domenica 10 giugno 2018

International GT Open - A Spa solo una penalità allontana Di Folco (Lamborghini Huracán GT3) dal podio della Pro-Am


> 10.06.2018 - "Dobbiamo trovare ancora il ritmo giusto, ma credo che siamo ormai sulla strada buona". Alberto Di Folco in poche parole traccia il bilancio di un intero weekend che a Spa, nel terzo appuntamento dell'International GT Open, senza una serie di inconvenienti avrebbe potuto consegnargli ieri il primo podio assoluto e oggi quello della PRO-AM.
In Gara 1 a rovinare i piani del pilota romano e del suo compagno Stefano Costantini è stato un problema nei pit stop con l'apertura dello sportello della loro Lamborghini Huracán GT3, conseguenza di un contatto in cui proprio Di Folco, autore di un eccellente ottavo crono nella prima sessione di qualifica, era rimasto senza colpe coinvolto nel suo primo "stint".
Il risultato è stato quello di perdere ai box oltre 30 secondi in più del necessario, con Costantini che alla fine ha concluso 14° assoluto e quinto di classe.

Oggi, in Gara 2, lo stesso Costantini si è avviato da metà schieramento, lasciando la vettura a Di Folco mentre si trovava sesto della PRO-AM. A questo punto il giovane pilota romano è risalito di altre tre posizioni. Peccato che un piccolo contatto con una Mercedes con cui era in lotta, sia stato per i commissari motivo di una penalizzazione di cinque secondi, sufficiente per estromettere dal podio l'equipaggio del team Target Racing.

"Non credo di avere commesso una manovra irregolare - ha commentato Di Folco - Comunque l'appuntamento con il podio sono sicuro che sia soltanto rinviato”.

La prossima tappa dell'International GT Open si disputerà il 7 e 8 luglio a Budapest, sul circuito dell'Hungaroring.

- photo credits: Foto Speedy