domenica 8 aprile 2018

Al LessiniaSport Giordano Mozzi porta al successo anche il Progetto M.I.T.E. Terzo posto assoluto e vittoria di Divisione per Maurizio Senna, protagonista di una bella rimonta


> 7 aprile 2018 – Giordano Mozzi e Oscar Savoldelli su Opel Kadett GTE del Progetto M.I.T.E hanno vinto l'8° LessiniaSport. Il pilota mantovano ha conquistato la terza vittoria nella manifestazione organizzata dal Rally Club Valpantena con base a Bosco Chiesanuova, in Lessinia. La vittoria di Mozzi, arricchita dal successo in 8a Divisione, consente per la prima volta a Progetto M.I.T.E., dopo anni di tentativi, di salire sul gradino più alto del podio della prestigiosa manifestazione veronese, valida come prima prova del Trofeo Tre Regioni 2018.

Mozzi-Savoldelli
Decisiva per il risultato finale la doppia ripetizione della PCT “Valdiporro”, che nella serata di ieri ha indotto in errore numerosi concorrenti alzando le medie di penalità. Come conferma il confronto con il risultato dell'anno scorso con Maurizio Senna vincitore con 28 penalità totali, mentre Mozzi ha vinto quest'anno con 47 penalità totali. 

«Siamo davvero molto soddisfatti» ha detto il presidente del Comitato Organizzatore, Roberto “Bob” Brunelli, «questa è stata un'edizione molto particolare del LessiniaSport, che ha aperto di fatto la stagione delle regolarità sport e ha dovuto recepire per prima le nuove normative, compresa quella del tracking GPS. Dobbiamo ringraziare le amministrazioni comunali, in modo particolare quella di Bosco Chiesanuova che ha permesso lo spettacolo serale a Valdiporro, la partenza e l'arrivo, assieme ai tanti volontari e a tutto lo staff che hanno lavorato con dedizione per realizzare un altro stupendo weekend di sport e aggregazione intorno alle auto storiche da rally. Questo è il risultato che ci da più soddisfazione». 

Al secondo posto, dopo essere stati a lungo al comando della classifica, Andrea Giacoppo e Nicolò Marin (Lancia Fulvia HF/Team Bassano) che sono primi in 5a Divisione. Soltanto tre le penalità di distacco dai vincitori.

Maurizio Senna in un'immagine di repertorio
Completano il podio con sei penalità di ritardo, e con primo posto in 6a divisione, Maurizio Senna e la navigatrice veronese Francesca Zanchi. Il pilota di Sant'Angelo Lodigiano sulla BMW 2002 TII della Scuderia Palladio Historic ha patito le 13 penalità accusate sulla PCT1, ma è stato protagonista oggi di una gara straordinaria che gli ha consentito di concludere alla grande sul terzo posto assoluto.

Quarti i vincitori del 2016 Mauro Argenti e Roberta Amorosa (Porsche 911 S/Scuderia Palladio Historic) staccati di 13 penalità. Quinti assoluti a 22 penalità e ancora una volta primi tra i veronesi, i portacolori della neonata scuderia A.C. Verona Historic Daniele Carcereri e Alessandro Maresca su Opel Kadett GSI.

"Una gara bellissima con una grande rimonta che ci ha portato a sfiorare la vittoria. - il commento di Maurizio Senna - Nelle prime due prove di ieri sera ho accumulato 26 penalità, oggi in 9 prove le penalità sono state 34! Ieri all'inizio ho dovuto fare i conti anche con un problema tecnico ma sono soddisfatto della gara. Senza sbavature anche il comportamento della mia nuova navigatrice, Francesca Zanchi".

- Credit: Ufficio Stampa Rally Club Valpantena