sabato 5 ottobre 2019

Regolarità/ Coppa Città di Recoaro: Scapin e Coan i due vincitori. Progetto M.I.T.E. domina tra le scuderie


Va in archivio anche la prima edizione della Coppa Città di Recoaro Terme, gara di regolarità turistica per auto storiche e moderne, che si è svolta sabato 21 settembre scorso nella località termale vicentina.
Organizzata dal Rally Club Team, la manifestazione ha visto alla partenza una cinquantina d'equipaggi, parte dei quali in lizza anche per il Trofeo Tre Regioni Regolarità Classica, essendo questa la gara di chiusura della Serie organizzata sempre dal sodalizio condotto da Renzo De Tomasi.

Al termine delle diciassette prove di precisione, ad aggiudicarsi la gara delle auto storiche sono stati "gli inossidabili" Enzo Scapin ed Ivan Morandi con una Volkswagen Golf Gti nei colori del Rally Club Team, i quali hanno avuto la meglio su Gianluca e Filippo Zago su Fiat 128, più precisi di cinque centesimi rispetto a Giacomo Turri e Luca Taesi, anch'essi su Fiat 128. Fuori dal podio per due sole penalità, Aldo Candeo e Giorgio Masiero sono quarti con l'Autobianchi A112 Abarth, stessa vettura utilizzata da Marcello Balloni e Giancarlo Catarsi, quinti al traguardo. Monica Cadan e Michela Menesello su Fiat Uno si aggiudicano la classifica femminile mentre il Progetto M.I.T.E. festeggia un nuovo successo tra le scuderie.

Pronostico rispettato nella gara riservata alle auto post 1990 con un nuovo successo firmato da Enrico Coan e Gianluca Turchet, di nuovo in gara con la Renault Clio Williams dopo le "fatiche" organizzative in occasione dell'Historic Nordest,  che è stato il precedente impegno del Tre Regioni; il duo della PN Corse ha regolato la Fiat 500 Abarth di Ivano Ceci e Barbara Botti e la BMW 320 Xd di Jacopo Scoscini ed Edoardo Cipriani: Fuori dal podio per sette penalità, Diego Verza e Michela Cestari su Volkswagen Polo e la top five viene completata da Andrea Nonnato solitario su Subaru Impreza. Bis del Progetto M.I.T.E. tra le scuderie.

Foto di Videofotomax