domenica 13 maggio 2018

GT Tricolore al Paul Ricard: i leader Baruch-Tréluyer (Audi R8 LMS) traditi da una gomma a 2 giri dalla fine


La pista bagnata ha assicurato a lungo all'Audi R8 LMS la prima posizione nella seconda corsa del GT tricolore al Paul Ricard, ma la pista che si asciugava le ha tolto la vittoria a due giri dalla fine, quando la gomma posteriore sinistra ha ceduto togliendo il secondo centro stagionale a Bar Baruch in quel momento al comando con oltre 6" di vantaggio sulla Lamborghini poi vincitrice con Giacomo Barri ed Andrea Palma.

Sulla pista di casa il suo compagno di colori Benoit Tréluyer, al rientro sulla R8 LMS, aveva preso il via dalla prima fila; l'Audi e la Lamborghini partita in pole con Daniel Zampieri e Giacomo Altoè erano costrette a seguire per due giri la safety-car, poiché al contrario di oggi nei due giorni precedenti il meteo non aveva fatto i capricci e si era sempre girato sull'asciutto. Il francese dell'Audi ha pressato il leader Zampieri a lungo e dopo sette giri ha scavalcato la Lamborghini ampliando poi il margine a circa 4" prima di cedere il volante a Baruch.

Il ventiduenne israeliano ha ripreso la pista davanti alla Huracan poi vincitrice con 12" di margine e non ha dato mai l'impressione di voler strafare, lasciandola anzi gradualmente avvicinare. Purtroppo a due passaggi dalla conclusione la gomma ha bloccato la sua rincorsa al primo posto in campionato, e coi punti del sesto posto finale Baruch invece di scavalcare i leader Giancarlo Fisichella e Stefano Gai come pareva alla sua portata scivola al sesto posto nella graduatoria provvisoria, a undici punti dal vertice.

> Credits: Ufficio Stampa Audi Sport Italia