sabato 13 aprile 2019

Campionato Italiano Rally Auto Storiche / "Lucky” al comando dopo la prima giornata del Sanremo Rally Storico

La prima giornata del Sanremo Rally Storico si chiude con “Lucky”-Pons su Lancia Delta Integrale 16v di 4° Raggruppamento in prima posizione. I campioni in carica si confermano come la coppia da battere, conducendo una gara in testa dall’inizio sino al termine di questa frazione iniziale. Le 6 prove del venerdì hanno confermato “Lucky”, vincitore di 3 speciali, come il migliore tra i protagonisti del Campionato Italiano Rally Auto Storiche nonostante una scelta errata di pneumatici per l’ultima speciale del giro. 
Alle sue spalle ottimo avvio per Lucio Da Zanche, affiancato da Daniele De Luis, sulla nuova Porsche 911 SC. Il vincitore dell’ultima edizione del Sanremo, a +15.5’’ dalla vetta, ha mostrato subito un buon passo pur mantenendo sempre la stessa mescola intermedia di gomme durante la giornata. Da Zanche ha quindi segnato il miglior tempo all’ultimo cronometro. Terzo assoluto a +1’14.5 Totò Riolo con Gianfranco Rappa sulla Subaru Legacy. Il siciliano ha subito la scelta sbagliata di pneumatici. Piuttosto sfortunato invece l’ultimo passaggio sulla “San Romolo” per Riolo, con il mozzo dell’anteriore sinistra che si rompe facendogli perdere ben 28’’ sull’ultima speciale.

Prestazione costante per Davide Negri, ora quarto assoluto e primo di 2° Raggruppamento sulla Porsche 911 RS dopo il sorpasso sull’ultima piesse ai danni di Marco Bertinotti su stessa vettura. In crescita anche la prestazione del giovane siciliano Angelo Lombardo, che dimostra un’ottima confidenza nei tratti in discesa sulla “San Romolo” piazzandosi attualmente sulla Porsche 911 SC sesto assoluto e in testa al 3° Raggruppamento. Paga alcune imprecisioni nella guida sulle piesse serali Enrico Volpato, ora settimo ma per lunghi tratti il migliore di raggruppamento sulla Ford Escort MKII prima del sorpasso di Lombardo. Si diverte come 40 anni fa l’icona del Rallye Sanremo Tony Fassina con la leggendaria Lancia Stratos, in piena top ten in ottava posizione assoluta. Rallentati dalla scelta dei penumatici anche Roberto Rimoldi (Porsche SC 3000) e Dino Vicario (Ford Escort RS) rispettivamente nono e undicesimo. Completa la top ten Nicola Patuzzo su Toyota Celica. Volge sempre più a favore di Marco Dell’Acqua-Alberto Galli, Porsche 911 S, la classifica del 1° Raggruppamento, nel quale hanno allungato nei confronti della vettura gemella di Nello Parisi-Giuseppe D’Angelo, segnando il miglior tempo di categoria in tutte le prove speciali in notturna, andando al riposo con 1’30” di vantaggio.

Gara quantomai tormentata per Elia Bossalini e Harshana Ratnayake. Il piacentino combatte per tutta la gara con l’assetto della sua 911 SCRS, poi nel secondo passaggio sulla “Bignone”deve fare i conti con dei problemi elettrici che lo mettono k.o. costringendolo definitivamente al ritiro prima della PS6.

I tempi completi su www.ficr.it