mercoledì 27 giugno 2018

Scuderia Palladio Historic pronta per Trento-Bondone e Vernasca Silver Flag


> 27 giugno 2018 – Riparte dopo una lunga pausa l'attività agonistica della Scuderia Palladio Historic che si prepara ad affrontare sabato 30 giugno e domenica 1 luglio, la cronoscalata "Trento - Bondone" con tre vetture. Alla classica trentina valevole per il Campionato Europeo, saranno al via due BMW M3 Gruppo A e un'Alfa Romeo Alfasud Ti Gruppo 2; alla guida delle due bavaresi ci saranno Maurizio Visintainer che torna in gara dopo il Valsugana Historic Rally e Stefano Fortuna per il quale, invece, si tratta dell'esordio stagionale. A Trento, ritorno alle salite per Romeo De Rossi, che lasciata la Citroen Visa, ritrova la tradizionale Alfasud.

Di rilievo anche un appuntamento al quale la Scuderia Palladio Historic sarà presente per la prima volta: la Vernasca Silver Flag, evento non competitivo che rievoca la famosa cronoscalata piacentina, ammettendo un lotto selezionato di vetture da competizione dagli albori dell'automobilismo agli anni '70. E tra queste, col numero 92 sarà al via la Opel GT 1.9 di Mauro Argenti (nella foto): un'auto da corsa che ha partecipato al Giro d’Italia automobilistico del 1973 e del 1974, oltre che ad altre gare in salita e in circuito dell’epoca. La vettura non è mai stata restaurata e conserva ancora tutte le caratteristiche di allora. Al posto di guida ci sarà il papà di Mauro, Luigi Argenti che vanta un passato di pilota trasmettendo la passione al figlio. E il numero assegnato non è casuale: il signor Luigi è infatti nel suo novantaduesimo anno di vita.

Nel frattempo è andata in archivio la partecipazione alla gara di regolarità classica "Coppa dei Castelli" svoltasi a Montecchio Maggiore il 17 giugno scorso; la classifica finale ha visto Maurizio Zaupa e Flavio Finato venticinquesimi con la Talbot Sunbeam TI, Armando e Giada Tadiello trentesimi su A112 Abarth, Guido Marchetto e Raffaele Gugole trentaduesimi su BMW M3, Giuliano Ongaro e Claudio Bertoldo trentaquattresimi con la Peugeot 205 Rallye, Giuseppe Ongaro e Viorica Buca, trentasettesimi con la Mercedes 190 E 2.3