrà inizio giovedì 2 Marzo con le verifiche tecniche e sportive presso il Grand Hotel Savoia, cui seguiranno il briefing del direttore di gara.
La gara partirà venerdì 3 Marzo da Corso Italia a Cortina. Dopo aver sormontato il suggestivo Passo Falzarego, le vetture proseguiranno verso Arabba, risaliranno sui tornanti del Pordoi, proseguiranno verso Canazei per poi arrivare a Moena, dove sosteranno per il pranzo. Nel pomeriggio si dirigeranno ad Alleghe, non prima però di aver oltrepassato il Passo San Pellegrino. Proseguiranno poi per Cortina dopo aver superato il passo Giau e aver disputato le prove sul circuito di Fiames.

Sabato 4 Marzo la competizione partirà sempre da Corso Italia, per dirigersi verso il Passo Tre Croci; le auto transiteranno dal circuito di Palus per risalire sul Passo San Antonio e, dopo il passaggio da Padola, risaliranno sul Passo Monte Croce dove ci sarà la pausa pranzo. San Candido e Dobbiaco accoglieranno le vetture che poi valicheranno il Passo Cimabanche, per rientrare a Cortina d’Ampezzo. 

- info su www.winterace.it

F1 / Presentazione Ferrari SF70-H: foto di Federico Basile

Fiorano, 24 Febbario 2017
Presentazione Ferrari SF70-H: foto di ©Federico Basile
riproduzione riservata - cliccare su una foto per aprire la galleria