domenica 7 luglio 2019

Campionato Italiano Velocità Montagna/ I primi verdetti della 69a Trento Bondone




La 7° gara di Campionato Italiano Velocità Montagna si rivela in tutto il suo fascino e la sua selettività con il i suoi 17,3 Km. 
In Racing Start Plus ha vinto Isidoro Alastra ma Giacomo Liuzzi balza in testa alla classifica tricolore. Alastra, il trapanese che vive a Vicenza e che alla sua seconda gara con la MINI John Cooper Works ha confermato il perfetto feeling con la vettura nei colori Sport e Comunicazione, mentre il pugliese della Fasano Corse ha preso il comando della classifica con la MINI della AC Racing, malgrado un forse eccessivo nervosismo lo abbia indotto a qualche imperfezione di troppo, oltre ad un rallentamento per bandiere gialle sul tracciato. Terzo il rallista milanese Roberto Mogentale in netta crescita con la JCW di Elite Motorsport. Sfortuna per Vito Tagliente fermato da una rottura.

Nuovo successo in Racing Start RSTB per Giovanni Angelini, tornato sul Bondone dopo 10 anni, perfettamente coadiuvato dalla MINI John Cooper Works curata da DP Racing, con l’ottima prestazione trentina, il fasanese della Egnathia Corse prende la vetta della classifica di gruppo. Secondo tempo per il sempre verde Mario tacchini, l’esperto bergamasco che ha usato la sua familiarità col tracciato. Sul podio tutto MINI anche l’altro pugliese marco Magdalone che ha preceduto il messinese Agostino Scaffidi. In RS con motore aspirato miglior tempo per Alessandro Leidi su Honda Civic Type-R, con il 2° tempo di gruppo Racing Start.

Successo in casa per Adolfo Bottura su Osella PA 9/90 BMW nella gara di campionato Europeo Autostoriche, il pilota di Rovereto ha realizzato il miglior tempo in assoluto ed ha vinto il 4° Raggruppamento.